PRIMO CONTATTO

Volkswagen Jetta: Comoda sì, ma solo per quattro

La nuova Volkswagen Jetta ha una linea gradevole, anche se non molto personale, un abitacolo comodo, ma solo per quattro persone, e un baule capiente. Lo sterzo è preciso e il retrotreno stabile, ma il 1.6 turbodiesel da 105 cavalli è un po’ “seduto”.

24 gennaio 2011

Listino prezzi Volkswagen Jetta non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 24.000
  • Consumo medio

    23,8 km/l
  • Emissioni di CO2

    109 grammi/km
  • Euro

    5
Volkswagen Jetta
Volkswagen Jetta 1.6 TDI BlueMotion Technology
Ha una fisionomia tutta sua

La nuova Volkswagen Jetta resta una tradizionale berlina a quattro porte, ma il nuovo modello taglia con il passato e non potrà più essere definito “una Golf con la coda”: la linea spigolosa non sarà molto originale, ma almeno esprime un’identità propria, oltre a essere elegante e slanciata. A voler guardare, ora l’auto somiglia alla Passat e anche le dimensioni non sono poi tanto diverse: con 464 cm di lunghezza (9 in più di prima) la Volkswagen Jetta è più corta della Passat soltanto di 13 centimetri.

L’unico allestimento è il BlueMotion Technology che, oltre al climatizzatore semiautomatico, al cruise control e alla radio con lettore di cd e di mp3, ha alcuni dispositivi che aiutano a contenere consumi ed emissioni inquinanti. Per esempio, lo start-stop (spegne il motore quando ci si ferma al semaforo o in coda con il cambio in “folle”, per poi riavviarlo automaticamente) e l’alternatore “intelligente” che, invece di sottrarre sempre potenza al motore per ricaricare la batteria, usa anche l’energia dissipata nei rallentamenti dal moto delle ruote.

Per quanto riguarda i propulsori, la scelta è fra il 1.2 turbo a benzina da 105 CV (20.850 euro) e il 1.6 turbodiesel con altrettanti cavalli, che può essere abbinato al cambio manuale a cinque marce (come nella vettura del test, che costa 24.000 euro), oppure a quello robotizzato a doppia frizione DSG con sette rapporti (25.800 euro).

Le finiture non stupiscono

A bordo della Volkswagen Jetta si respira la seriosa atmosfera degli altri modelli della casa tedesca e si apprezza l’aspetto sobrio della plancia (con l’ampio portaoggetti alla base della consolle). Curati gli assemblaggi, ma le plastiche utilizzate per le porte e per la zona bassa della plancia hanno un aspetto sotto tono per essere quelle di una Volkswagen da 24.000 euro.

La posizione di guida è comoda, ampiamente regolabile e offre un’ampia visuale in ogni direzione. Altrettanto bene stanno i passeggeri, purché sul divano ce ne siano non più di due: una terza persona seduta al centro deve fare i conti con l’imbottitura dura e il rigonfiamento del pavimento alto ben 20 centimetri che, insieme al portaoggetti fra i sedili anteriori, non lascia nemmeno “un buco” per le gambe. Niente male la capacità del baule (510 litri), anche se il vecchio modello faceva un po’ meglio: 527 litri. Di serie, il pratico divano ripiegabile in due parti (si tirano due comode leve nella parte alta del bagagliaio) per disporre di un piano lungo ben due metri, anche se non piatto visto che gli schienali rimangano rialzati e la seduta fissa forma un gradino di 9 cm.

Cambio preciso, ma quella frizione…

Per prendere confidenza con la Volkswagen Jetta 1.6 TDI BlueMotion Technology bastano pochi chilometri. Lo sterzo preciso, “duro” quel tanto che basta, e l’indovinata taratura delle sospensioni mettono subito a proprio agio. Inoltre, se nelle curve si “esagera”, oppure si deve frenare bruscamente, si può contare su un retrotreno molto stabile. Ci è piaciuto meno il pedale della frizione dall’escursione esageratamente lunga, che mortifica la qualità del cambio (veloce e preciso nell’inserire i rapporti).

Per quanto riguarda il motore turbodiesel, ce lo saremmo aspettati meglio insonorizzato e anche più pronto. Invece, nelle riprese ai bassi regimi risulta fiacco, anche se non è tutta colpa sua: le marce lunghe per consumare poco e il peso non indifferente della Volkswagen Jetta (1395 kg) non sono d’aiuto. Comunque, spremuto per bene il “1600” promette di far scattare questa berlina da 0 a 100 km/h in 11,7: un tempo discreto, che ci è sembrato verosimile. Non altrettanto si può dire dei consumi: secondo la Volkswagen in media si percorrono 23,8 chilometri con un litro. Ci paiono francamente troppi, benché, nel corso del test, la Volkswagen Jetta abbia dato l’impressione di essere parca (a patto non “tirare il collo” al motore); ma lo verificheremo presto con una prova.

Secondo noi

PREGI
> Baule. Capiente e con una forma regolare, ha anche il divano ripiegabile.
> Posizione di guida. Sedile, volante e pedaliera sono correttamente allineati e con le molte regolazioni è facile mettersi a proprio agio.
> Sterzo. È preciso e mai troppo leggero.

DIFETTI
> Frizione. Il pedale ha un’escursione troppo lunga e “attacca” in alto. Alla lunga, risulta faticoso: costringe a muovere molto la gamba.
> Posti dietro. Il divano è comodo solo per due persone; il terzo passeggero seduto al centro deve fare i conti con l’imbottitura rigida e con lo spazio insufficiente per le gambe.
> Ripresa. Non è molto rapida, per via dalla pigrizia del motore ai bassi regimi e per i rapporti lunghi del cambio.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1598
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 77 (105)/4400
Coppia max Nm/giri 250/1500-2500
Emissione di CO2 grammi/km 109
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 464/178/145
Passo cm 265
Peso in ordine di marcia kg 1395
Capacità bagagliaio litri 510/n.d.
Pneumatici (di serie) 205/55 R 16
Al lancio la nuova Jetta è disponibile con tre motori. A benzina c'è il piccolo 1.2 TSI da 105 CV, mentre l'alternativa diesel è composta dal 1.6 TDI da 105 CV e dal 2.0 da 140 CV che sarà disponibile in un secondo momento. Entrambi i motori turbodiesel possono essere dotati del cambio robotizzato a doppia frizione DSG.
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
1.2 TSI n.d. B 1197 105/77 190 10,9 17,5 134 1302
1.2 TSI BlueMotion Technology 20.850 B 1197 105/77 190 10,9 18,9 123 1305
1.6 TDI n.d. D 1598 105/77 190 11,7 22,2 119 1392
1.6 TDI BlueMotion Technology 24.000 D 1598 105/77 190 11,7 23,8 109 1395
2.0 TDI n.d. D 1968 140/103 219 9,5 20,8 126 1411
Volkswagen Jetta
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
5
7
7
2
17
VOTO MEDIO
2,5
2.5
38
Aggiungi un commento
Ritratto di Pasquale_62
24 gennaio 2011 - 19:18
più di tanto
Ritratto di okorop
24 gennaio 2011 - 19:21
è brutta sta jetta, si jetta nella spazzatura ......
Ritratto di niko91
28 gennaio 2011 - 19:14
ma divertente!
Ritratto di Zack TS
24 gennaio 2011 - 19:41
1
...c'è poco da dire, tutte uguali queste vw per quanto riguarda il motore direi che è buono.....la macchina è "seduta" perchè il motore è sottodimensionato rispetto al peso di quasi 1400 kg.....avrebbero potuto proporre lo stesso 1.6 però potenziato a circa 120 CV
Ritratto di okorop
24 gennaio 2011 - 19:46
Se ne salva una se non due, to la nuova passat e la golf, anche se recentemente mi ha stufato.... per il motore hai ragione è ridicolo quel 105cv per quanto riguarda la frase c'è poco da dire son tutte uguali queste ww estenderei il tutto anche ad Audi, skoda e seat..... per porsche l'inizio della fine sta iniziando con la Panamera a metano lol
Ritratto di stefano bocchio
24 gennaio 2011 - 21:27
si e la tiguan e la polo dove le lasci??la polo ha venduto un sacco...
Ritratto di money82
24 gennaio 2011 - 21:38
1
Lascia perdere stefano...ma che pretendi da uno che scrive "disel"? Oppure lol...se tutto va bene sarà un ragazzetto di 13 anni...
Ritratto di Dragon 88
24 gennaio 2011 - 22:46
A questo punto anche la Seat Ibiza avrebbe dovuto vendere tantissimo, dato che proprio da questo modello è derivato il pianale per la Polo e per l'Audi A1, inoltre sia internamente che esternamente è più sportiva della Polo, ma stranamente non è stata capita, sarà colpa del marchio Volkswagen? Non sono belle solo le auto detenenti un marchio prestigioso, anzi a volte sono proprio quest'ultime che possono rivelare sorprese negative... Polo e Tiguan sono auto che sconsiglierei, non sono per niente confortevoli soprattutto sullo sconnesso, infatti anche la Tiguan è rigida sulle irregolarità della strada ed esteticamente sono abbastanza semplici, sicuramente c'è di meglio.
Ritratto di juvefc87
25 gennaio 2011 - 00:01
molto + personale della polo, interni sonoc arini ma non eccelsi, cmq l'unica vw che mi fa "impazzire" è la touareg!! sul test di alvolante dicono che non è la solita golf, mentre a mio parere gli interni sono uguali e anche fuori è la stessa cosa tranne la coda che molto palesemente ricorda un audi...
Ritratto di Etneo
25 gennaio 2011 - 09:45
Spero tu stia scherzando. O ne possiedi una. Perchè la mia è comodissima. Certi commenti mi lasciano un pò così...
Pagine