PRIMO CONTATTO

Mercedes CLS: motore generoso, sterzo leggero

La versione più potente della Mercedes CLS ha un poderoso V8 biturbo da 525 cavalli, che spinge con vigore senza essere troppo brutale. Nella guida si apprezza anche il cambio automatico, rapido e morbido negli inserimenti delle marce, mentre lo sterzo si alleggerisce più del dovuto.

2 febbraio 2011
  • Prezzo (al momento del test)

    € 122.580
  • Consumo medio

    10,1 km/l
  • Emissioni di CO2

    231 grammi/km
  • Euro

    5
Mercedes CLS
Mercedes CLS 63 AMG
Due versioni: una “cattiva”, l’altra… “cattivissima”

Con quelle sue linee filanti, la Mercedes CLS sembra una coupé; invece, è una berlina lunga quasi cinque metri che, a circa tre mesi dal debutto, viene proposta anche nella più “cattiva” versione AMG (dal nome del reparto sportivo della casa): si riconosce per le prese d’aria maggiorate nel paraurti anteriore, per lo spoiler sul bordo del baule e per i quattro tubi di scarico. Sotto il cofano “scalpita” un motore 5.4 V8 biturbo a iniezione diretta di benzina, che eroga ben 525 cavalli ed è abbinato al cambio automatico a sette rapporti.

Per mettersi in garage una Mercedes CLS 63 AMG (quella del nostro test) bisogna aspettare la fine di marzo, ma, intanto, si può prenotarla. Il prezzo è di 122.580 euro e include una ricca dotazione con ben nove airbag (compresi quelli per il bacino dei passeggeri anteriori), l’Attention Assist (un dispositivo che “capisce” se il guidatore è stanco e lo avvisa con una vibrazione sul volante) e le sospensioni “intelligenti”. Per gli incontentabili c’è la Mercedes CLS 63 AMG Performance che, con la pressione delle turbine a 1,3 bar invece di uno, di cavalli ne ha 557 e promette di scattare da 0 a 100 km/h in 4,3 secondi (anziché nei 4,4 garantiti dalla versione “normale”) e di raggiungere la soglia dei 300 km/h (50 in più della “sorella”). Costa la bellezza di 139.386 euro e ha il cofano motore in fibra di carbonio e il differenziale posteriore autobloccante.

Comoda ma non luminosa

La linea da quasi coupé della Mercedes CLS si farà ammirare ma, dal lato praticità, l’auto lascia a desiderare. Per esempio, il tetto arcuato e basso, obbliga a piegare parecchio la testa per entrare a bordo e rimpicciolisce i finestrini. Risultato: nell’abitacolo entra così poca luce da farlo sembrare angusto, e la visibilità non è granché; comunque, di serie, la vettura è provvista dei preziosi sensori di distanza e persino del sistema per il parcheggio automatico (individua uno spazio lungo la strada sufficiente per posteggiare l’auto e compie la manovra da solo, girando il volante).

Tornando all’abitabilità, la Mercedes CLS è più comoda di quanto sembri a prima vista: lo spazio (per quattro persone) non manca e i sedili, pur non morbidissimi, sono accoglienti. Anche se un po’ infossata, la posizione di guida non è male, con le molteplici regolazioni elettriche, e la strumentazione risulta chiara. Per quanto riguarda le finiture, la qualità è quella, elevata, che ci si aspetta da una Mercedes, con il tocco di eleganza degli inserti laccati di nero sui pannelli porte e sulla plancia (in alternativa si può aver quelli in carbonio, ma il prezzo non è ancora stato comunicato). Infine, il baule: ha una capienza di tutto rispetto (520 litri), che si può ampliare acquistando (per 522 euro) il divano con lo schienale reclinabile.

La casa parla di consumi record

Un po’ berlina confortevole e un po’ super sportiva: ecco le due facce della Mercedes CLS 63 AMG, che nella guida entusiasma soprattutto per la spinta vigorosa, ma vellutata, del possente V8 biturbo. Se con la manopola accanto alla leva del cambio automatico si seleziona la modalità Control Efficiency, lo sterzo è leggero (persino troppo), le cambiate dolci e i consumi tutt’altro che esagerati; anzi, secondo la casa la percorrenza media sarebbe addirittura da record per un’auto di questo tipo: ben 10,1 chilometri con un litro. A dire il vero, dopo avere guidato la CLS 63 AMG su e giù per le strade intorno a San Diego non ci è sembrato facile ottenere medie così buone, ma le verificheremo con i nostri strumenti in occasione della prova che potrete leggere prossimamente su alVolante.

Con l’elettronica cambia anima

Spostando la manopola sulla posizione Sport, gli inserimenti delle marce sono più rapidi del 25% e, comunque, non bruschi; in Sport +, oppure in Manuale (per selezionare manualmente i rapporti con le levette dietro il volante), gli innesti diventano più veloci di un altro 25% (bastano 100 millesimi di secondo) e lo sterzo si fa più consistente (non a sufficienza, però, per essere quello di una sportiva). Anche le sospensioni sono a controllo elettronico: tre le tarature (Comfort, Sport e Sport +) che si selezionano premendo un tasto, sempre accanto alla leva del cambio. Con le ultime due, gli ammortizzatori si irrigidiscono (senza tuttavia compromettere il comfort) regalando alla Mercedes CLS un’agilità inimmaginabile per un’auto pesante 1870 kg; e allora viene naturale “aggredire” le curve: anche nei cambiamenti di traiettoria repentini si può contare su una tenuta di strada elevata. Gestire tutte queste impostazioni non è semplicissimo, ma una volta trovata quella ideale, la si può memorizzare.

Secondo noi

PREGI
> Motore. Garantisce progressioni rapidissime, ma non è scorbutico e, secondo la casa, consuma poco.
> Sicurezza. Oltre ai dispositivi per prevenire gli incidenti come l’Attention Assist, ha gli airbag che protegge il bacino dei passeggeri anteriori: una novità.
> Sospensioni. Lavorano molto bene: anche con le tarature più rigide garantiscono un discreto comfort.

DIFETTI
> Accessibilità. Difficoltosa, per via del tetto arcuato e basso.
> Luminosità. I finestrini piccoli fanno passare poca luce nell’abitacolo.
> Sterzo. È più adatto a una comoda berlina che a una sportiva da 500 e passa cavalli.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 5461
No cilindri e disposizione 8 a V
Potenza massima kW (CV)/giri 386(525)/5250
Coppia max Nm/giri 700/1750-5000
Emissione di CO2 grammi/km 231
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 7 (aut.-seq.) + retromarcia
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 500/188/141
Passo cm 287
Peso in ordine di marcia kg 1870
Capacità bagagliaio litri 520/n.d.
Pneumatici (di serie) ant. 255/35 R 19
Pneumatici (di serie) post. 285/30 R 19
Oltre alla "cattiva" versione AMG oggetto della prova, la Mercedes CLS è disponibile con altri due motori V6: sono un 3.5 turbo a benzina da 306 CV e un 3.0 turbodiesel da 265 CV. Tutti i motori sono abbinati a un cambio automatico a sette rapporti.
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
350 BlueEfficiency 74.928 B 3498 306/225 250 6,1 14,7 159 1660
63 AMG 122.580 B 5461 525/386 250 4,4 10,1 231 1870
350 CDI BlueEfficiency 69.960 D 2987 265/195 250 6,2 16,7 159 1740
Mercedes CLS
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
65
32
19
6
12
VOTO MEDIO
4,0
3.985075
134
Aggiungi un commento
Ritratto di Sprint105
2 febbraio 2011 - 14:37
le prestazioni che hanno raggiunto questi macchinoni hanno dell'incredibile
Ritratto di Franchigno
2 febbraio 2011 - 15:45
E una grande macchina ma sinceramente la coda la trovo un po esagerata se la facevano un po più corta a mio avviso era più equilibrata.
Ritratto di Franchigno
2 febbraio 2011 - 15:45
E una grande macchina ma sinceramente la coda la trovo un po esagerata se la facevano un po più corta a mio avviso era più equilibrata.
Ritratto di Franchigno
2 febbraio 2011 - 15:46
E una grande macchina ma sinceramente la coda la trovo un po esagerata se la facevano un po più corta a mio avviso era più equilibrata.
Ritratto di Mister Grr
2 febbraio 2011 - 17:17
ma si sono bevuti il cervello?
Ritratto di money82
2 febbraio 2011 - 20:25
1
A tua detta non fai parte della schiera italianofila...molto strano visto che per qualsiasi auto che non è italiana hai sempre un commento negativo.
Ritratto di evoluzione80
3 febbraio 2011 - 13:09
stranissimo, visto che difendi (dove non c'e' assolutamente da difendere) sempre le tedesche. Quando hai commentato il twin air fiat hai detto l'inverosimile di cose (negative ovviamente) sul consumo...cioe' che dal dichiarato all'effettivo c'era molta differenza (premetto che tutte ma tutte le case dichiarano consumi molto inferiori)...e qui vieni a difendermi un motore da 500 cv, 5000 e passa di cilindrata, biturbo dove dichiarano 10 km con un litro????? Mah, mi chiedo dove tu sia oggettivo come dici!? Se questo motore arriverà a fare 4-5 con un litro e' gia' un traguardo, altro che 10,1!!!!
Ritratto di HouseJr
4 febbraio 2011 - 13:32
evoluzione era mio il commento sulla falsa percorrenza del twinair. E i 10 km/l dichiarati da mercedes per questa cls amg fanno letteralmente ridere i POLLI!!! come si può dichiarare un'assurdità simile???! Io proporrei una class action per pubblicità ingannevole tutte quelle volte in cui il dato dichiarato sia così palesemente irreale da costituire un'offesa per noi automobilisti.. Apparte questo trovo che questa CLS SIA UNA AUTO STUPENDA. Fottutamente cara ma veramente bellissima
Ritratto di Mister Grr
3 febbraio 2011 - 15:10
un commento più inutile del genere non lo potevi mettere...visto che io elogio le macchine che mi piacciono [esempio: citroen (è in assoluto la mia marca preferita...cosa sarei, citroenofilo? citroenista? ma per favore, che razza di nomi e "divisioni in gruppi forzati" ìdioti), subaru forester anche se non mi piacciono gli interni, land rover defender, ne vuoi altre?], fine della storia. Critico il gruppo fiat (esempi? Inutile il freemont, serie speciali della 500, non investe nell'ibrido) come critico gli altri. Non capisco se hai voluto fare un commento del genere per provare a smèrdarmi o che...in ogni caso, sembra che qualcuno si prenda fin troppo a cuore del pensiero altrui in questo sito, non facendosi i cavoli suoi e pensando a se stesso quando deve. Se tu difendi a spada tratta una marca di automobili non ti dico "ah, ecco! sempre a elogiare loro! sei un volkswagen-mercedes-bmwfilo!"...io mi chiedo come si fa a dire certe cose...ma vivi per sto sito tu?
Ritratto di money82
3 febbraio 2011 - 20:27
1
Dunque, ti elenco alcuni tuoi commenti : audi antix6 : "imbarazzanti"; porsche black edition : "ci hanno preso gusto a fare versioni inutili"; audi a6 : "una macchina da 5 metri senza sensori?"; r-line su touareg "ormai non commento più sti pacchetti sui suv" ; mercedes c63 amg "auto inutile e pacchiana" ora passiamo ai commenti fiat : alfa giulietta trazione posteriore "l' impegno sembra esserci, vediamo dove porterà"; jeep a mirafiori "bene, se l' investimento deve esserci, forza" ; rilancio fiat 2012 "hai commentato 2 utenti che ironizzavano sulla rinascita fiat" (ma non dicevi farmi gli affari miei? Tu però ti fai pure quelli degli altri?); ferrari ff "quando hanno provato a paragonarla ad altre auto 6 interveuto a favore del cavallino" (anche qui, non potevi farti gli affari tuoi?)...ma a giudicare da quello che scrive caro mister forse sei molto più presente di me in questo sito e se bisogna essere onesti l' equilibrio che tanto decanti non mi sembra esistere. saluti ... vivi ma soprattutto lascia vivere.
Pagine