PROVATE PER VOI

Opel Zafira Tourer: corre senza sprecare

Prova pubblicata su alVolante di
novembre 2013

Listino prezzi Opel Zafira Tourer non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 29.250
  • Consumo medio rilevato

    11,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    129 grammi/km
  • Euro

    5
Opel Zafira Tourer
Opel Zafira Tourer 1.6 Turbo ecoM Cosmo
L'AUTO IN SINTESI

Davvero spaziosa, e pratica questa Opel Zafira Tourer grazie pure ai sedili scorrevoli, questa filante monovolume a sette posti è facile da guidare (anche se lo sterzo non è un portento di precisione) e ha freni potenti. Il 1.6 turbo a doppia alimentazione metano/benzina fa risparmiare sul pieno e, a patto di essere tenuto “su di giri”, è brillante. Il notevole prezzo della Cosmo è giustificato dalla qualità costruttiva, che è elevata, ma non dalla dotazione, che va completata a pagamento.

 

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
5
Average: 5 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
3
Average: 3 (1 vote)
Dotazione
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
C’è spazio anche per il risparmio
L’estetica è quella delle altre Opel Zafira Tourer e anche le buone caratteristiche di abitabilità – con cinque posti comodi più due aggiuntivi estraibili dal fondo del baule – sono le medesime. La differenza sta nel tipo di alimentazione, perché in questo caso il 1.6 turbo “brucia” sia il metano sia la benzina, e nel primo caso fa risparmiare parecchio sul pieno. Il tutto senza rinunciare alle prestazioni: a patto di essere tenuto su di giri, il motore è brillante (anche se un po’ rumoroso). Il Cosmo è l’allestimento più ricco e offre di serie anche il “clima” bizona, ma i sensori di distanza rimangono da pagare a parte. 
 
 
Grintosa e originale nella linea, la Opel Zafira Tourer è fra le rare monovolume che possono viaggiare sia a metano, sia a benzina: il sistema bi-fuel, prodotto dalla stessa Opel, è abbinato a un motore 1.6 turbo ottimizzato per funzionare a gas. Le bombole del metano (con capacità fino a 25 kg a 250 bar) sono sotto il pianale e convivono con un serbatoio della benzina di soli 14 litri: perciò la ecoM è omologata come vettura monocarburante e gode di uno sconto del 75% sul bollo.
 
L’alimentazione a metano permette un notevole risparmio sui costi di esercizio, ma senza rinunciare alle prestazioni: oltre i 3000 giri e fino ai 6250 di intervento del limitatore la spinta è brillante, e i 150 CV del quattro cilindri sovralimentato consentono a questa tedesca di toccare i 200 km/h di punta. Su strada l’auto si fa apprezzare anche per la facilità di guida e per lo sterzo leggero (seppur poco preciso in velocità), tuttavia l’insonorizzazione è migliorabile. 
 
Per il resto, la Opel Zafira Tourer ripropone le qualità delle altre versioni, a cominciare dalle finiture curate. Non cambia nemmeno l’abitabilità, visto che si può contare su cinque posti comodi e anche sui due strapuntini a scomparsa che portano a sette i posti totali. Inoltre, i tre sedili indipendenti che formano la seconda fila possono essere fatti scorrere per privilegiare lo spazio per i passeggeri o quello per le valigie.
 
Anche se i contenuti tecnici e la qualità costruttiva sono notevoli, il prezzo della Opel Zafira Tourer1.6 Turbo EcoM Cosmo è impegnativo, a maggior ragione se si mette in conto qualche accessorio a pagamento (per esempio, i sensori di distanza); qualora, invece, si rinunci ai due strapuntini aggiuntivi, si gode di un piccolo sconto. Volendo, c’è l’allestimento Elective, che costa meno ma non ha il “clima” bizona, il vivavoce Bluetooth, i fendinebbia e nemmeno il divano scorrevole.
VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Ben curata anche nella praticità
L’ambiente è elegante, ben rifinito e “tecnologico”, anche se con i molti comandi al centro della plancia si deve prendere la mano; specifico l’indicatore del livello del carburante che si adatta a quello utilizzato al momento. In prima e in seconda fila si viaggia comodi, ospitati su poltrone singole (anche dietro) rivestite in tessuto tecnico e pelle, mentre gli strapuntini estraibili dal baule sono adatti soltanto a due bimbi. Ai vertici della categoria il bagagliaio, grande, di forma regolare e flessibile grazie alla possibilità di far scorrere o ripiegare i sedili della seconda fila anche separatamente.
 
 
Plancia e comandi
Plancia e consolle della Opel Zafira Tourer hanno un aspetto “ricco”, sia per la qualità delle plastiche (molte le superfici morbide) e delle finiture, sia per l’abbondanza di pulsanti e manopole nella zona centrale (per orientarsi ci si deve, però, fare l’abitudine). Acquistando il navigatore – optional che, nel caso della vettura in prova, ha accusato qualche irregolarità di funzionamento – si ottiene lo scenografico schermo tattile di 7”. D’effetto pure i molti profili cromati che impreziosiscono elementi come le bocchette d’alimentazione o gli “orologi” nel cruscotto. A proposito di quest’ultimo, piace la soluzione adottata per l’indicatore del carburante, che si adegua al tipo di alimentazione (gas o benzina) impiegata al momento.
 
Abitabilità
Provviste di un’imbottitura solida e correttamente sagomate, le poltrone anteriori sono ampie e comode anche “sulla distanza” (peccato soltanto che la leva per la registrazione in altezza sia dura). Altrettanto positivo il giudizio sulla fila centrale: i tre sedili indipendenti scorrono e permettono di regolare l’inclinazione dello schienale; inoltre, il tunnel nel pavimento è poco ingombrante e non disturba chi siede al centro. Sono, invece, adatte solo a due bimbi le poltroncine estraibili in terza fila (che come le altre sono rivestite in tessuto tecnico nella zona centrale e in pelle sui fianchi).
Quanto ai portaoggetti, oltre che su numerosi svuotatasche si può contare sui due cassetti di fronte al passeggero, né particolarmente capienti né refrigerati, ma rifiniti con cura e separati da un ripiano aperto.
 
Bagagliaio
L’imboccatura ampia e squadrata, e con la soglia parecchio vicina a terra, fa accedere a un vano fra i più ampi della categoria oltre che reso flessibile dalla possibilità di far scorrere oppure reclinare una o più poltrone della seconda fila: in questo secondo caso si ottiene un piano profondo oltre due metri e privo di gradini. Se, invece, sono in uso i due strapuntini della terza fila, restano comunque 152 litri di capacità; inoltre, nella configurazione a sette posti si libera un vano nel quale è possibile riporre il tendalino.
COME VA
3
Average: 3 (1 vote)
Piacevole anche se non sportiva
In città lo sterzo leggero aiuta, ma gli ingombri della carrozzeria non sono contenuti e i sensori di distanza, per manovrare in tranquillità, sono accessori consigliabili. Sebbene non efficacissime nel filtrare le buche, le sospensioni non sono abbastanza “solide” da annullare il rollio, e così fra le curve conviene non alzare il ritmo; in ogni caso il 1.6 non fa mancare il brio, a patto di essere tenuto su di giri. La richiesta di carburante è contenuta anche in autostrada, quando col favore della sesta marcia piuttosto distesa il motore lavora a regimi di relativo riposo; restano, però, migliorabili l’isolamento dai fruscii aerodinamici e la precisione dello sterzo in velocità.
 
 
In città
I 466 cm di lunghezza della carrozzeria non sono pochi e, anche se lo sterzo è leggero, nel traffico cittadino la Opel Zafira Tourer non è un portento di agilità; e se è vero che nelle manovre la posizione di guida rialzata favorisce la visuale anteriore e laterale, in fase di parcheggio è opportuno far conto sui sensori di distanza (optional il set che comprende quelli anteriori e quelli posteriori). Migliorabile il comfort, perché le sospensioni procurano qualche sobbalzo sulle buche, mentre il motore è un po’ pigro ai bassi regimi, ma è fluido e non consuma troppo (13,5 km con un kg di metano).
 
Fuori città
Se si ha l’accortezza di farlo girare “allegro”, il 1.6 turbocompresso è brillante e contribuisce alla gradevolezza della guida. Tuttavia, ciò non basta a rendere la Opel Zafira Tourer una monovolume dalle attitudini sportive: lo sterzo è fluido e la tenuta di strada sempre adeguata (se necessario, l’Esp interviene con decisione), ma quando si alza il ritmo il rollio diventa evidente e penalizza la maneggevolezza. Notevoli i 18,1 chilometri che si riescono a percorrere con un chilogrammo di gas.
 
In autostrada
La sesta marcia della Opel Zafira Tourer è “distesa” (a 130 km/h il motore lavora a 2700 giri) aiuta a tenere sotto controllo i consumi (abbiamo rilevato ben 16,4 km con un kg di metano) e la rumorosità meccanica, ma il comfort rimane perfettibile a causa dei sensibili fruscii aerodinamici. A velocità elevata lo sterzo richiede piccole correzioni e nei curvoni affrontati allegramente non manca qualche ondeggiamento, ma questo non incide sulla sensazione di sicurezza; rimarchevoli, inoltre, la potenza e la resistenza dell’impianto frenante.
QUANTO È SICURA
5
Average: 5 (1 vote)
Sicura anche senza “bixeno”
La Opel Zafira Tourer ha superato i crash test Euro NCAP con punteggi elevati nella maggior parte degli ambiti di indagine specifici e con le cinque stelle che indicano la massima valutazione complessiva. La dotazione di serie è completa e include anche il cruise control e i fendinebbia; tuttavia, questa versione a gas – a differenza delle altre – non può essere arricchita con i fari bixeno.
 
 
La Opel Zafira Tourer ecoM Cosmo offre di serie tutto l’indispensabile, a cominciare dall’Esp con sistema antiarretramento nelle partenze in salita (blocca automaticamente i freni per qualche istante facilitando il rilascio della frizione, così che non sia necessario utilizzare il freno a mano) e da un set di airbag che comprende anche quelli a tendina che “servono” le prime due file di sedili; inclusi nel prezzo anche il cruise control e i fendinebbia, mentre i fari bixeno a orientamento automatico – optional per le versioni benzina e diesel – in questo caso non sono disponibili nemmeno a pagamento. Riscontri positivi giungono dai crash test Euro NCAP: la sette posti tedesca è stata approvata con le cinque stelle (il massimo) e con punteggi specifici superiori alla media: ha riportato 94 punti percentuali per la capacità di protezione degli occupanti, 83 per i bambini assicurati a seggiolini specifici, 53 per la salvaguardia dei pedoni e, infine, 86 punti percentuali in merito all’efficacia degli “aiuti” elettronici alla sicurezza.
NE VALE LA PENA?
3
Average: 3 (1 vote)
Il risparmio è sul pieno 
Al momento dell’acquisto, per questa monovolume a metano non si spende molto di più che per una turbodiesel di dimensioni e prestazioni paragonabili. Certo, nonostante l’allestimento Cosmo sia quello più ricco, la necessità di integrare la dotazione a pagamento resta. Ma a favore della Zafira Tourer 1.6 Turbo ecoM giocano la praticità e l’abitabilità, che sono esattamente quelle delle altre versioni, e la notevole cura costruttiva. Di migliorabile ci sono lo sterzo e l’insonorizzazione, mentre il modesto tiro del motore ai bassi regimi passa in secondo piano rispetto al brio assicurato dai 150 CV e al risparmio ottenibile viaggiando a gas.
 
 
Pur non economica, la Opel Zafira Tourer è una monovolume molto ben costruita e, soprattutto, ampia, versatile e pratica come le “sorelle” alimentate soltanto a benzina oppure a gasolio: diversamente da quanto accade in altri casi, infatti, le bombole del metano sono sotto il pianale e non rubano spazio né all’abitacolo né al bagagliaio. Ben si adatta alle esigenze di chi vuole una vettura da famiglia che sia confortevole (rumorosità a parte) nei lunghi viaggi e che, all’occorrenza, permetta di viaggiare in sette. Certo, la stazza in gioco e le caratteristiche dello sterzo non la rendono adatta alla guida sportiva, ma il 1.6 turbo – se lo si tiene al regime giusto – assicura prestazioni notevoli e vanta un rendimento invidiabile: viaggiando a metano la convenienza rispetto ad altre alimentazioni è indiscutibile, e ad abbassare i costi di mantenimento contribuisce pure la riduzione della tassa di possesso prevista per le autovetture “monocarburante”. Senza contare, poi, che i veicoli a gas sono di solito esentati dai blocchi del traffico urbano che alcuni comuni impongono quando la concentrazione di polveri sottili supera i livelli di guardia. Ciò detto, resta il capitolo accessori: nonostante sia il top di gamma, l’allestimento Cosmo fa pagare a parte i sensori di parcheggio, che sono utili, e ovviamente pure il navigatore, che in una “viaggiatrice” non è certo uno sfizio.
PERCHÉ SÌ
Economia
Rispetto agli altri tipi di carburante il metano consente un notevole risparmio, e il rendimento del 1.6 turbo è più che buono. Inoltre, va messo in conto l’abbattimento del costo del bollo, dal momento che la Zafira ecoM è omologata come monocarburante.
 
Freni
Il potente impianto è capace di fermare la Zafira in spazi davvero ridotti, e la sua azione è dosabile con facilità e precisione. Da riferimento anche la resistenza alla fatica: il mordente non cala nemmeno nell’uso intenso.
 
Motore
Anche se ai bassi regimi non è un mostro di vigore, il quattro cilindri a doppia alimentazione si riscatta offrendo un tiro davvero vivace oltre i 3000 giri: i dati di accelerazione e di velocità massima da noi rilevati sono migliori di quelli dichiarati.
 
Spazio
L’abitacolo è davvero accogliente, e la fila centrale di sedili (che ospita comodamente tre adulti) può essere fatta scorrere per aumentare – a seconda delle necessità – l’agio per i passeggeri oppure lo spazio disponibile nel baule.

 

PERCHÉ NO
Precisione
In velocità lo sterzo – piuttosto leggero – tende a perdere precisione e quando si viaggia ad andatura autostradale possono essere necessarie piccole correzioni; nelle curve affrontate allegramente, inoltre, l’auto è afflitta dal rollio e non manca qualche oscillazione.
 
Ripresa
Al di sotto dei 2000 giri la coppia scarseggia, e il cambio ha rapporti piuttosto distesi per contenere i consumi: il risultato è che le riprese sono tutt’altro che travolgenti e, dopo un rallentamento, è opportuno scalare.
 
Rumorosità
L’insonorizzazione dell’abitacolo non è tanto efficace, soprattutto quando l’andatura cresce: ne risente soprattutto il comfort nei viaggi, perché in autostrada si fanno sentire troppo sia il motore, sia i fruscii generati dagli specchi retrovisori.
 
Spazio nella terza fila
Le poltroncine della terza fila, che quando non servono sono nascoste nel fondo del baule, hanno la seduta piuttosto vicina al pavimento: vanno bene per i bambini, ma per gli adulti si prestano soltanto a brevi tragitti.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1598
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 110 (150)/5000 a metano
Coppia max Nm/giri 210/2300 a metano
Emissione di CO2 grammi/km 129 a metano
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 466/193/169
Passo cm 276
Peso in ordine di marcia kg 1641
Capacità bagagliaio litri 152/710/1792
Pneumatici (di serie) 225/50 R 17

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 5000 giri   200,8 (193,1) km/h 236 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 11,1 (12,2)   6,9 secondi
0-400 metri 17,7 (18,5) 127,3 (122,1) km/h non dichiarata
0-1000 metri 32,3 (33,6) 162,2 (156,3) km/h  
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 40,2 (41,6) 139,6 (137,4) km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 41,4 (42,5) 133,4 (130,9) km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 22,3 (25,4)    
da 80 a 120 km/h in 6a 27,5 (31,1)   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   13,2 (9,4) km/kg 16,4 km/kg
Fuori città   18,1 (14,4) km/kg 25,6 km/kg
In autostrada   16,4 (11,4) km/kg non dichiarato
Medio   16,5 (11,5) km/kg 21,3 km/kg
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   36,4 metri non dichiarata
da 130 km/h   61,6 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   138 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,5 metri 11,9

> Tra parentesi le prestazioni nel funzionamento a benzina. I dati dichiarati si riferiscono solo all’utilizzo a metano

 

Opel Zafira Tourer
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
57
50
43
22
26
VOTO MEDIO
3,5
3.454545
198
Aggiungi un commento
Ritratto di Mattia Bertero
15 aprile 2014 - 20:07
3
Una buona monovolume a sette posti. Come ci ha abituato da qualche tempo la Opel ci offre una macchina con finiture curate e con quella insopportabile plancia centrale con molti tasti da imparare per non rischiare di schiacciare tasti non voluti. Per il resto i dati sulla ripresa sono interessanti per la tipologia dell'auto così come i consumi contenuti, come sempre lo spazio è sufficiente sono per le prime due file (la terza, come in quasi tutte le monovolume a 7 posti, si possono mettere solo i bambini). Il prezzo lo trovo abbastanza giusto per la macchina anche se alcuni accessori dovrebbero essere di serie. Una buona monovolume con una bella linea.
Ritratto di lambo96
15 aprile 2014 - 20:17
Molti in questo forum reputano le Audi noiose ma secondo me le Opel sono anche peggio! Linea che non dice nulla, interni tutti identici, davvero che noia.
Ritratto di Moreno1999
27 aprile 2014 - 15:37
4
Il family-feeling di Opel non è neanche molto accentuato! Gli interni sono simili tra loro solo su Mokka e Meriva. L'unica cosa uguale in tutte le Opel? Il volante.
Ritratto di Ivan92
15 aprile 2014 - 21:14
6
Prezzo onesto e consumi contenuti, l'unica cosa che non mi torna, secondo quello che so io la velocità massima dichiarata è 200 km/h e 0-100 in 11''4 sec. Nell'articolo invece è riportato una velocità massima dichiarata di 236 km/h e uno 0-100 di 6,9 sec. Direi che anche con 250 cv a benzina farebbe molta fatica a mantenere dei dati del genere :D
Ritratto di Alex3984
16 aprile 2014 - 12:35
1
30.000€ di macchina senza i sensori prezzo onesto? Bah....
Ritratto di Ivan92
16 aprile 2014 - 13:20
6
Con 560 euro si può avere con sensori anteriori e posteriori. Non mi sembra esagerato
Ritratto di vespa50
16 aprile 2014 - 07:24
davvero dichiarano i 236 di velocità massima e i 7 sec per lo 0-100????
Ritratto di PariTheBest93
16 aprile 2014 - 10:03
3
No c'è sicuramente un errore: i dati dichiarati corretti sono 0-100km/h in 11,5'' e 200km/h di punta massima... Auto valida, ma costosa in questa versione...
Ritratto di gabriele cormio
16 aprile 2014 - 16:42
gran bel prodotto, ma il frontale e' orribile!
Ritratto di valtmotor
16 aprile 2014 - 18:58
ho quest'auto da un anno, concordo sulle rifiniture, sul consumo ridotto ( se non si superano i 2500 giri), ma dopo un anno le sospensioni posteriori scricchiolano, scordatevi di poter uscire dall'auto in un parcheggio a pettine stretto causa imbottitura delle portiere, di poter passare da un sedile anteriore passeggero a sedile guidatore e viceversa ( causa enorme tunnel centrale). Abbattendo tutti i sedili posteriori rimane comunque un " fosso aperto " tra le due file. in pratica lo spazio interno è molto occupato da plastiche anche di buona qualità , ma molto ingombranti. saluti
Pagine