PRIMO CONTATTO

Maserati GranCabrio: bella da ferma, irresistibile quando inizia a volare

La nuova scoperta a quattro posti modenese ha una linea ancora più affascinante della coupé da cui deriva, la GranTurismo. E, come questa, su strada sa regalare forti emozioni. Sarà in concessionaria a marzo, ma gli ordini sono già partiti. Non resta che mettersi in coda…

10 febbraio 2010
  • Prezzo (al momento del test)

    € 135.000
  • Consumo medio

    6,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    358 grammi/km
  • Euro

    5
Maserati GranCabrio
Maserati GranCabrio 4.7 Automatica
C’è lo zampino di Pininfarina

Prendi una coupé elegante e sportiva, toglile il tetto e avrai una cabrio perfetta, con la capote abbassata. Richiudendola, scoprirai che l’armonia delle linee può facilmente andare a farsi benedire. L’insidia è reale, ma nel caso della Maserati GranCabrio è stata scongiurata dall’abile mano dei designer Pininfarina (gli stessi che hanno “inventato” la coupé): la vettura conserva forme equilibrate, raffinate e aggressive al tempo stesso, sia da scoperta sia da chiusa (quando traspare la stretta parentela con il modello da cui deriva).

E il risultato è ancora più apprezzabile se si considera che la Maserati GranCabrio è una delle poche sportive scoperte con quattro posti veri: dietro sta comodo anche chi sfiora il metro e ottanta. Delude, invece, il bagagliaio (appena 173 litri), ma la Maserati ha predisposto un set di eleganti valigie da circa 3.000 euro, da fissare ai due sedili posteriori.

Si spoglia in pochi secondi

L’abitacolo della Maserati GranCabrio è un trionfo di pelle, usata anche per l’elegante plancia dove si alterna a preziosi inserti in legno; un po’ sottotono solo i rivestimenti in plastica della consolle centrale, intorno al navigatore. La capote in tessuto multistrato, disponibile in sei colori per l’esterno e in tre per l’interno, è il frutto della collaborazione con la tedesca Edscha, specialista nella produzione di tetti in tela per auto di prestigio (è fornitrice anche di Aston Martin e Bentley).

La struttura, a cinque archi in acciaio e alluminio, è progettata per evitare il cosiddetto “effetto palloncino” fino alla velocità massima di 283 km/h. E, per tenere il baricentro della Maserati GranCabrio il più basso possibile, il suo peso è stato contenuto in soli 60 kg, compresi i motorini elettrici e i pistoni idraulici per azionarla. Per aprirla servono 28 secondi (incluso l’abbassamento dei quattro finestrini) e non bisogna fermarsi: basta viaggiare a meno di 30 km/h. Il che non è facile, va ammesso, con un’auto del genere.

Prestazioni da vera sportiva

In effetti, basta avviare il possente 4.7 V8 per capire di che pasta è fatta la Maserati GranCabrio. Il suo rombo è pieno, aggressivo, ma non esagerato. Lo diventa premendo il tasto Sport e portando il contagiri oltre “quota 3000”. Il cambio in “Drive”, l’acceleratore giù con decisione e in un batter d’occhi ci si ritrova a velocità da ritiro della patente (la Casa dichiara 5,3 secondi nello scatto 0-100 km/h).

La trasmissione automatica è rapida, ma non quanto ci saremmo aspettati da una sportiva con 439 cavalli. In compenso, risulta molto soft nelle cambiate (volendo, si effettuano con le palette dietro il volante) a conferma che la Maserati GranCabrio è fatta anche per andare “a passeggio” (magari sui lungomare della Costa Azzurra o di Miami).

Occhio al tachimetro…

Noi, tra le strade veloci e i tratti tortuosi che portano da Roma al Circeo, abbiamo assaporato la precisione dello sterzo e la taratura delle sospensioni a controllo elettronico (che si fanno più rigide premendo il tasto Sport), però sempre con un occhio al quadro strumenti per non farci prendere la mano.

A capote chiusa l’insonorizzazione della Maserati GranCabrio è buona, mentre aprendola (lo abbiamo potuto fare pochissimo, per la pioggia che ha accompagnato gran parte del test) la protezione dall’aria è adeguata anche ad andature sostenute. A chi vuole assaporare appieno (e a cielo aperto) le prestazioni di questa cabrio, consigliamo il frangivento: costa 960 euro e si fissa sopra le poltrone posteriori, trasformando la Maserati GranCabrio in una due posti. Comunque, tenendosi lontani dai 274 km/h di velocità massima dichiarata (9 km/h in meno che col tetto chiuso) ci si può risparmiare questa spesa.

Scivola (pericolosamente) su alcuni optional

Da segnalare anche la presa per l’iPod (360 euro, troppi anche per una Maserati) e i sensori di parcheggio anteriori (780 euro), questi sì indispensabili. In manovra, infatti, si fatica a percepire dove finisce il muso (è lunghissimo), e anche se, con la capote chiusa, in retromarcia la visibilità è limitata (un problema generale di queste auto), almeno dietro i sensori di distanza sono di serie.

La lunga lista di optional della Maserati GranCabrio prosegue tra pelli speciali e cinque diverse colorazioni delle pinze freno. Purtroppo, tra i tanti dispositivi a pagamento ce n’è anche uno che a nostro avviso dovrebbe essere di serie: il sensore per la pressione dei pneumatici. Costa 840 euro e segnala se una delle gomme (di 20 pollici) si sta sgonfiando: prezioso, considerato che il problema si manifesta ad alta velocità sono guai...

Secondo noi

PREGI
> Abitabilità. Per essere derivata da una coupé non fa stare affatto male, anche dietro.
> Linea. Emoziona da qualunque parte la si guardi, persino più della “cugina” GranTurismo.
> Prestazioni. Motore, sospensioni e sterzo sono perfettamente accordati. Su strada si “vola” via che è un piacere.

DIFETTI
> Cambio. Intendiamoci: non è lento, ma è più votato al comfort che alla sportività.
> Optional. Ben 840 euro per i sensori della pressione dei pneumatici (un accessorio prezioso per la sicurezza) e addirittura 360 per la presa di collegamento dell’iPod: ragazzi, non esageriamo.
> Visibilità. Davanti, i montanti inclinati disturbano e non si capisce dove termina il muso (e i sensori si pagano 780 euro). Dietro, a capote chiusa, ha i soliti i limiti delle cabrio.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 4691
No cilindri e disposizione 8 a V di 90°
Potenza massima kW (CV)/giri 323(439)/7000
Coppia max Nm/giri 490/4750
Emissione di CO2 grammi/km 358
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (aut.-seq.) + retromarcia
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 488/192/135
Passo cm 294
Peso in ordine di marcia kg 1980
Capacità bagagliaio litri 173
Pneumatici (di serie) 245/35 R 20 ant. – 285/35 R 20 post.
Un’unica versione superaccessoriata con tanto di cambio automatico a sei rapporti, interni in pelle, navigatore, sospensioni a controllo elettronico e tutto ciò che serve per godersi al massimo le emozioni che questa cabrio sportiva sa dare. Non resta che personalizzarla nei colori (inclusi quelli delle pinze freno). Tra gli optional da considerare ci sono i sensori di parcheggio anteriori (780 euro), i comandi del cambio con leve dietro al volante (240) e la rete frangivento (960 euro), da usare quando si viaggia in due con la capote aperta. Il resto è tutto un di più.
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
GranCabrio 135.000 B 4691 439/323 283 5,3 6,5 358 1980
Maserati GranCabrio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
97
15
13
2
8
VOTO MEDIO
4,4
4.414815
135
Aggiungi un commento