PRIMO CONTATTO

Opel Antara: più vispa e silenziosa

All’apparenza la Opel Antara è cambiata poco; invece, guidandola ci si rende conto che va molto meglio: i vantaggi più evidenti, legati al nuovo 2.4 a benzina, sono nello sprint e nella silenziosità. Comoda per cinque, elegante e ben fatta, non costa tanto. Ma il baule non è grande, e le buche si sentono.

10 febbraio 2011

Listino prezzi Opel Antara non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 25.200
  • Consumo medio

    11,0 km/l
  • Emissioni di CO2

    213 grammi/km
  • Euro

    Euro 5
Opel Antara
Opel Antara 2.4 16V 167 CV IMTS Cosmo
Modifiche sotto il cofano

Dopo quattro anni arriva il primo aggiornamento della suv del marchio tedesco (che viene prodotta in Corea, come la Chevrolet Captiva con cui condivide molti elementi). All’esterno, le novità sono poco evidenti: davanti cambiano la mascherina e il paraurti, meno “tormentato” e con i fendinebbia più in alto; dietro sono nuove solo le plastiche delle luci, mentre la fiancata acquista un po’ di grinta supplementare grazie ai nuovi cerchi in lega leggera di 18 pollici.

Per il resto, la linea levigata della Opel Antara resta uguale a prima. E giustamente, diremmo: perché è ancora moderna, elegante, possente ma equilibrata. Le novità vere riguardano la meccanica: ci sono nuovi motori (tutti Euro 5, più potenti e per i quali si dichiarano consumi inferiori a prima) e nuovi cambi (manuali o automatici, a sei marce anziché a cinque), ma anche un maggiore isolamento dell’abitacolo dai rumori e sospensioni riviste nella taratura per migliorare la guida.

Ben fatta e spaziosa, ma non per i bagagli

L’abitacolo cambia davvero poco: in pratica, si nota solo l’assenza della leva del freno a mano (che ora è a comando elettrico, con un pulsante subito dietro la leva del cambio). Al suo posto c’è una piastra con due portabicchieri; facendola scorrere, si accede a un profondo (ma poco rifinito) pozzetto, che va ad aggiungersi agli altri due ampi portaoggetti chiusi: sul lato destro della plancia e sotto il poggiabraccia centrale.

Per il resto, gli interni della Opel Antara si confermano ben fatti, piuttosto eleganti e spaziosi: anche cinque adulti viaggiano comodi. Meno positivo il giudizio sul baule: è vero che sotto il piano di carico e sui lati ci sono cinque pozzetti, ma la capacità del vano principale resta limitata per un’auto così grossa (solo 420 litri, che salgono a 1420 se si viaggia in due e si ribalta il divano). Inoltre, la soglia di carico a 79 cm dal suolo è alta (e quindi scomoda).

Motori: un bel passo avanti

Prima di passare alla guida della Opel Antara, è il caso di spendere qualche parola sui motori. Il turbodiesel 2.0 da 150 cavalli lascia ora il posto a un 2.2, disponibile sia con 163 sia con 184 CV (la differente potenza è legata a una variazione nella taratura della centralina di gestione). Questo quattro cilindri common-rail è interamente nuovo, e ha un contralbero di equilibratura per ridurre le vibrazioni. Anche il 2.4 a benzina (quello dell’auto che abbiamo guidato) è nuovo, e piuttosto raffinato: tutto in lega leggera, ha la fasatura variabile delle 16 valvole e 167 cavalli contro i 140 del vecchio 2.4.

Va meglio di prima

La posizione di guida rialzata e “dominante” aiuta a sentirsi subito a proprio agio, malgrado le dimensioni non proprio contenute della Opel Antara, e anche la risposta omogenea e abbastanza precisa dello sterzo dà confidenza. La guida è piacevole, sicura e senza eccessi di rollio in curva, anche andando un po’ spediti; per contro, sullo sconnesso le sospensioni piuttosto “ferme” fanno filtrare qualche sobbalzo di troppo. Davvero niente male il 2.4, soprattutto se confrontato con il vecchio.

Molto regolare, silenzioso e privo di vibrazioni a ogni regime, non è mai in affanno e, insistendo con l’acceleratore, mostra anche una certa grinta: può superare i 6000 giri di slancio. E così, i 10,3 secondi dichiarati per arrivare a 100 km/h partendo da fermi ci sono sembrati vicini al vero. Certo, in quinta e sesta non si possono pretendere riprese fulminee, ma è colpa soprattutto dei rapporti di trasmissione assai lunghi (a 130 km/h in autostrada il motore lavora ad appena 3000 giri). A proposito del cambio, c’è da dire che gli inserimenti delle marce sono precisi, ma anche duri; inoltre, manovrando la leva, il gomito cozza spesso contro il bracciolo centrale.

Fuori strada fa da sola

La trazione integrale è a inserimento automatico; in condizioni normali, la spinta è limitata alle ruote anteriori, ma in caso di perdita di aderenza la ripartizione può arrivare automaticamente (tramite una frizione multidisco a comando elettromagnetico che fa da differenziale centrale) fino al 50% davanti e al 50% dietro. Per aiutare la marcia nel fuori strada c’è anche il controllo elettronico della velocità nelle ripide discese, ma (com’è normale per una suv) con la Opel Antara non è il caso di esagerare. Anche perché l’altezza da terra (17,6 cm) è superiore a quella di una berlina ma lontana da quella di mezzi davvero specialistici: in presenza di fondo molto accidentato, non è difficile “grattare” sotto.

Prezzi allettanti

La Opel Antara 2.4 costa 23.500 euro con le sole ruote motrici anteriori e 25.200 euro con la trazione integrale dell’auto del nostro test. Sono prezzi interessanti per una suv di queste dimensioni, soprattutto tenendo conto che la dotazione, tra l’altro, include i sensori di parcheggio anteriori e posteriori (utili, soprattutto in retromarcia, perché la visibilità non è delle migliori), i cerchi in lega leggera di 18”, la radio/cd, il “clima” automatico (anche se non bizona), i retrovisori esterni sbrinabili e il regolatore di velocità.

Un 2.4 a benzina? perché no

Molti punteranno direttamente sulle turbodiesel, ma questa 2.4 a benzina non è una proposta fuori dal mondo: oltre ad andare bene, costa 4.000 euro in meno: per chi usa la macchina soprattutto in città, con qualche viaggetto ogni tanto, può essere la scelta giusta. A patto di tenerla a lungo: la svalutazione sarà sicuramente maggiore che per la sorella a gasolio.

Secondo noi

PREGI
> Abitabilità. I lunghi viaggi in cinque non sono una tortura: lo spazio è abbondante.
> Finiture. La vettura è realizzata con attenzione e i materiali sono generalmente di buona qualità.
> Prezzo. È paragonabile a quello di suv della categoria inferiore, e la macchina non è affatto povera.

DIFETTI
> Baule. La capacità è scarsa per un’auto di queste dimensioni, e la soglia di carico è molto alta da terra.
> Cambio. Gli inserimenti delle sei marce richiedono una certa energia, e il poggiabraccia interferisce nelle cambiate.
> Sospensioni. Sullo sconnesso non hanno una risposta morbida.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 2.384
No cilindri e disposizione 4
Potenza massima kW (CV)/giri 123 (167)/6400
Coppia max Nm/giri 217/4500
Emissione di CO2 grammi/km 213
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (manuale) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 458/185/170
Passo cm 270
Peso in ordine di marcia kg 1655
Capacità bagagliaio litri 370/1420
Pneumatici (di serie) 235/55 R 18
La Opel Antara è disponibile con due motori: sono un 2.4 benzina da 167 CV e un 2.2 turbodiesel declinato in due livelli di potenza, 163 e 184 CV. Per tutte le versioni si possono scegliere le due ruote motrici (quelle anteriori) o la trazione integrale. Il cambio automatico è disponibile solo con il motore 2.2 turbodiesel.
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
2.4 16V 167 CV Cosmo 23.500 benzina 2.384 167/123 190 10,5 11,4 206 n.d.
2.4 16V 167 CV IMTS Cosmo 25.200 benzina 2.384 167/123 186 10,3 11,0 213 n.d.
2.2 CDTI 16V 163 CV Cosmo 27.500 gasolio 2.231 163/120 189 9,9 15,9 167 n.d.
2.2 CDTI 16V 163 CV Cosmo Automatica 29.000 gasolio 2.231 163/120 184 10,8 13,3 199 n.d.
2.2 CDTI 16V 163 CV IMTS Cosmo 29.200 gasolio 2.231 163/120 188 9,9 15,2 175 n.d.
2.2 CDTI 16V 163 CV IMTS Cosmo Automatica 30.700 gasolio 2.231 163/120 182 12,0 12,8 205 n.d.
2.2 CDTI 16V 163 CV IMTS Cosmo Unlimited 31.200 gasolio 2.231 163/120 188 9,9 15,2 175 n.d.
2.2 CDTI 16V 163 CV IMTS Cosmo Unlimited Automatica 32.700 gasolio 2.231 163/120 182 12,0 12,8 205 n.d.
2.2 CDTI 16V 184 CV IMTS Cosmo Unlimited 31.950 gasolio 2.231 184/135 200 9,6 15,2 175 n.d.
2.2 CDTI 16V 184 CV IMTS Cosmo Unlimited Automatica 33.450 gasolio 2.231 184/135 191 10,1 12,8 205 n.d.
Opel Antara
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
18
15
23
23
32
VOTO MEDIO
2,7
2.675675
111
Aggiungi un commento
Ritratto di audi94
10 febbraio 2011 - 18:09
1
oddio... paura... spavento... sono atterrito, terrorizzato... è BRUTTISSMAAAAA... un muso così disarmonico non l'avevo mai visto...
Ritratto di Angelo 59
10 febbraio 2011 - 18:38
Con tutta la buona volontà di questo mondo, non si può rinunciare al motore diesel. Consumi, prestazioni, svalutazione etc.
Ritratto di Limousine
10 febbraio 2011 - 18:43
L'Antara è - indubbiamente - un prodotto nato bene. Forse non ha punte d'eccellenza, ma un complesso di buone qualità e doti che ne hanno decretato un certo successo. Con questo restyling, la Casa tedesca dona nuova, vitale linfa ad un veicolo "tuttofare", molto più consono per viaggiare comodi e sicuri che per altro.
Ritratto di Simon99
10 febbraio 2011 - 20:52
L'ho vista al Motor Show del 2010 ed è molto più bella dal vivo che dalle foto comunque mi piace molto di più rispetto alla Chevrolet Captiva.
Ritratto di Fede97
10 febbraio 2011 - 22:02
a me piace tantissimo questa nuova antara, che è anche ribassata
Ritratto di bugatti veyron
11 febbraio 2011 - 12:51
decisamente più bella della nuova Captiva però mi piace meno dell'attuale...
Ritratto di cris25
11 febbraio 2011 - 15:39
1
anche se è molto simile alla captiva quest'antara mi piace di più specie nel frontale che le dona una certa grinta!!!
Ritratto di Mister Grr
11 febbraio 2011 - 16:54
sembra alta quasi 2 metri...molto meglio la vecchia!
Ritratto di bubu
11 febbraio 2011 - 20:03
panico per noi!!!!!!
Ritratto di ypacar90
13 febbraio 2011 - 17:33
frontale molto più sportivo rispetto al precedente modello grazie a pokissime modifike..ma il 2.4 proprio no eh...
Pagine