NEWS

Volkswagen Golf 8: in produzione da luglio 2019

23 gennaio 2018

L’ottava edizione sarà nelle concessionarie entro la fine del 2019, come ha annunciato la Volkswagen dopo un incontro con i fornitori.

Volkswagen Golf 8: in produzione da luglio 2019

I FORNITORI A RACCOLTA - L’attuale Volkswagen Golf è stata aggiornata per l’ultima volta a fine 2016, quando sono cambiati i fari anteriori e altri piccoli dettagli all’esterno, ma il costruttore tedesco sta programmando con cura l’arrivo della nuova generazione (attesa alla fine del prossimo anno) e ha già fissato la data per l’inizio dei lavori nello stabilimento tedesco di Wolfsburg: la produzione dell'ottava serie della berlina compatta inizierà nel inizio luglio 2019, ovvero fra 75 settimane rispetto da oggi. Lo ha annunciato Ralf Brandsatte (nella foto), che cura per la Volkswagen i rapporti con i fornitori, le aziende che producono i componenti di cui il costruttore si avvale per l’auto di produzione. I loro rappresentanti sono stati invitati nella fabbrica di Wolfsburg pochi giorni fa per ricevere gli ultimi aggiornamenti sul modello, il più venduto della Volkswagen e il terzo più venduto al mondo nel 2017.

PIÙ LEGGERA E IBRIDA - Brandsatte ha ricordato ai presenti che l’ottava edizione della Volkswagen Golf sarà il modello più importante della Volkswagen per il 2019 insieme alle elettriche denominate ID, modelli a batterie dotati di una meccanica dedicata e specifica e non ripresa da automobili già in vendita. Nell’occasione è stata mostrata una prima immagine parziale della Golf 2019, che sembra avere una sagoma laterale simile all’edizione odierna. Nonostante ciò le due macchine saranno molto diverse l’una dall’altra: stando alle indiscrezioni la base costruttiva MQB verrà migliorata e alleggerita rispetto a quella odierna (con una riduzione di peso di circa 50 kg), ci saranno i nuovi motori 1.5 a benzina e diesel e non mancherà l’ibrido “leggero”, collegato cioè ad un impianto elettrico supplementare a 48 volt e non a pesanti batterie. Anche la sportiva Golf GTI potrebbe essere dotata di un piccolo motore elettrico per migliorare le prestazioni.

Aggiungi un commento
Ritratto di tramsi
23 gennaio 2018 - 17:56
Mi piace l'idea dell'ibrido leggero: poco costoso, recupera parte dell'energia altrimenti inutilmente persa in frenata, migliora leggermente le prestazioni e riduce leggermente i consumi. Meglio di nulla.
Ritratto di grande_punto
23 gennaio 2018 - 18:43
4
E speriamo che un po' di originalità la mettano... e che non sia una polo ingrandita!
Ritratto di Mattia Bertero
23 gennaio 2018 - 18:50
2
Ci avevano già provato con la Golf quinta serie, rendendo le linee più morbide tagliando di netto con la generazione precedente. Risultato? E' stata la serie della Golf che ha venduto di meno. Al cliente Volkswagen piacciono le linee tese di adesso e le vendite lo confermano.
Ritratto di BARRACUDA74
23 gennaio 2018 - 19:30
A me invece piacerebbe vedere un' auto totalmente nuova, che niente ha da spartire con le serie precedenti, ma sappiamo benissimo che non succedera'. Poi ovviamente ci sono i SOLITI che criticano vag per partito preso, che se la fa uguale criticano, e se fa qualcosa di originale dicono che non rispetta la tradizione... che tristezza sta gente!!!
Ritratto di grande_punto
23 gennaio 2018 - 21:05
4
Barracuda concordo con tutto. Però volevo aggiungere una cosa: io di vag critico solo la linea, sempre uguale e anonima, a parte qualche modello. Ma se facessero qualcosa di diverso dal solito, io non mi lamenterei affatto, anzi!
Ritratto di Davelosthighway
27 gennaio 2018 - 14:36
Si può parlare di linea design quanto si vuole perché aspetti soggettivi...Guardando gli aspetti oggettivi in riferimento alla più recente storia delle auto volkswagen, ricordiamo che oltre alle recenti belle copertine dei crash test dedicate alla vw e alle lodi dei giornalai ricordiamo bene che oltre ai diesel illegali,ci sono le auto a metano TGI con bombole arrugginite con conseguente blocco in Germania ,alcune auto TGI (anche audi) con bombole in composito le cui prescrizioni di riqualifica non rispettano analisi dei rischi dovuti al naturale invecchiamento dei materiali con clienti italiani in balia di costi sconosciuti. Ah già vw é sempre quella che guarda il presente.Ora e adesso. Con L' ibrido?sempre un altra tecnologia in casa vw. Per la legge dei grandi numeri magari questa la azzecca....forza e coraggio!
Ritratto di tramsi
23 gennaio 2018 - 21:35
Analogamente, tu sei per partito preso contro i motori a gasolio (a prescindere che si tratti di un monocilindrico o di un V8) e per i motori a benzina (incluso il 1.2 della Panda), contro qualsiasi cambio automatico (anche se cambia in 150 millesimi di secondo!) e per il manuale, anche quello di un trattore. Così, per partito preso. Quindi, chi ti legge, potrebbe analogamente pensare: "Che tristezza!".
Ritratto di BARRACUDA74
24 gennaio 2018 - 12:44
Vede gentile utente, io MAI mi permetterei di dire che un cambio automatico fa schifo, o che un motore a gasolio fa schifo, o che un determinato modello di auto fa schifo... io esprimo solo il mio PERSONALE pensiero e i miei gusti. E non credo ci sia niente di sbagliato, se uno ama una determinata caratteristica rispetto ad un' altro, non ci vedo niente di male. A me i motori a gasolio non piacciono, come non mi piacciono gli automatici... e' forse reato? Saro' libero di avere i miei gusti? Ma rispetto chi li ama e chi li compra, ci mancherebbe,.,..... e rispetto sempre le opinioni altrui, anche se spesso non le condivido... A DIFFERENZA DI MOLTI UTENTI. Cordiali Saluti.
Ritratto di tramsi
24 gennaio 2018 - 13:56
Nessuno (o, quantomeno, io) condanna le tue preferenze, così come "non devi chiedermi il permesso" per preferire una cosa a un'altra, come hai scritto in un post giorni addietro, perché non mi pare una risposta cordiale. Al di là di ciò - tutto sommato irrilevante - io interpreto il senso del blog come un luogo dove confrontarsi con gli altri, senza avere la pretesa di far cambiare idea (ciò può anche accadere, come anche viceversa, laddove le argomentazioni siano valide e condivise). Quindi, mi sono espresso in merito ai diesel e ai cambi automatici motivando il perché punto per punto, proprio perché non animato dal "partito preso". Mi spiego meglio: i diesel non sono tutti uguali (variano dal monocilindrico delle microcar al V8 della Bentley, lo stesso che, provato da Quattroruote sulla Panamera, ai tester è piaciuto molto di più rispetto al V8 a benzina. Questo è l'esempio di come un motore vada valutato di volta in volta, evitando illogici preconcetti), i benzina variano dal 1.2 Fire della Panda al V12 della 812, i cambi automatici variano dal robotizzato della Aygo (buono in città ma decisamente lento) a quelli che sparano mitragliate in 150 millisecondi (adattandosi al setup di volta in volta scelto, diventando addirittura morbidissimi, se lo si vuole), i cambi manuali variano da quello della Typer R a quelli dei trattori. Quindi, io credo che un bel confronto passi per la valutazione di QUALE motore a benzina in alternativa a QUALE motore diesel, di QUALE cambio automatico in alternativa di QUALE cambio manuale, etc. Viceversa e senza il supporto di motivazione alcuna, un'affermazione diventa un partito preso di scarso interesse pubblico. Tutto qui. Cordiali saluti.
Ritratto di BARRACUDA74
24 gennaio 2018 - 15:57
E poi mi permetta un' aggiunta.... Se NOSTRO SIGNORE, non avesse voluto che usassimo la frizione, non ci avrebbe fatto il piede sinistro.-
Pagine