PROVATE PER VOI

Mercedes E Coupé: è vivace e spaziosa. Ma non nel baule

Prova pubblicata su alVolante di
marzo 2018
  • Prezzo (al momento del test)

    € 66.010
  • Consumo medio rilevato

    18,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    106 grammi/km
  • Euro

    6
Mercedes E Coupé
Mercedes E Coupé 220 d Premium
L'AUTO IN SINTESI

Grazie anche alle sue dimensioni importanti (483 cm di lunghezza) la Mercedes E Coupé fa viaggiare quattro adulti con tutti i comfort, anche se la capacità del bagagliaio non è eccezionale. Raffinata nei materiali utilizzati nell’abitacolo e nelle finiture, costa parecchio ma offre una dotazione che include anche diversi dispositivi di sicurezza, fermo restando che altri possono essere aggiunti attingendo alla lunga lista degli optional. Spiccate le doti di guida: la vettura è duttile e piacevole tanto se condotta in relax quanto nel caso ci si voglia divertire sfruttando a fondo il generoso 2.0 turbodiesel da 194 CV, validamente affiancato da un rapido cambio automatico a 9 rapporti; fra i pregi, anche il basso consumo di carburante.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
5
Average: 5 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
5
Average: 5 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Un’elegante sportiva a quattro posti

Nel caso di questa tedesca a quattro posti con carrozzeria a due porte, raffinatezza ed eleganza si sposano con una buona dose di sportività: il frontale è scolpito, la fiancata attraversata da nervature che ne accentuano il dinamismo e la coda (che cela un baule solo discreto) filante e raccolta. Ma nonostante le dimensioni importanti (ben 483 cm di lunghezza, contro i 470 del modello precedente), la Mercedes E Coupé somiglia un po’ troppo alla più compatta e meno “pregiata” C Coupé: un pizzico di originalità in più non avrebbe guastato. All’altezza delle aspettative il 2.0 turbodiesel da 194 CV (realizzato interamente in alluminio, è di quasi 35 kg più leggero del predecessore 2.1 biturbo): vigoroso e parco nei consumi, è valorizzato dal puntuale cambio automatico a 9 marce (selezionabili anche tramite le palette al volante), fluido ma pure veloce quando si vogliono sfruttare a fondo le prestazioni. Contribuisce al piacere di guida la dinamica del telaio, specialmente se sono presenti (come nel caso dell’esemplare in prova) le sospensioni pneumatiche opzionali, che mettono d’accordo comfort e sportività; promossi pure lo sterzo, preciso, e l’impianto frenante, potente e tenace.

La dotazione di serie della Mercedes E Coupé in allestimento Premium è adeguata al prezzo di listino, che non è basso: oltre ai cerchi di 19”, ai fari full led e agli interni in pelle comprende numerosi ausili elettronici che incrementano la sicurezza, quali la telecamera che riconosce i segnali stradali, l’avviso contro il colpo di sonno e la frenata e la chiamata di emergenza automatiche. Con sovrapprezzo si può aggiungere il pacchetto Assistenza alla guida, composto da cruise control adattativo con funzione stop&go, avviso di involontario cambio di corsia e sterzata autonoma con assistenza nella marcia in colonna (il guidatore deve comunque tenere almeno una mano sul volante); non mancano la frenata automatica che si attiva anche in presenza di pedoni e i sensori dell’angolo cieco. Cinque le stelle ottenute nei crash test Euro NCAP (che nel 2016 ha sottoposto a verifiche la versione berlina, la cui piattaforma è condivisa con la Coupé), supportate da punteggi elevati in particolare nella protezione degli occupanti adulti.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Raffinatezza condita di tecnologia

Plancia e comandi  
Ricca di richiami sportivi ma, soprattutto, raffinata, la plancia della Mercedes E Coupé presenta una fascia rivestita in pelle, e ad arricchire l’ambiente ci sono pure inserti in legno e in alluminio. Di grande effetto i due display di 12,3” affiancati, uno dedicato alla strumentazione virtuale e l’altro allo schermo del sistema multimediale; quest’ultimo, oltre che da una manopola, può essere gestito attraverso un controller nel tunnel, sulla cui superficie tattile si può anche “scrivere” con un dito. Oltre alla navigazione, l’impianto supporta Android Auto e Apple CarPlay, ma si pagano a parte la radio Dab e la ricarica senza fili per gli smartphone predisposti. Da rivedere la levetta del freno a mano elettronico (irraggiungibile dal passeggero perché a sinistra nella plancia) e il piccolo e poco individuabile pulsante che attiva le quattro frecce.  

Abitabilità 
Di tipo sportivo, ma tutt’altro che costrittive, le poltrone, che hanno regolazioni e riscaldamento elettrici e sono rivestite in pelle (è optional quella tipo Nappa, e lo stesso vale per il sistema di climatizzazione). Sagomato anche il divano della Mercedes E Coupé, che è a due posti (li separa un pratico portabibita doppio): chi li occupa gode di un discreto spazio davanti alle ginocchia, mentre l’agio per la testa è ottimale solo se non si è più alti di 180 cm; peccato che manchino le maniglie nel soffitto. Fra i portaoggetti spicca il cassetto nella plancia, non molto profondo ma illuminato e raggiunto dall’aria del “clima”.

Bagagliaio 
I 425 litri di capacità della Mercedes E Coupé (25 in meno rispetto a quelli del modello di precedente generazione, e 14 in più rispetto a quanto offerto dalla C Coupé) sono sufficienti per stivare l’occorrente per una vacanza in coppia, o per un weekend se si è in quattro. Funzionale l’apertura, ampia e squadrata, ma la soglia d’accesso, pur rialzata di soli 9 cm rispetto al fondo, è a 74 cm da terra: con le valigie pesanti servono buone braccia. Lo schienale, che può essere reclinato per ottenere un piano lungo 213 cm e privo di gradini, è diviso in tre parti: abbassando solo quella al centro si crea una botola passante per gli sci.

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Innanzitutto comoda, ma anche divertente

In città 
Il turbodiesel, che vibra pochissimo, è fluido e spinge con prontezza sin dai regimi inferiori, lavora in perfetto accordo con il cambio automatico, capace di innesti quasi impercettibili quando si agisce dolcemente sull’acceleratore; davvero contenuti i consumi (16,7 km/l) della Mercedes E Coupé 220d. Lo sterzo, leggero a bassa velocità, esalta la sensazione di maneggevolezza, e in effetti la vettura è più agile di quanto le sue dimensioni lascerebbero immaginare. Nelle manovre, però, meglio sfruttare gli aiuti elettronici: la visuale posteriore è limitata.

Fuori città 
Questa tedesca ha un carattere double face: docile e davvero parca (20,4 km/l) quando si guida in relax godendosi il comfort, è pronta a trasformarsi in una grintosa “divoratrice di curve” se si seleziona la modalità Sport del Dynamic Select: in questo caso la meccanica aumenta la prontezza di risposta, lo sterzo diviene più solido e le sospensioni pneumatiche (optional) si irrigidiscono. I limiti di aderenza delle gomme sportive installate sui cerchi di 19” è elevato, la frenata è potente e l’Esp interviene prontamente quando necessario.

In autostrada 
Precisa e stabile ad alta velocità, ma anche rapida nel cambiare direzione (lo sterzo, piacevolmente diretto, è veloce anche in fase di riallineamento), la Mercedes E Coupé trasmette sicurezza e, quanto a comfort, non ha nulla da invidiare a una berlina: le poltrone sono comode, le sospensioni efficienti e l’insonorizzazione dell’abitacolo è davvero curata. Grazie alla nona marcia di riposo, a 130 km/h il regime di funzionamento del turbodiesel è di appena 1550 giri, il che va a tutto vantaggio della silenziosità e del contenimento dei consumi (17,2 km/l rilevati).

PERCHÉ SÌ

Comfort
Si viaggia in prima classe: le poltrone sono accoglienti, le sospensioni efficaci, e l’abitacolo è spazioso ed efficacemente insonorizzato. 

Finiture
Senza sfociare nell’opulenza, gli interni sono curati in maniera certosina, e anche i materiali rispecchiano gli elevati standard del marchio.

Guida
La vettura è facile e anche divertente, complici lo sterzo preciso e diretto e il valido cambio automatico, “morbido” negli innesti ma rapido quando serve.

Motore
Il quattro cilindri a gasolio non è solo eccezionalmente efficiente, ma anche vivace e omogeneo nell’erogazione.

PERCHÉ NO

Appigli
Nelle curve percorse velocemente, i passeggeri sentono la mancanza delle maniglie nel soffitto.

Baule
In rapporto alla lunghezza della vettura non è molto capiente, e la soglia lontana dal suolo non è pratica.

Comandi 
In caso di emergenza, la levetta del freno a mano (a sinistra nella plancia) è fuori dalla portata del passeggero. Troppo piccolo il tasto dell’hazard.

Originalità
La carrozzeria è elegante e neppure manca di grinta, ma la somiglianza con la più piccola C Coupé è troppo evidente.

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1950
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 143 (194)/3800
Coppia max Nm/giri 400/1600-2800
Emissione di CO2 grammi/km 106
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 9 (automatico) + retromarcia
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 483/186/143
Passo cm 287
Peso in ordine di marcia kg 1660
Capacità bagagliaio litri 425/n.d.
Pneumatici (di serie) 245/40 R19 ant. 275/35 R19 post.
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 7a a 4000 giri   234,6 km/h 242 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 7,6   7,4 secondi
0-400 metri 15,5 143,4 km/h non dichiarata
0-1000 metri 28,5 184,1 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN DRIVE S Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 26,9 184,9 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 25,8 185,7 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 2,3   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 5,5   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   16,7 km/litro 22,2 km/litro
Fuori città   20,4 km/litro 27,0 km/litro
In autostrada   17,2 km/litro non dichiarato
Medio   18,2 km/litro 20,0 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   34,4 metri non dichiarata
da 130 km/h   60,0 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   134 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,1 metri non dichiarata
Mercedes E Coupé
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
19
12
12
2
3
VOTO MEDIO
3,9
3.875
48
Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
28 gennaio 2019 - 18:07
Una delle poche coupé che si vendono davvero, forse anche più della BMW serie 4, perché ha classe, come la Porsche 911 (in piccolo) che ti immagini alla guida un affermato professionista e non il "ragazzino" che cerca la sgommata, questo è il segreto dei coupé oggi.
Ritratto di tramsi
28 gennaio 2019 - 21:25
La 4er non è concorrente della E coupé, è un segmento sotto.
Ritratto di Giuliopedrali
29 gennaio 2019 - 09:28
Appunto quindi costa pure di più.
Ritratto di AMG
30 gennaio 2019 - 18:40
Vende perché è un ottimo modello, proporzionata, elegante, non eccessivamente appariscente. Una bellissima linea da coupé elegante. Come la migliore Mercedes dovrebbe essere!
Ritratto di Gordo88
28 gennaio 2019 - 18:07
Ottimo motore il nuovo 2.0 mercedes... spostare oltre16 quintali con queste prestazioni facendo 18km/l è davvero un ottimo risultato
Ritratto di AMG
30 gennaio 2019 - 18:41
Vero. Dovrebbe essere il nuovo motore giusto?
Ritratto di Ivan92
28 gennaio 2019 - 18:22
6
Mi piace parecchio questa Mercedes E Coupé, molto di più rispetto alla C Coupé. Il rapporto prestazioni/consumi è eccezionale, tuttavia a questi livelli secondo me bisogna puntare sulla 350d da 258 cv (se diesel) o ancora meglio alla 400d da 340 cv e ben 700 nm. I pneumatici di questa 220d anteriori 245/40 R19 e posteriori 275/35 R19 sono esageratamente larghi, con delle gomme un pochino più strette sarebbe ancora più veloce guadagnandone anche in agilità. Nel complesso comunque è un auto eccezionale, brava Mercedes!
Ritratto di Giuliopedrali
28 gennaio 2019 - 19:14
Brava Mercedes perché è una delle poche belle, molto meglio delle berline ma anche perché è un successo nonostante le 2 porte. Avete visto una qualche nuova Audi A5 2 porte ultimamente...
Ritratto di tramsi
28 gennaio 2019 - 21:24
L'occhiometro è molto relativo considerata l'estensione del mercato mondiale. Corolla e Auris sono una rarità dalle nostre parti, eppure stravendono nel mondo.
Ritratto di Giuliopedrali
29 gennaio 2019 - 09:28
Le Audi vendono tanto però solo la Sportback a 5 porte.
Pagine