NEWS

Volvo XC90: le dotazioni di sicurezza

22 luglio 2014

Ecco come la suv si comporta in caso di uscita di strada, come frena agli incroci per evitare incidenti e come aiuta a parcheggiare.

Volvo XC90: le dotazioni di sicurezza
A BREVE LA PRESENTAZIONE - Non si può dire che la Volvo non sappia creare attesa attorno alla Volvo XC90 del 2015: a debutto ormai imminente per la seconda generazione (la presentazione è prevista ad agosto), la casa svedese mostra in dettaglio il pacchetto per la sicurezza standard previsto di serie. Due sono le tecnologie chiave: la protezione in caso di uscita di strada e la funzione di frenata automatica agli incroci.
 
 
DISSIPA L'ENERGIA - La funzione di Safe Positioning (posizione sicura) fa sì che, in caso di uscita dalla carreggiata, la Volvo XC90 tenda le cinture di sicurezza dei sedili anteriori per mantenere i passeggeri  in posizione ottimale: le cinture rimangono tese finché la vettura è in movimento. È previsto un dispositivo di assorbimento dell’energia, posto tra il sedile e il telaio del sedile, per attutire le forze verticali generate con l'impatto con il terreno fino a un terzo: l'obiettivo è la riduzione delle lesioni alla spina dorsale che possono derivare da questo tipo di incidenti.
 
 
FRENO IO - Prevista anche (e la Volvo sottolinea come la XC90 sia la prima vettura al mondo dotata di tale tecnologia) l'attivazione automatica dei freni nel caso di svolta in concomitanza con l'arrivo di un'altra vettura in direzione opposta. La situazione è comune in prossimità di incroci cittadini trafficati e sulle arterie a scorrimento veloce e in autostrada, con limiti di velocità più elevate. Un sistema di telecamere interagisce con il sistema di frenata assistita e blocca l'auto per evitare la collisione o per ridurre le conseguenze dell’incidente.
 
 
AIUTO NELLO STRETTO - Per quanto riguarda l'assistenza al parcheggio, la Volvo XC90 conta su 12 sensori ad ultrasuoni, posizionati intorno al veicolo, che analizzano l’area circostante alla vettura per capire se il parcheggio prescelto è sufficientemente grande. In caso di parcheggio in parallelo, il calcolo viene effettuato sulla base di un rapporto 1:1.2, lasciando quindi un buon margine di manovra (assistita anch'essa). Oltre a ciò, quattro telecamere montate agli estremi della carrozzeria forniscono un’immagine a volo d’uccello dell’area circostante il veicolo, mentre un ulteriore sistema genera un segnale visivo e sonoro per avvertire quando un veicolo (od ostacolo in genere) si trova a meno di 30 metri in senso perpendicolare, scongiurando i rischi di incidenti in retromarcia.
VIDEO
loading.......
Aggiungi un commento
Ritratto di TurboCobra11
22 luglio 2014 - 16:19
Come sempre Volvo è avanti nella sicurezza sia attiva che passiva con introduzioni di sistemi davvero di rilievo, perché in fin dei conti, la cosa più importante è la sicurezza prima di prestazioni, qualità, disponibilità di motori, non che comunque la Volvo pecchi in tutto ciò. Complimenti a Volvo! ...Saluti
Ritratto di TurboCobra11
22 luglio 2014 - 16:26
Scusatemi tutti per l'off topic, ma volevo ringraziare di cuore la redazione per il "segnala abuso" reinserito nei commenti, che di certo migliorerà l'ambiente del sito donando qualità e rispetto maggiori, facendo si che chi vuole un ambiente educato possa darvi una mano nel tener il decoro del sito, cosa la quale non mancherò di fare. Grazie, sinceramente. A gli utenti dico che da oggi è una buona occasione per smettere di insultarsi a vicenda comportamento vergognoso e che non porta da nessuna parte. ...Saluti
Ritratto di Robx58
22 luglio 2014 - 16:33
11
Sai che stress guidare questa vettura!? ogni minimo movimento ti intercetta e ti blocca la vettura, devi parcheggiare e ti tralascia spazi sufficienti per un camion perchè secondo Lei troppo ristretto, no non credo che sia un bene che l'auto intervenga con simile invadenza, a volte è meglio accelerare invece che frenare, faglielo capire al computer di bordo!
Ritratto di Fojone
22 luglio 2014 - 19:58
ma le altre 99 è molto meglio frenare :D! questi sistemi non devi immaginarli solo sulla tua di auto... immaginali anche su quelle degli altri....
Ritratto di Daniele 66
11 agosto 2014 - 12:49
Volvo parla ancora di sicurezza e non fa niente per le oltre 14mila auto XC60 D5 che hanno un grave problema costruttivo emerso (vedi anche altre testate giornalistiche) già nel Luglio 2010. Il motore va in autocombustione perché entra gasolio nel motore e la macchina è ingovernabile. Il problema è stato celato dicendo che era colpa del software del FAP. In realtà il "Diesel Impazzito" è un problema strutturale del motore. Volvo, che fonda la sua fama sulla sicurezza del passeggero, fa finta di niente e continua a far girare per le strade oltre 14mila auto Diesel 5 cilindri potenzialmente pericolose per chi guida e per chi segue. Nel 2010 a me è successo proprio questo in autostrada: motore che accelera, ingovernabile al massimo dei giri, fumo nero che invade totalmente le corsie... e Volvo non dice nulla. C'è gente ignara che rischia ogni giorno la vita e Volvo se ne frega.