NEWS

La Volvo va ai cinesi della Geely

29 marzo 2010

Dopo mesi di trattative ieri è stata firmata a Goteborg la cessione per 1,8 milardi di dollari. La Volvo è la prima Casa occidentale a finire in mani cinesi.

COSA FATTA - Se ne parlava da mesi e ieri si è conclusa con la firma dell'accordo la trattativa per la cessione della Volvo alla Zhe Jiang Geely, azienda cinese fondata una decina di anni fa da Li Shufu (a sinistra nella foto con Lewis Booth della Ford). La Geely ha pagato 1,8 miliardi di dollari quello che la Ford nel 1999 aveva pagato 6,4 miliardi. Con questa cessione i cinesi possono avere accesso a tutte le tecnologie e all'esperienza della Volvo che certamente li aiuterà anche sul loro mercato interno.

UN BUON AFFARE? - La vendita della Volvo è l'ultimo atto della strategia di Alan Mulally, gran capo della Ford, che sin dal suo arrivo alla guida della Casa americana, ipotizzò di concentrarsi solo sul marchio Ford, vendendo i vari gioielli della corona: prima l'Aston Martin, poi la Jaguar e la Land Rover, ora la Volvo. Ad avvantaggiarsi di queste dismissioni sono ora i cinesi che entrano in possesso di una Casa automobilistica occidentale e di tutto il suo "know-how". Per la Ford è stato comunque un buon affare? Il responsabile finanziario e numero due della Casa americana, Lewis Booth, ha dichiarato ieri alla firma dell'accordo di “essere contento, pensiamo sia il prezzo giusto per un buon business”.

GRANDI AMBIZIONI - Ma chi è la Geely? Fondata nel 1986 da Li Shufu, oggi 47enne, ha iniziato producendo frigoriferi, poi materiali per decorazioni, poi motociclette e, infine, nel 1998 ha iniziato a fabbricare auto. L'anno scorso ne ha prodotte 329.000 (contro le circa 300.000 della Volvo) ma ha progetti molto ambiziosi: nel 2010 prevede di vendere 410.000 unità e nel 2015 toccare quota due milioni. Per la Volvo si aprono scenari internazionali e nuove opportunità pur rimanendo, come dichiarato dallo stesso Shufu, una realtà svedese con stabilimenti in Svezia: pare che si farà un nuovo impianto a Pechino per la realizzazione di 300.000 Volvo da vendere in Cina e nel resto dell'Asia.

Aggiungi un commento
Ritratto di sandrino91
29 marzo 2010 - 11:58
LO SPERO TANTO PERò CON I CINESI NON SO SE VA TANTO AVANTI
Ritratto di sterling-87
29 marzo 2010 - 12:59
prima ci siamo persi la Rover e la MG....adesso ci siamo giocati anche la Volvo....spero di no...ma i cinesi a mio avviso non saranno capaci di dare un futuro dignitoso al marchio....che schifo.....viene rabbia a pensare che per "giochi di finanza" debbano scomparire marchi così gloriosi!
Ritratto di alfo88
29 marzo 2010 - 13:46
"che schifo", "giochi di finanza"?? ma cosa dici??"i cinesi nn saranno capaci di dare un futuro dignitoso al marchio"??ma prima di scrivere su un blog, libero e democratico giustamente, leggi e studia!!!sicuramente i cinesi sono migliori di te!
Ritratto di sterling-87
29 marzo 2010 - 13:56
forse lo avrebbe gestito meglio la Ford o un costruttore europeo secondo me....siccome Mg e Rover sono andate a finire nella m..... dopo essere passate in mani cinesi, spero solo che non sia così anche per la Volvo.....il termine che schifo non è rivolto ai cinesi....ma è un'esclamazione con una punta di rabbia per un marchio che potrebbe sparire... Poi che dire, sono libero di dire la mia opinione appunto perché su questo blog c'è democrazia... se non ti piace ciò che scrivo vai avanti ai commenti successivi....Poi se io debba imparare a studiare, leggere o se io sia migliore o peggiore dei cinesi non sta a te dirlo
Ritratto di alfo88
29 marzo 2010 - 13:59
dico che nn leggi perchè nn hai letto che rover è fallita (non esiste più) e i cinesi hanno solo la MG che si sta preparando a lanciare una berlina!del resto nei fatti nn sono i cinesi che fanno i modelli, sono comunque gli europei pagati dai cinesi!quindi le tue paure sono, stai tranquillo, infondate!
Ritratto di sterling-87
29 marzo 2010 - 14:08
Rover è fallita si, ma i cinesi della saic hanno comprato le linee di montaggio della 75 e la costruiscono tutt'ora in cina come roewe750 (roewe è il nuovo brand della vecchia Rover, che non hanno potuto più usare perché i diritti sul nome ce li ha la Ford) Comunque Ci siamo capiti :-)Sarebbe davvero un peccato far sparire la Volvo!
Ritratto di blitz
29 marzo 2010 - 13:31
i stabilimenti rimangono in Svezia mentre per le Volvo asiatiche faranno una fabbrica in Cina, non dovrebbe cambiare molto, se restava alla Ford siamo sicuri che durasse? Vedremo più avanti se la useranno come punta di diamante o se la sfrutteranno per poi buttarla, spero vivamente la prima.
Ritratto di sterling-87
29 marzo 2010 - 13:58
Speriamo davvero che la usino come punta di diamante piuttosto che sfruttarla e poi buttarla via...sinceramente sarebbe un peccato far sparire un marchio di questa portata
Ritratto di marco91
29 marzo 2010 - 14:34
I CINESI SARANNO I LEADER MONDIALE DI AUTO ALTRO CHE USA E JAPAN ENTRO 5 ANNI LA CINA COMPRA TUTTO
Ritratto di edocas
29 marzo 2010 - 20:11
ma mongoloide...allora vattene in cina a schiarirti le idee...w la cina lo scrivi sui muri di casa tua non su un forum.
Pagine