PRIMO CONTATTO

BMW Serie 5 Touring: morbidezza inaspettata

La nuova station wagon tedesca, molto slanciata ed elegante, ha un bagagliaio abbastanza grande e pratico. Su strada, il “piccolo” 2.0 si dimostra adeguato e la guida sicura e gradevole, anche se non proprio “sportiva”; davvero notevole il comfort.

14 giugno 2010
  • Prezzo (al momento del test)

    € 53.290
  • Consumo medio

    19,6 km/l
  • Emissioni di CO2

    135 grammi/km
  • Euro

    5
BMW Serie 5 Touring
BMW Serie 5 Touring 520d Futura
La linea non manca di slancio

Questa nuova Serie 5 Touring (così si chiamano le station wagon della BMW) debutta pochi mesi dopo la berlina, della quale mantiene in pratica le misure esterne: 491 centimetri di lunghezza, 7 in più del vecchio modello, e un passo (la distanza tra il centro delle ruote davanti e di quelle dietro) di ben 297 cm (8 in più). Chi l’ha disegnata ha fatto un bel lavoro: la nuova coda si integra armoniosamente in una fiancata che si caratterizza per il cofano lungo e possente e per le grandi ruote, messe in evidenza dalla profonda nervatura orizzontale.

Osservandola da dietro, portellone, paraurti e fanali (a led) sono “mossi” da una serie di linee orizzontali, che aumentano l’impressione di un’auto larga, bassa e ben piantata per terra, ma tutt’altro che massiccia. Il portellone (che si può avere con apertura e chiusura elettrica per 560 euro) si apre su un bagagliaio lungo, regolare e di buona capacità (560/1670 litri), anche se non molto alto; sotto il pavimento ci sono altri tre vani, ma così bassi (7 cm) da essere poco sfruttabili.

Oltre alle ottime finiture e alla comodità del lunotto apribile separatamente e del tendalino elettrico, che si riavvolge e torna in posizione da solo, è interessante lo schienale del divano diviso in tre parti; reclinando solo la piccola “fetta” centrale, si possono caricare non solo degli sci, come succede con le tradizionali “botole” passanti, ma anche oggetti più ingombranti (per esempio, una tavola da surf), lasciando al contempo ampio spazio ai due passeggeri posteriori.

C’è posto per quattro, tra sportività e lusso

Del resto, la BMW 520d Touring è già di per sé molto più adatta per quattro che per cinque persone: il massiccio tunnel centrale obbliga l’eventuale sfortunato che siede in mezzo a viaggiare con le gambe molto larghe, disturbando gli altri (che già non hanno spazio in abbondanza per i piedi). Anche davanti, l’abitacolo pare “cucito addosso” a guidatore e passeggero: le poltrone (regolabili elettricamente) sono incastonate tra la porta e il tunnel, che ospita un ampio poggiabraccia e la manopola del sistema iDrive per gestire radio e navigatore (di serie, con uno schermo di ben 10,2 pollici e la possibilità di visualizzare le mappe da Google).

La sportività dell’insieme viene accentuata dalla consolle orientata verso il guidatore e dal volante in pelle a tre razze. Ma non bisogna pensare che manchi il “lusso”: plastiche e moquette sono di ottima qualità e belle a vedersi, e c’è la possibilità di impreziosire la plancia e i pannelli con inserti in alluminio spazzolato (360 euro) o in legno, chiaro o scuro (550 euro).

Comfort più che cattiveria

Avviato il motore (premendo un pulsante) e sbloccato il freno a mano elettronico, si parte. Il 2.0 a gasolio è il motore più piccolo della gamma, e lo si sente un po’ nei primi metri: sotto i 1500-1700 giri, quando il turbocompressore non ha ancora iniziato a lavorare a pieno ritmo, di scattare non se ne parla. Poi, però, il quattro cilindri si mette a spingere di buona lena, senza far filtrare troppo la sua “voce”; anzi, a velocità costante proprio non si sente. Inoltre, grazie anche al sistema Start/Stop che lo spegne automaticamente quando ci si ferma, dovrebbe consumare poco; la BMW dichiara quasi 20 km/litro.

Noi stimiamo di averne percorsi circa 15, che sarebbero comunque un bel risultato; per una verifica precisa, vi rimandiamo a una prossima prova strumentale sulla rivista alVolante. Possiamo invece già sbilanciarsi a proposito della bontà del cambio (davvero “docile”) e dello sterzo, che è omogeneo, preciso e ha la giusta pesantezza. Insomma, si viaggia con piacere e anche molto comodi, cullati da sospensioni che “lavorano” bene sulle buche; la vettura provata aveva gli ammortizzatori elettronici DCC (1.320 euro), con quattro tarature selezionabili che diventano via via più rigide passando da Comfort a Sport+.

Forse dovremmo dire “meno morbide”, perché nella guida decisa la 520d Touring presenta sempre un certo rollio incurva, e non ha reazioni fulminee (come poi sarebbe logico per un macchinone simile, se non avesse il marchio BMW); in compenso, sicurezza e stabilità sono a tutta prova.

Attenzione agli accessori

Il prezzo della BMW 520d Touring non è uno scherzo, ma la versione Futura è piuttosto ben dotata: interni in pelle, navigatore, fari bixeno e sensori di parcheggio anteriori e posteriori. Rinunciando a questi accessori, si può risparmiare parecchio: ben 6.900 euro scegliendo l’allestimento “base”, che ha comunque il minimo indispensabile per un’auto di questa categoria: cerchi in lega di 17”, “clima” bizona, cruise control, radio con comandi ripetuti al volante e sospensioni posteriori autolivellanti al variare del carico.

Certo, per evitare che il conto finale vada alle stelle, non è il caso di farsi ingolosire dai tanti, interessanti optional. Come il valido cambio automatico a otto marce (2.200 euro), le quattro ruote sterzanti (1.760 euro) che aumentano l’agilità in curva o l’head-up display (1.400 euro) che proietta sul parabrezza davanti al guidatore i dati di velocità e navigazione.

Secondo noi

PREGI
> Comfort. Le sospensioni smorzano senza alcun problema le irregolarità dell’asfalto, e di rumore nell’abitacolo ne filtra davvero poco. > Finiture. Plastiche, pelle, moquette, legno: l’abitacolo è arredato con molti materiali diversi, ma tutti di qualità e ben lavorati.
> Linea. Quanto ad armonia ed eleganza, questa wagon supera la berlina (che già è ben riuscita).

DIFETTI
> Abitabilità. Da una famigliare così grande è lecito attendersi cinque posti comodi; qui ce ne sono quattro (e con qualche limite di spazio).
> Agilità. Ci saremmo aspettati un rollio meno marcato e reazioni più rapide nella guida veloce.
> Spunto. Prima che il turbo inizi a pompare, il piccolo quattro cilindri è un po’ in difficoltà nello spingere un macchinone così pesante.

 

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1995
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 135 (184)/4000
Coppia max Nm/giri 380/1900-2750
Emissione di CO2 grammi/km 135
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 491/186/146
Passo cm 297
Peso in ordine di marcia kg 1710
Capacità bagagliaio litri 560/1670
Pneumatici (di serie) 225/55 R 17
La Serie 5 Touring al momento del lancio monta solo due motori a benzina e due a gasolio, i più graditi dalla clientela italiana. La 520d è sicuramente quella più equilibrata nel rapporto tra consumi e prestazioni. Per chi si vuole concedere un po' di divettimento c'è la 530d o la "cattiva" 535i che però è piuttosto assetata, vista la potenza. Gli allestimenti Business e Futura sono quelli più completi. 
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
523i 47.190 B 2996 204/150 231 8,2 12,6 185 1715
523i Eletta 48.540 B 2996 204/150 231 8,2 12,6 185 1715
523i Business 49.140 B 2996 204/150 231 8,2 12,6 185 1715
523i Futura 54.090 B 2996 204/150 231 8,2 12,6 185 1715
535i 54.290 B 2.979 306/225 250 6,0 11,6 201 1765
535i Eletta 55.640 B 2.979 306/225 250 6,0 11,6 201 1765
535i Business 56.240 B 2.979 306/225 250 6,0 11,6 201 1765
535i Futura 61.190 B 2.979 306/225 250 6,0 11,6 201 1765
520d 46.390 D 1.995 184/135 222 8,3 19,6 135 1710
520d Eletta 47.740 D 1.995 184/135 222 8,3 19,6 135 1710
520d Business 48.340 D 1.995 184/135 222 8,3 19,6 135 1710
520d Futura 53.290 D 1.995 184/135 222 8,3 19,6 135 1710
530d 53.190 D 2.993 245/180 243 6,4 15,6 169 1800
530d Eletta 54.540 D 2.993 245/180 243 6,4 15,6 169 1800
530d Business 55.140 D 2.993 245/180 243 6,4 15,6 169 1800
530d Futura 60.090 D 2.993 245/180 243 6,4 15,6 169 1800
VIDEO
BMW Serie 5 Touring
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
62
37
18
11
16
VOTO MEDIO
3,8
3.819445
144
Aggiungi un commento