PRIMO CONTATTO

Renault Laguna SporTour: la “faccia” nuova convince, il comfort no

Gli aggiornamenti non hanno stravolto la vettura, ma il frontale è ora più accattivante. Come per il vecchio modello, si apprezzano finiture e dotazione. Tiene la strada come si deve, ma le sospensioni “digeriscono” male le buche. Il baule rimane ben sfruttabile, però non è enorme per una wagon. È già in vendita.

30 novembre 2010

Listino prezzi Renault Laguna SporTour non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 31.100
  • Consumo medio

    15,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    165 grammi/km
  • Euro

    Euro 5
Renault Laguna SporTour
Renault Laguna SporTour 2.0 dCi 4Control
Non è stata stravolta

In commercio dal 2007, la Laguna SporTour cominciava a mostrare le prime rughe. L’intervento al frontale (che interessa anche la berlina), le ha dato una “svecchiata”, rendendola un po’ più “cattivella”. Il paraurti ora ha un’ampia apertura centrale delimitata da una cromatura. Una soluzione già vista in alcune concorrenti, ma che nel caso dell’auto francese ci pare piuttosto riuscita. Proprio grazie a questo restyling, la Renault Laguna (che finora è stata venduta, in Italia, in appena 8000 esemplari) potrebbe scoprire una nuova giovinezza.
 

La volevi a benzina? Niente da fare

La nuova Renault Laguna è disponibile soltanto con motori a gasolio, che sono rimasti quelli che aveva già, tranne che nell’emissione di CO2, più contenuta. I prezzi, uguali sia per la versione berlina sia per la station wagon, sono piuttosto competitivi: si parte da 24.950 euro per la Laguna 1.5 dCi Nav (di serie ha gli airbag per la testa, il “clima” automatico bi-zona, l’Esp e il navigatore) per arrivare alle più costose 2.0 dCi da 178 CV (oggetto del test) e 2.0 dCi Proactive da 173 CV. Entrambe in vendita a 31.600 euro, queste ultime sono disponibili solo nell’allestimento 4Control, con quattro ruote sterzanti e, di serie, i nuovi cerchi in lega di 18”, i retrovisori esterni regolabili e ripiegabili elettricamente e i sensori di parcheggio posteriori. La Laguna 2.0 dCi nella variante da 150 CV è disponibile con entrambi gli allestimenti: Nav e 4Control. Tutte sono garantite tre anni o 150.000 chilometri.
 

Le buche si avvertono tutte

All’interno, la nuova Renault Laguna non è stata ritoccata: ci si ritrova, quindi, in un abitacolo accogliente, di impostazione sportiva (la 4Control sfoggia la pedaliera e la fascia centrale della plancia in alluminio). I materiali sono di qualità (plastiche morbide e ben trattate), gli assemblaggi precisi. Pratici i comandi, a eccezione di quelli del navigatore, un po’ complicati da usare. L’abitabilità non è male: quattro persone viaggiano comode, e chi siede dietro gode di parecchio spazio per le gambe. Tuttavia, l’imbottitura dei sedili è piuttosto rigida e la taratura delle sospensioni sportiva; di conseguenza, il comfort non è quello che ci si aspetta da una grande wagon destinata alla famiglia: le irregolarità del manto stradale si sentono parecchio. Il vano bagagli è ampio e ben rifinito, oltre che ben sfruttabile, ma la capacità non risulta certo ai vertici della categoria.
 

Un motore dalla “ripresa facile”

La linea della Renault Laguna SporTour è piuttosto “cattiva” (specie con i cerchi in lega satinati, di serie per la 4Control) e il comportamento stradale è quello che ci si aspetta da un’auto con queste caratteristiche. La vettura è quasi incollata alla strada, e si possono affrontare le curve in sicurezza: la carrozzeria si corica poco di lato, lo sterzo è piuttosto preciso e diretto. Le quattro ruote sterzanti garantiscono notevole maneggevolezza, e consentono di effettuare inversioni di marcia in spazi ridotti, considerando le dimensioni esterne dell’auto. Il cambio non è adeguato al carattere grintoso del 2.0 turbodiesel: manovrando la leva sportivamente, le marce tendono a impuntarsi. Comunque, i rapporti sono ben scalati: non si perdono troppi giri passando a quello superiore. Peccato che il motore non giri molto “tranquillo” in autostrada: a 130 km/h, in sesta marcia, lavora a 2500 giri. La potenza (178 cavalli) è notevole per un due litri turbodiesel, e le buone prestazioni dichiarate dalla casa (217 km/h di velocità massima e 8,7 secondi per scattare da 0 a 100 orari) sembrano alla portata della vettura. Le riprese sono sempre molto rapide e regolari, tanto che si avverte una spinta energica già dai 1600 giri. I consumi di gasolio, quando non si chiede troppo al motore, ci sono sembrati bassi, ma non così come dichiara la Renault (17,2 km/l in media). Verificheremo con una prova.
 

Secondo noi

PREGI
> Tenuta di strada. Notevole: la vettura resta "incollata" a terra e si rivela anche agile tra le curve.
> Finiture. Materiali di qualità e accoppiamenti precisi: la Laguna è fatta con cura.
> Motore. I 178 cavalli sono disponibili sin da basso numero di giri.

DIFETTI
> Baule. La sua capacità non è certo da record per una grande famigliare.
> Comandi. Poco pratici quelli del navigatore satellitare.
> Comfort. Le sospensioni e i sedili di impostazione sportiva non isolano bene dalle buche.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1.995
No cilindri e disposizione 4
Potenza massima kW (CV)/giri 131 (178.11)/3750
Coppia max Nm/giri 400/2000-
Emissione di CO2 grammi/km 165
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (manuale) + retromarcia
Trazione Anteriore
Freni anteriori  
Freni posteriori  
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 480/181/145
Passo cm 276
Peso in ordine di marcia kg 1563
Capacità bagagliaio litri 508/1593
Pneumatici (di serie) 215/50 R 17
 
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
1.5 dCi 110 CV Nav 24.950 gasolio 1.461 110/81 188 12,2 21,3 120 0
2.0 dCi 150 CV Nav 27.300 gasolio 1.995 150/110 210 10,0 19,2 136 0
2.0 dCi 150 CV 4Control 29.800 gasolio 1.995 150/110 210 10,0 19,2 136 0
2.0 dCi 175 CV 4Control Proactive 31.600 gasolio 1.995 173/127 222 8,5 17,2 152 0
2.0 dCi 180 CV 4Control 31.600 gasolio 1.995 178/131 215 0,0 15,9 153 0
Aggiungi un commento
Ritratto di follypharma
30 novembre 2010 - 11:22
2
belle le ultime renault, mio fratello ha la megane gt line con tetto apr. navi cambio doppia frizione e pelle...davvero bella..proprio di questo azzurro dell'auto di queste foto (bel colore davvero) pessima pero' l'assistenza mi spiace...ha portato la macchina in concessionario per un richiamo ufficiale e gli hanno smappato il cambio doppiafrizione che adesso non funziona piu' mentre prima era un orologio, e il bello e' che non sanno come rimetterlo come prima... incredibile...
Ritratto di P206xs
1 dicembre 2010 - 19:33
il "BELLO" dell'elettronica....ecco perchè preferisco il caro e vecchio cambio manuale!!
Ritratto di lucafox
30 novembre 2010 - 12:26
Cambia officina, purtroppo ci sono quelle che lavorano bene e quelle no. Ad esempio io all' officina mi sono sempre trovato benissimo, scrivi o telefona alla renault e vedrai che ti risolvono il problema mandandoti in un altro centro assistenza
Ritratto di Alessandro
30 novembre 2010 - 13:00
L'unico difetto di Alvolante,quando possono strapazzare una Renault lo fanno senza scrupoli..............Se faceste così con una fiat ne venderebbero il 20% di meno.........
Ritratto di lucafox
30 novembre 2010 - 16:47
Fiat.... che auto inutili!!!
Ritratto di RENAULT
1 dicembre 2010 - 21:07
ciò che stai segnalando l'ho notato anche io purtroppo...credevo fosse un problema mio ma a quanto pare non sono l'unico ad aver notato questa ''bassezza'' di al volante
Ritratto di Alessandro
1 dicembre 2010 - 22:18
Sulla rivista quando ancora vi era la vecchia clio,c'era scritto nella descrizione sotto la foto"bruttino quel frontale spigoloso"..........Ma da possessore anche di una clio col frontale "bruttino"(che di fatti è eccezionale come vettura),mi sembra la parte meglio riuscita,ove Opel Astra vecchia serie ha preso spunto.........Ricordo anche in una prova della C3 che si segnalava la mancanza della zona rossa del tachimetro,due pagine dopo prova della Punto niente zona rossa a fondo scala ma nessun appunto...........Vabbè dopotutto sono cose perdonabili.
Ritratto di lucafox
2 dicembre 2010 - 01:39
Anche io sono un FELICISSIMO possessore della clio II con "frontale spigoloso bruttino" e devo dire che più la guardo e più mi piace :-D... non capisco tutta questa insofferenza di alvolante per la renault... mah
Ritratto di Renys84
3 dicembre 2010 - 02:22
Mi dite quali sarebbero queste critiche infondate e pretestuose che tanto denunciate? A parte qualche svista nella quale ogni tanto incappano, ma cosa avranno scritto mai?? Dall'articolo il modello ne esce più che bene direi, dicono solo che non è confortevole per essere una wagon, ma non lo dicono mica solo per la Renault Laguna... Data l'impostazione sportiva, è anche comprensibile, non hanno mica scritto assurdità!... Dalle loro parole deduco che questo modello abbia notevoli doti dinamiche (sterzo preciso e diretto, elevata stabilità e maneggevolezza), cosa volete di più, l'auto perfetta non esiste, quindi non lo è la Renault come non lo è nessun'altra!...
Ritratto di mf
18 dicembre 2010 - 17:05
sono d'accordo con Renault, "al Volante" riporta sempre che la Laguna ha il cambio duro.....ma duro de che? E lo scrivono anche sul listino. Bella pubblicità per la marca che sembra non sia nemmeno capace di fare una trasmissione. Se non avessi constatato di persona che non è così mi fiderei.
Pagine