PRIMO CONTATTO

Seat Ibiza SC: ora è cattiva anche nella voce

La Seat Ibiza Cupra si ripresenta con un nuovo frontale e chicche tecnologiche: fari a led, navigatore “intelligente”e (dulcis in fundo) un dispositivo che incattivisce il suono del motore. Così il 1.4 turbo, che si conferma davvero sportivo, ha il "sound" che si merita.

31 gennaio 2013

Listino prezzi Seat Ibiza SC non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 21.950
  • Consumo medio

    16,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    139 grammi/km
  • Euro

    5
Seat Ibiza SC
Seat Ibiza SC 1.4 TSI Cupra DSG
Ha lo sguardo più “cattivo”

I ritocchi che, nella scorsa primavera, hanno interessato la gamma della Seat Ibiza (mascherina più sottile e presa d’aria nel paraurti anteriore di maggiori dimensioni), sono oggi disponibili anche per la sportiva della famiglia: la Cupra beneficia, inoltre, di nuove luci diurne a led e di inediti fari bixeno (di serie) che le danno un’ancor più decisa grinta. La meccanica è però invariata: il potente (179 CV) 1.4 a iniezione diretta di benzina e a doppia sovralimentazione rimane quello della vecchia Cupra.

Corsaiola, ma non si direbbe 
 
Se la carrozzeria è sportiva, ma senza esagerazioni (l’unico particolare davvero “racing” è l’estrattore d’aria nero opaco con il grande terminale di scarico di forma trapezoidale), gli interni sono ancora più sobri: la Seat Ibiza Cupra si differenzia dalle “sorelle” più tranquille per i sedili più avvolgenti (ma non eccessivamente corsaioli) con profili in pelle che richiamano il colore della carrozzeria, il volante sportivo con logo Cupra e la pedaliera in acciaio. La plancia è curata negli assemblaggi, ma è costruita con materiali di aspetto economico (specie la plastica che riveste la parte superiore), e i tasti del “clima” automatico (di serie) sono piccoli. Il tasto delle “quattro frecce”, prima alla base della consolle, è ora in una posizione meglio raggiungibile. Il navigatore (optional) di 5” funziona anche quando viene rimosso dalla vettura e ha funzioni interessanti, sconosciute al dispositivo che equipaggiava la serie precedete della Seat Ibiza Cupra: il display mostra anche il regime del motore e la temperatura del liquido di raffreddamento, ha la funzione di “bloc notes” elettronico per prendere appunti ed è già predisposto per ricevere informazioni in tempo reale su traffico e previsioni del tempo (queste ultime due funzioni diverranno però attive dai prossimi mesi).
 
Sotto il cofano, nessuna novità
 
Il motore della Seat Ibiza Cupra non è cambiato: si tratta sempre del 1.4 bicompresso (ha il volumetrico e un turbo) da 179 CV che già equipaggia altri modelli del Gruppo Volkswagen. Su questa vettura relativamente leggera (1184 kg) fa un figurone, tanto che la Seat dichiara per la Cupra uno scatto da 0 a 100 km/h in soli 6,9 secondi e una velocità massima di 228 km/h. Per niente brusco, il quattro cilindri a iniezione diretta fornisce una spinta poderosa e progressiva a ogni regime. In particolare, spostando il selettore dell’ottimo cambio a doppia frizione (di serie) sul programma Sport, le riprese sono quasi fulminee e il rombo del motore si fa davvero “cattivo” e piuttosto cupo: la “voce” del propulsore viene modificata da un attuatore acustico elettrico che modula le frequenze nel sistema di scarico in funzione dei giri e del carico del motore. Le sospensioni rigide e il differenziale elettronico, che limita la tendenza ad allargare la traiettoria in curva, rendono la guida sempre sicura e divertente, mentre il comfort non è un punto di forza: in particolare, i “rallentatori” vanno affrontati con molta cautela per non avvertire troppi scossoni.
 
Però potrebbe essere più generosa
 
La nuova Seat Ibiza Cupra ha una buona dotazione (sebbene non sia certo “regalata”: 21.950 euro è il prezzo di listino), ma fa pagare a parte gli airbag per la testa e il navigatore. In occasione di questo restyling, sarebbe stato auspicabile proporli di serie.
 
Secondo noi
 
PREGI
> Cambio. Una trasmissione a doppia frizione davvero valida: rapida nel passaggio delle marce e non brusca. 
> Motore. Un 1.4 turbo a iniezione diretta di benzina che dà del filo da torcere a motori più “grossi”. Molto vivace, non ha “vuoti” a basso regime.
> Tenuta di strada. Molto elevata: merito del differenziale elettronico (di serie) e degli ammortizzatori piuttosto rigidi.
 
DIFETTI
> Comandi. Azionare il “clima” automatico non è intuitivo le prime volte: i comandi sono piccoli e simili tra di loro. 
> Dotazione. Tra alti e bassi: ha di serie i fari allo xeno ma fa pagare gli airbag per la testa e il navigatore.
> Plancia. Non è fatta male, ma appare povera per una versione sportiva che ha un prezzo non proprio “popolare”. 

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1390
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 132 (180)/6200 giri
Coppia max Nm/giri 250/2000-4500
Emissione di CO2 grammi/km 139
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 7 (doppia frizione + retro
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 405/169/142
Passo cm 247
Peso in ordine di marcia kg 1259
Capacità bagagliaio litri 236/-
Pneumatici (di serie) 215/40 R17

 

Aggiungi un commento
Ritratto di Flavio Pancione
31 gennaio 2013 - 20:07
7
prezzo niente male, la plancia un po sottotono... Ma decisamente più intelligente e a prezzo più onesto di concorrenti in casa VW più blasonate.
Ritratto di Subaru_Impreza
31 gennaio 2013 - 20:36
Mi dispiace ma ti devo contraddire: la Polo GTI è uguale e costa addirittura 50€ in meno!
Ritratto di Flavio Pancione
31 gennaio 2013 - 20:59
7
mi riferivo al gruppo VW mi scuso.. quindi parlavo dell' Audi A1 col pianale della Polo per l'appunto.
Ritratto di Subaru_Impreza
31 gennaio 2013 - 21:50
Però, sai, dopo puoi dire di avere un'audi .....................
Ritratto di Flavio Pancione
31 gennaio 2013 - 22:02
7
Molto meglio questa Ibiza , almeno ha un bel motore che con questi soldi ti prendi l'audi A1 1.6 litri da 90 Cv.. ridicola.. interni perfettini e il blasone possono tenerselo.
Ritratto di money82
7 febbraio 2013 - 16:30
1
Solo con i fari allo xeno e il navigatore ci sono 1500 euro di gadget in più sulla seat. Comunque non sto certo a disquisire l' ennesima e inutile discussione che equivale alle chiacchiere populiste disinformate...se volete anche parlare di politica e dire che bisogna tagliare lo stipendio ai politici così si risolvono i problemi e dire che la juve è una squadra onesta, fate bingo nella tombola della mediocrità.
Ritratto di juvefc87
31 gennaio 2013 - 21:19
esternamente è la migliore tra le piccole, mentre dentro è la peggiore..
Ritratto di Limousine
31 gennaio 2013 - 22:02
Meglio di quel vecchio aborto rugginoso e scadente della Punto (del tris-nonno) Abarth, auto tamarra e volgare per antonomasia. Complimenti SEAT!!!!!
Ritratto di rokkito83
31 gennaio 2013 - 23:24
bellissima anche se preferisco il modello precedente (che possiedo) ....mi trasmette emozioni ogni volta che la guardo e che la guido...invece questa niente.
Ritratto di fabri99
1 febbraio 2013 - 14:08
4
Innanzitutto compimenti per l'auto... L'attuale Cupra comunque non differisce di molto dalla vecchia, quindi non so come una possa trasmetterti tante emozioni e l'altra niente... Va beh, sono gusti... Ciao ;)
Pagine