PRIMO CONTATTO

Mercedes CL: superpotente e supercostosa

L’impercettibile ritocco estetico non snatura questa enorme coupé con quattro comodi posti. Ancora più infarcita di elettronica di prima, regala lunghi (e veloci) viaggi nel relax. Ma i prezzi sono “stellari”, al pari dei consumi.

17 settembre 2010

Listino prezzi Mercedes CL non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 166.960
  • Consumo medio

    7,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    322 grammi/km
  • Euro

    5
Mercedes CL
Mercedes CL 600 Sport
Poca cipria può bastare

La Mercedes CL è nata nel 2006: per spianare qualche ruga, ha fatto ricorso a nuove e più aggressive prese d’aria nel muso oltre che a un ritocco della mascherina. Inoltre, le luci diurne a led hanno sostituito i fendinebbia e i fari sono ora meno a “mandorla” e più… mascolini. Diversi pure i retrovisori, che adesso incorporano gli indicatori di direzione (più belli, certo, ma anche più esposti agli urti). Infine, nella coda troviamo nuovi fanali e, soprattutto, le luci di retromarcia che non sono più dentro i gruppi ottici ma ai lati della targa. Non cambia, invece, la possibilità di crearsi (pagando) una CL unica e fatta su misura. Per esempio, si può ordinare il vano bagagli con chiusura supplementare di sicurezza (158 euro), il gancio di traino (103 euro) e addirittura il minibar (1.320 euro). Ovviamente, non mancano i colori speciali (come il bianco cashmere da 4.236 euro) e le bizzarrie “da sceicco”, come gli inserti in vero marmo (10.680 euro: quanto un’intera citycar ben accessoriata) o il Designo Selection (un mix di pelle pregiata, inserti in legno con logo in oro, rivestimento del soffitto in pelle nappa e vernice speciale) da 12.000 euro.

Cinque stelle, ma solo per quattro

Guidatore e “co-pilota” viaggiano in prima classe (i sedili in pelle ventilati e riscaldabili, con funzione massaggiante e sostegno laterale che si adatta alla velocità e allo stile di guida sono di serie) e hanno spazio in abbondanza. Il cruscotto della Mercedes CL 600 ha linee pulite, quasi essenziali, che mettono in risalto i comandi: tanti e, in qualche caso, un po’ “affollati”. Più da limousine che da coupé è poi il comando del cambio automatico: accanto al volante, come nelle più tipiche auto americane. Anche chi è dietro, comunque, non ha da lamentarsi: sembra quasi di stare in una berlina di rappresentanza (non a caso, la CL condivide l’ossatura – e la lunghezza – con la Classe S), coccolati da due soffici poltrone complete di un grande e comodo bracciolo, dotato di sportello per accedere a un portaoggetti. E, alzando il poggiabraccio, si trova un altro vano, protetto da una saracinesca in tinta con la selleria. Al contrario, chi sta davanti dispone di pochi vani (peraltro piccoli) per riporre le proprie cose. L’accesso all’abitacolo, comunque, è comodo anche per i passeggeri dei sedili posteriori, grazie all’avanzamento automatico delle poltrone anteriori. I “pigri” potranno chiudere le porte solo accostandole: un motore elettrico si occuperà di completare la chiusura e far scattare la serratura.

Ma quanto beve!

Con il restyling, il propulsore 5.5 V12 è rimasto sostanzialmente invariato: ora è omologato Euro 5 e dichiara un consumo medio di 7,3 km/l, ma non siamo molto lontani dai 7,2 del “vecchio” V12 (che aveva anche gli stessi 517 cavalli e garantiva il medesimo tempo nel passaggio da 0 a 100 km/h: per la casa, 4,6 secondi). Comunque, questo 12 cilindri riesce a “bere” di più dello straripante 5.5 V8 biturbo della CL 63 AMG (che può avere 544 o addirittura 571 CV e, secondo la casa, dichiara una percorrenza media di 9,5 km/l). Se si esclude la “sete”, però, il V12 è praticamente esente da critiche: offre una spinta robusta ma vellutata e non fa la “voce grossa”. Il suo ringhio sommesso è udibile solo affondando con decisione il pedale destro.

Su strada c’è la “mano santa”

Nel traffico cittadino, la Mercedes CL 600 si muove meglio di quello che farebbero supporre i suoi oltre cinque metri di lunghezza, anche se il volante risulta lento nel ritorno e va riaccompagnato. Un bell’aiuto viene dall’elettronica: passando accanto a un parcheggio, l’Active Parktronik (di serie) calcola se la vettura ci sta e fornisce indicazioni per riuscire nella manovra al primo colpo. Usciti dalla città, l’elettronica permette di sfruttare gran parte dei 517 cavalli: nonostante il peso di circa 2,1 tonnellate, la CL si fionda in avanti con insospettabile brio, compiendo sorpassi fulminei. Lo sterzo, pur non essendo direttissimo, ha un rapporto di demoltiplicazione variabile in funzione dell’angolo di sterzata, mentre le sospensioni attive ABC (Active Body Control) modificano la loro risposta per mitigare il rollio o assorbire meglio le asperità dell’asfalto. Il “pericolo” più grande rimane quello dell’autostrada: l’ottimo lavoro di insonorizzazione svolto dai tecnici (tanto per citare un esempio, i vetri laterali sono spessi ben sei millimetri) e la notevole stabilità, non permettono di percepire la velocità, per cui in un battibaleno si è molto fuori dai limiti imposti dal Codice. Anche qui, però, “mamma-elettronica” ci viene in aiuto.

Il computer pensa a tutto

Il “pacchetto assistenza alla guida”, infatti, costa “solo” 2.580 euro: non molto per chi ne sta spendendo quasi 200.000 per l’auto. Per questa cifra, offre il Distronic Plus con BAS Plus: verifica attraverso il radar il rispetto della distanza di sicurezza e avvisa il guidatore quando quest’ultima si riduce troppo velocemente, arrivando a frenare. Non solo: il pacchetto comprende anche l’Active Lane Keeping Assist, che avvisa quando si sta per uscire involontariamente dalla propria corsia di marcia (l’auto arriva a correggere la traiettoria agendo selettivamente sui freni). Mentre, sempre grazie al radar, l’Active Blind spot Assist tiene d’occhio “l’angolo cieco” dello specchietto, avverte di un eventuale veicolo in arrivo e interviene sui freni per far curvare leggermente l’auto in modo da evitare la collisione. Di serie, comunque, oltre alla solita “batteria” di airbag e all’Esp, la CL 600 offre anche lo Speed Limit Assist, che riconosce per mezzo di una telecamera i cartelli stradali dei limiti di velocità e li ripete nel display centrale, i fari che riconoscono se stiamo per incrociare un’altra auto e converte gli abbaglianti in anabbaglianti, il Nightview Plus (la visione notturna tramite infrarossi che rileva anche le sagome delle persone e le evidenzia sullo schermo) e anche l’Attention Assist. Quest’ultimo congegno “ capisce” quando il guidatore sta per addormentarsi, e richiama la sua attenzione. E non lo fa con una telecamera puntata verso il viso del conducente, ma analizzando i comandi impressi allo sterzo: chi si sta per addormentare, infatti, tende a dare dei brevi impulsi improvvisi.

Secondo noi

PREGI
> Comfort. È comoda (e lunga) esattamente come una Classe S; solo che è più bella.
> Elettronica. Non solo aiuta a sfruttare al meglio la potenza, ma aumenta in maniera esponenziale la sicurezza (sempre che non ci si distragga).
> Motore. Stimolati, i suoi esuberanti 517 cavalli sanno offrire forti emozioni.

DIFETTI
> Climatizzatore. È a controllo automatico e bizona, certo, ma chi si siede dietro non può regolare la temperatura.
> Optional. Fanno salire il prezzo, e di molto. E qualcuno, come il sistema di controllo della pressione delel gomme (384 euro) e la rete fermabagagli (59 euro), potrebbe almeno essere di serie.
> Spazi. Tasche laterali, bauletto anteriore, portaoggetti nei braccioli: tutto microscopico. E, nella guida brillante, tutto vola.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 5513
No cilindri e disposizione 12 a V
Potenza massima kW (CV)/giri 380 (517)/5000
Coppia max Nm/giri 830/1900-3500
Emissione di CO2 grammi/km 322
Distribuzione 3 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 (aut.-seq.) + retromarcia
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 510/187/142
Passo cm 296
Peso in ordine di marcia kg 2110
Capacità bagagliaio litri 490
Pneumatici ant. (di serie) 255/45 R18
Pneumatici post. (di serie) 275/45 R18
La grossa coupé di lusso è disponibile solo con motori a benzina, tutti potenti: il più "piccolo" è un V8 da 435 CV che può essere abbinato anche alle quattro ruote motrici 4Matic. Altrimenti si può scegliere il V12 da 517 CV della CL 600 o tra le due versioni AMG, "esagerate": la 63 con un V8 da 544 CV (diventano 571 sulla Performance) e la 65 con un V12 da 629 CV.
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
500 BlueEfficiency Sport 127.130 B 4463 435/320 250 4,9 10,5 224 1995
500 BlueEfficiency Premium 132.410 B 4463 435/320 250 4,9 10,5 224 1995
500 BlueEfficiency Sport 4Matic 129.040 B 4463 435/320 250 4,9 10,1 237 2045
500 BlueEfficiency Premium 4Matic 135.640 B 4463 435/320 250 4,9 10,1 237 2045
600 Sport 166.960 B 5513 517/380 250 4,6 7,3 322 2110
600 Premium 173.560 B 5513 517/380 250 4,6 7,3 322 2110
63 AMG 172.490 B 5461 544/400 250 4,5 9,5 244 2010
63 AMG Performance 181.970 B 5461 571/420 300 4,5 9,5 244 2010
65 AMG Performance 239.210 B 5980 629/463 300 4,4 7,0 334 2170
Mercedes CL
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
15
16
7
4
5
VOTO MEDIO
3,7
3.68085
47
Aggiungi un commento
Ritratto di Federal
19 settembre 2010 - 00:13
fra non molto tempo proporranno di serie le macchine dotate di sistemi satellitari interattivi con pilota automatico come nel film "Io Robot", infatti questa CL fa quasi tutto da sola e non siamo molto lontani dalla finzione reale; curioso il propulsore con "soltanto" 3 valvole per cilindro, veramente singolare; spazi dei porta oggetti, climatizzatore bizona anziché quadrizona, e accessori mega costosi a parte, è un'auto dai mille desideri.
Ritratto di Pierluigi89
18 settembre 2010 - 15:24
Bellissima, molto migliore rispetto alla precedente serie, mi aveva deluso quella linea pesante, magnifico il V12 tedesco.
Ritratto di bugatti veyron
18 settembre 2010 - 19:40
davvero bella non c'è nulla da dire...
Ritratto di lambofan
18 settembre 2010 - 22:45
incredibile il V12 da 517CV.avessi i soldi per comprarla.
Ritratto di mboccomino
19 settembre 2010 - 11:18
Chi acquisterà quest'auto? domanda da farsi. Ai soliti arabi danarosi? più il mercato ristagna più alla Mercedes fanno auto sempre più costose e inutili, a cosa servono? Una sfilza di tecnologia e considerando la lunghezza una linea che non poteva riuscire. Fare una vettura di quattro metri è abbastanza semplice. Riempire una di cinque metri non ci si riesce, è inevitabile. Alla Mercedes hanno investito su Shumaker e si stà rivelando un boomerang. Le maestranze erano già sul piede di guerra con quella sponsorizzazione e adesso ne hanno la conferma. Soldi buttati via e si sfornano modelli che non si venderanno, un futuro che non definirei roseo, speriamo bene per loro, i lavoratori. Un saluto.
Ritratto di marcopera
19 settembre 2010 - 14:52
con un 5513 v12 da520 cv ma si sono fumati tutta l erba giamaicana x dire una cosa del genere e poi x prendere sto bidone molto meglio prendere una maserati 4porte che risparmi un botto e va molto meglio e inoltre ha anche 1 posto in +
Ritratto di Puglio
20 settembre 2010 - 13:16
6
troppo tecnologica per i miei gusti.......basta girare il volante accelerare e frenare......il resto fa tutto lei......la linea dietro perde di originalita con quei fanaloni di retromarcia.........e mi sembra che ci siano auto più belle...sportive....e più emozionanti a questo prezzo
Ritratto di Puglio
20 settembre 2010 - 13:16
6
troppo tecnologica per i miei gusti.......basta girare il volante accelerare e frenare......il resto fa tutto lei......la linea dietro perde di originalita con quei fanaloni di retromarcia.........e mi sembra che ci siano auto più belle...sportive....e più emozionanti a questo prezzo
Ritratto di Giuse90
20 settembre 2010 - 14:32
Secondo me è molto meglio la nuova BMW serie 6!!costa di meno e offre prestazioni all altezza della CL,se non migliori..
Ritratto di Brigate Rossonere
20 settembre 2010 - 15:49
Semplicemente STUPENDA basta fare critiche .
Pagine