NEWS

La Volkswagen rivede la sua struttura di lavoro

21 gennaio 2016

I modelli saranno distribuiti in quattro aree, a capo di ciascuna delle quali vi sarà un solo manager.

La Volkswagen rivede la sua struttura di lavoro
NUOVA PELLE - La Volkswagen intende riorganizzare il procedimento finora seguito per sviluppare le automobili di prossima introduzione, scegliendo così una metodologia di lavoro più snella e affidando la responsabilità di tutte le funzioni ad un solo dirigente per area. La notizia è stata confermata in forma ufficiale. Va contestualizzata nell’ambito delle trasformazioni che la Volkswagen ha recentemente deciso di mettere in pratica, nel tentativo di aumentare l’efficienza produttiva e di uniformarsi per tempo ad eventuali cambiamenti del mercato: in tal modo la Volkswagen spera di accrescere i propri margini di guadagno e di rimanere competitiva nei confronti della concorrenza.
 
MAGGIOR COOPERAZIONE - Questo passaggio, secondo la casa di Wolfsburg, rappresenta un elemento fondamentale nella strategia denominata Nuova Volkswagen, introdotta dopo lo scoppio del Dieselgate e la successiva ristrutturazione dei vertici aziendali. Le responsabilità per lo sviluppo di un nuovo modello erano finora affidate ai vari gruppi di lavoro, con problemi di efficienza e coordinamento. Il nuovo sistema, invece, raggruppa sotto il controllo di un solo dirigente per area gli oneri relativi alla tecnologia, alla qualità, ai costi ed alla scadenze temporali. Il nuovo amministratore delegato, Herbert Diess, spera in tal modo di favorire la cooperazione fra gruppi di lavoro ed abbattere quel meccanismo a compartimenti stagni che molto spesso caratterizza le grosse aziende.
 
QUATTRO AREE - Da inizio 2016 la Volkswagen è suddivisa in quattro macroaree. La prima sarà capitanata dal 59enne Klaus-Gerhard Wolpert ed avrà la responsabilità di tutti i veicoli piccoli, ovvero le automobili prettamente da città (up!, Polo) e le suv di taglia più contenuta. La seconda area verrà gestita dal 52enne Karlheinz Hell e si occuperà delle vetture compatte per le famiglie, come ad esempio la Golf o la suv Tiguan. Il 45enne Elmar-Marius Licharz sarà a capo dell’area riservata a tutti i modelli più grandi come la berlina Passat, la monovolume Sharan e la suv Touareg. La quarta sezione si occuperà invece di automobili a batterie: ad oggi vi sono a listino soltanto le e-up! ed e-Golf, ma in futuro arriverà anche un modello ispirato al prototipo Budd-e. La responsabilità di quest’area è affidata al 41enne Christian Senger.




Aggiungi un commento
Ritratto di Porsche
21 gennaio 2016 - 11:59
Questa è una riorganizzazione che vale solo per il marchio Vw. Il costo del personale resta troppo elevato, e sul quartier generale gravano troppi costi.
Ritratto di Helio
21 gennaio 2016 - 12:49
Ho la vaga impressione che i prossimi n. articoli di AV riguarderanno: gli intenti riorganizzativi in casa Seat, idem per Skoda, idem per Porsche, idem per Lamborghini, idem per Ducati....
Ritratto di hulk74
21 gennaio 2016 - 13:18
ECCHISSENEFREGA! Voglio vedere la nuova 718, la chiron, ecc... Non me ne frega niente della suddivisione dei compiti del management
Ritratto di Porsche
21 gennaio 2016 - 13:23
chiron ?
Ritratto di hulk74
21 gennaio 2016 - 14:14
La bugatti che presenteranno a Ginevra
Ritratto di Angi0203
23 gennaio 2016 - 18:45
assertion di insuperabile deficiency
Ritratto di Porsche
21 gennaio 2016 - 14:03
scusa ma questa riorganizzazione è nei piani da diverso tempo. Molto prima dello scandalo.
Ritratto di Porsche
21 gennaio 2016 - 15:20
certo, dici ha bisogno di più soldi e accelera. Io penso però che su alcune cose la Vw non lascierà le "vecchie" logiche. Parlo del costo del personale, per citarne una. Per una serie di ragioni. Prima fra tutte che gli operai siedono in seno al consiglio di sorveglianza.... Questa è un'arma a doppio taglio. Da quello che ho capito in questi mesi di scandalo è che gli stessi emirati (loro si veri azionisti di Vw) sono molto scetticiti.
Ritratto di Porsche
21 gennaio 2016 - 15:45
se ti riferisci allo scandalo in sè, ti posso dire, da consulente informatico, che è IMPOSSIBILE riconoscere quale software vi sia installato su un determinato hardware.... Esempio pratico. Se ti dò due microchip programmabili, identici, e ti chiedessi: Cosa c'è dentro ? Non sapresti cosa rispondere ovviamente..... Io mi riferivo al fatto che il costo del personale di Vw è fra i più alti del mondo, se non il più alto del mondo in assoluto. E' un vantaggio, è un problema ? Dipende dai casi e tante altre cose.
Ritratto di Angi0203
23 gennaio 2016 - 17:54
da noi le riorganizzazioni sono cicliche. ogni 5 o 6 anni si cambiano le linee di responsabilità (lo scopo sarebbe quello di migliorare l'orientamento verso il cliente) spostando anche fisicamente il posto di lavoro. Questo mantiene in movimento le teste e ... riduce il volume degli armadi (ogni volta che traslochi trovi cento chose che non ti servono più :-))
Pagine