PRIMO CONTATTO

Mercedes SLK: brillante ma non grintosa

Tutta nuova, la Mercedes SLK conserva il tetto apribile in metallo e nella guida è diventata più “facile” e sicura. Con 184 cavalli, il 1.8 turbo a benzina ha una buona vivacità e riprende bene anche ai bassi regimi, ma gli manca un po’ di “cattiveria”.

18 marzo 2011

Listino prezzi Mercedes SLK non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 39.900
  • Consumo medio

    15,6 km/l
  • Emissioni di CO2

    149 grammi/km
  • Euro

    Euro 5
Mercedes SLK
Mercedes SLK 200 CGI Sport
Ritorno alle origini

Con le sue linee spigolose, il cofano molto lungo e la coda corta, la nuova Mercedes SLK ripropone l’indovinata formula della prima versione, che debuttò nel 1996: quella di una spider compatta (poco più di quattro metri di lunghezza), sportiva, ma anche confortevole, e con il tetto retrattile in metallo ad apertura automatica. In vendita da aprile, la nuova spider tedesca è proposta con tre motori a benzina: 1.8 turbo da 184 o da 204 CV, e 3.5 V6 con 306 cavalli. La Mercedes SLK AMG con il V8 5.5 da circa 360 arriva in autunno, seguita, a dicembre, dalla versione turbodiesel con il 2.1 da 204 cavalli (è la prima volta che la SLK monta un motore a gasolio).

La “base” è ben equipaggiata

I prezzi vanno dai 39.900 euro della Mercedes SLK 200 CGI Sport (quella che abbiamo guidato) ai 63.200 della 350 V6 Edition 1. E passiamo agli allestimenti: sono tre, e tutti completi. Lo Sport include l’Attention Assist (il dispositivo che “capisce” se il guidatore sta per avere un colpo di sonno e lo avvisa con vibrazioni del volante), il climatizzatore automatico bizona, la radio (con Bluetooth, prese Aux e Usb) e le ruote in lega di 17”. La versione Premium costa 7.750 euro in più e aggiunge: assetto sportivo, fari bixeno, kit estetico AMG più freni potenziati, navigatore e sedili in pelle. Per la Edition 1, in tiratura limitata, si sale di 13.200 euro rispetto alla Sport: oltre alle dotazioni delle altre versioni, di serie ci sono anche la bocchetta del “clima” nel poggiatesta, che soffia aria calda sul collo (ottimo per viaggiare a tetto aperto d’inverno), le sospensioni “intelligenti” e le ruote in lega di 18”. Fra gli optional, la novità è l’originale tetto apribile in cristallo (2.388 euro) che, premendo un pulsante, si oscura per far entrare meno luce.

Piccolo, ma accogliente

L’abitacolo, per due persone, non è molto ampio, ma offre spazio a sufficienza per viaggiare comodi. La nuova plancia della Mercedes SLK ha forme lineari, un cruscotto (ben leggibile) con tachimetro e contagiri “a binocolo” e sportive bocchette tonde per il climatizzatore, un motivo stilistico ripreso dalla supercar SLS AMG (qui per saperne di più). Non male, per una spider, il baule (335 litri) che, però, quando ospita il tetto, vede calare parecchio (225 litri) la sua capienza; in questo caso, la bocca di carico si riduce a una fessura alta appena 23 cm.

Un passo avanti

Bastano poche curve per rendersi conto di quanto la Mercedes SLK sia migliorata: la guida è più facile, poco affaticante, e la tenuta di strada elevata. Va detto che, almeno in parte, l’efficace comportamento della Mercedes SLK 200 CGI Sport del test si deve al pacchetto dinamico (1.428 euro) con assetto ribassato, sospensioni “intelligenti” con due impostazioni (Comfort e Sport) e sterzo più diretto. Quest’ultimo è adatto alle caratteristiche brillanti dell’auto, ma agli sportivi duri e puri non sarebbe dispiaciuta una maggiore sensibilità per sentire meglio “cosa fanno le ruote”. Più convincenti il cambio manuale (è preciso e veloce nell’inserire le sei marce) e i potenti freni.

Il motore “non graffia”

La casa assicura che in 7,6 secondi la Mercedes SLK 200 CGI Sport raggiunge da fermo i 100 km/h, e che la velocità massima è di 236 km/h. Valori di tutto rispetto che, vista la vivacità del 1.8 turbo a benzina da 184 cavalli, ci sembrano verosimili, ma che verificheremo in una prova strumentale sul circuito di Balocco. Altro pregio di questo motore è la buona elasticità: consente di prendere i giri in modo progressivo anche a bassa velocità e con una marcia alta inserita. Semmai, il quattro cilindri delude per la sua scarsa grinta. Nella guida in autostrada, con tetto chiuso, all’interno filtra poco rumore; mentre, quando l’auto è aperta, i vortici d’aria nell’abitacolo rimangono ridotti, almeno finché non si superano i 130 km/h. Quando la strada si fa dissestata, si “saltella” poco: le sospensioni (anche nella configurazione Sport) assorbono senza problemi le asperità. Per quanto riguarda i consumi, la casa parla di una media di 15,6 km/l, ma noi, nel breve test, abbiamo visto la lancetta del serbatoio scendere senza tanti complimenti. Anche in questo caso, verificheremo con la nostra apparecchiatura.

Secondo noi

PREGI
> Cambio. È preciso nell’inserire le sei marce e la leva ha un’escursione breve.
> Comfort. Molto elevato, grazie alle sospensioni che assorbono con efficacia le irregolarità del manto stradale, al buon isolamento garantito dal tetto in alluminio e all’accogliente abitacolo.
> Guida. Si apprezza la facilità con cui questa SLK asseconda le andature brillanti, in tutta sicurezza e senza chiedere molto impegno il guidatore.

DIFETTI
> Baule. Con il tetto abbassato, la sua capacità si riduce parecchio e, con una bocca di carico alta appena 23 cm, risulta quasi inaccessibile.
> Motore. Ci sarebbe piaciuto che avesse più grinta nel prendere i giri.
> Sterzo. Per essere quello di una sportiva, lo si vorrebbe ancora più diretto e preciso nel comunicare come stanno lavorando le ruote.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1.796
No cilindri e disposizione 4
Potenza massima kW (CV)/giri 135 (184)/5250
Coppia max Nm/giri 250/1800-4600
Emissione di CO2 grammi/km 149
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (manuale) + retromarcia
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 413/181/130
Passo cm 243
Peso in ordine di marcia kg 1360
Capacità bagagliaio litri 225/335
Pneumatici (di serie) 205/55 R 16
La nuova SLK è disponibile con due motori a benzina: sono un 1.8 turbo declinato in due livelli di potenza, 184 e 204 CV e il 3.5 V6 da 306 CV. Il cambio automatico 7G Tronic è offerto di serie sulle SLK 250 e 350 e a pagamento sulla SLK 200.
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
200 CGI Sport 39.900 benzina 1.796 184/135 240 7,3 15,6 149 1360
200 CGI Sport 7G Tronic Plus 42.348 benzina 1.796 184/135 237 7,0 16,4 142 1360
200 CGI Premium 47.650 benzina 1.796 184/135 240 7,3 15,6 149 1360
200 CGI Premium 7G Tronic Plus 50.098 benzina 1.796 184/135 237 7,0 16,4 142 1360
200 CGI Edition 1 53.100 benzina 1.796 184/135 240 7,3 15,6 149 1360
200 CGI Edition 1 7G Tronic Plus 55.548 benzina 1.796 184/135 237 7,0 16,4 142 1360
250 CGI Sport 7G Tronic Plus 44.820 benzina 1.796 204/150 243 6,6 16,1 144 1425
250 CGI Premium 7G Tronic Plus 52.570 benzina 1.796 204/150 243 6,6 16,1 144 1425
250 CGI Edition 1 7G Tronic Plus 58.020 benzina 1.796 204/150 243 6,6 16,1 144 1425
350 V6 Sport 7G Tronic Plus 53.000 benzina 3.498 306/225 250 5,6 14,1 167 1465
350 V6 Premium 7G Tronic Plus 60.750 benzina 3.498 306/225 250 5,6 14,1 167 1465
350 V6 Edition 1 7G Tronic Plus 66.200 benzina 3.498 306/225 250 5,6 14,1 167 1465
Mercedes SLK
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
51
32
24
7
15
VOTO MEDIO
3,8
3.75194
129
Aggiungi un commento
Ritratto di Mister Grr
18 marzo 2011 - 14:10
per il resto è davvero, davvero bella...dietro mi piace tantissimo. Certo che contestare il baule inaccessibile su una scoperta...bah!
Ritratto di Sprint105
18 marzo 2011 - 14:42
Scusa, la menano tanto che il tetto in metallo è più pratico di quello in tela e allora, visto anche che questa è una spider comoda, perché non prevedere una bocca di carico degna di questo nome?
Ritratto di Mister Grr
18 marzo 2011 - 14:50
e il baule di per sè, non è piccolo (da utilitaria) se uno vuole una sportiva con un grande baule, si prendere quei catafasci di CC, sinceramente! Se io dovessi prendermi un SLK, il baule sarebbe il mio ultimo pensiero, di certo non la prendo come unica macchina!
Ritratto di Sprint105
18 marzo 2011 - 15:26
ma scusa cosa c'entrano le CC, qui si parla di spider. E poi, cosa vuol dire se ho una SLK ho anche altre auto? Quando sei in giro con la SLK, la bocca di carico è quella, che importa di quali altre auto hai in garage. Certo, non si tratta di un difetto grave, ma c'è e penso che abbiano fatto bene a evidenziarlo anche perché è un dettaglio a cui io non avrei pensato.
Ritratto di Mister Grr
18 marzo 2011 - 15:44
sembra che ti contraddici...comunque ripeto, 225 lt in un auto da 4 metri e rotti non sono pochi, se mi dici poco sfruttabili, sì, ma piccolo proprio no...in ogni caso, rispetto la tua opinione sia chiaro!
Ritratto di Dareios
18 marzo 2011 - 16:26
Mister Grr credo che Sprint105 si stia giustamnete lamentando della bocca di carico alta solo 23 cm quando il tetto è aperto, non del volume del bagagliaio.
Ritratto di Claus90
18 marzo 2011 - 14:42
A me piace tanto, il muso sembra essere tornato alle origini della prima slk inoltre è bellissimo anche il tetto apribile in cristallo
Ritratto di audi94
18 marzo 2011 - 15:07
1
chissà perchè mi pare di averlo già visto quel muso...
Ritratto di Lelegear
18 marzo 2011 - 15:38
il frontale è quello della slr amg se nn lo sai. il tuo commento puo' essere detto quando ce un audi no una mercedes...;-) questa e la 1° lezione ;-)
Ritratto di audi94
18 marzo 2011 - 15:59
1
sbagliato!!! il frontale non è della slr (McLaren non amg), anzi, se non lo sai, lo si può ammirare su cls, sls amg, classe r, gl... cambiano le proporzioni, ma il nasone c'è in tutte... il mio commento può essere detto quando c'è un'audi, una mercedes, una bmw, una volkswagen, una opel... si chiama family feeling... non lo fa solo audi...
Pagine