PRIMO CONTATTO

Opel Insignia: odia i benzinai e ama le curve

Il nuovo motore 2.0 turbodiesel da 194 CV ha una voce un po’ forte, ma grinta da vendere, e non beve troppo. Con le quattro ruote motrici, la Insignia è sempre incollata alla strada.

22 febbraio 2012

Listino prezzi Opel Insignia non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 36.800
  • Consumo medio

    18,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    143 grammi/km
  • Euro

    Euro 5
Opel Insignia
Opel Insignia 2.0 BiTurbo CDTI Cosmo Start&Stop 4x4
Non sfoggia i cavalli

La Opel Insignia, nelle varianti berlina e famigliare (Sports Tourer) si arricchisce di una nuova versione turbodiesel sportiva, che si affianca alle 2.0 CDTI da 131 e 160 CV: è la 2.0 CDTI BiTurbo Cosmo Start&Stop da 194 cavalli. Disponibile con due tipi di trazione, anteriore e 4x4, e un solo allestimento (quello di punta, denominato Cosmo) ha di serie il “clima” bizona, la radio e le ruote in lega di 18 pollici, ma la vettura che abbiamo guidato aveva anche gli interni in pelle e le sospensioni a controllo elettronico (denominate FlexRide). La sua indole sportiva non traspare all’esterno: la carrozzeria, che a quasi quattro anni dal lancio rimane moderna, è impossibile distinguerla da quella dalle Insignia meno potenti  (cambia solo la targhetta posteriore di identificazione). Abbiamo guidato la versione con quattro ruote motrici (il test della versione a trazione anteriore lo troverete sul numero di aprile di alVolante), che costa 2.300 euro in più rispetto a quella a trazione anteriore.

Alza un po’ troppo la voce

Il motore colpisce per la silenziosità al minimo: gli iniettori piezoelettrici fanno bene il loro lavoro: non si sente il tipico ticchettio dei motori a gasolio (ben avvertibile, invece, sulle varianti da 131 e 160 CV della Opel Insignia con iniettori tradizionali). Tuttavia, appena si spinge un po’ sull’acceleratore, la “musica” cambia: si viene quasi schiacciati contro il sedile, accompagnati da un rombo cupo, per nulla sgradevole ma un po’ eccessivo per una vettura da famiglia. A velocità costante, invece, il propulsore non è per nulla fracassone, e si apprezzano l’ottimo isolamento dalla rombosità di rotolamento dei pneumatici e i pochi fruscii aerodinamici. Con la trazione sulle quattro ruote non ci sono problemi a scaricare al suolo i 194 cavalli e, soprattutto, i ben 400 Nm di coppia. La potenza viene erogata in maniera lineare già dai 1500 giri: merito del lavoro combinato delle due turbine (la più piccola “entra” ai bassi regimi, mentre agli alti viene utilizzata solamente la più grande). Notevole lo scatto: nel test, gli 8,9 secondi dichiarati dalla casa per raggiungere, partendo da fermi, i 100 km/h, ci sono sembrati assolutamente alla portata di questa berlina: anzi, l’impressione è di una brillantezza ancora maggiore. Bassi, secondo la Opel, i consumi di gasolio. Il dato dichiarato (18,9 km/l, in media) ci è parso un po’ lontano dal vero. Comunque, dando un’occhiata all’indicatore dei consumi nel cruscotto, abbiamo realizzato delle medie decisamente interessanti in rapporto al tipo di vettura. Il cambio a sei marce è all’altezza della situazione (sebbene non sia rapidissimo negli innesti delle marce) e ci ha stupito la leggerezza della frizione, per una vettura così potente.

Incollata alla strada

Nonostante la mole imponente (483 cm di lunghezza) e il peso un po’ elevato (1658 kg per questa versione) il comportamento stradale dell’Insignia è sorprendentemente agile. Merito anche delle sospensioni elettroniche FlexRide, che però non fanno parte della dotazione di serie (costano 850 euro). Consentono di scegliere tra due tarature degli ammortizzatori: più rigida per la guida sportiva, oppure più morbida per quando si viaggia traquilli. In ogni caso, la risposta delle sospensioni non è mai troppo turistica, e la carrozzeria si corica davvero poco di lato, anche affrontando le curve con piglio “allegro”. La trazione integrale ci mette del suo per rendere la guida sempre sicura: su asfalto asciutto, in condizioni normali, le ruote motrici sono quelle anteriori; in curva o in fase di accelerazione, la ripartizione variabile della coppia motrice privilegia le ruote posteriori. Inoltre, il differenziale autobloccante al retrotreno invia più coppia alla ruota che ha maggiore aderenza sull’asfalto, in modo da scongiurare pattinamenti.

Fa un po’ troppo la dura

La versione che abbiamo guidato, equipaggiata con cerchi in lega di 20 pollici (costano 1.100 euro) e i sedili sportivi in pelle traforata (optional da 2.100 euro) non è molto tenera con la schiena del guidatore e dei passeggeri. Considerando anche la rumorosità marcata del motore, specie in accelerazione, non si può dire che questa Insignia sia comoda come le sorelle più tranquille che abbiamo provato in passato. L’accessibilità rimane un altro punto debole della vettura (la linea bassa del tetto costringe a inclinare parecchio la testa per entrare) ma una volta a bordo si apprezza l’abitacolo ampio, accogliente e rifinito con cura. La plancia ha una forma avvolgente e piacevole; tuttavia, sono poco pratici i tanti tasti nella consolle: sono molto simili e occorre un po’ di apprendistato per riconoscerli al primo colpo.

Secondo noi

PREGI
 

> Finiture. L’abitacolo è realizzato con plastiche di buona qualità e assemblate con precisione. 

> Motore. Molto potente e regolare nell’erogazione: spinge con forza già dai 1500 giri. 

> Tenuta di strada. L’auto ha un comportamento sempre sicuro, anche per merito della trazione 4x4. 



DIFETTI

> Accessibilità. La linea sportiva richiede un po’ di sacrificio per i passeggeri posteriori: occorre abbassare parecchio la testa per entrare.
> Comandi. La consolle è “infarcita” di troppi tasti, molto simili tra di loro.
> Comfort. Le asperità della strada si sentono parecchio e il motore è rumoroso in accelerazione.


Opel Insignia: i prezzi aggiornati

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1.956
No cilindri e disposizione 4
Potenza massima kW (CV)/giri 143 (194)/4000
Coppia max Nm/giri 400/2000
Emissione di CO2 grammi/km 143
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (manuale) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 483/186/150
Passo cm 274
Peso in ordine di marcia kg 1589
Capacità bagagliaio litri 500/n.d.
Pneumatici (di serie) 225/55 R 17
La Opel Insignia è disponibile con una gamma articolata di motori, tutti turbo. A benzina ci sono il 1.4 da 140 CV, il 1.6 da 179, il 2.0 da 220 Cv e il 2.8 declinato in due lievelli di potenza: 260 e 325 CV per la versione sportiva OPC. L'alternativa diesel è costituita dal 2.0 CDTI da 130 o 160 CV e dal 2.0 biturbo da 194 CV.
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
1.4 Turbo Elective 26.800 benzina 1.364 140/103 205 10,9 17,5 134 0
1.4 Turbo Cosmo 28.300 benzina 1.364 140/103 205 10,9 17,5 134 0
1.6 Turbo Elective 27.600 benzina 1.598 179/132 225 8,9 14,3 164 0
1.6 Turbo Cosmo 29.100 benzina 1.598 179/132 225 8,9 14,3 164 0
2.0 Turbo Cosmo 30.600 benzina 1.998 220/162 242 7,6 13,2 179 0
2.0 Turbo Cosmo A/T 32.100 benzina 1.998 220/162 242 7,6 13,2 179 0
2.8 Turbo Cosmo 4X4 37.100 benzina 2.792 260/191 250 7,1 9,1 258 0
2.8 Turbo Cosmo 4X4 A/T 38.600 benzina 2.792 260/191 250 7,1 9,1 258 0
2.8 Turbo 325 CV OPC 41.600 benzina 2.792 325/239 250 6,0 9,4 249 0
2.8 Turbo 325 CV OPC Automatica 43.500 benzina 2.792 325/239 250 6,0 9,4 249 0
2.0 CDTI 130 CV Elective 28.600 gasolio 1.956 130/96 205 11,1 21,3 124 0
2.0 CDTI 130 CV Elective Start&Stop 29.000 gasolio 1.956 130/96 205 11,1 22,7 116 0
2.0 CDTI 130 CV Cosmo 30.100 gasolio 1.956 130/96 205 11,1 21,3 124 0
2.0 CDTI 130 CV Elective A/T 30.100 gasolio 1.956 130/96 205 11,1 21,3 124 0
2.0 CDTI 130 CV Cosmo Start&Stop 30.500 gasolio 1.956 130/96 205 11,1 22,7 116 0
2.0 CDTI 130 CV Cosmo A/T 31.600 gasolio 1.956 130/96 205 11,1 21,3 124 0
2.0 CDTI 160 CV Elective 29.600 gasolio 1.956 160/118 218 9,5 19,6 134 0
2.0 CDTI 160 CV Ecoflex Elective 30.400 gasolio 1.956 160/118 221 9,5 23,3 115 0
2.0 CDTI 160 CV Cosmo 31.100 gasolio 1.956 160/118 218 9,5 19,6 134 0
2.0 CDTI 160 CV Elective A/T 31.100 gasolio 1.956 160/118 218 9,5 19,6 134 0
2.0 CDTI 160 CV Ecoflex Cosmo 31.900 gasolio 1.956 160/118 221 9,5 23,3 115 0
2.0 CDTI 160 CV Elective 4x4 Start&Stop 32.300 gasolio 1.956 160/118 215 10,2 17,9 147 0
2.0 CDTI 160 CV Cosmo A/T 32.600 gasolio 1.956 160/118 218 9,5 19,6 134 0
2.0 CDTI 160 CV Cosmo 4x4 Start&Stop 33.800 gasolio 1.956 160/118 215 10,2 17,9 147 0
2.0 BiTurbo CDTI 195 CV Cosmo Start&Stop 34.500 gasolio 1.956 194/143 230 8,7 20,4 129 0
2.0 BiTurbo CDTI 195 CV Cosmo Automatica 35.100 gasolio 1.956 194/143 229 8,8 16,9 155 0
2.0 BiTurbo CDTI 195 CV Cosmo Start&Stop 4x4 36.800 gasolio 1.956 194/143 228 8,9 18,5 143 0
Opel Insignia
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
72
57
34
10
9
VOTO MEDIO
4,0
3.95055
182
Aggiungi un commento
Ritratto di metal01
22 febbraio 2012 - 17:58
ecco questo si può vedere come la quadratura del cerchio, rende quasi vana la presenza in listino della 2 litri turbo benzina 4x4, visto che la potenza in gioco è alla fine divisa da soli 25 cavalli ma con notevole coppia in più. Peccato solo che sia un pò snobbato il marchio Opel, potranno non piacere ma la qualità ha fatto passi da gigante. E restano auto robuste ed affidabili
Ritratto di Motorsport
22 febbraio 2012 - 18:13
anche se il 2.0cc diesel biturbo da 218cv della BMW e il migliore 2.0cc diesel al mondo... come quello da 184cv tra l'altro....
Ritratto di mattias93
22 febbraio 2012 - 19:38
Si, e il prezzo? con quei soldi al massimo prendi un 1.6d e se ti va bene oltre a i sedili ti mettono pure la radio in macchina.
Ritratto di JDeeeeM
22 febbraio 2012 - 21:29
il nuovo 120d a quasi 37000€ viene fuori ben equipaggiato...a 39000€ si prende il nuovo serie 3 (320d) con pacchetto sport line :) non mi pare abissale la differenza
Ritratto di mattias93
23 febbraio 2012 - 11:01
A me si, visto che l'insigna oltre a d'essere full optional e integrale dovrebbe essere paragonata almeno ad una serie 320 xdrive :-)
Ritratto di JDeeeeM
23 febbraio 2012 - 11:31
L'insignia ha bisogno della trazione integrale per scaricare la potenza visto che un bestione del genere con in solo anteriore rimane piantato, a dimostrare ció sono i dati tecnici in cui la BMW con 11 cv in meno assicura maggiori prestazioni...se poi la si vuole buttare sul piano "terreni scoscesi" ti assicuro che con i cerchi da 19-20 e l'assetto sportivo di questa versione biturbo naviga sulla neve come una qualsiasi auto senza TI...il 4x4 non è stato concepito per una maggior aderenza su certi terreni, ergo non mi pare paragonabile con la trazione xDrive cui un acquirente punta non per prestazioni(che addirittura diminuiscono) ma per maggiore aderenza su certi terreni...
Ritratto di Motorsport
23 febbraio 2012 - 15:11
concordo con te.. lascia stare cosa dice mattias non capisce niente di auto... se si discute pure su queste cavolate.. la opel insigna costa tanto punto e basta non e una BMW e una opel.. se costava intorno hai 30mila euro allora bene... sono daccordo con te sulla 320d molto meglio in tutto e non costa cosi tanto ed e bene equipaggiata tralasciando il superfluo....
Ritratto di Bmw Xdrive
22 febbraio 2012 - 20:33
ahahahaha è incredibile quando ho letto questo articolo volevo scrivere che il 2.0 diesel della bmw sia in versione da 184 cv che da 218 cv è il migliore al mondo ma tu mi ahi battuto sul tempo. :-) ciao saluti comunque concordo al 100% quello che dici.
Ritratto di Motorsport
22 febbraio 2012 - 20:52
eh si vede che la pensiamo allo stesso modo.. io ho detto solo la verità :-) saluti
Ritratto di ahl74
14 ottobre 2012 - 03:19
1
Ma dov'e' questo motore diesel da 218 cv?non lo trovo sul sito della bmw
Pagine