Maserati

La storia della Maserati inizia giusto un secolo fa, nel 1914, quando Alfieri Maserati prepara le Isotta Fraschini per gare su strada: la fabbrica ha sede a Bologna, i dipendenti sono cinque in tutto (e due sono i fratelli di Maserati, Ettore ed Ernesto). Alfieri Maserati corre per dieci anni, principalmente sulle Isotta Fraschini; nel 1924 rimedia una squalifica di cinque anni (per aver sostituito il motore da 2 litri della sua auto da gara con uno da 3) e decide quindi di dedicarsi a tempo pieno alla propria impresa. Al 1926 risale la Tipo 26, la prima Maserati della storia: si fregia di un marchio ispirato alla fontana del Nettuno di Bologna e disegnato dall'unico Maserati non affetto dal virus automobilistico – Mario, di professione pittore.
 
In pochi anni, le Maserati mietono successi, e anche la morte di Alfieri nel 1932 non rallenta l'ascesa, portata avanti dai fratelli Ettore, Ernesto e Bindo. Tuttavia, per questi ultimi la gestione contabile si rivela ostica, e nel 1937 la fabbrica viene ceduta all'imprenditore Adolfo Orsi, uomo dalla personalità quanto mai forte che nel 1940 sposta la produzione da Bologna a Modena; i fratelli Maserati per alcuni anni rimangono nella ex azienda di famiglia come consulenti, e in seguito fondano la Osca, che costruisce auto artigianalmente per vent'anni esatti, dal 1947 al 1967.
Nell'immediato dopoguerra, alla produzione di serie si affianca l'avventura in Formula 1: Juan Manuel Fangio corre 22 Gran Premi sulla Maserati, ne vince 7 e si laurea Campione del Mondo nel 1957; tra le ruote coperte, si fa grande onore la Tipo 60, detta anche Birdcage per la particolare conformazione del telaio. Nel 1968 Adolfo Orsi cede l'azienda alla Citroën, che in precedenza ha acquisito una quota di maggioranza della Maserati come anticipo per un contratto relativo alla produzione di un motore per la SM: la gestione non è felice, e nel 1973 la Maserati viene posta in liquidazione.
 
Il baratro per la Casa modenese è vicino, ma l'imprenditore Alejandro De Tomaso, col supporto della Gepi (ente a partecipazione statale) la salva dalla bancarotta, acquisendola e divenendone amministratore. La rinascita è lenta e passa per la Biturbo, coraggiosa nella doppia sovralimentazione del suo V6 eppure affetta, nelle prime versioni, da mille congeniti difetti; nel 1993 un ormai stanco De Tomaso cede la Maserati alla Fiat, che a sua volta la vende alla Ferrari quattro anni dopo. Nel 2005 l'ultimo cambiamento societario, con il ritorno alla Fiat: nel frattempo la produzione, con i successi della Coupé, della Spyder, della storica Quattroporte e della Ghibli risollevano le sorti del Tridente; nel 2016 si aggiunge alla gamma la prima suv della casa, la Levante.

Novità Maserati

  • Maserati Grecale: la produzione slitta ancora?

    Da fonti sindacali emergono preoccupazioni su ulteriori ritardi di produzione della suv Grecale presso lo stabilimento di Cassino.
  • Maserati MC20: le prime immagini della cabrio

    Nel 2022 la Maserati MC20 sarà affiancata da una versione con carrozzeria aperta, della quale vengono diffuse le prime immagini.
  • Maserati Grecale: l’abbiamo già guidata

    Arriverà nella primavera del 2022 la nuova suv del Tridente, con un carico di tecnologia e piacere di guida. Ecco le nostre prime impressioni al volante di un prototipo ancora camuffato.
  • Maserati Grecale: i prototipi in posa 

    In attesa di scoprirsi nelle sue forme definite, la nuova suv del Tridente scorrazza camuffata per le vie di Milano, e non solo…
  • La Maserati Ghibli compie 55 anni

    Costruita tra il 1967 e il 1972 in 1.280 esemplari, la Ghibli fu una delle granturismo di maggior successo della sua epoca. Oggi, specie nella versione SS con il V8 di 4,9 litri, è ricercatissima dai collezionisti.
  • Maserati: il trasferimento a Mirafiori entro gennaio

    La notizia che riguarda la Maserati si inserisce in un più ampio piano di ristrutturazione della produzione in Italia ad opera del gruppo Stellantis.
  • Maserati Grecale: la presentazione slitta al 2022

    Doveva essere svelata il 16 novembre, ma problemi di approvvigionamento costringono a spostare la data alla primavera del 2022.
  • Mirafiori sarà la casa delle Maserati

    La produzione delle Maserati verrà trasferita da Grugliasco a Mirafiori, che in questo modo diventa un importante polo per le auto elettriche in Italia.
  • Maserati GranTurismo 2022: ecco come sarà

    La nuova generazione della Maserati GranTurismo sarà dotata del 3.0 V6 biturbo della MC20, ma è attesa anche una versione elettrica con tre motori e 700 CV.

Video Maserati

  • Maserati Grecale
    Arriverà nella primavera del 2022 la nuova suv del Tridente, con un carico di tecnologia e piacere di guida. Ecco le nostre prime impressioni al volante di un prototipo ancora camuffato. Qui per saperne di più.
  • Maserati MC20
    La nuova Maserati MC20 conquista fin dai primi metri, ma è in circuito si apprezza a fondo. Peccato che al prezzo elevato, vadano aggiunti parecchi euro per optional quasi irrinunciabili. Qui per saperne di più.
  • Il nuovo motore Maserati 3.0 V6
    Nome in codice Nettuno, il nuovo V6 biturbo, progettato e costruito in casa dalla Maserati, pesa meno di 220 kg, sviluppa 630 CV e 730 Nm. Qui per saperne di più.
  • Maserati Quattroporte 3a serie
    Compie 40 anni la Quattroporte disegnata da Giugiaro con motori rigorosamente V8. Restò in produzione dal 1979 al 1990. Qui per saperne di più.
  • Touring Superleggera Sciàdipersia
    La base è quella di una Maserati, ma la personalizzazione della carrozzeria è totale e ricorda un modello realizzato dalla stressa carrozzeria Touring negli Anni 60.
  • Maserati Ghibli
    Ecco la versione aggiornata della potente e muscolosa Maserati Ghibli. A cambiare sono i paraurti e, soprattutto, la mascherina frontale.

Primi contatti Maserati

Prove Maserati

dagli archivi

  • Maserati MC20: il suo V6 3.0 ha 630 CV

    Nome in codice Nettuno, il nuovo V6 biturbo, progettato e costruito in casa dalla Maserati, pesa meno di 220 kg, sviluppa 630 CV e 730 Nm.
  • Francoforte 2009 - Il ballo della debuttante Maserati GranCabrio

    È la prima cabriolet a quattro posti della Maserati. Grazie agli studi sull'aerodinamica fende l'aria con la stessa effienza della coupé. E il suo 4.7 V8 promette un suono ancora più coinvolgente quando si viaggia a "cielo aperto".
  • Parte da Grugliasco il rilancio di Maserati e Alfa

    Domani sarà inaugurata fabbrica delle Maserati Quattroporte e Ghibli. È la prima tappa del rilancio basato su vetture di gamma alta e media. Sarà poi la volta dell’Alfa Romeo.