PRIMO CONTATTO

Lotus Eletre: va forte, ma stupisce per il comfort

La prima suv della Lotus ha dimensioni “extra-large”, tanta tecnologia di bordo e finiture curate. Stabile e molto veloce, la Eletre maschera bene il suo peso, ma privilegia il comfort al divertimento di guida.
21 luglio 2023
  • Prezzo (al momento del test)

    € 124.090
  • Autonomia (dichiarata)

    535 km
  • Tempo di ricarica (dichiarato)

    5 ore e 48 a 11 kW
  • Capacità della batteria

    112 kWh
Lotus Eletre
Lotus Eletre S
Un nuovo inizio

Con l’acquisizione del marchio da parte del Gruppo Geely, per Lotus è iniziata una vera e propria rivoluzione: l’intera gamma di vetture è stata pensionata in favore di una nuova sportiva a motore centrale, la Emira, molto più moderna e ben rifinita, mentre a cavallo tra il quartier generale di Hethel (in Inghilterra), la Cina e un nuovo dipartimento con sede in Germania, gli ingegneri si sono messi al lavoro per dare forma al futuro (elettrico) del marchio: ed ecco il primo frutto, la Lotus Eletre, una maxi-suv a batterie lunga 510 cm con nel mirino suv ad alte prestazioni del calibro della BMW iX M60 e della Tesla Model X, ma anche di modelli ancora spinti da un motore termico come la Porsche Cayenne. Già ordinabile, le prime consegne sono attese in autunno: tre gli allestimenti, Eletre, Eletre S e Eletre R. I prezzi partono da 98.490 euro che salgono a 124.090 per la “S” del test (con la stessa meccanica, ma un livello di equipaggiamento superiore) e toccano i 158.890 per la più performante R da 900 CV e uno “0-100” inferiore ai 3 secondi. 

Si ricarica molto in fretta

Non che la Lotus Eletre S manchi di spinta: i due motori elettrici di pari potenza, uno per l’asse anteriore, uno per quello posteriore, erogano un totale di 612 CV e 710 Nm di coppia e permettono alla suv di scattare da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi e raggiungere una velocità massima di 258 km/h. Sono alimentati da un pacco batteria - con architettura a 800 V - dalla capacità di 112 kWh che, secondo la casa, promette un’autonomia nel ciclo Wltp di 600 chilometri con i più piccoli cerchi in lega di 20” (optional a costo zero); di serie sono più grandi, 22”, ma si percorrono meno chilometri: 535. Al vertice, le prestazioni di ricarica: la Lotus Eletre accetta fino a 22 kW in corrente alternata e addirittura 350 kW in corrente continua, più di ogni altra vettura elettrica oggi sul mercato. Questo le permette (in condizioni ideali) di passare dal 10 all’80% in venti minuti, un tempo davvero buono considerate le notevoli dimensioni dell’accumulatore. 

Scolpita dall’aria

Prima di metterci alla guida, andiamo a vedere come è fatta dentro e fuori: esternamente la Lotus Eletre vanta un design originale, specie nella zona anteriore dove si contraddistingue per la grande attenzione all’efficienza aerodinamica. Come su una vera e propria auto sportiva, l’aria viene incanalata in alcune bocche sul paraurti e sul cofano che le permettono di scorrere al meglio lungo il resto della carrozzeria, abbassandone la resistenza; lo stesso vale al posteriore dove due sfoghi fanno defluire l’aria turbolenta dai passaruota verso l’esterno. Tutto questo, unito alla presa d’aria anteriore che può aprirsi o chiudersi a seconda delle necessità di raffreddamento dei motori e della batteria, contribuiscono a un coefficiente aerodinamico davvero basso per una suv, di soli 0,26. Il cofano corto e l’abitacolo proteso in avanti mettono in risalto le dimensioni notevoli della vettura, mentre al posteriore gli elementi distintivi sono la lunga striscia di Led (che integra i fanali, le luci di stop e le frecce) e la presenza di un grande spoiler attivo che si alza in velocità. 

Dentro è fatta molto bene

Davvero raffinato l’abitacolo: a stupire positivamente sono innanzitutto le finiture con assemblaggi solidi e rivestimenti morbidi al tatto un po’ per tutti i pannelli. Originale nelle forme, ma razionali nelle logiche di disposizione e funzionamento, tutti i comandi sparsi sulla plancia, sul volante e sulla consolle centrale. Molti di questi non sono realizzati in plastica, ma in metallo per una percezione ancora più lussuosa degli interni: davvero comodi quelli per il climatizzatore che permettono di non utilizzare lo schermo per gli aggiustamenti più comuni. Attenzione allo stile e alle finiture che ritroviamo anche in alcuni dettagli come i due porta bicchieri al centro, piuttosto che nel design dei pannelli delle portiere che integrano, tra gli altri, alcune delle 23 casse del potentissimo impianto audio Kef (di serie sulla Eletre S) da ben 2160 Watt. 

Schermi a profusione

Il sistema multimediale vanta uno schermo enorme: la diagonale è di 15,2”, è molto definito e con forti contrasti grazie alla tecnologia Oled, la stessa utilizzata dagli smartphone di ultima generazione e dai televisori di alta gamma. Grazie a un processore molto potente, la reattività è di prim’ordine così come la qualità delle grafiche. I menù sono abbastanza semplici da navigare, anche se, considerate le dimensioni del pannello, alcune scritte potrebbero essere più grandi e meglio leggibili. Questo al centro, tuttavia, non è l’unico schermo sulla plancia: dietro il volante troviamo un secondo display che funge da cruscotto digitale: è molto sottile e mostra le informazioni essenziali durante la marcia come la velocità e l’autonomia. Anche il passeggero ha a disposizione un piccolo schermo dedicato che non offre, però, grandi possibilità di visualizzazione. Optando per gli specchietti retrovisori digitali (3.050 euro) troviamo, infine, ancora altri due schermi posti alle estremità della plancia. 

L’abitacolo è arioso

Tantissimo lo spazio a bordo per tutti i passeggeri: chi siede sul divano (largo) ha a disposizione molti centimetri per le ginocchia e grazie al pavimento quasi piatto anche al centro il comfort non è male. L’inclinazione dello schienale del divano è regolabile elettricamente e, come optional, è disponibile anche una configurazione a quattro posti con due poltrone motorizzate. Capiente il bagagliaio: sono 688 i litri dichiarati a divano in uso che salgono a 1532 litri abbattendo la seconda fila. Presente anche un piccolo vano sotto al cofano anteriore, utile, per esempio, per riporre i cavi di ricarica: ha una capacità di 46 litri. 

Animo da GT

Una volta in movimento, la Lotus Eletre continua a regalare ottime impressioni innanzitutto per la silenziosità di marcia, elevata nonostante gli pneumatici molto larghi. Il comfort è di gran livello grazie alle sospensioni elettroniche, con ammortizzatori pneumatici di serie, che filtrano molto bene le imperfezioni del manto stradale, ma che in modalità Sport si irrigidiscono abbastanza da limitare in modo sostanziale il rollio in curva. Nonostante il peso - di oltre 2500 kg -, la Lotus Eletre mostra molta compostezza quando si alza il ritmo: c’è tantissima trazione e lo sterzo sufficientemente rapido (e non troppo leggero) permette di posizionare con precisione questa grande suv sulla strada. I rettilinei si percorrono in un batter d’occhio grazie alla poderosa (e lineare) spinta dei motori elettrici e la frenata (con l’impianto standard in acciaio) è adeguata alle prestazioni della vettura, anche se dopo un po’ di “pinzate” la corsa del pedale inizia ad allungarsi. Cosa che non avviene se si opta per l’impianto frenante carboceramico, un optional da 11.960 euro. 

Andrà lontano?

Assente su questa versione il launch control: le partenze da fermo non sono così fulminee come su altre elettriche, ma una volta in movimento si riprende velocità istantaneamente. Una suv potente e bilanciata che combina bene comfort e sportività senza pendere troppo sulla seconda, come ci si sarebbe potuto immaginare guardando alla storia della casa. Naturalmente, se si preme forte l’acceleratore, l’autonomia dichiarata diventa un difficile da replicare: nelle poche centinaia di chilometri che abbiamo percorso al volante, il computer di bordo ha spesso indicato consumi inferiori ai 4 km/kWh e solo con una guida particolarmente attenta siamo riusciti a superarli. 

SECONDO NOI

PERCHÉ SÌ
  • Finiture
    Di alto livello in un po’ tutto l’abitacolo, restituiscono una sensazione di qualità in tutti i dettagli, dai tasti fisici ai rivestimenti in pelle dei sedili e dei pannelli porta.
  • Ricarica
    Nessuna auto di serie si ricarica più velocemente di lei ad oggi. Dalle colonnine in corrente continua accetta fino a un massimo di  ben 350 kW.
  • Tecnologia
    Il sistema multimediale reattivo e ricco di funzioni, si integra con gli assistenti elettronici alla guida.  E per fortuna non spariscono del tutto i tasti fisici per le funzioni più comuni.
PERCHÉ NO
  • Display passeggero
    Piccolo e non configurabile, è talmente vicino al display del sistema multimediale che difficilmente troverà grande utilizzo.
  • Menù infotainment
    Considerata la nitidezza e la dimensione dello schermo, alcuni menù potrebbero essere più accattivanti, al posto di essere mostrati come lunghi elenchi.
  • Peso
    Se si affronta allegramente un tratto pieno di curve, le masse in gioco iniziano a farsi sentire, specie sui freni. Meglio guidare più rilassati, nel comfort e nella silenziosità offerta dalle sue sospensioni.

SCHEDA TECNICA

Motore elettrico anteriore  
Potenza massima kW (CV) 225 (306)/n.d.
Coppia max Nm n.d.
Motore elettrico posteriore  
Potenza massima kW (CV) 225 (306)/n.d.
Coppia max Nm n.d.
   
Potenza massima complessiva kW (CV)/giri 450 (612)
Coppia max complessiva Nm 710
   
Tipo batteria ioni di litio
Tensione - capacità 800 V - 112 kWh
Potenza max di ricarica dalle colonnine  
In corrente alternata 22 kW
In corrente continua 350 kW
Tempo di ricarica 5 ore e 48 min. (a 22 kW)
   
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 258
Accelerazione 0-100 km/h (s) 4,5
Autonomia (km, ciclo WLTP) 535
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 510/190/164
Passo cm 302
Posti 5
Peso in ordine di marcia kg 2520
Capacità bagagliaio litri 688
Pneumatici (di serie) 275/40 R 22 ant. - 315/35 R 22 post.

VIDEO

Lotus Eletre
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
25
21
11
22
60
VOTO MEDIO
2,5
2.48921
139
Aggiungi un commento
Ritratto di Veenc
21 luglio 2023 - 10:24
1
Mai avrei pensato di leggere la prova di una lotus dove comfort e tecnologia vengono prima di sportività e leggerezza.
Ritratto di RaptorF22Stradale
21 luglio 2023 - 11:31
1
Incarna a piene mani lo spirito di LOTUS con un peso - di oltre 2500 kg .
Ritratto di JC
24 luglio 2023 - 11:40
aggiungo che "speravo di morire prima" Cit. (p.s. ho aperto l'articolo perchè proprio non riuscivo nemmeno a immaginare che auto potesse essere e purtroppo "ciò che è stato visto non può più essere non visto" Cit.)
Ritratto di Probabilmente
21 luglio 2023 - 10:29
Colin Chapman ne sarebbe fiero :D
Ritratto di Road Runner Superbird
21 luglio 2023 - 14:29
2520 kg di Lotus, si starà rivoltando nella tomba.
Ritratto di Leonal1980
22 agosto 2023 - 18:11
4
MAGARI ORA VENDONO QUALCOSA...
Ritratto di Ferrari4ever
21 luglio 2023 - 10:32
1
Il problema è che è veramente brutta forte. Comunque mi piace il nuovo perché si e perché no. Anche se magari un restyling un po’ più sostanzioso ci sarebbe stato bene.
Ritratto di Rav
21 luglio 2023 - 10:33
4
Come la Urus non è una Lamborghini e la Purosangue non è una Ferrari, questa non è una Lotus. Ma valutando l'auto in quanto auto hanno fatto senza dubbio un bel prodotto che si distingue. E come per le altre, se il mercato lo richiede c'è poco da fare. Non è con la testardaggine che si va avanti, a meno di non essere in una posizione decisamente peivilegiata, ma non è il caso di Lotus.
Ritratto di Rav
21 luglio 2023 - 10:33
4
Privilegiata*
Ritratto di Quello la
21 luglio 2023 - 11:26
Io credo, caro Rav, che Urus sia Lamborghini e Purosangue Ferrari. Forse perché le loro linee richiamano un certo family feeling. Questa non mi sembra una Lotus. Non ha niente che ricordi una Lotus.
Ritratto di Rav
21 luglio 2023 - 14:49
4
Non è una questione di linee secondo me, quelle ci possono stare, è una questione di tipologia e soprattutto "anima". Una Lamborghini secondo me non potrà mai essere una suv "comoda" grande e grossa. O rifai una roba tipo la LM per la sua storia sennò se devi fare una Lambo 4x4 allora fai la Sterrato. Stessa cosa per Ferrari dove se volevi una 4x4 con un buon baule, per quanto potesse piacere o meno, c'era la FF. Poi non vuol dire che non siano belle macchine, la Purosangue mi piace pure tanto, ma sono auto che potrebbero avere qualsiasi altro marchio. Come questa, che infatti non è nè leggera e nè spartana dunque non è una Lotus. Tra l'altro non è una questione di Suv o altro, direi la stessa cosa della Estoque.
Ritratto di Road Runner Superbird
21 luglio 2023 - 14:33
La Purosangue è 100% Ferrari, la Urus direi un 60% Lamborghini, questa un 10% Lotus (sempre se i tecnici Lotus ci hanno messo veramente "le mani" e non hanno solo appiccicato un marchio).
Ritratto di Volpe bianca
21 luglio 2023 - 10:33
Una balena da oltre 2,5 tonnellate di peso. Pessima dietro e deforme davanti, bruttissima. La peggiore Lotus che sia mai stata prodotta.
Ritratto di Quello la
21 luglio 2023 - 11:23
Serve che metto il +1, caro Volpe? Vabbè, lo metto
Ritratto di Quello la
21 luglio 2023 - 11:23
+1
Ritratto di Volpe bianca
21 luglio 2023 - 11:59
@Quello la ero sicuro che saresti stato d'accordo :-))
Ritratto di deutsch
21 luglio 2023 - 11:24
4
eh già vuoi mettere il vantaggio di peso di una x6 competition, ben 75kg in meno (col serbatoio vuoto)
Ritratto di Volpe bianca
21 luglio 2023 - 11:49
@deutsch sì è vero, ma bmw con x5 x6 x7 ci ha abituati a suv grandi e pesanti. Lotus è, anzi era, tutt'altra roba... Questa non è una Lotus, non ha un millimetro quadrato di Lotus, fosse stata una Eletre termica avrei pensato la stessa cosa.
Ritratto di deutsch
21 luglio 2023 - 11:51
4
appunto allora contesta che ha fatto un suv non che ha fatto un'auto pesante. mi pare chiaro che non centri nulla con le lotus di una volta.... ma bisogna pur sopravvivere. nemmeno ferrari, lamborghini aveva mai fatto un suv fino a che non lo hanno fatto
Ritratto di Volpe bianca
21 luglio 2023 - 11:58
Sia Purosangue che Urus pesano circa 3 quintali e mezzo di meno però... Capisco che bisogna pur sopravvivere, ma almeno i due suv sopracitati sono chiaramente riconoscibili come Ferrari e Lambo, questa può essere qualsiasi cosa, totalmente estranea al marchio che rappresenta.
Ritratto di deutsch
21 luglio 2023 - 12:00
4
costano anche il doppio o triplo. stiamo comunque parlando del10% di differenza di peso. se vuoi le chiamiamo balene di 2200kg
Ritratto di Volpe bianca
21 luglio 2023 - 12:37
@deutsch ma certamente, sono "balene" anche quelle. Vedere un suv-crossover Ferrari penso che sia stata una delle delusioni più grandi degli ultimi tempi, per me. Ma almeno lo hanno fatto con stile, nel penoso ambito delle suv-crossover sportive è nettamente la migliore secondo me e altrettanto nettamente riconoscibile. Su questa ci sono tre quintali e mezzo in più e design ai minimi termini, è molto deludente su tutto. Posso salvare la qualità degli interni, ma solo la qualità però, di certo non lo stile.
Ritratto di deutsch
21 luglio 2023 - 13:02
4
sono scelte figlie dei tempi... poi ad alcuni riescono meglio ad altri meno
Ritratto di Flynn
21 luglio 2023 - 22:34
Figlie dei tempi è un termine paurosamente veritiero. Perché bisogna prendere atto che certe auto non torneranno mai più. Adattarsi per sopravvivere. Cavalcare l’onda o venirne schiacciati.
Ritratto di MS85
21 luglio 2023 - 16:18
Il discorso del dover sopravvivere lo capisco al limite per una Caterham. Qui stiamo parlando di una azienda che ha comprato un marchio per metterlo sui suoi prodotti (iso MG). Come se Kraft comprasse il marchio Mutti per imbottigliare il ketchup Heinz anche come passata. È legittimo, ci sta, basta essere consapevoli che stai comprando qualcosa che di lotus ha giusto il nome (e che lo si sta pagando quasi il doppio rispetto al progetto di partenza).
Ritratto di Rush
21 luglio 2023 - 18:38
Io l’ho vista dal vivo in fiera a Milano e devo dire che mi è piaciuta. Di sicuro ha poco della storia di Lotus. In foto vi garantisco che non rende giustizia. Poi i gusti sono sempre soggettivi.
Ritratto di MS85
21 luglio 2023 - 19:59
Quello è un altro tema. Sicuramente a qualcuno può piacere, io dal vivo l’ho sempre trovata…un SUV. Sì forse qualche stilema che han cercato di prendere dal passato delle Lotus vere e proprie, ma non molto di più.
Ritratto di ziobell0
21 luglio 2023 - 11:56
+100
Ritratto di Gordo88
21 luglio 2023 - 22:29
1
Questa di lotus ha solo il nome, giusto per ricchi esibizionisti che non capiscono nulla di auto
Ritratto di realista
23 luglio 2023 - 01:01
1
+1
Ritratto di Tonio K.
21 luglio 2023 - 10:59
Questa e' una Zeekr 001 un po' modificata, con qualche upgrade ma alla fine e' la stessa auto... pero', resta di stucco e' un barbatrucco!, ci metto il marchio Lotus e il prezzo raddoppia!
Ritratto di deutsch
21 luglio 2023 - 12:18
4
allora prendi la zeekr e risparmi
Ritratto di Tonio K.
21 luglio 2023 - 12:37
Io no grazie, prenditela tu se la vuoi. E' ben piu' grande della Y che ha gia' dimensioni fastidiose, ed e' pure meno pratica. Ma se avessi mezza idea di prendere una vettura come queste la preferirei sicuramente alla versione Lotus. Un pochino meno lussuosa ma comunque molto ben fatta.
Ritratto di deutsch
21 luglio 2023 - 13:05
4
si pagherà il marchio .... la model y ha le dimensioni delle sue concorrenti
Ritratto di NeuroToni
21 luglio 2023 - 10:59
L'unica cosa positiva di quest'auto è la ricarica in DC a 350kw.
Ritratto di NeuroToni
21 luglio 2023 - 11:16
...che puoi confrontandola con la Ioniq 5N che ha 609cv (650cv col boost) e costa anche 50k in meno...
Ritratto di Tonio K.
21 luglio 2023 - 11:47
Ma anche solo la sorella 001 con 540 cv e 0/100 in 3.8 secondi
Ritratto di realista
23 luglio 2023 - 01:10
1
Purtroppo i cv di picco dichiarati dalle case per farsi belle sono ben diversi dalla potenza continua (per almeno 30 minuti) che un motore elettrico può erogare prima che le batterie si disintegrino. Da libretto, voce P. Circa il 10% della potenza di picco dichiarata. Bella storia eh?
Ritratto di realista
23 luglio 2023 - 01:13
1
Scusate, mi correggo, circa il 27% della potenza massima dichiarata dalle case.
Ritratto di 36rate
21 luglio 2023 - 11:13
Bon. Già delle varie id piuttosto che e_Megane o e_C4 inizia a diventare difficile spenderci 2 righe, visto il loro impatto a livello vendite. Qua torniamo proprio ai livelli di Han fatto bene/male in Porsche ad abbandonare il raffreddamento ad aria... Circa simile alle diatribe sul sesso (eventuale) degli angeli
Ritratto di 36rate
21 luglio 2023 - 11:18
Nel senso: magari dedicare più attenzione, a livello prove, alla/e best seller made in Usa. La si potrebbe portare (3 o Y che sia) tipo in pista e vedere che accade. O tipo una prova lungo raggio per approfondire le questioni ricarica & co.
Ritratto di Maurino004
21 luglio 2023 - 11:15
1
Scolpita dall'aria
Ritratto di Quello la
21 luglio 2023 - 11:24
:-))) grande Maurino!
Ritratto di ziobell0
21 luglio 2023 - 11:57
Aria intestinale
Ritratto di Volpe bianca
21 luglio 2023 - 12:38
:-))))
Ritratto di AZ
21 luglio 2023 - 11:57
Bellissima, ma non è una Lotus.
Ritratto di Goelectric
21 luglio 2023 - 13:15
Una urus che non ce l ha fatta
Ritratto di Beppe_90
21 luglio 2023 - 13:22
Peso Se si affronta allegramente un tratto pieno di curve, le masse in gioco iniziano a farsi sentire, specie sui freni. Meglio guidare più rilassati, nel comfort e nella silenziosità offerta dalle sue sospensioni. Leggi questo poi ci aggiungi elettrico suv 2500kg e provate ad accoppiarlo con il nome lotus.. questi sono i vostri amati cinesi.. ecco di cosa sono capaci.. piuttosto era meglio che falliva prima questo marchio ma almeno con gloria!
Ritratto di Arreis88
21 luglio 2023 - 13:53
Già non è un'opera d'arte, poi di questo colore...
Ritratto di Volandr
21 luglio 2023 - 14:12
Un nuovo obice da 2.500 kg per aspiranti sportivi sovrappeso.
Ritratto di Gryp100
21 luglio 2023 - 14:30
Buona esecuzione, ottima ricarica e schema a 800V, senza dubbio fatta bene ma....ma non è una Lotus!
Ritratto di Flynn
21 luglio 2023 - 16:28
E chi non ha paletti da mettergli intorno.... muuuuuto !
Ritratto di parraluk
21 luglio 2023 - 19:04
2
Tutti genuflessi all'imposizione della transizione ecologica... una volta con 2500 kg ne prendevi 3 di Lotus... Potrebbe esserci sul cofano qualunque logo, non è una lotus, è un PRODOTTO COMMERCIALE marchiato LOTUS...
Ritratto di alex_rm
21 luglio 2023 - 20:53
Auto cineße venduta con un marchio europeo per far entrare le elettriche cinesi nel mercato europeo
Ritratto di AlvolANO
21 luglio 2023 - 21:53
Lotus.. 2.500 chilogrammi SUV Rip
Ritratto di Gordo88
21 luglio 2023 - 22:26
1
Ma va pensavo fosse una gazzella tra le curve..
Ritratto di Misto_Collinare
22 luglio 2023 - 06:57
Sinceramente non la trovo così brutta, né così “plebea” rispetto alla Urus, che sotto pelle è niente meno che la vecchia Volkswagen Touareg, o la Purosangue, che di SUV ha ben poco, essendo una sorta di station wagon rialzata sotto steroidi. Certo il peso lascia sempre perplessi in questi super SUV elettrici, vedi Tesla Model X: le leggi della fisica valgono anche per loro, specialmente nei cambi di carico in velocità in caso di emergenza o in frenata. Pachidermi!
Ritratto di francescolot
22 luglio 2023 - 11:19
Lasciando da parte il discorso heritage e tradizione del marchio, come estetica la preferisco decisamente alle vetture concorrenti (le varie Mercedes EQS, Model X, BMW iX, Polesar 3, Q8etron..).
Ritratto di Lorenz99
22 luglio 2023 - 13:09
COME PROGETTO È DI BUON LIVELLO, CONSIDERANDO CHE ORA È UN MARCHIO CINESE. NON CREDO CHE COME LA ELISE DI ARTIOLI SE NE PARLERÀ PER I PROSSIMI 25 ANNI. È SOLO UNA MERA OPERAZIONE DI MARKETING, CHE SAPENDO CHE NESSUNO O QUASI AVREBBE MAI SPESO 160000€ PER UN SUVVONE CINESE,CI HANNO APPICCICATO IL LOGO LOTUS PER DARGLI UNA PARVENZA DI NOBILTÀ ( LA STESSA IDEA DI DR E BENELLI). A LIVELLO ESTETICO NON HA GRANDI DIFETTI MA NEMMENO SPUNTI ORIGINALI,SEMBRA IL SOLITO SUVVONE CONTEMPORANEO CON STRISCIATA LED POSTERIORE E COLLEZZIONE DI TABLET ALL'INTERNO, CON SPUNTI UN PO' FERRARI E UN PO' LAMBORGHINI. DOVREBBERO DEFINIRE UNO STILE PROPRIO E RICONOSCIBILE, COME ADESSO STA INIZIANDO MC LAREN. IL TIPICO CLIENTE LOTUS,NON CREDO POSSA CONDIDERARLA, PER PESO E INGOMBRI ,COME SOSTITUTA PER UN VECCHIO MODELLO.
Ritratto di giocchan
22 luglio 2023 - 15:29
Due tonnellate e mezzo... gli appassionati di Lotus si stanno sentendo male (quasi peggio di Lancia... ridotta da anni a un solo modello, una Panda rimarchiata...)
Ritratto di giocchan
22 luglio 2023 - 15:38
A parte le discussioni su peso / nome Lotus: è significativo come l'autonomia WLTP passi da 600km a 535km cambiando le ruote (da 20 a 22 pollici). Aumenti del 10% le ruote, aumenti i consumi del 10%. È così anche per le altre auto? (termiche o BEV che siano)
Ritratto di MS85
22 luglio 2023 - 20:54
Certo, l’impronta a terra non è gratis. Per quello si stanno diffondendo sempre di più gomme da calesse più che da auto. Sulle BEV per cercare di dare un po’ di autonomia in più, sulle ICE per cercare di limitare l’impatto delle tasse.
Ritratto di alex_rm
23 luglio 2023 - 05:50
Cinesata,auto che non ha niente a che fare con il marchio lotus,i cinesi hanno comprato il marchio lotus per vendere le auto fatte in cina poi nella fase successiva in cui avranno convinto gli europei a comprare auto cinesi con marchi europei useranno direttamente i marchi cinesi e chiederanno anche le sedi amministrative europee di questi marchi europei di propieta cinese
Ritratto di darione73
23 luglio 2023 - 07:39
Si certo una lotus da 2500kg anche comoda???? Ma dico sapete cosa sia il concetto di auto per lotus??? No grazie per aver distrutto un altro marchio
Ritratto di Oxygenerator
24 luglio 2023 - 09:34
Bella. Veramente bella. Complimenti a lotus
Ritratto di Trattoretto
24 luglio 2023 - 10:22
Leggera come una portaerei
Ritratto di gil24
24 luglio 2023 - 11:30
Svenduto il marchio per fare un altro suv elettrico ultra costoso
Ritratto di OnlyBmw
24 luglio 2023 - 17:05
Esteticamente mi piace, xró quasi cento mila euro per una cinesata mi sembra un tantino eccessivo secondo me. Avrà un autonomia pazzesca,una ricarica veloce, sarà pur comoda,va "abbastanza" veloce. Ma il prezzo secondo me è troppo alto.
Ritratto di atos
25 luglio 2023 - 09:03
Però mi raccomando .. se affrontate un percorso tortuoso con questo furgone (o camioncino che sia) siate prudenti!
Ritratto di atos
25 luglio 2023 - 09:12
avete mai pensato ai piccoli mezzi di trasporto? per intenderci quelli sotto i 35 q.li che girano nelle nostre città numerosi come formiche laboriose? Quale sarà la loro futura portata utile ? se ne dovrà raddoppiare il numero? e trasportando almeno otto quintali di merci oltre ai passeggeri quanto durerà una ricarica?
Ritratto di Snom 320
25 luglio 2023 - 15:12
Alle persone che rimpiangono le lotus leggere e sportive, va ricordato che la lotus è fallita più e più volte. Pensare di sopravvivere producendo automobili solo per lo 0-100km\h è follia.
Ritratto di BZ808
26 luglio 2023 - 21:49
Lotus?
Ritratto di Claudio48
5 settembre 2023 - 12:20
Va forte ma stupisce per il comfort.. ED IL PREZZO NOO?
Ritratto di POWERSMARTTHEBEST
20 gennaio 2024 - 09:32
inutile bidone elettrico
Ritratto di Sdraio
15 aprile 2024 - 16:48
un marchio da rovinare producendo una Kacca a pile ? ma guarda c'è la lotus... un marchio nobile che ha fatto sempre auto belle e molto divertenti... OK è perfetto... mettiamo in commercio una m3rda a pile e la chiudiamo li... ok ? ok.
Annunci

Lotus Eletre usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Lotus Eletre usate 2024129.890129.8901 annuncio