NEWS

Volkswagen T-Cross: la piccola suv arriverà nel 2019

31 maggio 2018

La Volkswagen lancerà all'inizio del prossimo anno la sua quarta suv: la T-Cross deriva dalla Polo e sarà lunga circa 415 cm.

Volkswagen T-Cross: la piccola suv arriverà nel 2019

GRANDI ASPETTATIVE - La Volkswagen ha previsto che il 40% delle sue vendite nel mondo fra due anni sarà costituito da suv. Il costruttore tedesco ha deciso di puntare su questi modelli e intende averne 19 entro il 2020, quando fino a poco tempo fa erano solo 4. Fra le vetture su cui la casa tedesca ripone maggiori aspettative a livello di vendite ci sarà la Volkswagen T-Cross, attesa all'inizio del 2019, una vettura lunga circa 415 cm nella stessa categoria di Hyundai Kona, Nissan Juke e Seat Arona, quindi più piccola della T-Roc, che invece misura 423 cm. La Volkswagen T-Cross in questo periodo sta effettuando nuovi test di sviluppo su strada e nelle fotografie del sito MotorAuthority lascia intravedere nuovi dettagli sulla carrozzeria,

LINEE DA “GRANDE” - La Volkswagen T-Cross 2019 avrà forme in linea con le ultime suv della casa tedesca, a partire dalla più grande Touareg, quindi troveremo una griglia anteriore molto larga, sottili fari "incastonati" nella mascherina e una fiancata pulita e levigata, resa più vivace da una profonda nervatura all'altezza delle maniglie. Non dovrebbe mancare il particolare delle luci a led che circondano le prese d’aria nel fascione, un dettaglio già visto sulla T-Roc. La carrozzeria sarà molto simile a quella del prototipo T-Cross Breeze, del 2016, mentre la piattaforma ed i motori saranno gli stessi della Volkswagen Polo. La base costruttiva è la MQB-A0, prevede la trazione anteriore e si abbina ai motori benzina TSI 1.0 e 1.5 e diesel TDI 1.6, con potenze da circa 95 a 115 CV.

Aggiungi un commento
Ritratto di MAXTONE
31 maggio 2018 - 18:41
La storia ripete sé stessa: Negli anni 2000 ci fu il boom e il proliferare di monovolume: Scenic,Classe A,Audi A2,Opel Meriva,Fiat Idea,Lancia Musa,Hyundai iX20,Kia Venga precedute negli anni 80 e 90 dal boom delle monovolume grandi come Espace, Voyager/Town & Country, Toyota Previa, Opel Sintra, il trio italo francese Ulysse/Evasion/806 e quello tedesco di Ford Galaxy/VW Sharan/Seat Alhambra mentre verso fine anni 90 fu la volta delle mpv medie (Zafira su tutte). Che risate quando finirà la moda dei suv/crossover e quante defezioni si vedranno dai listini.
Ritratto di MAXTONE
31 maggio 2018 - 18:46
Ah dimenticavo le varie serie di Toyota Verso (addirittura la Yaris Verso), la Corolla Verso e la Avensis Verso, le Citroen Picasso, Xsara Picasso, C3 Picasso, Mercedes Classe B e le BMW arrivate un po' fuori tempo massimo (i3, Active Tourer, se ne ricordate altre siete liberi di aggiungerle alla mia lista.
Ritratto di alex_rm
31 maggio 2018 - 19:47
E c’era anche la Ford Fusion(una Fiesta monovolume) la Renault modus
Ritratto di MAXTONE
1 giugno 2018 - 09:25
Orrenda! L'avevo rimossa dal cassetto dei ricordi. Peraltro basata sulla più scialba generazione di Fiesta di sempre.
Ritratto di Francesco_93
26 giugno 2018 - 17:40
il risultato è che passata la moda di questa categoria di auto sembrano tutte invecchiate terribilmente di botto... cosa che avverrà anche con questi mini suv
Ritratto di Rav
31 maggio 2018 - 21:43
2
In famiglia, dopo aver avuto per qualche settimana una Espace a noleggio, nel 2004 comprammo una Lancia Phedra. Gran macchina. ci ha accompagnati in parecchi viaggi in Italia ed Europa e me in tante serate con gli amici in 7. Una delle auto più comode che abbiamo avuto e che mi manca. Al di là di tutto mi dispiace che a causa delle mode certi modelli spariscano dai listini. Oggi se qualcuno vuole il piacere e la comodità di una grande monovolume deve accontentarsi di tre modelli (Galaxy, Sharan e Alhambra). Pure l'Espace ha rinnegato le origini. Succederà anche ai suv? si vedrà. Tanto se diventeranno tutti taxi senza conducente si prenderà quello che arriva a casa a caricarci... purtroppo.
Ritratto di Fr4ncesco
31 maggio 2018 - 22:45
Ormai non sono più una moda, le SUV occupano tutti i segmenti e fasce di prezzo, una cosa senza precedenti ed è un fenomeno che dura ormai da anni. Le berline per piacere stanno assumendo forme da coupe e solo 4 e 5p. C'è una forte razionalizzazione del concetto di auto e il trend è avere più auto in una.
Ritratto di MAXTONE
1 giugno 2018 - 10:00
Francesco, non calcolare il 1994 (anno del primo RAV4 o il 1997, quando uscì il CR-V), le crossover erano e sono rimaste un fenomeno di nicchia fino al 2007, anno della prima Nissan QQ, divenendo realmente di moda solo dalla fine di quel decennio ma non è che vendessero più delle auto normali, questo è iniziato ad avvenire solo in tempi molto recenti. E una moda può durare anche due decadi per cui non saremmo che a metà strada adesso, ma poi inesorabilmente la gente si stufa e passa ad altro o torna a precedenti abitudini perché il mondo è in continuo movimento, alcune mode durano di più (i suv), altre meno (i coupé anche se tra alti e bassi essi esistono da sempre e continuano ad esserci e ad uscire nuovi modelli), io ho portato l'esempio dei monovolume perché per 20 anni sono state la formula su cui erano stati costretti a puntare tutti i costruttori in quanto si diceva che il monovolume logora chi non ce l'ha. Se ci fai caso anche tra i suv si sta assistendo al declino di quelli grandi, di segmento X5 per esempio: Non fanno certo più i numeri del 2006 perché appena esce un modello più piccolo la gente punta su quello dimenticando il più grande anche se quelli baricentrici e più popolari paiono essersi stabilizzati al centro delle preferenze degli automobilisti (RAV, Kuga) mentre non sto assistendo a un boom di molti modelli che promettevano faville come la Kona e la Stonic perché il mercato ormai è saturo. Quando la miniaturizzazione dei suv/crossover sarà terminata le persone passeranno a nuove formule di carrozzeria mentre a resistere saranno solo le formule classiche che esistono da sempre (berline, hatchback e coupé) mentre quelle divenute tipo crossover (la Citroen C3 ad esempio, torneranno basse e più dinamiche) negli USA c'è sempre più voglia di hatchback leggevo di recente, e non è un caso che li abbiano già iniziato a vendere la nuova Auris che da noi arriverà solo tra un anno e la prossima Golf non si alzerà di un mm anzi sarà sempre più filante e sportiva. Per questo ho espresso la mia perplessità sulla scelta di Ford di vendere negli USA solo la versione crossover della Focus la qual cosa è incomprensibile visto il successo da sempre riscontrato da essa in quel mercato, è come se Toyota o VW smettessero di vendere Corolla e Jetta su quel mercato lasciando solo le versioni crossover (le quali neppure esistono tra l'altro e non sono in programma).
Ritratto di Fr4ncesco
1 giugno 2018 - 11:58
In effetti anche io mi aspettavo un boom di B SUV, non so all'estero ma sarebbe comunque anomalo perché sono nati principalmente per l'Europa. Quelli che vedo più di frequente sono i soliti Renegade, Ecosport, 2008 e Captur, 500X, questi vendono davvero molto. C-HR si vedono anche spesso ma penso sia un segmento un po' più alto, tra il B e il C. Quest' ultimo resta il segmento più diffuso sul mercato. Riguardo Ford entro il 2020 dovrebbe terminare il ciclo delle berline e paradossalmente si potrebbe osservare un incremento di vendite di berline dato dalla rincorsa ad avere le ultime berline a prezzi scontati (anche per quanto riguarda Lincoln, la Impala e la Sonic). Chissà che cambiano idea, tanto le piattaforme ci sono.
Ritratto di MAXTONE
1 giugno 2018 - 12:18
Per adesso Lincoln è lanciatissima sui suv ma come dicevo, adesso che siamo nel pieno del boom non potrebbe essere altrimenti. Tuttavia intravedo una luce in fondo al tunnel. È solo questione di tempo.
Pagine