PROVATE PER VOI

Land Rover Range Rover Sport: divora l'asfalto e beve il fango

Prova pubblicata su alVolante di
settembre 2007
  • Prezzo (al momento del test)

    € 74.100
  • Consumo medio rilevato

    11.1 km/l
  • Emissioni di CO2

    294 grammi/km
  • Euro

    Euro 4
Land Rover Range Rover Sport
Land Rover Range Rover Sport 3.6 TDV8 HSE Automatica DPF
L'AUTO IN SINTESI

Spinta da un prestante V8 a gasolio e caratterizzata da un ottimo comportamento stradale, è elegante e grintosa come una Suv sportiva e ha dimensioni notevoli anche se non eccessive.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
2
Average: 2 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
5
Average: 5 (1 vote)
Ripresa
5
Average: 5 (1 vote)
Cambio
5
Average: 5 (1 vote)
Frenata
5
Average: 5 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Dotazione
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Una sofisticata e potente “tuttoterreno”

La Sport ha dimensioni meno abbondanti della Range Rover standard ed è progettata per offrire un comportamento stradale di prim’ordine. È agile a dispetto del notevole peso, ma l’attitudine all’asfalto non ne condiziona la mobilità sui terreni accidentati: ha la trazione integrale permanente e le marce ridotte, permette di regolare l’altezza da terra, e dispone del sistema Terrain Response che consente di ottimizzare il comportamento della vettura a seconda del tipo di fondo (scegliendo fra asfalto, erba, ghiaia e neve, fango e solchi, sabbia, roccia). Costa parecchio, ma è grintosa, ottimamente rifinita e riccamente equipaggiata. Oltre all’immagine “giusta”, offre prestazioni molto brillanti, grazie al suo sofisticato e potente diesel V8 biturbo (peraltro non troppo assetato di carburante).

La Sport è un po’ più compatta della Range Rover standard: è larga e alta, ma la lunghezza è paragonabile a quella di una grande station wagon (sfiora i 480 cm). La linea è squadrata e contraddistinta da alcuni elementi che sottolineano la grinta della vettura, quali la calandra color titanio, le griglie di sfogo dell’aria calda ricavate dietro i parafanghi anteriori, oppure il piccolo spoiler (inglobante la luce di stop) che guarnisce la parte superiore del lunotto.

Il motore è il suo pezzo forte: un otto cilindri a V a gasolio, sovralimentato con un doppio turbocompressore (c’è una “girante” per ciascuna bancata di cilindri) e capace di 272 CV. È dotato di serie di filtro antismog e, grazie alla notevole coppia a disposizione, ai bassi regimi produce una spinta che non ha nulla da invidiare a quella del grosso V8 a benzina installato nella versione Supercharged (che ha ben 390 CV). Ragionevoli i consumi.

La Range Rover Sport è progettata per offrire elevate qualità di guida su asfalto, e in effetti su strada è velocissima e maneggevole nonostante le quasi 2,7 tonnellate di peso. Però, grazie alle sue caratteristiche risulta adatta anche al fuori strada, a partire dalle marce ridotte per arrivare al Terrain Response (un sistema elettronico che adatta il comportamento della trazione integrale al tipo di fondo che si deve affrontare) e alla possibilità di regolare l’altezza da terra. Per superare più agilmente le situazioni “estreme”, la si può dotare anche del differenziale posteriore bloccabile (optional).

La versione SE ha un equipaggiamento di serie molto ricco, che comprende anche i sedili in pelle e i fari bixeno, ma curiosamente fa pagare a parte i sensori di parcheggio anteriori e i retrovisori esterni ripiegabili elettricamente. Questi ultimi fanno invece parte della dotazione di serie della più completa e costosa HSE, dotata anche di sedile di guida con memoria di posizione e di navigatore satellitare.

 

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Comoda per cinque ma poco generosa con i bagagli

La plancia è elegante, realizzata con ottimi materiali e contraddistinta da un’elevata qualità degli accoppiamenti (impossibile percepire anche il minimo scricchiolìo), ma la posizione dei comandi del “clima” è poco pratica. Lo spazio a bordo non manca: si sta comodi in cinque; però, chi occupa il posto centrale del divano ha la seduta un po’ troppo rigida e il tunnel della trasmissione fra i piedi. Il bagagliaio è regolare e ben rifinito, ma la sua capienza è inferiore alle aspettative: sotto questo profilo le rivali offrono di più.

Plancia e comandi
L’aspetto della plancia è classico e raffinato, ravvivato da numerosi inserti in alluminio satinato che donano un tocco di sportività. I comandi sono numerosi, praticamente tutti raccolti nella massiccia consolle (con quelli della radio e del cruise control ripetuti sul volante): per individuarli rapidamente occorre fare un po’ di pratica (comunque, le manopole che regolano il climatizzatore sono troppo in basso e per azionarle si rischia di distrarsi dalla guida). Il sistema Terrain Response si imposta per mezzo di una rotella nel tunnel centrale ed è piuttosto intuitivo da utilizzare. D’impostazione tradizionale il cruscotto, che include un display a cristalli liquidi ricco di informazioni (dà pure suggerimenti per la guida in fuori strada). Il navigatore satellitare è optional come il sintonizzatore TV, in grado di ricevere sia i canali analogici, sia quelli digitali.

Abitabilità
C’è spazio in abbondanza in lungo e in largo, sia davanti, sia sul divano posteriore; di quest’ultimo è criticabile soltanto l’imbottitura della porzione centrale, più “solida” e meno confortevole di quella dei posti laterali; chi siede al centro è penalizzato anche dalla presenza del tunnel della trasmissione e del “mobiletto” che sbuca fra i sedili anteriori (che ospita le bocchette del climatizzatore). Le poltrone davanti, provviste di serie di regolazioni elettriche, sono comode e per nulla costrittive, sebbene siano sagomate per trattenere il corpo in curva. Pratici i portaoggetti, in particolare quello davanti al passeggero anteriore: è abbastanza ampio e suddiviso in due livelli. Sotto il bracciolo centrale si può installare un minifrigo (optional) in grado di tenere al fresco quattro lattine.

Bagagliaio
La capienza è inferiore a quella delle rivali (e a quanto possono fare immaginare le dimensioni esterne della vettura), ma comunque il vano è sufficiente per caricare ciò che serve per una breve vacanza con tutta la famiglia. L’accessibilità è ottima, grazie all’imboccatura ampia e all’assenza di gradini fra soglia e piano di carico; il profilo interno è regolare e resta privo di dislivelli anche quando lo si amplia reclinando il divano. La finitura interna è molto curata, ma anche abbastanza delicata: attenzione a non danneggiarla quando si trasportano oggetti pesanti e spigolosi.

COME VA
5
Average: 5 (1 vote)
Tiene bene la strada ma va bene anche “fuori”

La larghezza, più che la lunghezza, la rende impacciata nei passaggi angusti e nel traffico cittadino, ma nei parcheggi si può contare sui sensori posteriori di serie. Fuori dai centri abitati ci si dimentica del peso e delle dimensioni: la vettura è maneggevole e reattiva, tiene la strada come una sportiva e diverte grazie al carattere generoso del suo V8 turbodiesel. Comfort e silenziosità di marcia la rendono una “nave da crociera” quando si viaggia in autostrada, ma tutto questo non impone rinunce se si decide di abbandonare l’asfalto: sui terreni accidentati la Land Rover Sport risulta una delle migliori SUV in circolazione e regge il confronto con le fuoristrada “dure e pure”.

Fuori città
Il motore ha una coppia abbondante e spinge che è un piacere; è abbinato a un cambio automatico all’altezza delle aspettative: è rapido sia quando lo si lascia “far da sé”, sia utilizzandolo in manuale. E le sospensioni assecondano le velleità sportive (con l’elettronica quando rimedia se si esagera), perché, a dispetto del rilevante peso, la vettura risulta agile e segue con precisione le traiettorie coricandosi pochissimo di lato: merito del Dynamic Response che contrasta la tendenza al rollìo. La frenata è potente e sicura e la tenuta di strada, grazie alle larghe gomme, di alto livello.

In autostrada
Si viaggia sul velluto, con le sospensioni che filtrano alla perfezione rattoppi e malformazioni dell’asfalto. Il grosso turbodiesel V8 è fluido nel funzionamento, non vibra affatto e dispone di una grande riserva di potenza; a 130 km/h lavora a un regime di tutto riposo (a 2300 giri, per l’esattezza), e sfoggia una souplesse di marcia che giova anche ai consumi (8,5 km/l). Ottima l’insonorizzazione dell’abitacolo, dal momento che il solo lieve “disturbo” avvertibile è il sibilo aerodinamico generato dagli specchi retrovisori.

Fuori strada
La Sport è confortevole e veloce su asfalto, ma ha pure tutte le caratteristiche tipiche delle fuoristrada “vere”, a cominciare dalle marce ridotte per finire ai controlli elettronici “dedicati”. Fondamentale la possibilità di variare l’altezza, passando dai 172 mm di luce a terra in assetto “stradale” ai ben 227 mm della configurazione off-road. In questo modo le asperità del fondo non impensieriscono e si possono anche affrontare guadi profondi 70 cm. Peccato solo che le fiancate siano poco protette e che il pietrisco sollevato dalle ruote possa facilmente rovinare la verniciatura.

QUANTO È SICURA
4
Average: 4 (1 vote)
La tecnologia non lascia nulla al caso

Non è ancora stata sottoposta ai crash test dell’EuroNcap, comunque la dotazione di airbag è completa. È una vettura d’alta gamma, con un equipaggiamento adeguato: sono di serie i fari allo xeno, i fendinebbia e il cruise control, come pure, logicamente, i controlli elettronici di stabilità e trazione. Il funzionamento di questi ultimi è particolarmente “evoluto” perché adattabile a differenti tipi di terreno: viene, infatti, gestito – assieme ad altri parametri che determinano la dinamica della vettura – dal sistema Terrain Response.

Gli airbag sono posizionati anteriormente, lateralmente e in corrispondenza della testa e la struttura della vettura è solida e imponente. Peccato che non siano disponibili i risultati dei crash test: l’EuroNcap non ha ancora esaminato la Sport (lo ha fatto per il vecchio modello della Range Rover, che, però, non ha ottenuto risultati brillantissimi, a parte le quattro stelle per la protezione degli occupanti). La tenuta di strada, anche grazie alle larghe gomme, è fuori discussione, e la frenata adeguata alle prestazioni, ma ciò che fa la differenza rispetto alle vetture “normali” è la tecnologia utilizzata per incrementare proprio la sicurezza attiva: il Terrain Response, in base alle impostazioni decise dal guidatore, agisce su ammortizzatori, trazione, cambio, ABS ed ESP, e fa sì che la vettura si comporti al meglio su diverse tipologie di fondo. E su asfalto l’elettronica interviene anche attraverso il Dynamic Response, che, tenendo conto del percorso e della velocità, riduce il rollìo. L’equipaggiamento comprende pure i fari allo xeno (che, pagando, si possono integrare con l’orientamento variabile in curva), i fendinebbia e il cruise control. Sempre a richiesta, c’è anche il sofisticato radar anticollisione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NE VALE LA PENA?
4
Average: 4 (1 vote)
Per chi non vuole porsi alcun limite

Nel panorama delle Suv sono sempre più numerosi i modelli che hanno “dimenticato” le loro origini fuoristradistiche in favore dell’impiego stradale (senza dubbio il più comune), ma la Range Rover Sport è un’altra cosa: è divertente, addirittura esaltante, su asfalto, come pure risulta validissima nell’impiego off-road. Certo, per avere tutto si spende una cifra davvero elevata. D’altra parte per ottenere la “quadratura del cerchio” i progettisti hanno fatto ampio ricorso a soluzioni tecnologiche e altamente raffinate e i contenuti, indubbiamente, ci sono.

La Land Rover Range Rover Sport, ha un motore turbodiesel raffinato, silenzioso, sportivo nel comportamento e non troppo assetato, che, assieme alle qualità dinamiche evidenziate su asfalto, rende ampiamente onore alla sua denominazione. E quando l’asfalto finisce, emerge il DNA Land Rover: in linea con la tradizione del marchio, anche grazie all’ampio ricorso a soluzioni tecnologiche esclusive, questa Suv è pronta ad affrontare viaggi avventurosi e assicura una mobilità assoluta su qualsiasi terreno. Non è facile individuare una rivale che riesca a coniugare altrettanto efficacemente piacere di guida e versatilità a tutto tondo, anche considerando che il prezzo per quanto elevato, è allineato alla media della categoria, e che la dotazione di serie risulta adeguata alla classe della vettura.

PERCHÉ SÌ
 
 

Comfort
L’abitacolo è un salotto: ampio, elegante e curato alla perfezione per quanto riguarda materiali e assemblaggi, offre un livello di insonorizzazione degno di un’ammiraglia. E le sospensioni “intelligenti” sono efficacissime su qualsiasi fondo.

Fuori strada
È una SUV elegante e comoda, che su asfalto è valida come e più delle concorrenti. Ma geneticamente resta una vera Land Rover: trazione integrale, marce ridotte e un’evoluta elettronica di controllo la rendono inarrestabile su qualsiasi terreno.

Linea
Imponente e dall’aspetto robusto, riesce a essere moderna pur mantenendo una certa continuità stilistica rispetto alle Range del passato: le linee squadrate le donano una personalità pressoché unica.

Motore
Ha un rombo corposo e sommesso, non trasmette vibrazioni ed è molto brillante: quasi non sembra un diesel, anche perché in termini di comportamento e di piacevolezza non ha nulla da invidiare a un V8 a benzina. Considerate le prestazioni di cui è capace, neppure i consumi sono malaccio.

PERCHÉ NO
 
 

Bagagliaio 
Il vano non ha la capienza che le notevoli dimensioni della vettura lascerebbero supporre. Tuttavia, la soglia a filo del piano di carico e il profilo interno regolare lo rendono ben sfruttabile.

Comandi del “clima” 
Le due manopole attraverso le quali si controlla l’efficace impianto bizona costringono a distogliere lo sguardo dalla strada: sono posizionate nella parte bassa della consolle, davanti alla leva del cambio.

Minifrigo
Non è un optional essenziale, ma in una vettura adatta anche ai “viaggi estremi” può essere consigliabile. Peccato che costi come un frigo da casa e che sia molto piccolo: ci stanno soltanto quattro lattine.

Peso 
A pieno carico è un “bestione” da oltre tre tonnellate, impegnativo da gestire quando si affrontano pendenze elevate con il fondo stradale reso scivoloso da neve, ghiaccio o fango. I controlli elettronici aiutano nella guida, ma non possono riscrivere le leggi della fisica.

SCHEDA TECNICA
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
    211,7 km/h 209 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 8,8   9,2 secondi
0-400 metri 16,3 136,9 km/h non dichiarata
0-1000 metri 29,9 175,6 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 28,1 176,0 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 27,0 177,1 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 6,3   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   6,5 km/litro 6,8 km/litro
Fuori città   9,2 km/litro 11,1 km/litro
In autostrada   8,5 km/litro non dichiarato
Massimo   3,3 km/litro non dichiarato
Medio   8,1 km/litro 9,0 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   39,1 metri non dichiarata
da 130 km/h   65,2 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   132 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,8 metri 11,5
Cilindrata cm3 3.630
No cilindri e disposizione 8 a V di 90°
Potenza massima kW (CV)/giri 200 (272)/4000
Coppia max Nm/giri 640/2000
Emissione di CO2 grammi/km 294
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione Integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 478/193/182
Passo cm

 

Peso in ordine di marcia kg 2675
Capacità bagagliaio litri 450/2013
Pneumatici (di serie) 255/50 R 19
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
    211,7 km/h 209 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 8,8   9,2 secondi
0-400 metri 16,3 136,9 km/h non dichiarata
0-1000 metri 29,9 175,6 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 28,1 176,0 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 27,0 177,1 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 6,3   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   6,5 km/litro 6,8 km/litro
Fuori città   9,2 km/litro 11,1 km/litro
In autostrada   8,5 km/litro non dichiarato
Massimo   3,3 km/litro non dichiarato
Medio   8,1 km/litro 9,0 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   39,1 metri non dichiarata
da 130 km/h   65,2 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   132 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,8 metri 11,5
Cilindrata cm3 3.630
No cilindri e disposizione 8 a V di 90°
Potenza massima kW (CV)/giri 200 (272)/4000
Coppia max Nm/giri 640/2000
Emissione di CO2 grammi/km 294
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione Integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 478/193/182
Passo cm

 

Peso in ordine di marcia kg 2675
Capacità bagagliaio litri 450/2013
Pneumatici (di serie) 255/50 R 19
Land Rover Range Rover Sport
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
14
15
10
4
4
VOTO MEDIO
3,7
3.659575
47
Aggiungi un commento
Ritratto di discovery86
26 settembre 2013 - 23:27
Troppo belle! Questa poi mi piace particolarmente. L'idea di divertirmi su strada col suo grosso motore, essere rilassato in autostrada, sentirmi sicuro all'interno di essa, poter affrontare qualsiasi terreno e non farmi mai problemi è esaltante!
Ritratto di gear90
13 maggio 2011 - 14:46
... potrei parcheggiare anche sopra le altre auto... e d'estate vado in spiaggia direttamente con l'auto LOOL
Ritratto di Mino Mele
5 febbraio 2012 - 16:23
Per sentirsi sempre a casa su tutti i percorsi. Rispetto al Range Rover classico il cliente tipo che acquista tale modello è più giovane e desidera una guida più dinamica e coinvolgente.
Ritratto di akira55555
26 febbraio 2015 - 13:52
.