PROVATE PER VOI

Mercedes GLE Coupé: ti sorprende per l’agilità

Prova pubblicata su alVolante di
novembre 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 76.150
  • Consumo medio rilevato

    11,8 km/l
  • Emissioni di CO2

    180 grammi/km
  • Euro

    6
Mercedes GLE Coupé
Mercedes GLE Coupé 350 d Exclusive 4MATIC
L'AUTO IN SINTESI

Grande e possente, la Mercedes GLE Coupé è la versione con il tetto ribassato e la coda più filante della classica suv GLE. Lo spazio per i passeggeri e per i bagagli risente in maniera ridotta della linea più sportiva, ma l’accesso al bagagliaio è difficile. Su strada brilla per il comfort e si guida con il minimo sforzo; affidabile il comportamento e buone le prestazioni, anche se non è certo un’auto fatta per correre. La GLE Coupé non è ancora stata sottoposta ai crash test EuroNCAP.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
5
Average: 5 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Silenziosa e briosa

Questa imponente Mercedes GLE Coupé (lunga 490 centimetri e larga ben 200) nasce sulla base della GLE (la Classe M aggiornata, anche nel nome, a metà 2015) ma ha uno stile del tutto diverso. In particolare, sono nuovi sia per il tetto ad arco e più basso, sia la coda con i fanali orizzontali e la fascia cromata, ripresi dalle più recenti Mercedes sportive. Le nuove forme peggiorano la visibilità (in particolare quella posteriore), ma l’abitacolo si rimpicciolisce solo un po’, e comunque offre abbastanza spazio per cinque adulti. Anche il bagagliaio è capiente, ma poche auto sono più scomode da caricare per via della soglia di accesso così alta (91 cm da terra). Il 3.0 a sei cilindri è fluido (come il valido cambio automatico) e silenzioso, e i suoi 258 cavalli muovono con disinvoltura questo “colosso” da oltre due tonnellate; tuttavia, non si può parlare di vera e propria grinta. Scocca irrigidita e sterzo a rapporto variabile garantiscono una maneggevolezza difficile da ipotizzare in base alle dimensioni esterne, e una guida abbastanza precisa (anche se il tratto predominante a livello dinamico è il comfort, non la sportività). La trazione integrale prevede che la potenza sia distribuita per metà alla ruote anteriori e per metà a quelle posteriori, ma varia automaticamente in caso di necessità, o comunque per migliorare la guida. E anche nel fuori strada abbastanza “duro”, la Mercedes 350 GLE Coupé avanza senza problemi. La Exclusive del test aveva i cerchi in lega di 20” e un buon navigatore; la Sport è molto meno costosa, ma non ha di serie gli interni in pelle, il ruotino di scorta e le sospensioni pneumatiche, che garantiscono un miglior comfort e permettono di variare la distanza da terra (arrivando fino a  25,5 cm, cosa utile nel fuori strada o in caso di neve alta).

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Ha un bagagliaio ampio

Plancia e comandi
Entrando nell’abitacolo della Mercedes GLE Coupé, ci si rende conto subito che si tratta di un’auto da quasi 80.000 euro: gli ampi sedili sono delle vere poltrone, con regolazioni elettriche, memorie e rivestimento in morbida pelle. La plancia è piuttosto massiccia e non molto moderna, con la consolle zeppa di tasti e i comandi del “clima” un po’ imprecisi nell’azionamento, ma in generale gli assemblaggi sono curati e i materiali di ottima qualità. Il bracciolo centrale, comodo in autostrada, può essere di intralcio nelle sterzate, mentre la levetta del freno a mano, sulla sinistra, è “fuori mano” e irraggiungibile dai passeggeri. Valido invece l’impianto multimediale, con schermo di 8 pollici e comodo “mouse” di controllo sul tunnel.

Abitabilità
Il tunnel centrale disturba un po’ chi siede al centro del divano, ma per il resto non c’è di che lamentarsi: i centimetri abbondano in ogni direzione, e quattro persone, anche di statura superiore alla media, stanno molto comode. Sono numerosi e ampi anche i portaoggetti. 
  
Bagagliaio
Il vano è profondo (108 centimetri) e il volume notevole, anche per una grossa suv (650/1720 litri). Inoltre, la moquette che lo riveste è di ottima qualità e il portellone è a comando elettrico; tuttavia, la distanza da terra della soglia (91 cm) che è anche molto più in alto del piano del baule, affatica parecchio al momento del carico. E la cappelliera, rigida e che non si alza con il portellone, limita un po’ la facilità di accesso. 

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Veloce, ma più di tutto comoda 

In città
La larghezza di ben due metri e la visibilità piuttosto ridotta a bordo della Mercedes GLE Coupé (soprattutto quella posteriore e di tre quarti) sono d’impaccio, soprattutto quando ci si muove (e si parcheggia) in spazi ristretti. Ciò detto, il raggio di svolta non esagerato e il volante che si gira con due dita facilitano molto la vita. Lo stesso si può dire di motore e cambio: l’auto si muova con grande dolcezza, ma è molto pronta a riprendere velcoità. Accettabile il consumo: 11,2 km/litro 

Fuori città
È una suv comodissima nella guida rilassata, ma si comporta bene anche accelerando (un po’) il passo. La buona risposta dello sterzo e la relativa facilità nel cambiare traiettoria (l’auto sembra più leggera di quello che dice la bilancia) si abbinano alla progressione molto vigorosa garantita dal 3.0. Su queste strade abbiamo percorso 13,5 km con un litro di gasolio: non certo un record, ma un risultato discreto data la mole e la potenza della Mercedes GLE Coupé.  
 
In autostrada
Anche se in nona marcia a 130 km/h l’ago del contagiri indica solo 1700, i consumi non sono bassi: abbiamo rilevato una percorrenza di 10,3 km/litro. Per il resto, tutto bene: si viaggia nel silenzio, la traiettorie vengono mantenute con buona precisione e il 3.0 ha cavalli da vendere quando serve allungare un po’ in fase di sorpasso; solo optional l’utile cruise control con radar di distanza.

In fuori strada
Ingombri rilevanti a parte, è una suv adatta anche alle escursioni lontane dall’asfalto: la trazione 4x4 e gli aiuti elettronici lavorano bene, il 3.0 ha una spinta taurina eppure facile da gestire, e l’ottima luce a terra (con le sospensioni elettroniche si arriva finoa 25,5 cm) aiuta a evitare le “spanciate”. 

PERCHÉ SÌ

Abitabilità
i viaggia molto bene in quattro, e anche in cinque non si sta pigiati. 

Comfort
È un’auto silenziosa e che passa “morbida” sullo sconnesso; fluida anche la risposta di motore e cambio.  

In fuori strada
Si comporta bene anche su tratti piuttosto impegnativi, e con un minimo impegno da parte del guidatore. 

Maneggevolezza
Lo sterzo è leggero e il raggio di svolta non esagerato.

Spazi di arresto
​Poche vetture, anche dichiaratamente sportive, si fermano più in fretta.

PERCHÉ NO

Accessibilità al baule
La soglia di accesso a 91 cm da terra obbliga a sollevare molto gli oggetti da caricare. 

Dettagli interni
Alcuni comandi sono “poveri”, mentre la posizione del freno a mano è scomoda e non il massimo per la sicurezza.

Ingombri
Due metri di larghezza sono tanti: rendono più difficile la vita nei parcheggi e nelle viuzze. 

Resistenza dei freni
Sfruttando a fondo i dischi, come nelle lunghe discese affrontate di fretta, l’impianto perde un po’ di efficacia. 

Visibilità
Sia davanti sia (soprattutto) dietro ci sono ampie zone “buie”. 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 2987
No cilindri e disposizione 6 a V di 72°
Potenza massima kW (CV)/giri 190 (258)/3600
Coppia max Nm/giri 620/1600-2400
Emissione di CO2 grammi/km 180
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 9 (aut.) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 490/200/173
Passo cm 292
Peso in ordine di marcia kg 2175
Capacità bagagliaio litri 650/1720
Pneumatici (di serie) 275/50 R20

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 8a a 3750 giri   225,7 km/h 226 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 7,4   7,0 secondi
0-400 metri 15,4 143,9 km/h non dichiarata
0-1000 metri 28,3 184,2 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN DRIVE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 26,7 184,8 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 25,6 186,8 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 2,3   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 5,3   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   11,2 km/litro 13,3 km/litro
Fuori città   13,5 km/litro 15,6 km/litro
In autostrada   10,3 km/litro non dichiarato
Medio   11,8 km/litro 14,5 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   34,9 metri non dichiarata
da 130 km/h   60,6 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   132 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,6 metri 11,8 metri

 

Mercedes GLE Coupé
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
32
25
26
23
85
VOTO MEDIO
2,5
2.455495
191
Aggiungi un commento
Ritratto di FIAT146tie-Racing
17 maggio 2016 - 18:01
scegliere un suv per l'agilità, è un pò come assoldare la Jolie per lucidare le scale del condominio...
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
17 maggio 2016 - 22:28
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di autolog
18 maggio 2016 - 12:00
Non so se sia un troll però faceva sorridere la battuta :) Ad ogni modo, tra questa e la nuova Maserati Levante (che come prezzo siamo li...) per me non c'è storia. Tutta la vita l'italiana, come design è molto più riuscita. Parere personale, s'intende.
Ritratto di FIAT146tie-Racing
18 maggio 2016 - 15:18
ciao marcoss, ho ordinato una 124 per la sua capacità a proteggerti dalla pioggia
Ritratto di AMG
17 maggio 2016 - 18:21
Sempre un no al genere di auto, e all'inizio mi faceva ribrezzo. Poi vedendola dal vivo e rivalutandola devo dire: niente male (fantastici i cerchi immensi) e sicuramente mille volte meglio dell'X6
Ritratto di Gianfranco84
17 maggio 2016 - 18:22
La regina del segmento per classe,esclusività,eleganza e sportività è la Maserati Levante.
Ritratto di luperk
17 maggio 2016 - 19:40
Fino al prossimo anno probabilmente. Poi la nuova cayenne la soppianterà.
Ritratto di autolog
18 maggio 2016 - 12:03
Sarà una bella gara, in effetti. Vedremo come andrà a finire... per ora Maserati è davvero indubitabilmente il top del segmento comunque.
Ritratto di gpat
17 giugno 2016 - 18:33
Se si parla di classe ed eleganza, la nuova Cayenne forse potrà soppiantare il Duster... con tutto il rispetto per gli altri aspetti
Ritratto di Flavio Pancione
17 maggio 2016 - 18:27
7
Vista dal vivo, ha seriamente un "culone" imbarazzante, non è questione di utilità o meno del modello, per me è semplicemente brutta.
Pagine