PRIMO CONTATTO

Mercedes EQA: sfiziosa e agile, ma non sempre silenziosa

La Mercedes EQA è la più compatta tra le elettriche della casa tedesca: è curata (salvo che per qualche dettaglio), tecnologica, comoda e si guida bene. Ma in velocità si avverte qualche fruscio di troppo.
Pubblicato 20 gennaio 2021
  • Prezzo (al momento del test)

    60.000 (indic.)
  • Autonomia (dichiarata)

    426 km
  • Tempo di ricarica (dichiarato)

    8,5 ore a 7,4 kW
  • Capacità batteria

    79,8 kWh
Mercedes EQA
Mercedes EQA 250 Edition 1
Si fa riconoscere

In arrivo nelle concessionarie ad aprile con prezzi da 51.150 euro, la Mercedes EQA è il terzo modello della casa tedesca 100% elettrico, dopo la suv EQC (leggi qui il primo contatto) e la multispazio EQV (qui il primo contatto). Derivata dalla GLA, ha forme rielaborate per interpretare gli stilemi delle elettriche della casa tedesca, a partire dalla mascherina nero lucida (ovviamente cieca, visto che non occorrono prese d’aria per il motore), tra i fari full led. Un'ulteriore striscia luminosa unisce questi ultimi, creando una “firma” ben riconoscibile. Altrettanto originale il gioco di luci dei fanali. Oltre che votati allo stile, gli adattamenti della carrozzeria (tra cui paraurti, maniglie e specchietti) puntano anche a migliorare l’aerodinamica e portano a un Cx di 0,28: un buon risultato, che favorisce l’autonomia (426 km quella dichiarata in base al ciclo WTLP). Tra le modifiche, ci sono dettagli come la sigillatura attorno ai fari. Sempre per migliorare il consumo di corrente, una pompa di calore climatizza l’abitacolo: nel riscaldarlo in inverno è molto più efficiente rispetto a delle semplici resistenze.

Ci sarà anche 4x4

Il motore elettrico da 190 CV è collegato alle ruote anteriori e alimentato da batterie gli ioni di litio da 79,8 kWh nominali (66,5 kWh effettivi) distribuite sotto il pavimento e il divano: quest’ultimo, a differenza della GLA, non è scorrevole. Gli accumulatori sono alloggiati su un telaio in alluminio specifico, che, fra l’altro, li protegge in caso di incidente. Ovviamente tutta la parte inferiore della Mercedes EQA è studiata per favorire lo scorrimento dell’aria, riducendo le perdite aerodinamiche. In futuro arriveranno anche altri adattamenti (inclusi quelli sulla gestione dell’energia), per versioni ad autonomia aumentata fino a 500 km. Entro l’anno è prevista anche una versione 4x4, con un secondo motore a corrente, ovviamente posteriore, per una potenza complessiva di oltre 270 CV. Per tutte, comunque, non è male l’altezza da terra, di 20 cm.

Interni futuribili, baule piccolo

Anche l’abitacolo della Mercedes EQA non manca di originalità, in particolare nel gioco di luci create nella plancia, che ha pure una parte retroilluminata di fronte al passeggero. La zona di guida, invece, è dominata dal cruscotto digitale unito allo schermo del sistema multimediale MBUX (nella versione più ricca, entrambi hanno una diagonale di 10,3”). E non manca neppure un head-up display a colori, che proietta le informazioni principali nel parabrezza. Originali le poltrone in pelle bianca della Edition 1: hanno una traforatura che lascia intravvedere il tessuto blu sottostante. Lo spazio è buono, anche per due adulti sul divano (in tre si sta a stretto contatto). Dove la EQA è poco generosa è nel baule, con una capacità dichiarata di 340/1320 litri, valori più da utilitaria che da suv lunga 446 cm: giusto per un raffronto, con il divano tutto indietro, la GLA (leggi qui il primo contatto) vanta 435 litri. A favore della gestione dello spazio c’è comunque lo schienale posteriore con frazionamento 40/20/40.

Da guidare è piacevole

Su strada la Mercedes EQA è agile e confortevole, in particolare con gli ammortizzatori a controllo elettronico. Tuttavia, anche per via della silenziosità del motore, oltre i 100 km/h si avvertono dei fruscii dalla zona dei montanti ai lati del parabrezza. Lo scatto è vigoroso, soprattutto nei primi metri, e lo sterzo pronto. Niente male anche la tenuta di strada, considerato che parliamo di un’auto di oltre 2000 kg di peso, guidatore escluso… Nei rallentamenti si apprezza la possibilità di variare (su tre livelli) l’azione della frenata rigenerativa, mentre manca la cosiddetta funzione “one pedal” che si ritrova in molte elettriche: utile soprattutto nel traffico, permette di gestire la velocità solo con il pedale dell’acceleratore, fino addirittura a fermarsi. A proposito di frenata, va detto che sull’esemplare del test (uno dei primi realizzati) nella parte finale la risposta era poco omogenea e ha richiesto una maggiore attenzione per abituarsi. Il navigatore dà suggerimenti per migliorare i consumi, analizzando il tipo di strada (valuta anche le pendenze e l’avvicinarsi a una curva) e il traffico.

Sei allestimenti, più uno

Oltre alla Edition 1, che sarà offerta per un anno a partire dal lancio, la Mercedes EQA sarà proposta in sei allestimenti: Sport, Sport Plus, Sport Pro, Premium, Premium Plus e Premium Pro (i prezzi, salvo quello d’attacco di 51.150 euro, sono ancora in via di definizione). Per tutte, Mercedes Me Charge consentirà di pagare le ricariche alle coloninne pubbliche dei principali fornitori (con 175.000 punti in Europa) direttamente dall’auto, oltre che con una app o una tessera, e con fatturazione unica. Nel calcolare il percorso verso la destinazione, il navigatore tiene conto della posizione di queste ultime e dello stato di carica della batteria, e sceglie il tragitto più rapido, incluso il tempo di eventuali soste per il “pieno”. La ricarica può avvenire in corrente alternata fino a 11 kW (alcune auto arrivano a 22) richiedendo 5 ore e 45 minuti per un pieno, oppure in corrente continua fino a 100 kW: in questo caso in 30 minuti, la capacità passa dal 10% all’80%. 

Secondo noi

Pregi
> Guida. Questa suv è agile e, a dispetto del peso, ha una buona tenuta di strada.
> Scatto. Il motore elettrico da 190 cavalli assicura una bella verve.
> Tecnologia. Basta un’occhiata alla plancia per saggiare la modernità di quest’auto.

Difetti
> Baule. Lo spazio per le valigie è quasi da utilitaria. E, a differenza che nella GLA, il divano non può scorrere.
> Frenata. Nella parte finale è poco omogenea. E manca una funzione “one pedal”.
> Fruscii. Complice la silenziosità del motore, già da 100 km/h si avverte qualche rumore aerodinamico di troppo.

SCHEDA TECNICA

Motore  
Tipologia elettrico trifase
Potenza massima kW (CV)/giri 140 (190)
Coppia max Nm/giri 375
   
Batteria  
Tipologia ioni di litio
Capacità kWh 79,8
Tensione volt 420
Tempo di ricarica 5 ore e 45 min. (a 11 kW)
Potenza max di ricarica 11 kW in corr. alternata
  11 kW in corr. continua
   
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 160
Accelerazione 0-100 km/h (s) 8,9
Autonomia (km) 426 (ciclo WLTP)
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 446/183/185
Passo cm 273
Posti 5
Peso in ordine di marcia kg 2040
Capacità bagagliaio litri 340/1320
Pneumatici (di serie) 255/40 R20
Mercedes EQA
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
8
8
11
7
25
VOTO MEDIO
2,4
2.44068
59


Aggiungi un commento
Ritratto di Quello la
20 gennaio 2021 - 11:32
E niente. 60.000 euro. Ormai gira così.
Ritratto di RubenC
20 gennaio 2021 - 12:09
1
Questa è la versione top di gamma, la base costa € 10.000 in meno. C'è scritto nell'altro articolo di alVolante.
Ritratto di Quello la
20 gennaio 2021 - 12:14
Hai ragione. L'ho visto dopo.
Ritratto di Sepp0
20 gennaio 2021 - 15:31
Ah, beh, un C-SUV a 40k è proprio regalato...
Ritratto di Quello la
20 gennaio 2021 - 15:34
Eh, caro Sepp0, sto arrivando alla tragica conclusione che a quel prezzo un CSuv(?) elettrico (Mercedes, poi) effettivamente sia... quasi... rega... non riesco a dirlo... regala... no, non ci riesco.
Ritratto di RubenC
20 gennaio 2021 - 15:35
1
No, però è abbastanza in linea con i prezzi (alti) delle concorrenti termiche.
Ritratto di Miti
20 gennaio 2021 - 23:24
1
Visto che la model 3 costa più o meno sui 60 k la vedo la con i prezzi. Ma lasciando i prezzi da parte a me semplicemente non piace. Ne davanti e ne dietro. Che poi può essere un'ottima auto. Per carità. Ma io non la comprerei. Nemmeno a 40. Non 60.
Ritratto di RubenC
21 gennaio 2021 - 08:14
1
La Model 3 parte da 47.000
Ritratto di Miti
21 gennaio 2021 - 11:36
1
Giusto.
Ritratto di Ferrari V12 6-5L
20 gennaio 2021 - 11:33
13,3 kW/h in meno utilizzabili non sono pochi, se non sbaglio altri costruttori riescono a stare sotto i 10.
Pagine