PRIMO CONTATTO

Mercedes V: pratica come un furgone, comoda come una berlina

La Mercedes Classe V offre spazio da vendere per persone e bagagli. Ha un abitacolo curato e su strada è più piacevole da guidare di quello che si può immaginare.

11 aprile 2014

Listino prezzi Mercedes V non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 78.067
  • Consumo medio

    16,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    157 grammi/km
  • Euro

    6
Mercedes V
Mercedes V 250 CDI BlueTEC Edition 1
Fa il verso alle berline della casa
 
L’erede della Mercedes Viano ha un’impostazione più automobilistica e finiture più curate, che la rendono appetibile anche ai privati con particolari esigenze di spazio (dalle famiglie numerose a chi pratica dell’attività sportiva in gruppo). Nel complesso, il look della Mercedes V è piuttosto aggressivo, specie nel frontale, dove i fari allungati e il paraurti “importante” ripropongono l’aspetto delle ultime berline della casa. Più “banalotta” la coda, col grande lunotto trapezoidale e i piccoli fanali. 
 
È quasi un salotto
 
Saliti a bordo della Mercedes V non si può non notare la straordinaria disponibilità di spazio, in tutte le direzioni, anche per i passeggeri posteriori: sei persone (disposte su tre file di sedili) viaggiano in prima classe. Tra l’altro, è possibile disporre i sedili della seconda fila contromarcia, creando un “effetto-salotto” (c’è perfino il tavolino estraibile). La posizione di guida, però, è ancora troppo simile a quella di un furgone: il volante è troppo orizzontale. Davvero curati gli interni, specie nella versione Edition 1, disponibile solo in questa fase di lancio, ben accessoriata ma cara (78.067 euro): di serie offre anche i sedili in pelle nappa (quelli anteriori ventilati e a regolazione elettrica con memorie) e un sofisticato impianto audio. La plancia fa un figurone, con la fascia centrale in plastica lucida a effetto radica e la parte superiore rivestita in finta pelle (talmente curata da sembrare vera). 
 
Bagagliaio da record
 
L’area centrale è dominata dal display da 8,4", comandato da un mouse a sfioramento per gestire la radio, il navigatore, il telefono e il climatizzatore; il sistema Comfortmatic permette addirittura di gestire la regolazione dei flussi d’aria in base alla posizione del sole. La strumentazione della Mercedes V è completa, ma i riflessi rendono la consultazione del tachimetro e del contagiri poco immediata in certe condizioni di luce, e gli indicatori digitali della temperatura del liquido di raffreddamento e del livello del carburante sono poco visibili di giorno. Davvero ampio il bagagliaio della Mercedes V: in questa versione denonimata “Long” (514 cm da un paraurti all’altro) la capacità di carico varia da 1030 a 4630 litri. Al momento, la Long è l’unica disponibile; nei prossimi mesi, comunque, arriveranno anche la Compact (490 cm) e la Extralong (537 cm). Il lunotto è apribile indipendentemente dal portellone, per rendere agevoli le operazioni di carico e scarico dei bagagli negli spazi più stretti.
 
Si guida come una vettura
 
La Mercedes V 250 BlueTec che abbiamo guidato (l’unica a norma Euro 6 della gamma), con 190 CV sotto il cofano, è brillante, nonostante il peso (2070 kg): : secondo la casa la vettura accelera da 0 a 100 km/h in 9,1 secondi e raggiunge la velocità massima di 206 km/h. Particolarmente riuscito l’abbinamento con il cambio automatico a sette marce, di serie. Non particolarmente bassi (ma adeguati al tipo di auto) i consumi: al termine del nostro test il computer di bordo indicava una percorrenza di 12 chilometri con un litro di gasolio. Con il sistema Agility (consente di modificare l’assetto della vettura) tarato sulla modalità Sport, il comportamento stradale è simile a quello di una berlina: il rollio non è elevato e la vettura risulta ben piantata in curva. Anche lo sterzo ci è piaciuto: leggero e preciso, contribuisce in maniera decisiva alla piacevolezza di guida. A rendere la Mercedes V ancora più sicura provvedono il sistema che conserva la traiettoria in presenza di forte vento laterale e dispositivi quali il Collision Prevention Assit (per il mantenimento della distanza di sicurezza) e il Blind Spot Assist (controlla ll’angolo cieco dei retrovisori). 
 
Solo a gasolio
 
La nuova Mercedes V c’è anche con il turbodiesel 2.1 in versione da 136 CV (200 CDI) o 163 CV (220 CDI), con prezzi a partire da 41.320 euro. Dal prossimo anno potrebbe arrivare anche una versione a benzina.
 
Secondo noi   
 
Pregi 
> Finiture. Sono davvero curate, al livello di quelle delle berline della casa tedesca.
> Guida. A dispetto del peso e delle dimensioni, la vettura è piacevole da guidare: sterzo preciso e rollio piuttosto contenuto. 
> Praticità. L’abitacolo è spazioso e si può “costruire” su misura spostando i sedili.   
 
Difetti 
> Cruscotto. Gli strumenti non sempre si leggono agevolmente.
> Posizione di guida. È un po’ troppo simile a quella dei furgoni.
> Prezzo. Elevato, soprattutto per la versione Edition 1 che abbiamo guidato.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 2143
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 140 (190)/ 3800 giri
Potenza massima kW (CV)/giri 150 (204)/ 3800 giri per brevi periodi
Coppia max Nm/giri 440/1400-2400
Coppia max Nm/giri 480/1400-2400 per brevi periodi
Emissione di CO2 grammi/km 157
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 7 (automatico) + retromarcia
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 514/193/188
Passo cm 320
Peso in ordine di marcia kg 2145
Capacità bagagliaio litri 1030/4630
Pneumatici (di serie) 225/55 R17

 

Mercedes V
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
31
13
13
6
19
VOTO MEDIO
3,4
3.37805
82
Aggiungi un commento
Ritratto di M93
11 aprile 2014 - 19:14
Davvero stupenda e lussuosa (come lecito che sia, visto il marchio), anche considerata la tipologia della vettura. Abitacolo degno di una berlina, e prezzo anche: molto salato, ma in parte giustificato dal l'equipaggiamento e dalla qualità globale.
Ritratto di impala
12 aprile 2014 - 08:27
a la fine, anché se è di "lusso", è un furgone. A questo punto meglio una Lancia voyager.
Ritratto di M93
12 aprile 2014 - 09:31
Beh che sia la versione lussuosa e borghese di un mezzo commerciale è cosa nota, come accade anche per il Vw Multivan. La Lancia Voyager (rimarchiamento dell'omonima Chrysler presentata al Salone di Detroit 2007) da te citata è sicuramente più "automobilistica" come monovolume, anche e sopratutto nell'estetica, ma a livello di prestigio, lusso e contenuti tecnologici la Mercedes è ben più in alto. Saluti.
Ritratto di Andrea Ford
12 aprile 2014 - 12:30
Con un po' di legno della cucina di nonna papera sulla plancia, il solito navi preso dagli scaffali della Coop e i posti a sedere per tutta la famiglia su sedili in (eco) pelle...solo Mercedes, dall'alto del suo immenso blasone poteva permettersi tanto.
Ritratto di juvefc87
15 aprile 2014 - 19:49
idolo!! appena uscito l'articolo sulla kia sedona! xk prendere questo furgone (di lato sembra lungo 6m) quando c'è la nuova kia??
Ritratto di Rav
11 aprile 2014 - 20:22
2
Non capisco molto il difetto riscontrato da AlVolante: Posizione di guida. È un po’ troppo simile a quella dei furgoni. Il V è a tutti gli effetti un furgone e non una monovolume. E' un furgone adibito a trasporto passeggeri con una qualità molto elevata proprio perchè è il miglior mezzo che si possa trovare per chi lo utilizza come ufficio mobile o trasporto con conducente... Ma non è una monovolume come può essere uno Sharan, tanto per dirne uno. Il prezzo è salato ma alla fine questa è una sorta di limousine, per impiego e livello qualitativo probabilmente verrà valutato l'acquisto al posto magari di una Classe E o S. Credo che Mercedes abbia proprio indovinato il mercato di questo mezzo, che è ben diverso da un Ducato a 9 posti o un Volkswagen Transporter.
Ritratto di nuntengrenarmefummnapippemevacacucca
12 aprile 2014 - 00:38
Brutta come un furgone cara come una tedesca
Ritratto di nuntengrenarmefummnapippemevacacucca
12 aprile 2014 - 00:41
Si v'accattat nera e' perfetta pe' purtà' e' casc' pò' campusant
Ritratto di pirampepe2014
12 aprile 2014 - 06:31
carrozzeria corta, con finiture più pratiche e prezzo più contenuto potrebbe interessare mio cugino macellaio. Magari in versione 4matic
Ritratto di pirampepe2014
12 aprile 2014 - 10:46
Mi accorgo adesso che la versione corta è stata allungata di ben 15 centimetri rispetto alla serie precedente. Decisamente troppo per i miei gusti.
Pagine