PRIMO CONTATTO

Toyota Verso-S: per la città, ma non solo

La nuova monovolume della Toyota, lunga meno di quattro metri, è agile, poco affaticante e spaziosa. Al cambio automatico, però, non chiedete prontezza nella risposta.

25 gennaio 2011

Listino prezzi Toyota Verso-S non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 19.400*
  • Consumo medio

    22,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    115 grammi/km
  • Euro

    5
Toyota Verso-S
Toyota Verso-S 1.4 D Active M-MT
Ha una linea personale

Dopo l’esperienza fatta con la Yaris Verso (piccola monovolume  lanciata nel 2000, e dal 2006 non è più a listino), la Toyota ci riprova con la Verso-S. Una macchina completamente nuova, che ripropone il tema della monovolume compatta e flessibile, adatta sia alla città sia alle gite con la famiglia. In effetti, questa Verso-S convince per la sua praticità e per l’ampio spazio che sa dare a passeggeri e bagagli. La linea, invece, non è di quelle che ti colpiscono al primo sguardo, anche se i tratti spigolosi, con il portellone squadrato e i curiosi fari a doppia punta, le danno un tocco di originalità.

 

* Prezzo valido fino al 1° aprile.

Ti dà tutto lo spazio che vuoi

L’abitabilità, come accennato, è una delle caratteristiche distintive della Toyota Verso-S. Si percepisce subito, appena si entra nell’abitacolo, che di spazio a disposizione ce n’è tanto per essere in un’auto lunga solo 399 cm (larga 170 e alta 160). In più, i vetri e il parabrezza ampi danno luce agli interni, aumentando il piacevole senso di ariosità. Sensazione che aumenta parecchio se si aggiunge il tetto panoramico in vetro (presente sull’auto in prova, costa 1.000 euro nel pacchetto Lounge, assieme ai vetri posteriori scuri e al climatizzatore automatico). È davvero grande (lungo 126 cm e largo 82, arriva fino quasi al portellone) e fa filtrare una notevole quantità di luce (ma, quando è troppa, si può far scorrere la tendina elettrica, premendo un tasto sul soffitto).

È pratico anche il baule

Le poltrone anteriori sono comode, e dietro si sta bene in due (al centro il posto è più stretto e la seduta rigida): lo spazio per le ginocchia non manca (tirando indietro i sedili anteriori, resta ancora un minimo di 17 cm). Un punto a favore della Toyota Verso-S lo segna anche il baule: non è piccolo (429/1388 litri), e soprattutto è pratico; ha una bocca d’accesso ampia e il piano di carico regolabile su due posizioni, per ottenere un pavimento senza gradini e a filo della soglia, oppure per aumentare l’altezza interna. Tra le cose che si apprezzano di più, il sistema Easy Flat, che consente di abbattere lo schienale del divano tirando due leve sulle pareti laterali del baule: è comodo e veloce.

Ma le finiture e i materiali…

Peccato che tanta flessibilità e funzionalità siano messe un po’ in ombra dalla qualità dei materiali della plancia e della consolle, rivestite di plastiche rigide, poco piacevoli al tatto, e che sullo sconnesso generano anche qualche fastidioso scricchiolio. Discreta la quantità di vani portaoggetti (di fronte al passeggero anteriore ce ne sono due, chiusi da uno sportello ciascuno); avremmo preferito, però, che avessero il fondo in gomma antiscivolo, per impedire agli oggetti riposti di “ballare” a ogni curva.

Dietro si vede male. Però c’è la telecamera

Il 1.4 a gasolio da 90 cavalli è abbastanza vivace in rapporto alla cilindrata, ma fa sentire un po’ troppo la sua voce, in particolare in accelerazione. L’auto provata aveva il cambio automatico M-MT che rende più facile e meno faticosa la guida in città; tuttavia, non è molto morbido nei passaggi di marcia ed è lento, specie quando si sale di rapporto. In ogni caso, l’auto è maneggevole e dà il massimo nel traffico, sgusciando tra le auto senza problemi. Un neo è costituito dalla scarsa visibilità posteriore: i montanti del tetto sono molto larghi alla base e ostruiscono la visuale. Comunque, la Verso-S Active ha di serie la telecamera posteriore, che aiuta notevolmente nelle manovre di parcheggio.

Prestazioni oneste

Pur non essendo un fulmine, la Verso-S 1.4 D-4D se la cava abbastanza bene: lo “0-100” in 13 secondi dichiarato dalla Toyota ci sembra alla portata della vettura; mentre per verificare gli oltre 22 km con un litro di gasolio dichiarati bisogna aspettare i rilevamenti che pubblicheremo nella consueta prova su alVolante (la sensazione, però, è che il dato sia davvero ottimistico).

Il prezzo è pesante

Infine il prezzo: la Toyota Verso-S ha una dotazione completa (in particolare sul piano della sicurezza, con sette airbag e il controllo di stabilità; e poi, la Active ha di serie il navigatore con schermo a sfioramento di 6,1”), ma l’auto non costa poco. Infatti, 19.400 euro sono una bella cifra per una piccola monovolume; inoltre, non si capisce perché la turbodiesel venga proposta solo nel costoso allestimento Active e non in versione base, dedicata unicamente alla 1.3 a benzina, che parte da 14.500 euro. Dopo il 2 aprile il listino aumenterà di altri 800 euro: trovate tutti i prezzi validi da quella data nella scheda "LA GAMMA".

Secondo noi

PREGI

> Abitabilità. È uno dei pregi della piccola monovolume giapponese: davanti e dietro c’è spazio in abbondanza, considerando le dimensioni della carrozzeria.
> Baule. Ha dimensioni di tutto rispetto (la capacità varia da 429 a 1388 litri) ed è pratico, grazie al piano di carico regolabile su due posizioni e asportabile. Funzionale anche il sistema Easy Flat per ripiegare il divano con un solo gesto.
> Sicurezza. La dotazione di serie comprende sette airbag, il controllo elettronico di stabilità e di trazione, gli schienali anteriori anti-colpo di frusta e i fendinebbia.

DIFETTI

> Cambio automatico lento. Non risponde con prontezza, soprattutto nell’inserimento delle marce superiori, e non è dolce: fa sentire parecchio i passaggi di marcia. 

> Finiture. A bordo manca la cura che ci si aspetta da un’auto che costa quasi 20.000 euro: le plastiche della plancia e della consolle sono rigide e, in alcuni punti, il montaggio delle parti lascia un po’ a desiderare.

> Rumore. Il 1.4 fa sentire la sua voce, soprattutto in accelerazione. In velocità si aggiungono il rumore dei pneumatici sull’asfalto e qualche fruscio proveniente dai grossi specchi retrovisori.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1364
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 90 (66)/3800
Coppia max Nm/giri 205/1800-2800
Emissione di CO2 grammi/km 115
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (aut - rob.) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 399/170/160
Passo cm 255
Peso in ordine di marcia kg 1115
Capacità bagagliaio litri 429/1388 litri
Pneumatici (di serie) 185/65 R 15

La Toyota Verso-S è disponibile con soli due motori: sono un 1.3 a benzina da 100 CV e un 1.4 turbodiesel da 90 CV. Di serie per entrambe le versioni c'è un cambio manuale a sei marce, ma per chi vuole un'automatico può averne uno a variazione continua di rapporto per la 1.3 a benzina, e uno robotizzato a sei rapporti per la 1.4 diesel.

I prezzi qui sotto sono validi dal 2 aprile 2011: prima sono in vigore dei prezzi di lancio per tutte le versioni.

Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
1.3 15.300 B 1329 100/73 170 13,3 18,2 127 1015
1.3 MID Active 16.800 B 1329 100/73 170 13,3 18,2 127 1070
1.3 CVT Active 18.000 B 1329 100/73 165 13,7 19,2 120 1150
1.4 D-4D Active 19.400 D 1364 90/66 175 12,1 23,3 113 1080
1.4 D-4D MMT Active 20.200 D 1364 90/66 175 13,0 22,7 115 1115
Aggiungi un commento
Ritratto di BenMathai
25 gennaio 2011 - 20:06
La prima vista bellissima. Ma che prezzo ragazzi!
Ritratto di Puglio
25 gennaio 2011 - 13:31
6
CARA!!!!!!!!!!!
Ritratto di follypharma
25 gennaio 2011 - 16:34
2
hanno stravolto il concetto che era alla base della vecchia yaris verso e che i proprietari avevano adorato : piccola spaziosa robusta e di prezzo ragionevole. Questa sara' anche spaziosa ma il prezzo non e' ragionevole, inoltre gli scricchiolii su auto nuove non vanno certo bene.... non sulle TOYOTA! Gli assemblaggi delle vecchie toyota erano fantastici (un mio amico ha ancora la vecchia corolla , da quasi 10 anni, e ancora viaggia nel silenzio assoluto e le portiere si chiudono con un suono di qualita') Mi sa proprio che il marchio sta involvendo. Piccola annotazione, il bagagliaio dicono che non e' piccolo .....430 litri...io non lo definirei NON piccolo, direi semplicemente che e' un GRAN BEL BAGAGLIAIO (visto che auto ben piu' grandi tipo le varie golf-a3-giulietta-seat-ecc ecc fanno molto peggio non arrivando nemmeno a 380, persino le cosiddette monovolume tipo la vw golf plus) Con questa definizione si sminuisce qualcosa di notevole invece.. Conclusione, credo che i vecchi proprietari di yaris verso si terranno la loro vecchia auto se ancora va...
Ritratto di Mister Grr
25 gennaio 2011 - 17:59
lasciando stare il design, che sulle monovolume a mio avviso poco conta...gli interni mi sembrano a dir poco ridicoli (non commento nemmeno su materiali e finiture), ma addirittura 20000 euro per una macchinina di 4 metri scarsi con un 1.4 diesel...ho detto che era ridicoli proporli su una polo, è ancor più ridicolo proporlo qui. Incredibile.
Ritratto di Zack TS
26 gennaio 2011 - 09:53
1
si ma è il prezzo della active....altre auto del segmento costano meno, ma se ci vai a mettere le cose in più che sono su questa versione active arrivi comunque a quella cifra....piuttosto ci vorrebbe una versione meno ricca anche per la diesel, per esempio molti non vogliono il navigatore che appesantisce parecchio il conto
Ritratto di Mister Grr
26 gennaio 2011 - 17:30
non c'è la versione base. E secondo me è una pecca abbastanza grave!
Ritratto di Zack TS
28 gennaio 2011 - 14:09
1
avevo scritto la risposta qui sbagliando
Ritratto di nicodiego
25 gennaio 2011 - 21:44
io preferisco la Hyundai ix 20
Ritratto di ClaudioBi
26 gennaio 2011 - 01:22
Saluto favorevolmente il ritorno dell'erede della Yaris Verso: mancava. Per certi versi non ho dubbi che sarà anche un "gioiellino", però davvero avrebbero potuto curare di più gli interni e, soprattutto, trovo inguardabile quella coda così pesante! Probabilmente con un colore chiaro (bianco nella foto) sembra più passabile e comunque credo che anche per le monovolume si possa e si debba avere guizzi geniali pure nel design. Finalmente, infine, un tetto di cristallo: nella Yaris non si può avere neanche a pagamento un "semplice" tettuccio apribile.
Ritratto di Zack TS
26 gennaio 2011 - 09:57
1
spero che possa avere successo, ma ci vuole una versione meno accessoriata per la D4D i commenti sui prezzi li capisco fino ad un certo punto....perché se questa macchina si fosse chiamata per esempio Audi A2 allora il prezzo sarebbe stato giusto
Pagine