PRIMO CONTATTO

Mazda CX-7: ci riprova con il turbodiesel

La Mazda CX-7 si presenta rinnovata nell’aspetto e con un motore a gasolio abbastanza potente. Buoni il comportamento su strada e il comfort. Peccato per il rumore.

19 ottobre 2009

Listino prezzi Mazda CX-7 non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 35.500
  • Consumo medio

    13,3 km/l
  • Emissioni di CO2

    199 grammi/km
  • Euro

    5
Mazda CX-7
Mazda CX-7 2.2 CD Sport Tourer
Tiratina alle "rughe" e trapianto di "cuore"

Cornici cromate attorno alla presa d’aria inferiore e alle sedi dei fendinebbia. Queste le modifiche più evidenti con cui Mazda ha saputo dare maggiore personalità alla CX-7, senza stravolgerne le sembianze.

La vera evoluzione nella Mazda CX-7 è sotto il cofano: un motore common-rail di 2,2 litri da 173 cavalli, che si affianca al noto “2300” turbo a benzina da 260 CV, che non aveva convinto il pubblico italiano. La diesel dovrebbe invece attirare un maggior numero di clienti, tanto che la Casa prevede che la maggior parte delle vetture immatricolate saranno 2.2 CD.

Non mancano centimetri… e decibel

Salendo a bordo della Mazda CX-7 si viene accolti da sedili in pelle (di serie sulla versione Sport Tourer da noi guidata), ampi e ben conformati: l’imbottitura è morbida al punto giusto; abbracciano il corpo dolcemente, e offrono un buon sostegno in curva. Davvero comodo il posto guida, grazie alla ampie regolazioni del volante e a quelle elettriche della poltrona. Lo spazio abbonda: dietro, ci stanno comodamente due “marcantoni”, e un terzo passeggero al centro non ha di che lamentarsi.

Il punto debole della Mazda CX-7 è il rumore: non quello del motore, ben isolato; piuttosto, il rotolamento delle ruote, i fruscii del vento che scorre sulla carrozzeria e il baccano dell’ambiente esterno sono fastodiosi compagni di viaggio.

È “frenata” dal cambio

Girata la chiavetta d’avviamento, il 2.2 ronza sommessamente e vibra poco. Non è un fulmine, considerato anche il peso (la Mazda CX-7, sulla bilancia, denuncia ben 1875 chilogrammi). Ma il vero tallone d’Achille è il cambio manuale a sei marce: lento nei passaggi di marcia, contrastato, con una leva troppo corta e scarsamante manovrabile. Nella guida sportiva, le “grattate” sono inevitabili.

Un limite, soprattutto per un’auto che ha dalla sua un ottimo comportamento. La tenuta di strada è elevata su qualsiasi terreno (l’abbiamo guidata mentre nevicava!); la stabilità è a tutta prova, nonostante il baricentro alto; lo sterzo della Mazda CX-7 è davvero pronto nelle risposte. Anzi, sulle prime, richiede grande attenzione, per non finire involontariamente nella corsia a fianco. O, peggio, per non mettere due ruote fuori carreggiata…

Solo quel che serve

La lista degli optional della Mazda CX-7 è piuttosto limitata e, per averne uno, bisogna acquistare pacchetti spesso costosi. Perciò, tra i due allestimenti disponibili (Tourer e il più ricco Sport Tourer) conviene scegliere il più completo.

Per aumentare la sicurezza e aiutare il guidatore nei sorpassi c'è il sistema che avverte della presenza di un veicolo nell’angolo morto del retrovisore (in un pacchetto, a 1.250 euro): una luce arancione si illumina nello specchio, per segnalare che sopraggiunge qualcuno, mentre un segnale acustico si attiva nel momento di maggior pericolo.

Secondo noi

PREGI
> Linea. La Suv è piuttosto giovane, ma grazie a questi ritocchi ha acquistato una maggiore personalità.
> Sterzo. Preciso e fin troppo diretto. Basta ruotare il volante di poco per affrontare anche le curve più strette.
> Tenuta di strada. Ottima, anche sui fondi viscidi. Invita a forzare il ritmo: tanto più che, se si esagera, l’elettronica “ci mette una pezza”.

DIFETTI
> Cambio. Leva poco manovrabile; innesti contrastati e lenti. Nell’uso un po’ “allegro”, si incappa sovente in fastidiose grattate.
> Climatizzatore. Un automatico monozona “vecchia maniera”, che fatica a mantenere costante la temperatura.
> Comfort acustico. Il motore quasi non si sente. Fastidiosi, invece, il rombo delle ruote, i fruscii aerodinamici e i rumori esterni.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 2184
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 127(173)/3500
Coppia max Nm/giri 400/2000
Emissione di CO2 grammi/km 199
Distribuzione 4valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione integrale permanente
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 470/187/165
Passo cm 275
Peso in ordine di marcia kg 1875
Capacità bagagliaio litri 455/1348
Pneumatici (di serie) 235/60R 18
La Mazda CX-7 è disponibile con soli due motori. Per chi vuole il massimo delle prestazioni e non si fa spaventare dai consumi c'è il 2.3 turbo a benzina da 260 CV. È disponibile solo nel più ricco allestimento Sport Tourer. La 2.2 CD con motore turbodiesel ha sempre prestazioni brillanti, ma è meno "assetata"
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
2.3 DISI Turbo Sport Tourer 38.700 B 2261 260/191 210 8,0 9,8 243 1695
2.2 CD Tourer 29.900 D 2184 173/127 200 11,3 13,3 199 1875
2.2 CD Sport Tourer 35.500 D 2184 173/127 200 11,3 13,3 199 1875
Mazda CX-7
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
8
10
16
3
5
VOTO MEDIO
3,3
3.309525
42
Aggiungi un commento
Ritratto di violaroy
15 settembre 2015 - 20:05
Assolutamente indegna, da non fidarsi, ne ho una da 4 anni e sono disperato. Email p.violaroy@libero.it Non fidatevi di mazda,almeno per Cx 7