PRIMO CONTATTO

Mercedes E All-Terrain: versatile, intuitiva e con poche “sviste”

L’allestimento “stile suv” All-Terrain rende la famigliare Mercedes E SW 220d 4Matic adatta anche agli sterrati. Ok su strada, ben fatta dentro e pure nel baule, è criticabile solo in alcuni particolari.

21 febbraio 2017
  • Prezzo (al momento del test)

    € 60.696
  • Consumo medio

    19,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    137 grammi/km
  • Euro

    6
Mercedes E All-Terrain
Mercedes E All-Terrain 220 d 4Matic Business Sport
Look da fuoristrada

Questa nuova Mercedes E All-Terrain 4Matic si ripresenta con una mascherina a due sole lamelle (simile a quelle delle suv della casa), rivestimenti neri attorno ai passaruota, cerchi in lega leggera con pneumatici a fianchi alti: si tratta, insomma, di una famigliare E SW in allestimento “suvizzato”. La trazione integrale 4Matic e la maggiore altezza libera dal suolo la rendono più versatile ed eclettica: adatta alla famiglia e al tempo libero anche quando si tratta di percorrere un fuori strada leggero, come accade spesso in campagna. Proprio per questo, ci sono appendici in plastica sulla carrozzeria, a proteggerla da possibili danni dovuti a contatti con arbusti e al pietrisco sollevato dalle ruote. Il look, di aspetto un po’ rustico, è gradevole, con linee filanti e snelle, anche se molto (forse, fin troppo) simile a quello della più piccola Mercedes C SW.

Un vero “salotto” (specie per quattro)

Dentro alla Mercedes E All-Terrain, spiccano modanature simil-alluminio o in carbonio: le finiture sono di ottima qualità (anche nel baule). Ben 14 camere d’aria integrate negli schienali dei sedili (e altre quattro nei cuscini), con otto programmi a scelta, garantiscono comfort a guidatore e passeggeri. Scomoda la levetta per il cruise control, nel piantone del volante, e criticabile pure il tasto del freno di stazionamento, nascosto nel lato sinistro della plancia e quindi non raggiungibile dai passeggeri in caso di necessità. Inoltre, l’abitacolo è adatto più a quattro che a cinque persone: chi siede al centro del divano si ritrova il tunnel di trasmissione in mezzo ai piedi.

Facile da guidare

La Mercedes E All-Terrain si lascia condurre facilmente, grazie anche alle sospensioni ad aria (Air Body Control) che consentono di intervenire sull’altezza da terra, facendola crescere dai 12,1 cm della posizione di riposo ai 15,6 di quella “off road”. Nella dotazione, è incluso il Dynamic Select, regolabile su cinque modalità per modificare le risposte del motore, del cambio, dello sterzo, del controllo di stabilità. Lo stesso dispositivo, poi, adatta la risposta della vettura alle condizioni del fondo stradale: nella modalità All-Terrain, mantiene l’assetto sollevato di 2 cm (fino a 35 km/h) e fornisce una serie di indicazioni per la guida per brevi tratti in fuori strada, come l’angolo di sterzata o la bussola. La vettura del nostro test, una 2.0 litri a gasolio a quattro cilindri da 194 CV, abbinato di serie al cambio automatico a 9 rapporti, offre secondo la casa uno “0-100” in 8 secondi e di una velocità massima di 231 km/h: dati che paiono veritieri. Il consumo medio (15 km/l) “letto” sul computer di bordo a fine test, invece, è risultato più alto rispetto al dato ufficiale, di 19,2 km/l. Il cambio automatico è dolce nel selezionare i nove rapporti e, nelle due modalità sportive, anche rapido. Volendo, ci sono le levette dietro il volante per cambiare manualmente. Grazie allo sterzo preciso e alle sospensioni pneumatiche, la Mercedes E 4Matic All-Terrain è agile, non fa mai sentire le asperità del terreno e si guida sempre con piacere. In futuro, in arrivo un diesel a sei cilindri.

“Guida” pure da sé

In fatto di tecnologia, il pacchetto Assistenza alla guida della Mercedes E All-Terrain (da 2.318 euro) include dispositivi che permettono alla vettura di procedere in maniera quasi autonoma: azionando da sola lo sterzo, mantenendo la velocità entro i limiti prescelti e la distanza di sicurezza corretta, con attivazione dei freni in caso d’emergenza. Il guidatore deve, però, tenere sempre le mani sul volante, altrimenti il sistema si disattiva. 

Secondo noi

PREGI
> Comfort. Una “wagon-suv” accogliente come un salotto.
> Finiture. Di qualità elevata, sia nell’abitacolo sia nel baule.
> Guida. Non sembra una station lunga quasi cinque metri: è sempre piacevole da condurre.

DIFETTI
> Comandi. Qualche pecca: in particolare, la leva del freno di stazionamento.
> Personalità. Il look è gradevole, ma troppo simile a quello della più piccola (e meno cara) C SW.
> Quinto posto. L’abitacolo è più adatto a quattro anziché a cinque persone: chi siede al centro del divano ha fra i piedi il tunnel di trasmissione.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1950
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 143 (194)/3800 giri
Coppia max Nm/giri 400/1600-2800
Emissione di CO2 grammi/km 137
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 9 (automatico) + retromarcia
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 231
Accelerazione 0-100 km/h (s) 8
Consumo medio (km/l) 19,2
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 495/186/150
Passo cm 294
Peso in ordine di marcia kg 1845
Capacità bagagliaio litri 640-670/1820
Pneumatici (di serie) 245/45 R19
Mercedes E All-Terrain
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
13
9
15
7
4
VOTO MEDIO
3,4
3.416665
48
Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
21 febbraio 2017 - 17:36
I "difetti" che poi non sono difetti confermano che la nuova classe E non ne ha per nessuno. Beninteso a me questa versione ha fatto rabbrividire in principio, ora tento di accettarla anche se avrei lasciato completamente il segmento all'Audi (anche per la fondamentale inutilità delle protezioni di plastica, almeno su questa categoria di vetture) che anch'essa in principio convinceva, ma con l'ultimo modello assolutamente no. Perché in entrambi i casi accostare due stili tanto differenti come il DNA dell'auto, station elegante e slanciata, con una filosofia come quella Allroad/Allterrain non funziona. Per quanto riguarda i difetti critico in primis la "scomodità" dei tasti sulla plancia Mercedes, che non riscontro personalmente e che, ragionando un attimo, sulla prima delle premium di lusso mi pare quantomai fuori posto, magari è una scomodità puramente soggettiva? In secondo luogo il quinto posto, se è sacrificato come nel precedente modello mi permetto di dissentire, in quanto è accettabilmente comodo, per quanto io non abbia mai trovato ovviamente su nessuna auto un quinto posto comodo come i due principali della seconda fila di sedili. Il family feeling, beh, ha deluso anche me sotto questo punto di vista, ma oramai l'andazzo è quello, in tutti i marchi premium. Quindi non ne farei un torto alle E in particolare, d'altronde un occhio appena attento come quello di qualunque interessato al mondo dei motori, coglie subito la differenza. Mentre se chiediamo a qualcuno disinteressato sulla strada, non distinguerebbe di fatto nessun modello all'interno di un marchio.
Ritratto di all'avanguardia della truffa2
22 febbraio 2017 - 12:20
alfa ha deciso di produrre auto sportive e divertenti, e non carri funebri....peccato
Ritratto di AMG
22 febbraio 2017 - 14:55
Le station wagon sono molto popolari in Europa e in Italia specialmente. L'Alfa non poteva esimersi da questa opzione se voleva concorrere con i marchi premium europei, mentre invece ha commesso (per cause di forze maggiori economiche...) l'errore.
Ritratto di limboplus
21 febbraio 2017 - 19:12
Ti quoto assolutamente!!! Pure io da estimatore e possessore di vetture del marchio quando l'ho vista la prima volta ho pensato: "Perché??". Poi l'ho vista dal vivo e mi sono un po' ricreduto. Family feeling a parte, è una vettura con potenzialità e contenuti di prim'ordine. Non sceglierei mai questa versione in alternativa a quella "normale", ma è un mio pensiero soggettivo
Ritratto di car_expert
21 febbraio 2017 - 18:18
ma le vostre prove chi le fa? topo gigio? consumi mai visti. Passi il fatto che le case dichiarano consumi ottimistici (molto), ma una prova reale dove un auto da 2000 kg con gomme non proprio sottili, 2.0 con quasi 200cv e integrale (anche se non permanente) faccia i 20 al litro...beh signori miei cambiate lavoro, senza offesa per nessuno.
Ritratto di Magnificus
21 febbraio 2017 - 19:30
Ma in prova ha fatto i 15 kmlitro ..mi sembra che topo gigio dica un dato reale
Ritratto di car_expert
21 febbraio 2017 - 20:18
allora che scrivano in grande 15, per quale motivo metti 19 in lettere enormi se poi nella prova fai 15
Ritratto di The Krieg
21 febbraio 2017 - 19:47
Brutta brutta, queste nuove station mercedes non mi piacciono per nulla (intendo tutto il modello, non solo la All-Terrain(che comunque trovo inutile come categoria di modello, ma va be))
Ritratto di AntonioM
4 marzo 2017 - 18:05
Infatti, apparte l'inutilità di avere una station del genere, trovo il posteriore imbarazzante. Magari dal vivo risulterà migliore ma in foto lascia a desiderare..
Ritratto di Nellaccio
21 febbraio 2017 - 20:20
Bella fuori ( la station normale ) , brutta dentro . E cimunque vuoi mettere i passaggi fuoristrada che puoi fare con 15,6 cm di luce da terra ...
Pagine