PRIMO CONTATTO

Volkswagen CC: nome nuovo, stessa sostanza

La Volkswagen CC, versione aggiornata della Passat CC, è un’auto comoda e dalle buone capacità di carico. E ora ha anche un aspetto più grintoso. Dietro, però, si vede poco; specie in manovra.

26 gennaio 2012

Listino prezzi Volkswagen CC non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 34.200
  • Consumo medio

    21,3 km/l
  • Emissioni di CO2

    128 grammi/km
  • Euro

    Euro 5
Volkswagen CC
Volkswagen CC 2.0 TDI 140 CV BlueMotion Technology
Le hanno cambiato i connotati

L’elegante coupé a quattro porte è stata rinfrescata nella linea (l’attuale modello risale al 2008), e grazie ad alcuni importanti ritocchi al frontale e alla coda, appare più aggressiva. Nel muso della nuova Volkswagen CC si notano la nuova mascherina cromata con i listelli orizzontali, i fari bixeno che integrano le luci diurne a led e il paraurti ridisegnato. Modifiche estetiche sono state apportate anche alla coda, con i fanali a led e il paraurti dalle forme più squadrate. Ma a cambiare non è solo l’aspetto; anche il nome è nuovo: ora non si chiama più Passat CC, ma solo CC, vale a dire Comfort Coupé.

Dalle poltrone esce aria fresca

Anche l’abitacolo della Volkswagen CC ha ricevuto qualche attenzione. Come sulla versione attuale, la cura con cui sono realizzati la plancia, la consolle e i pannelli delle porte è elevata. I materiali sono di qualità e danno la sensazione di trovarsi a bordo di un’auto di classe superiore. Ma per migliorare il comfort ci sono nuovi sedili sportivi anteriori, con funzione massaggio (optional a 897 euro) e climatizzazione (2.602 euro, con gli interni in pelle). Cambiano anche alcuni particolari della plancia e della consolle (nuovo orologio analogico e comandi del climatizzatore) e i rivestimenti.

Facile da guidare, ma la frizione…

Noi abbiamo guidato la Volkswagen CC 2.0 turbodiesel da 140 CV. Il motore è silenzioso e abbastanza pronto a tutti i regimi: a bassa velocità riprende bene anche con marce elevate. I 9,9 secondi dello “0-100” dichiarati ci sono sembrati alla portata dell’auto, mentre non ci ha convinto la frizione, che ci è sembrata molto lunga: il pedale deve essere premuto fino in fondo per ottenere degli innesti dolci. Freni e sospensioni supportano con prontezza ogni necessità, trasmettendo una sensazione di sicurezza. Pur con i suoi 480 cm di lunghezza, la CC non ha paura né delle strade strette dei centri storici e neppure di quelle con tornanti dove l’abbiamo guidata. Il raggio di sterzata è sufficiente per rapide inversioni e i sensori di parcheggio, se abbinati alla telecamera posteriore (362 euro), danno sicurezza di manovra anche agli inesperti. Quanto ai consumi, i 21,3 km/l di media ufficiali, francamente ci sembrano ben difficili da raggiungere.

Silenzio, si guida

Quello che sorprende della Volkswagen CC è la silenziosità, basti pensare che i cristalli raggiungono (composti in più strati) sei millimetri di spessore, e grazie a materiali innovativi (come pellicole fonoassorbenti), rendono il viaggio molto piacevole. Sempre per quanto riguarda le novità sui cristalli, il parabrezza anteriore è dotato di strati di materiale che riflette i raggi infrarossi, in modo tale da evitare il surriscaldamento dell’abitacolo quando l’auto è sotto il solleone. In inverno, invece, una invisibile pellicola d’argento si surriscalda, impedendo l’appannamento e il congelamento del cristallo.

Di serie ha quasi tutto

La dotazione di serie della Volkswagen CC è ricca: dai fari bixeno all’indicatore della pressione pneumatici, dai cerchi in lega da 17” al Fatigue detection, un sistema elettronico che rileva la stanchezza del guidatore e lo avvisa. Mentre, si devono pagare a parte il cruise control (406 euro) e l’antifurto (359 euro). E volendo aumentare la sicurezza di guida e la comodità, ci si trova a dover investire altri soldi: 1.037 euro per il Lane assist (che avvisa il conducente quando esce involontariamente dalla corsia di marcia) e il Side assist plus (un segnalatore luminoso e acustico che avverte la presenza di veicoli o ostacoli nell’angolo cieco degli specchietti).

Appuntamento il 10 marzo

La Volkswagen CC è stata presentata in anteprima mondiale al Salone di Los Angeles lo scorso novembre, ora è iniziata la prevendita, ma nelle concessionarie arriverà il secondo weekend di marzo. All’inizio la gamma comprende una versione a benzina 1.8 TSI da 160 CV con cambio sia manuale sia a doppia frizione DSG, e tre versioni con motore diesel 2.0 TDI: una BlueMotion Technology da 140 CV, con il cambio manuale e DSG; una 2.0 BlueTDI da 140 CV solo manuale, già omologata Euro 6, e una brillante 2.0 da 170 CV solo con cambio automatico DSG. A giugno arriveranno altre due interessanti versioni: la 2.0 TDI BlueMotion Technology da 170 CV e una potente 3.6 V6 da 300 CV, entrambe con cambio automatico DSG e la trazione integrale 4Motion. I prezzi vanno da 31.400 € per il 1.8 benzina e 38.600 per la 2.0 TDI BlueMotion Technology DSG da 170 CV.

Secondo noi

PREGI
> Comfort. Le quattro poltrone sono comode, avvolgenti e contengono bene anche le “taglie forti”.
> Finiture. La forma della plancia e della consolle sono gradevoli, l’assemblaggio, molto curato e i materiali di qualità.

DIFETTI
> Accessibilità. Il tetto spiovente da coupé rende difficile salire e scendere dai sedili posteriori.
> Visibilità. Il lunotto è piccolo e molto inclinato: in manovra non si percepiscono bene gli ingombri della coda.

 

> I prezzi aggiornati della Volkswagen CC

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1968
No cilindri e disposizione 4
Potenza massima kW (CV)/giri 103 (140)/4200
Coppia max Nm/giri 320/1750-2500
Emissione di CO2 grammi/km 128
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (manuale) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi 
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 480/186/142
Passo cm 271
Peso in ordine di marcia kg 1465
Capacità bagagliaio litri 532/n.d.
Pneumatici (di serie) 235/45 R 17
Aggiungi un commento
Ritratto di Andrea De Tommasi
26 gennaio 2012 - 19:29
vorrei capire la differenza tra audi e volkswagen visto che possiedo una golf. interni? sicuramente.... maggiore qualità' assemblaggi? Sicuramente..... ma tra questa e l'uadi A4 preferirei la CC ..... costa meno e forse anche meno commerciale e più' bella....
Ritratto di fabri99
5 febbraio 2012 - 12:50
4
Credo che la Passat CC sia l'avversaria della classe C coupè, della serie 3 coupè e, la migliore tra le quattro, l'Audi A5.
Ritratto di ilpilota
19 maggio 2012 - 18:03
Sono d'accordo, la CC è molto più bella dell'Audi A4. Secondo me la qualità costruttiva è identica.
Ritratto di Andrea De Tommasi
26 gennaio 2012 - 19:38
vorrei capire la differenza tra audi e volkswagen visto che possiedo una golf. interni? sicuramente.... maggiore qualità' assemblaggi? Sicuramente..... ma tra questa e l'uadi A4 preferirei la CC ..... costa meno e forse anche meno commerciale e più' bella....
Ritratto di ilpilota
7 febbraio 2012 - 18:30
Credo che la CC sia di gran lunga superiore per qualità e bellezza alla Golf. Il paragone non sussiste.
Ritratto di gig
26 gennaio 2012 - 19:50
Io preferisco l' A5, ma anche questa è bella!
Ritratto di AyrtonTheMagic
27 gennaio 2012 - 18:40
2
Questa è molto bella, la A5 però è un capolavoro
Ritratto di gig
27 gennaio 2012 - 19:56
L' Audi A5, come ogni Audi ha linee pulite, tese al punto giusto ma al contempo sportive: un concentrato di originalità e sportività che poche case son capaci d' offrire.
Ritratto di ImAlphaMan
29 gennaio 2012 - 14:16
aggiungerei che solo un genio italiano può disegnare
Ritratto di gig
29 gennaio 2012 - 19:45
Perchè? Mica abbiamo il primato in tutto!!!!!
Pagine