NEWS

Ma la Volkswagen ha bisogno di una nuova Phaeton?

29 gennaio 2015

La domanda è lecita se pensiamo che l'attuale generazione non ha mai venduto in numero sufficiente a ripagare dell'investimento.

Ma la Volkswagen ha bisogno di una nuova Phaeton?
CONFERMA AMBIZIOSA - Pur senza fornire dettagli sul progetto, la casa di Wolfsburg ha confermato che sta sviluppando una seconda generazione dell'ammiraglia Volkswagen Phaeton. Secondo l’agenzia Reuter, che ha riportato fonti interne alla Volkswagen, il nuovo modello è progettato per fare concorrenza alla Mercedes S e nella gamma ci sarà anche una versione ibrida plug-in. Il suo lancio commerciale non sarebbe stato ancora definito con precisione, ma dovrebbe avvenire tra il 2017 e il 2018.
 
CONTRADDIZIONI - La notizia ha innescato una serie di considerazioni sull'opportunità o meno di investire tanto in un'ammiraglia con marchio Volkswagen. Ciò perché il progetto Phaeton oltre a essere molto costoso, non si è mai dimostrato un successo e appare antieconomico riproporlo quando si è impegnati in una strategia di contenimento dei costi. Per il 2017 la Volkswagen si è infatti data l’obiettivo di risparmiare almeno 5 miliardi di euro all’anno, il che significa rinunciare ai modelli che non fanno guadagnare. Ma la Phaeton, a quanto pare, sopravvivrà nonostante sia stata giudicata una delle tre vetture meno profittevoli dei tempi moderni, con una perdita per la casa di circa 28 mila euro per ogni esemplare venduto dal 2002 al 2012. 
 

La Phaeton risale al 2002 ed è stata ristilizzata nel 2010.
 
COSTI ALTI, VENDITE BASSE - I costi di progettazione e sviluppo del modello (compresa la celebre “fabbrica di vetro” di Dresda realizzata appositamente per produrre la Phaeton) sono infatti stati di un miliardo di euro. E questa realtà produttiva si accompagna con vendite sempre molto al di sotto delle 20 mila unità annue preventivate. La Volkswagen non fornisce dati di vendita per la Phaeton, ma quelli di produzione nel 2013 (ultimi dati disponibili) non sono andati al di là di 5.812 esemplari. 
 
MODELLO VETRINA DELLA CASA - Va detto che da parte della Volkswagen oltre alla conferma dell’esistenza del nuovo programma Phaeton, c’è stato il rifiuto di commentare tutte le stime, valutazioni e commenti su costi e perdite della prima edizione del modello. Secondo Automotive News la casa si è limitata a sottolineare come la Phaeton sia stata e sia una buona testimonianza dello stato dell’arte delle capacità Volkswagen. Insomma, la Phaeton servirebbe perché fa immagine per tutto il resto della gamma. 
 

Qui sopra l'impressionante "fabbrica trasparente" di Dresda dedicata alla Phaeton.
 
RISCHI DI VARIO TIPO - Lo stesso ragionamento lo si era potuto trovare alla base della risposta data al salone di Detroit dal responsabile della Volkswagen Usa, Michael Horn, a chi gli domandava quanti esemplari di Phaeton pensava di poter vendere negli Stati Uniti. «È una domanda rischiosa, perché la valenza del modello è nell’immagine, non nei numeri di vendita». E non è mancato chi ha sottolineato che il termine rischioso era calzante in vari modi: non solo perché rischia di essere fuorviante, ma anche perché nel 2004 il capo dell’Audi America venne costretto alle dimissioni per aver criticato il progetto Phaeton e Ferdinand Piech, sorta di padre-padrone del gruppo Volkswagen, che la Phateon volle. E a quanto pare Piech la Phaeton continua a volerla ancora oggi.
Volkswagen Phaeton
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
18
20
13
14
39
VOTO MEDIO
2,7
2.653845
104


Aggiungi un commento
Ritratto di PopArt
29 gennaio 2015 - 14:49
Ma come può fare concorrenza alla Classe S un'auto con un marchio così "popolare"? Ma non bastano le varie Audi e Bentley al gruppo VW?
Ritratto di luigi sanna
22 febbraio 2015 - 18:36
5
...Infatti la risposta dovrebbe essere, perchè farla. L'investimento fatto, non si è ripagato, figuriamoci farci del profitto. Tutto è nato quando Mercedes e BMW, sono "scese" nel segmento GOLF, ma è stato un'errore. Io ad esempio prenderei l'A8, nettamente migliore. Il fatto che pensano ad un nuovo modello, è allucinante, ma visto i soldi buttati nel progetto Bugatti, anche quello un "buco" pazzesco, perseverano...... Evidentemente se lo possono permettere....
Ritratto di Gino2010
29 gennaio 2015 - 15:05
no.c'è audi per "queste cose".Che ha costruito negli anni un blasone che non ha nulla da invidiare a quello di bmw e mb.Non capisco questa scelta di VW.Servirebbero informazioni riservate per capire.Potrebbe essere dovuto ad un calo delle vendite della stessa,ma non basta a giustificare tale scelta.
Ritratto di Sepp0
29 gennaio 2015 - 15:27
di Phaeton e Touareg dovrebbe far capire a VW che c'è un limite oltre il quale persino VW è considerata troppo cara da chi ha i soldi.
Ritratto di Mattia Bertero
29 gennaio 2015 - 15:33
3
Questo insuccesso fa capire come una marchio popolare non possa osare troppo a fare auto tipiche delle case Premium. Condivido appieno il commento di Gino2010. BMW, Mercedes e la stessa Audi hanno un nome e vendono questa tipologia di macchine per appunto il nome che si sono costruite nel tempo. Volkswagen può vendere semplicemente con il nome (anche se naturalmente non è la sola ragione per cui vende bene le macchine) le varie Polo, Golf, Passat e Maggiolino e basta, le altre macchine del gruppo si devono guadagnare le vendite anche con le caratteristiche del mezzo presentato.
Ritratto di Giuss
29 gennaio 2015 - 15:38
Già l'ultima Passat è molto sovrapponibile alla A4,ma questa ha una sua storia di successi, quindi non ha senso salire ancora di gamma anche perchè sono già 3 i marchi tedeschi su quella fascia di prezzo. Nessuno noterà l'assenza di una Pheaton nel listino VW.
Ritratto di Ivan92
29 gennaio 2015 - 15:45
6
È stata un auto stupenda estremamente di lusso ma con il logo sbagliato sul cofano, l'Audi A8 ai tempi è stata la "gemella diversa" ed ha avuto molto successo, e sopratutto la Bentley Continental era un auto con parti di Phaeton da tutte le parti, ma con il marchio Bentley ha avuto un successo grandissimo ed era desiderio di tutte le persone benestanti. Perciò difficilmente potrebbe avere successo una nuova Phaeton, piuttosto un auto leggermente al di sopra della Passat potrebbe essere interessante. Mentre per una futura Phaeton basta farla fare a Bentley o Porsche e avrà successo. Però c'è da dire che l'insuccesso della Phaeton permette ora alle persone normali di avere a prezzi da utilitaria un ammiraglia con i fiocchi e motore W12 che 10 anni fa costava ben oltre 100'000 euro, ed essendo un auto molto rara con l'allestimento giusto fa ancora scena.
Ritratto di osmica
29 gennaio 2015 - 16:27
Ma, seppur la compri al prezzo di una utilitaria, dopo affitti la casa per pagare l'assicurazione, bollo e benzina. E al primo problema (i W12 hanno piu' problemi dei piu' "banali" V8) vendi un rene...
Ritratto di Ivan92
29 gennaio 2015 - 17:02
6
Concordo, ma io intendevo che si trovano al prezzo di un utilitaria non che possano fare da alternativa ad un utilitaria :) In quanto a tutte le disgrazie che ci si subisce quando su certe auto hai la sfortuna di avere problemi sono proprio d'accordo con te.
Ritratto di osmica
30 gennaio 2015 - 12:16
Il mio intervento era ironico. Cmq, per 10.000€ e anche meno trovi le Phaeton (ed altre vetture simili) molto interessanti. Non serve prendere il 6.0, ma un 3.2 v6 a benzina. Beve, ma se non fai molti km va bene. Le trovi a prezzi "bassi", in ottime condizioni e con pochi km (anche meno di 100.000). I costi di gestione sono alti, ma in linea con un'altra vettura con la medesima motorizzazione. Magari spendi qualcosa in piu' nella manutenzione, ma compensi con la minor svalutazione.
Pagine