PRIMO CONTATTO

Abarth 500: per chi ama i cordoli… e non solo

Forte dei suoi 180 CV, la Abarth 695 col logo del 70° anniversario, si conferma come una sportiva di razza, potente, veloce e con un look racing che colpisce, anche grazie al vistoso alettone ad assetto variabile. Il rovescio della medaglia? Il prezzo.

Pubblicato 04 ottobre 2019
  • Prezzo (al momento del test)

    € 34.600
  • Consumo medio

    13,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    139 grammi/km
  • Euro

    6d-TEMP
Abarth 500
Abarth 500 695 70° Anniversario
Un circuito nell’area dove c’era l’Expo

Nell’ambito degli Abarth Days, che quest’anno festeggiano i 70 anni del marchio al MIND (Milano Innovation District), nei pressi della Fiera di Rho, abbiamo avuto modo di provare la nuova Abarth 695 70° Anniversario. Una vera sportiva, che sa far divertire, soprattutto se si ha la possibilità di guidarla in pista. Ed è proprio tra i cordoli che abbiamo effettuato il test, nel circuito lungo quasi  3 km realizzato dalla casa italiana all’interno del nuovo “Parco della scienza, del sapere e dell’innovazione”: caratterizzata da un rapido susseguirsi di rettilinei, curve e tornanti, rappresenta una delle maggiori novità di questa edizione degli Abarth Days.

Aggiuntasi recentemente alla gamma, la Abarth 695 70° Anniversario adotta le modifiche estetiche (a fari e paraurti) che hanno rinfrescato le Abarth 595 nel 2016. Incattivita dalle grandi prese d’aria nel frontale, dai passaruota larghi, con i cerchi in lega di 17”, l’estrattore con i doppi scarichi posteriori e il generoso spoiler ad assetto variabile sopra il lunotto, la Abarth 695 70° Anniversario 1.4 T-Jet sprigiona, già al primo sguardo, un carattere racing davvero coinvolgente. A distinguerla ci sono (di serie) alcuni elementi esclusivi, come lo scarico Record Monza attivo a quattro terminali, la tinta verde Monza 1958 (un tributo al colore della prima 500 Abarth che in quel circuito nel ’58 fece registrare sei record internazionali) e vari particolari in grigio Campovolo (come lo spoiler, le calotte degli specchi, gli adesivi dello Scorpione sul cofano e quello a scacchi sul tetto) che ne accentuano il look sportivo. 

È già nel mirino dei collezionisti

Prodotta in tiratura limitata in 1949 unità (che fanno della macchina un oggetto esclusivo, ricercato da appassionati e collezionisti), l’Abarth 695 70° Anniversario è equipaggiata con il nuovo spoiler ad assetto variabile, studiato nella galleria del vento di Fca ad Orbassano (Torino), che migliora le prestazioni aerodinamiche della vettura, aumentando la tenuta nel misto veloce e la stabilità alle alte velocità. Regolabile manualmente in 12 posizioni, con un’inclinazione da 0° a 60°, consente di aumentare il carico aereodinamico fino a 42 kg (nella posizione di massima inclinazione, 60°, a una velocità di 200 km/h). 

Targhetta numerata

Anche all’interno si respira uno spirito corsaiolo (anche se avremmo preferito una seduta un po’ più bassa). Nell’abitacolo della Abarth 695 70° Anniversario spiccano i sedili sportivi firmati Sabelt, con il guscio in carbonio, abbinati a un rivestimento in pelle nera. In bella evidenza (sul tunnel centrale, la targhetta numerata di ciascuno dei 1.949 esemplari. Le finiture non sono male (peccato che il “clima” automatico si paghi a parte, 500 euro). Non manca la connettività: Apple CarPlay e Android Auto sono di serie, assieme al sistema Uconnect HD, al navigatore e alla radio digitale Dab. Il sistema di infotainment dispone di uno schermo ad alta risoluzione di 7” e dell’Abarth Telemetry, un’applicazione integrata che consente di misurare le prestazioni in circuito.

Grande in pista, ma non solo

Una volta in marcia, si è circondati dal rombo del 1.4 turbo (mai troppo invadente) della Abarth 695 70° Anniversario, che nella modalità Sport (si seleziona premendo il pulsante alla sinistra del volante) diventa più acuto e “cattivo”. Peccato che, proprio come nelle vetture da competizione, il carattere racing non vada d’accordo con il comfort (ma chi sceglie questo genere di auto ne è certamente consapevole). Se l’asfalto non è liscio, specie su pavé e tombini, infatti, le sospensioni rigide non perdonano. E, in città, l’ampio diametro di svolta rende più lente le manovre in spazi stretti e le inversioni di marcia. Piccola, leggera e reattiva come un go kart, la Abarth 695 70° Anniversario 1.4 T-Jet fin dall’avviamento del quattro cilindri turbo mostra di che pasta è fatta, emettendo un borbottio rauco dagli scarichi Record Monza davvero appagante. Poi, appena si schiaccia il pedale dell’acceleratore la 695 scatta fulminea (i 6,7 secondi dichiarati nello “0-100” sembrano realistici) e alla prima curva del divertente circuito del MIND, l’auto svolta piatta, senza fare la minima piega, con una reattività eccellente e una tenuta sicura.

Lo sterzo è preciso e diretto e il cambio manuale a 5 marce abbastanza pronto (con 1.600 euro si può avere quello robotizzato con le levette al volante). Molto potente, poi, la frenata della Abarth 695 70° Anniversario: i freni con pinze rosse Brembo in alluminio a quattro pistoncini su dischi da 305 mm all’anteriore e di 240 al posteriore, sono efficaci e non mostrano segni di affaticamento, neppure dopo alcuni giri a tutto gas. Il 1.4 spinge sempre con vigore, accompagnato da un gran “suono” tutto da gustare; ma si dimostra anche fluido e regolare a bassa velocità. Del resto, questa 695, oltre a stupire per il temperamento sportivo, piace anche per la facilità di guida, che consente a chiunque di provare sensazioni forti, senza dover per forza andare sempre “al massimo”.

Presto in concessionaria

La Abarth 695 70° Anniversario 1.4 T-Jet è nelle concessionarie a 34.600 euro. In occasione del 70° anniversario (la casa fu fondata il 31 marzo del 1949 dall’austriaco Carlo Abarth, assieme al pilota Guido Scagliarini), tutta la gamma si distingue per il logo celebrativo. Per mettersi al volante della Abarth 695 70° Anniversario, si può anche scegliere tra due soluzioni finanziarie di FCA Bank, entrambe a un tasso Tan del 3,95% e Taeg del 5,98% (rata mensile di 199 euro). E con il programma “Più by FCA Bank”, alla fine del contratto è possibile scegliere se sostituire la vettura acquistandone una nuova, tenere la vettura pagando la Rata Finale Residua oppure restituirla.

Secondo noi

PREGI
Aspetto. La grande bocca anteriore, i passaruota larghi, i cerchi in lega di 17” e il grande spoiler ad assetto variabile, danno all’auto un fascino racing
Freni. L’impianto maggiorato è potente e offre un’ottima resistenza all’uso intenso, anche in pista.
Guida. Questa è un’auto che si guida quasi come un kart: chi ci sa fare può divertirsi parecchio.

DIFETTI
Diametro di sterzata. È un po’ troppo ampio, per una macchina di queste dimensioni: per fare inversione serve parecchio spazio.
Prezzo. D’accordo, i contenuti tecnici ci sono, il conto resta comunque un po’ salato, specie se si aggiunge qualche optional (come il cambio automatico).
Seduta alta. Il sedile di guida è un po’ alto per una sportiva (e non è regolabile in altezza): l’avremmo preferito un po’ più basso.

SCHEDA TECNICA
Carburante benzina
Cilindrata cm3 1368
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 132 (180)/5500 giri
Coppia max Nm/giri 250/3000*
Emissione di CO2 grammi/km 139
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 225
Accelerazione 0-100 km/h (s) 6,7
Consumo medio (km/l) 13,5
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 366/163/149
Passo cm 230
Peso in ordine di marcia kg 1045
Capacità bagagliaio litri n.d.
Pneumatici (di serie) 205/40 R17
Abarth 500
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
255
116
73
50
66
VOTO MEDIO
3,8
3.792855
560
Aggiungi un commento
Ritratto di Gwent
4 ottobre 2019 - 20:27
2
GT86 tutta la vita. Ma questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di puccipaolo
4 ottobre 2019 - 21:14
6
Assolutamente! Al limite do via lo scooter e passo alla Ford. Mi dicono che li puoi acquistare con 40.000€ una Mustang!
Ritratto di impala
5 ottobre 2019 - 05:02
... è daverro bellissima questa nuova 500 Abarth, sembra uscita di una speciale di rally.
Ritratto di Asburgico
5 ottobre 2019 - 13:39
Anche io sono più propenso per una gt86
Ritratto di alex_rm
6 ottobre 2019 - 11:58
Non sono comparabili,auto totalmente diverse. Rispetto alla gt86 per quella cifra Meglio una civic type r,megane rs,una Leon cupra o una Giulia turbo benzina
Ritratto di Adry83
4 ottobre 2019 - 20:31
Per quel prezzo almeno lo spoiler che si regola elettronicamente...
Ritratto di Pavogear
4 ottobre 2019 - 20:47
La macchina è sviluppata appositamente per chi la usa per andare a fare il giretto sui colli o in montagna o ancora meglio in pista, e quindi si punta tutto sulle prestazioni. Avesse 600 cavalli concorderei con te sull' alettone che si muove con comando elettrico, ma su un'auto con soli 180 cavalli il motorino elettrico sarebbe solamente un peso aggiunto che comprometterebbe le prestazioni, seppur di poco. Tanto comunque i tre quarti di chi la comprerà non saprà come regolare l'alettone in funzione di avere migliori prestazioni e quindi lo lascerà tale e quale a come esce dalla fabbrica. La restante parte probabilmente imposterà l'inclinazione prima della partenza e poi si gusterà questa specie di go-kart tra le curve
Ritratto di Leonal1980
5 ottobre 2019 - 09:47
4
si infatti.... avesse almeno 230 cv capirei anche il prezzo. 180cv sono ridicoli.
Ritratto di Pavogear
4 ottobre 2019 - 20:42
Stupenda, questa Abarth 695 mi fa davvero impazzire e credo che ne varrebbe davvero la pena di spendere quella cifra per averla. Sicuramente avrà un comportamento dinamico superiore rispetto alle 595 pista e competizione, il tutto unito ad una liena e ad un'esclusività superiori. Complimenti a FCA, ancora una volta hanno dimostrato che ci sanno fare quando vogliono
Ritratto di Ale767
4 ottobre 2019 - 20:58
1
Per fortuna rikolas è già stato bannato, altrimenti avremmo dovuto leggere di nuovo i suoi deliri d'amore.
Pagine