Yamaha Sports Ride: piccola ma sofisticata

28 ottobre 2015

La Yamaha Sports Ride impiega un telaio in materiali compositi e pesa soltanto 750 kg. È lunga meno di 4 metri.

Yamaha Sports Ride: piccola ma sofisticata
SFIDA L'ALFA 4C - Da tempo ormai si parla dell’arrivo sul mercato di una Yamaha a quattro ruote. Il tema venne già sviluppato dal prototipo MOTIV.e del 2013 e torna d’attualità grazie ad una nuova concept car esposta al salone di Tokyo: si chiama Yamaha Sports Ride e potrebbe ed è una sorta di Alfa Romeo 4C alla giapponese. La similitudine è stimolata, non solo dalle dimensioni analoghe (il prototipo della Yamaha è lungo 390 cm, largo 172 cm ed alto 117 cm) ma anche dal telaio che, per entrambe, è in carbonio. Con le dovute differenze, infatti il telaio della Yamaha Sports Ride è costituito da una combinazione di tubi di acciaio e parti in carbonio, mentre quello della 4C ha una ben più sofisticata costruzione tipo monoscocca in carbonio.
 
 
UN'AUTO DI MEZZO - L'ossatura della Yamaha Sports Ride, denominato iStream Carbon (qui sopra), è opera del geniale Gordon Murray, ed è una evoluzione di quello della MOTIV.e. Secondo il progettista è pensato per contenere i costi e rendere semplice il processo di produzione della vettura. Si stima che se entrasse in produzione, un'auto come la Sports Ride, potrebbe costare circa 40.000 euro, quindi molto meno di un'Alfa Romeo 4C. Si andrebbe dunque a posizionare tra l'italiana e le più economiche Mazda MX-5 e Toyota GT-86. Una fascia di mercato occupata oggi dalla versione base della Lotus Elise.
 
 
BE OR NOT TO BE - Anche il motore di questa Yamaha Sports Ride è un mistero. Si dice che potrebbe essere un tre cilindri 1.000 di cilindrata capace di erogare circa 100 CV, che su un'auto che pesa solo 750 kg non sarebbero affatto pochi. Purtroppo non ci sono indicazioni da parte della Yamaha sulla messa in produzione o meno di questa piccola sportiva pensata per riproporre su quattro ruote alcuni elementi del piacere di guida delle due ruote.
Aggiungi un commento
Ritratto di ormonello
28 ottobre 2015 - 17:41
Beh direi che dell'alfa ha meno di un bullone come fascino... Linea pasticciatissima!
Ritratto di MAXTONE
28 ottobre 2015 - 19:45
Punti di vista: L' opinione che hai della linea di questa splendida piccola sportiva io ce l'ho per la 4C (di cui non ho mai visto un esemplare su strada). Poi e' vero che ha un motore mignon ma sotto un peso piuma simile 100 cavalli bastano e avanzano per divertirsi. A un prezzo che sarà di sicuro molto più basso di quello della 4C.
Ritratto di luca-motard
28 ottobre 2015 - 21:10
non hai mai visto una 4c e ne vuoi giudicare le forme? bah
Ritratto di MAXTONE
28 ottobre 2015 - 22:30
In verità ora che ci penso ne ho vista una nell'estate 2014 sul lungomare di Sabaudia, il mio punto di vista sulla 4C e' questo: Ai miei occhi è sempre apparsa come una Elise più grassoccia e tozza inoltre ho trovato peggiorativo il passaggio dal concept il quale montava fari "puliti", senza quella plasticaccia coi forellini a pasticciare un volto altrimenti gradevole, e retrovisori più belli. Non discuto la validità dell'auto.
Ritratto di Paolo.bravo
28 ottobre 2015 - 18:37
Decisamente meglio che continuino con le due ruote...
Ritratto di Ercole1994
28 ottobre 2015 - 19:01
Pagare 40 mila euro per un misero 1.0 turbo da 100 cv? Ma anche no. Elise e 4C possono dormire tranquille.
Ritratto di MAXTONE
28 ottobre 2015 - 19:46
Non arriverà a 30.000 senti a me.
Ritratto di Ercole1994
28 ottobre 2015 - 20:53
Lo spero. In se stessa, l'estetica non è male, ma un motore più grande, non sarebbe male in fin dei conti. Interessante invece il peso di soli 750 kg, dovrebbe garantire buone prestazioni anche con un frullino 1.0.
Ritratto di MAXTONE
28 ottobre 2015 - 22:34
Hai colto nel segno: Colin Chapman ha sempre sostenuto, giustamente, che per andar forte, prima ancora della potenza occorreva eliminare tutti ma proprio tutti gli elementi che appesantivano l'auto e dei quali si poteva fare anche a meno. Grande fautore della leggerezza.
Ritratto di Ercole1994
29 ottobre 2015 - 11:22
È sempre stata la filosofia della Lotus, togliere tutto ciò che è superfluo. Infatti una Elise da nemmeno 900 kg, con un semplice 1.6 Toyota da 136, riesce a scattare quanto una sportiva con il doppio dei cavalli!
Pagine