PROVATE PER VOI

Opel Meriva: tranquilla ma “precisa”

Prova pubblicata su alVolante di
settembre 2010

Listino prezzi Opel Meriva non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 16.250
  • Consumo medio rilevato

    11,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    143 grammi/km
  • Euro

    5
Opel Meriva
Opel Meriva 1.4 Elective
L'AUTO IN SINTESI

È cresciuta di dimensioni divenendo più pratica: ai sedili posteriori che scorrono longitudinalmente e di lato, si aggiungono le innovative porte “ad anta d’armadio”. Fra le curve è precisa, ma il 1.4 a benzina ha poca grinta. Buoni il rapporto prezzo/dotazione e le finiture.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
4
Average: 4 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
2
Average: 2 (1 vote)
Ripresa
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio
3
Average: 3 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Dotazione
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
È pratica e ben dotata

Totalmente rinnovata, ha una linea gradevole e, rispetto al vecchio modello, è anche più lunga; le inedite porte posteriori che si aprono “al contrario” sono comode in alcuni frangenti, ma di notte si vedono poco. Sono state conservate soluzioni pratiche come i sedili posteriori scorrevoli e la dotazione è migliorata, ma il prezzo non è cresciuto. Buoni il comfort e la tenuta di strada; peccato che il 1.4 a benzina sia “fiacco” in ripresa.

Cresciuta sino a 429 cm di lunghezza (ben 25 in più rispetto al vecchio modello) ora la Opel Meriva va a confrontarsi anche con le monovolume di classe media. Anche la dotazione è migliorata: la Elective, che è la versione “base”, ha di serie il “clima” automatico e il regolatore di velocità, oltre, naturalmente, all’Esp e a sei airbag. Ma il prezzo non è cresciuto, e sono stati conservati i sedili posteriori scorrevoli sia longitudinalmente, sia trasversalmente.

La linea di cintura “movimentata” rende la fiancata più leggera e alcuni dettagli – come per esempio i fari – sono ispirati a quelli dell’Astra. Ma l’elemento più innovativo sono le porte ad “anta d’armadio”, con quelle posteriori che si aprono al contrario rispetto al senso di marcia. Migliorano l’accessibilità, ma comportano anche svantaggi: di notte, per esempio, la portiera aperta risulta poco visibile per i veicoli che sopraggiungono.

Elevate le qualità stradali: le sospensioni sono efficaci nel filtrare le buche, ma non per questo si mostrano troppo cedevoli in curva e, dunque, il rollio risulta sempre sotto controllo. Chi ama la guida brillante apprezzerà pure la precisione dello sterzo e la pronta e rassicurante risposta dell’impianto frenante. Ciò non toglie che la Meriva resti una vettura da famiglia, dunque piuttosto silenziosa e comoda anche nei lunghi viaggi.

Il punto debole di questa versione è il 1.4 aspirato a benzina, che malgrado la buona potenza (ha 101 CV) risulta sottodimensionato per muovere una massa che vale quasi 1300 kg a vuoto. Non lo aiuta il cambio, morbido e preciso negli innesti ma anche caratterizzato da rapporti lunghi: così le riprese risultano lente e faticose e quando serve un po’ di brio si finisce per dover scalare marcia e dar fondo all’acceleratore.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Il bello della flessibilità

Il volante e la plancia ripropongono l’impostazione dell’Astra, e anche il livello qualitativo è altrettanto elevato. I comandi sono ben disposti e facilmente raggiungibili, anche se ai numerosi tasti nella consolle si deve fare l’abitudine. Oltre che ben rifinito, l’abitacolo è accogliente e pratico, con il “plus” del divano posteriore suddiviso in tre sezioni indipendenti; la sistemazione dell’eventuale quinto passeggero, però, è sacrificata. Bene il bagagliaio: è pratico e si sfrutta con facilità.

Plancia e comandi
L’impostazione del “ponte di comando” è ripresa dall’Astra, e altrettanto dicasi per il volante, sulle cui razze ci sono i tasti della radio e del regolatore di velocità; come optional si può avere la corona rivestita in pelle. Le finiture sono curate e i materiali di buona qualità, ma nella consolle si contano ben 31 pulsanti e 4 manopole: per trovare al volo quello giusto bisogna farci l’abitudine. Ben collocati anche i comandi secondari, come il bottone (vicino alla base della leva del cambio) che aziona il freno di stazionamento elettrico. Completo e ben leggibile, il cruscotto ha una gratificante estetica di ispirazione sportiva.

Abitabilità
Le ampie regolazioni rendono il posto guida adatto a tutte le taglie, e i centimetri in più rispetto al vecchio modello si sentono. Funzionale il divano suddiviso in tre parti indipendenti, con i posti laterali che si possono “muovere” di 23 cm in senso longitudinale, oppure essere avvicinati fra loro dopo aver abbassato quello nel mezzo (così si guadagna spazio per spalle e gomiti); in alternativa, abbattendo la sezione centrale dello schienale si ottiene un bracciolo. Peccato che il frazionamento 40/20/40 penalizzi l’eventuale quinto passeggero, il quale, per giunta, si trova fra i piedi la rotaia del FlexRail, ossia la struttura che offre supporto scorrevole al bracciolo anteriore e ad alcuni portaoggetti (è di serie, ma vi si può rinunciare senza sovrapprezzo).

Bagagliaio
Più che per la capacità totale (elevata, ma non la migliore della categoria), il bagagliaio si fa apprezzare per l’ampiezza dell’imboccatura, per la soglia distante soltanto 67 cm da terra e per la regolarità del profilo interno, libera dalla sporgenza dei passaruota: lo spazio a disposizione si sfrutta agevolmente e non si fa fatica a stivare l’occorrente per una vacanza con la famiglia. La possibilità di far scorrere il divano, oppure di abbatterlo del tutto senza che si formino gradini sul pavimento, aumenta ulteriormente la flessibilità. Utili gli sportellini laterali che ospitano il kit di riparazione delle gomme e quello del pronto soccorso; sotto il piano di carico, inoltre, c’è un doppiofondo di una decina di centimetri e il posto per la ruota di scorta (che, però, si paga a parte).

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Più del motore può l’assetto

Lo sterzo leggero, la posizione di guida rialzata e la lunghezza non eccessiva la rendono adatta alla città, ma dal lunotto si vede poco e per parcheggiare tranquilli conviene aggiungere i sensori. Fra le curve si apprezza la solidità delle sospensioni, che favorisce la tenuta di strada e la precisione senza penalizzare troppo il comfort. Per apprezzare appieno queste qualità, però, servirebbe un motore più vivace: il 1.4, nei sorpassi, fa fatica e impone di lavorare molto d’acceleratore e cambio. Delle modeste doti di ripresa si soffre anche in autostrada, ma in compenso l’insonorizzazione è valida e il comfort non delude.

In città
Lo scatto e la ripresa non impressionano, ma in compenso lo sterzo leggero e diretto, le dimensioni non eccessive e la buona visibilità permettono di affrontare il traffico senza eccessivo impegno. È, comunque, consigliabile aggiungere i sensori di parcheggio (optional), perché il lunotto – anche se sembra ampio dal momento che copre una buona parte del portellone – non offre una visibilità ottimale. Lo sfavorevole rapporto peso/potenza penalizza i consumi: si superano di poco i 10 km/l.

Fuori città
Le sospensioni garantiscono un buon comfort senza risultare troppo cedevoli, e ne guadagna la guidabilità: anche grazie allo sterzo preciso, fra le curve è possibile “pennellare” le traiettorie con precisione (ancor più se la vettura è equipaggiata con cerchi di 17” e pneumatici ribassati, optional presenti nell’esemplare in prova). Le reazioni sono sincere anche se si esagera, e l’Esp interviene di rado (e con un lieve ritardo). Ma per rendere la guida davvero gratificante servirebbe un motore più vigoroso: le riprese sono lente e per effettuare i sorpassi con un buon margine di sicurezza si deve studiare bene la manovra e pigiare a fondo l’acceleratore.

In autostrada
I rapporti lunghi contribuiscono a mantenere bassa la rumorosità del motore, e neppure i fruscii aerodinamici né il rumore di rotolamento delle gomme infastidiscono più di tanto; valido anche il comportamento delle sospensioni, che filtrano efficacemente le giunzioni dell’asfalto. Peccato che la stazza si faccia sentire, per cui, per riguadagnare velocità dopo un rallentamento non resta che scalare marcia. Lo sterzo si mantiene preciso anche ad andatura elevata, e la stabilità non viene meno neppure quando, nei rallentamenti improvvisi, si chiama in causa il potente impianto frenante (la cui modulabilità, comunque, non è eccezionale).

QUANTO È SICURA
4
Average: 4 (1 vote)
Attenzione ad aprire quelle porte

La nuova Opel Meriva non è ancora stata sottoposta ai crash test dell’EuroNcap, ma dalla dotazione di serie, che comprende l’Esp e sei airbag, si evince che la sicurezza sia stata fra le priorità del progetto. Data la particolare apertura delle porte, ci sono pure un’apposita spia che si illumina in caso di errata chiusura o malfunzionamenti, e un sistema che quando ci si mette in movimento blocca automaticamente le serrature evitando aperture accidentali.

L’equipaggiamento di serie è completo: assieme ai dispositivi fondamentali come l’Esp e i sei airbag (con quelli per la testa estesi ai posti dietro e quello frontale destro disattivabile), è compreso nel prezzo pure il regolatore di velocità. I fendinebbia, invece, si pagano a parte. L’adozione delle porte con apertura “ad armadio” non ha fatto sparire il montante centrale – necessario per irrigidire la scocca e per opporre adeguata resistenza agli urti laterali – ma ha spinto i progettisti ad adottare soluzioni specifiche per questo modello: superati i 4 km/h le serrature si bloccano (per sbloccarsi automaticamente in caso di incidente), e c’è un’apposita spia che segnala malfunzionamenti o errate chiusure. Resta il fatto che, soprattutto di notte, ai passeggeri posteriori è richiesta particolare attenzione nello scendere dall’auto: proprio per la loro particolare modalità d’apertura, le portiere risultano poco visibili per i veicoli che sopraggiungono, anche perché prive di catarifrangenti e luci d’ingombro. Quanto ai  risultati dei crash test, bisogna attendere che l’EuroNcap esamini la nuova Meriva.

NE VALE LA PENA?
3
Average: 3 (1 vote)
Valida in tutto tranne che nella grinta

Gradevole nella linea, bene equipaggiata e costruita con cura, la nuova Meriva è offerta a un prezzo equilibrato e rappresenta una buona scelta per chi desidera una monovolume compatta ma sufficientemente pratica e spaziosa per rispondere – anche in fatto di capacità di carico – alle esigenze di una famiglia. Su strada si apprezzano il comfort e la guidabilità, ma le prestazioni del 1.4 aspirato sono solo sufficienti.

Moderna e piuttosto originale, ha un abitacolo bene organizzato e rifinito con attenzione. Alla versatilità giova più il divano costituito da tre sezioni indipendenti che le portiere “ad armadio”, i cui vantaggi – tuttavia – si apprezzano soltanto quando c’è lo spazio per aprirle completamente. È una vettura adatta alla famiglia, anche grazie al bagagliaio pratico e dalla forma regolare. Stabile e “incollata” all’asfalto, su strada è confortevole e sicura, ma il 1.4 aspirato permette prestazioni solo sufficienti: se si vuole anche la verve, è meglio orientarsi sulla versione sovralimentata (c’è da 120 o da 140 CV) oppure sulle turbodiesel più potenti. L’Elective, che è l’allestimento “base”, è già ben dotato sia sotto il profilo della sicurezza, sia del comfort. Chi è attratto dal superfluo farà bene, comunque, a  prendere in considerazione la più costosa e ricca Cosmo, che, fra l’altro, offre inclusi nel prezzo anche il “clima” bizona in luogo di quello automatico tradizionale, gli alzacristalli elettrici posteriori e i cerchi in lega.

PERCHÉ SÌ
 
 

Dotazione
Nonostante la Elective sia la versione base e consenta un bel risparmio rispetto alla Cosmo, offre di serie tutto quanto serve per il comfort e per la sicurezza: “clima”, radio con comandi al volante, regolatore elettronico di velocità, Esp e sei airbag.

Prezzo
A parità di dotazione, è difficile individuare una rivale in grado di reggere il confronto. Oltre al posizionamento del listino, a rendere conveniente la Meriva contribuiscono anche le dimensioni: molte delle avversarie sono più piccole.

Sospensioni
Sullo sconnesso dimostrano valide capacità filtranti, ma non per questo risultano troppo cedevoli. Anzi, fra le curve la monovolume tedesca evidenzia un rollio limitato, è piacevole da condurre e, soprattutto, sicura in ogni situazione.

Versatilità
La “modularità” dell’abitacolo è una delle peculiarità di quest’auto: si può configurare a uno, due, tre, quattro o cinque posti, e i sedili posteriori scorrono sia lateralmente, sia longitudinalmente. Numerosi pure i ripostigli per i piccoli oggetti.

PERCHÉ NO
 
 

Bagagliaio
Ha un’imboccatura ampia, e il profilo interno regolare che permette di sfruttare con facilità tutto lo spazio a disposizione. Peccato, però, che la capacità non sia superiore a quella offerta da rivali più piccole.

Consumi
La massa non è particolarmente contenuta, e la carrozzeria alta determina una sezione frontale importante, per cui il 1.4 risulta un po’ sottodimensionato: si tende a sfruttarlo parecchio e i consumi, soprattutto in città e in autostrada, ne risentono.

Porte posteriori
Oltre all’effetto scenico determinato dalla loro originalità, le portiere posteriori “controvento” facilitano l’accesso. Ma aprendole di notte si deve fare attenzione: data l’assenza di luci d’ingombro e catarifrangenti, sono poco visibili per i veicoli che sopraggiungono.

Prestazioni
Lo sfavorevole rapporto peso/potenza e le marce lunghe (che dovrebbero ridurre i consumi) la rendono pigra in ripresa, e anche i sorpassi sono impegnativi: per avere un minimo di brìo si è costretti a “tirare il collo” al motore.

SCHEDA TECNICA
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 4a a 4050 giri   176,4 km/h 177 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 14,8   13,9 secondi
0-400 metri 19,6 114,2 km/h non dichiarata
0-1000 metri 36 142,9 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN D Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4ª 42,4 125,6 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5ª 40,3 113 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5ª 35,5   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   10,4 km/litro 12,7 km/litro
Fuori città   13,9 km/litro 19,6 km/litro
In autostrada   11,2 km/litro non dichiarato
Massimo   6,3 km/litro non dichiarato
Medio   11,9 km/litro 16,4 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   39,5 metri non dichiarata
da 130 km/h   66,6 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   131 km/h  
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,2 metri non dichiarata
Cilindrata cm3 1.398
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 74 (101)/6000
Coppia max Nm/giri 130/4000
Emissione di CO2 grammi/km 144
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 429/181/162
Passo cm 264
Peso in ordine di marcia kg 1285
Capacità bagagliaio litri 400-n.d./1500
Pneumatici (di serie) 205/55 R 16
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 4a a 4050 giri   176,4 km/h 177 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 14,8   13,9 secondi
0-400 metri 19,6 114,2 km/h non dichiarata
0-1000 metri 36 142,9 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN D Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4ª 42,4 125,6 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5ª 40,3 113 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5ª 35,5   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   10,4 km/litro 12,7 km/litro
Fuori città   13,9 km/litro 19,6 km/litro
In autostrada   11,2 km/litro non dichiarato
Massimo   6,3 km/litro non dichiarato
Medio   11,9 km/litro 16,4 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   39,5 metri non dichiarata
da 130 km/h   66,6 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   131 km/h  
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,2 metri non dichiarata
Cilindrata cm3 1.398
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 74 (101)/6000
Coppia max Nm/giri 130/4000
Emissione di CO2 grammi/km 144
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 429/181/162
Passo cm 264
Peso in ordine di marcia kg 1285
Capacità bagagliaio litri 400-n.d./1500
Pneumatici (di serie) 205/55 R 16
Opel Meriva
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
23
45
32
14
25
VOTO MEDIO
3,2
3.194245
139
Aggiungi un commento
Ritratto di patacca100
28 ottobre 2010 - 16:05
vi siete scordati qualche stellina
Ritratto di angelo tondelli
28 ottobre 2010 - 18:58
Finalmente una monovolume originale ! Non sono mai stato un grande estimatore delle Opel, ma in questo caso mi devo ricredere. Lunga il giusto, prezzo concorrenziale (è la prima volta che una versione nuova di un'auto costi come la precedente pur avendo molti accessori e migliorie in più), sono sicuro che darà del filo da torcere alle auto dello stesso segmento. Ancora complimenti alla Opel.
Ritratto di Simov6
28 ottobre 2010 - 20:41
concordo..xo le porte ad armadio non mi piacciono..e avrei preferito un po di allegria in più nell'abitacolo..
Ritratto di maverick2010
29 ottobre 2010 - 14:47
LA OPEL CHE FINO A POCO TEMPO FA ERA SUL BARATRO DEL FALLIMENTO HA CAPITO DAVVERO COME RIPRENDERSI FACENDO AUTO DI GRANDISSIMA QUALITA' BASTA VEDERE LA PLANCIA SEMBRA UN AEREO E FACENDO DELLE LINEE MOLTO PIACEVOLI..L'UNICO NEO CHE TROVO PER QUESTA MERIVA A PARTE LE PORTE,E' LO SCALINO DELLA LINEA DI CINTURA
Ritratto di bugatti veyron
29 ottobre 2010 - 15:17
le porte ad armadio non mi piacciono tanto...sarebbero state più belle se fossero riusciti a togliere anche il montante ma questo non si può fare altrimenti la macchina perde rigidità strutturale...
Ritratto di manuel12
29 ottobre 2010 - 20:04
2
la nuova meriva mi piace molto per il rapporto qualità/prezzo e la linea filante rispetto alla precedente meriva,l'auto e fatta bene e nessuna rivale avrebbe una monovolume media a un prezzo accessibile e l'equipaggiamento completo degli accessori
Ritratto di Simon99
29 ottobre 2010 - 21:07
Mi piace ma la preferirei con il motore diesel con minimo 110 cv.
Ritratto di fandialvolanten.1
30 ottobre 2010 - 09:22
E' una macchina stupenda, molto espressiva e personale; mi piace, dalla vista laterale, il dislivello dei finestrini posteriori e, soprattutto, il dietro. Gli interni sono funzionali, piacevoli e, le porte ad armadio, sono chic...inoltre, a Roma, nella zona in cui abito, se ne vedono moltissime! E' stato un successone, e spero, che continui così.
Ritratto di Puglio
30 ottobre 2010 - 11:25
6
continua così e fra poco sarai tu al entro dell'attenzione......gli italiani sono ossi duri.......hanno W e Fiat e Alfa stampate in testa......prima o poi si accorgeranno che Opel offre le stesse qualità.....anzi offre una linea inimitabile!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ritratto di vito.alecci
30 ottobre 2010 - 20:00
....ho girato per concessionarie come un pazzo essendo appiedato da qualche mese e, credetemi, a parte i soliti "specchietti per le allodole", niente di concreto!!! Tutti sembrano voler fare promozioni, la tv ci tempesta con pubblicità ossessive ma, danno soltanto modelli unici come motori e allestimenti, mai nessun diesel o bi-fuel........basta una minima richiesta di modifica e scattano 3 o 4.000 Euro in più! Una vergogna. La Opel è stata qualitativamente superiore anche riguardo ai venditori. Senza bisogno di ricorrere all'"amico di turno", allo sconto "particolare", la Opel fa 2.000 euro di sconto rottamazione liberandomi quindi pure il box dalla vecchia auto!!!! Ho acquistato la Meriva e........sono la persona più felice del mondo. Tutti gli altri mi hanno snobbato......ed io ho fatto la stessa cosa con loro.
Pagine
Annunci

Opel Meriva usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Opel Meriva usate 20125.9007.94033 annunci
Opel Meriva usate 20135.7998.24015 annunci
Opel Meriva usate 20146.9009.23018 annunci
Opel Meriva usate 20158.80010.4308 annunci
Opel Meriva usate 201610.40010.9303 annunci
Opel Meriva usate 20179.90012.0407 annunci

Opel Meriva km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Opel Meriva km 0 201713.40014.2303 annunci
Opel Meriva km 0 201814.50014.5001 annuncio