PROVATE PER VOI

Fiat Tipo: comoda e a buon prezzo

Prova pubblicata su alVolante di
febbraio 2016
  • Prezzo (al momento del test)

    € 19.900
  • Consumo medio rilevato

    17,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    110 grammi/km
  • Euro

    6
Fiat Tipo
Fiat Tipo 1.6 Multijet 120 CV Opening Edition Plus
L'AUTO IN SINTESI

Semplice ed equilibrata, la Fiat Tipo quattro porte ha interni spaziosi e confortevoli ed è offerta a un prezzo allettante, che non fa rinunciare a una dotazione completa (di serie il climatizzatore automatico e il navigatore). Non si tratta, tuttavia, di un’auto “low cost”: la meccanica è condivisa con quella di altre Fiat e nella guida la vettura ha un comportamento sincero. Forte di 120 cavalli, il “1600” turbodiesel ha un certo carattere e consuma poco mentre la messa punto dello sterzo, del cambio e delle sospensioni non fa rimpiangere vetture che richiedono esborsi superiori. Dove si è un po’ risparmiato è nei dettagli come il cassetto di fronte al passeggero anteriore (di fattura economica) e nell’isolamento acustico dell’abitacolo (è migliorabile).

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
5
Average: 5 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Offre molto con poco

Questa Fiat ha il merito di aver riacceso l’interesse per un genere di vetture quasi scomparso in Italia: quello delle berline a quattro porte di medie dimensioni. La Fiat Tipo è un’auto classica, con l’ampio baule separato dallo spazioso abitacolo e, pur offerta a un prezzo allettante, non dà l’impressione di essere una macchina “povera”. La carrozzeria è sobria, come l’abitacolo, che punta sulla praticità. Offre molti portaoggetti (profondo quello sotto il bracciolo regolabile fra i sedili) e i comandi sono disposti razionalmente (facili da utilizzare le tre manopole del climatizzatore nella consolle). Peccato che il moderno impianto multimediale non preveda il lettore di cd: una mancanza poco giustificabile per un modello che si rivolge a un pubblico tradizionalista. Nel complesso, pur fra alti e bassi, le finiture non deludono. Per esempio, la parte superiore della plancia è morbida, viceversa nei panelli per le porte si è andati al risparmio: sono di plastica dura. Però, presentano un pregevole inserto di tessuto coordinato con quello (di buona qualità) dei sedili. Più agile di quanto si possa supporre, la Tipo si guida volentieri, non è impegnativa e ha una tenuta di strada sicura. Unico neo, il pedale della frizione non leggerissimo. 

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
È attenta a ciò che conta

Plancia e comandi
La semplice strumentazione della Fiat Tipo è chiara e completa. L’ampio schermo del computer di bordo nel cruscotto fornisce molte informazioni e i tasti nel volante sono abbastanza grandi da impedire di premerne due per volta. Il sedile profilato con attenzione è comodo e registrabile pure in altezza. Peccato che la regolazione dello schienale sia, poco precisa, a scatti.

Abitabilità
Quattro adulti viaggiano davvero bene. Dietro, il divano è sufficientemente comodo per tre persone; solo chi è alto più di 180 cm può sfiorare il soffitto con la testa.

Bagagliaio
La bocca di accesso è ampia, di forma regolare e non troppo distante dal suolo (69 cm). Il vano è grande, realizzato con cura e la sua capienza si può estendere ripiegando (attraverso due leve accanto ai poggiatesta) il divano (diviso in due parti). 

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Guida ok, visibilità così così

In città
Nonostante i 453 centimetri di lunghezza nel traffico la Fiat Tipo si muove disinvolta. La guida è facilitata dalla dolcezza dello sterzo che, attivando il tasto della funzione City nella consolle, si può alleggerire ulteriormente. Bene anche l’assorbimento delle buche e il cambio (preciso negli inserimenti). La visibilità ha qualche limite soltanto posteriormente: dal lunotto non si vede granché (fortunatamente la retrocamera è di serie).

Fuori città
Si può viaggiare rilassati (accogliente l’abitacolo, regolare il funzionamento del motore) o anche con brio: l’auto è maneggevole (la taratura piuttosto solida degli ammortizzatori limita il rollio) e il “1600” è vispo. Inoltre, lo sterzo piuttosto preciso ha la giusta consistenza, i freni mordono a dovere e la vettura ha una stabilità elevata (in caso di pericolo l’intervento dell’Esp è puntuale).

In autostrada
A 130 km/h in sesta marcia il motore lavora a un regime non elevato (2400 giri) e la sua voce non disturba i passeggeri. Altrettanto non si può dire del rumore provocato dall’aria che scorre sulla carrozzeria e dal rotolamento dei pneumatici sull’asfalto. Niente da ridire sui sedili (ben imbottiti) e sul valido funzionamento del climatizzatore. Vivaci le riprese dopo un rallentamento.

PERCHÉ SÌ

Guida
Questa Fiat ha una riuscita messa a punto, che la rende intuitiva e sicura.

Motore
Morbido nel funzionamento, è brioso e poco assetato di gasolio.

Prezzo
Per una berlina di medie dimensioni e ben equipaggiata, non è affatto elevato.

Spazio
Sia l’abitacolo sia il baule sono ampi.

PERCHÉ NO

Dettagli
Qualche finitura (come per le porte) è fatta in economia e l’isolamento acustico è perfettibile.

Lettore di cd
Non è disponibile nemmeno come optional.

Sedili
La regolazione a scatti dello schienale non è il massimo della precisione. 

Visibilità
Il lunotto molto inclinato limita il campo visivo.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1598
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 88 (120)/375
Coppia max Nm/giri 320/1750
Emissione di CO2 grammi/km 110
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 453/179/150
Passo cm 264
Peso in ordine di marcia kg 1270
Capacità bagagliaio litri 520/n.d.
Pneumatici (di serie) 225/45 R17

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 3600 giri   195,2 km/h 199 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10,0   9,7 secondi
0-400 metri 17,1 129,6 km/h non dichiarata
0-1000 metri 31,7 163,7 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 34,4 162,2 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 31,8 159,3 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 9,6   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 6a 10,2   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   15,4 km/litro 19,2 km/litro
Fuori città   19,6 km/litro 27,8 km/litro
In autostrada   15,9 km/litro non dichiarato
Medio   17,2 km/litro 23,8 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   36,7 metri non dichiarata
da 130 km/h   63,3 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,1 metri 10,9

 

Fiat Tipo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
179
128
77
41
69
VOTO MEDIO
3,6
3.62146
494
Aggiungi un commento
Ritratto di MAXTONE
12 settembre 2016 - 15:32
A mio avviso la Sedan rimane la Tipo più bella e personale grazie alla fanaleria a parentesi. La hatch mi sembra meno originale mentre la SW e' si piacevole ma non mi va giù il fatto che condivida la fanaleria con la hatch.
Ritratto di hulk74
12 settembre 2016 - 15:39
Condivido, e in più è anche quella più economica...
Ritratto di lucios
12 settembre 2016 - 23:56
4
Quoto. Inizialmente preferivo la 5 porte, ma poi in conce, ne ho vista una 4p grigio chiaro veramente carina. Le finitura interne sono un po' eco e manca qualche cm in altezza. Per il resto, prezzi e accessori ok.
Ritratto di lorenzo.forte
13 settembre 2016 - 11:16
Io invece faccio fattica a scegliere tra sedan e sw. A parte che la sw ha più spazio, lo stile è anche un po' più agressivo, con la parte finale del baule a mezzo coupé. Ma la sedan rimane più economica e più standard.
Ritratto di Symon89
13 settembre 2016 - 11:47
Vero, decisamente meglio la 3 volumi. Un pò perchè preferisco sempre il "culetto" dietro in qualunque auto, un pò perchè è oggettivamente meglio. La due volumi non mi dice nulla, e imho potevano anche risparmiarsela. Sedan e SW erano un bel pacchetto che avrebbe coperto tutte le richieste, e forse dare il via allla tanto sospirata inversione di tendenza Europea delle hatchback verso le più Made in USA tre volumi;
Ritratto di querelle61
13 settembre 2016 - 10:51
200 Cv dal 1.6 multjet da 120? Ma stai scherzando? Dall'ottimo motore già visto sulla Bravo e sulla Giulietta si possono spremere in tutta sicurezza circa 140 Cv, non di più altrimenti la trasformeresti in un'inaffidabile ciminiera. E sarebbe già un bell'andare, a detta di chi ha fatto tale modifica. Io piuttosto spero che in futuro prevedano una versione col 2.0 Multijet da 150 Cv ed il cambio TCT o automatico. Peccato però per i fruscii (ineliminabili) ed il rumore di rotolamento (questo migliorabile cambiando le gomme)
Ritratto di Giorgiosss
14 settembre 2016 - 14:15
1
Povero
Ritratto di fiattaro
14 settembre 2016 - 21:54
Perché tu cosa diresti?
Ritratto di tody
12 settembre 2016 - 15:56
2
Concordo con Maxtone, la Sedan è la più riuscita delle tre ed è pure quella col rapporto Q/P migliore.
Ritratto di Нighway_To_HeII
12 settembre 2016 - 15:57
La regina del suo segmento, l'orgoglio del Made in Italy, è superiore alla A5 del marchietto di Ingolstadt praticamente in tutto, e le vendite lo confermano.
Pagine