PROVATE PER VOI

Volkswagen up!: ha lo sprint che mancava

Prova pubblicata su alVolante di
marzo 2017
  • Prezzo (al momento del test)

    € 14.900
  • Consumo medio rilevato

    17 km/l
  • Emissioni di CO2

    108 grammi/km
  • Euro

    6
Volkswagen up!
Volkswagen up! 1.0 TSI high up! 5 porte
L'AUTO IN SINTESI

Aggiornata nella giugno del 2016, la citycar Volkswagen up! si conferma spaziosa in rapporto alla corta carrozzeria, tanto che potrebbe ospitare anche cinque persone invece delle sole quattro previste dall’omologazione. Un altro aspetto positivo della vettura è la sicurezza: l’auto ha un comportamento sano e i freni, in grado anche di attivarsi da soli (fino a 30 km/h) per evitare un urto, sono potenti. I 90 cavalli del nuovo tre cilindri turbo (riservato al più costoso allestimento high up!) non sono solo così briosi da rendere gradevole la guida (ottimo il tempo di 10,4 secondi per coprire lo “0-100”), ma si accontentano anche di poca benzina (17 km/l il consumo medio rilevato). Meno soddisfacente il comfort: l’isolamento dai rumori esterni e dalle sconnessioni della strada non è dei più attenti. Completa la dotazione di serie della high up!: include anche il supporto nella plancia per integrare il telefonino alla strumentazione di bordo.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
5
Average: 5 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
IL BRIO NON LE MANCA

L’aggiornamento ha portato a questa pratica citycar tedesca poche modifiche estetiche. Nel frontale, sobrio e rigoroso, le novità sono la sottile mascherina, il paraurti con griglie più estese e impreziosito da un contorno nero. Nella parte posteriore il paracolpi è più sagomato (con i catarifrangenti integrati) e la base del portellone guadagna un profilo cromato. La rinnovata Volkswagen up! si distingue anche per l’inedito (e valido) sistema di infotainment: prevede un supporto sopra la plancia e una presa Usb per collegare alla strumentazione i telefonini (Android o iOS) con schermi fino a 5,5”. Una volta dotato dell’app maps+more (gratuita) e fissato al supporto, lo smartphone diventa un’estensione della strumentazione: può mostrare (anche offline) le mappe del navigatore (gratis per sei anni) e dati come la temperatura del motore, oltre ad attivare funzionalità quali il Bluetooth, la chiamata d’emergenza e la scelta dei brani musicali già caricati nel telefonino stesso. Niente di nuovo per il resto dell’abitacolo, che si conferma ampio, semplice nell’aspetto (l’unico tocco di vivacità è la fascia, disponibile in vari colori, che attraversa la plancia) e assemblato con cura. Invece è inedito il 1.0 turbo a benzina da 90 CV: aggiunge quel brio che mancava alla vettura tedesca, ma senza incidere sui consumi, che sono bassi.

Dotata di uno sterzo preciso e di freni che assicurano spazi d’arresto ridotti, la Volkswagen up! si guida volentieri, è poco impegnativa e, pur senza alcuna velleità sportiva, sa far divertire. Non giocano, invece, a favore del comfort una certa rumorosità oltre i 100 km/h, i finestrini posteriori che si aprono solo a compasso e l’assenza di maniglie nel soffitto. Complici, poi, i cerchi di 17” (925 euro), le asperità più marcate si avvertono. Sia per la versione a cinque porte sia per quella a tre (500 euro in meno) il più costoso allestimento high up! include il climatizzatore manuale, i fendinebbia, la frenata automatica d’emergenza (attiva fino a 30 km/h), la radio e le ruote in lega di 15”. Ma niente quinto posto: non è disponibile neppure a richiesta. Quanto alla sicurezza offerta ai passeggeri, nelle prove d’urto dell’Euro NCAP effettuate nel 2011 (con una procedura meno severa rispetto a quella in vigore oggi) il giudizio sulla Volkswagen up! è stato lusinghiero: cinque stelle, ovvero il massimo punteggio.

VITA A BORDO
3
Average: 3 (1 vote)
CONNESSA CON I TELEFONINI

Plancia e comandi
Nel cruscotto della Volkswagen up!, i due strumenti ai lati del grande tachimetro centrale e lo schermo del computer di bordo sono cresciuti nelle dimensioni: si leggono meglio. Manca ancora, però, la spia per i fari anabbaglianti, e la manopola delle luci a sinistra del volante è poco visibile. La posizione di guida è corretta: il sedile, regolabile in altezza ha un’imbottitura rigida, ma è comodo. 

Abitabilità
Non sarebbe lecito pretendere più spazio da una citycar lunga 360 centimetri: anche chi siede dietro ha agio in larghezza e sopra la testa, e pure le gambe non sono affatto costrette.

Bagagliaio
Il vano della Volkswagen up! è fra i più capienti della categoria. Il fondo regolabile su due livelli è pratico, non altrettanto la soglia di carico: è priva di rivestimento e distante dal suolo. 

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
BELLA LA GUIDA, MA SI “SALTELLA” UN PO’

In città
Grazie al motore, pronto, con la Volkswagen up! ci si muove in scioltezza. La leggerezza di sterzo e frizione è un toccasana, ma l’inserimento delle marce non brilla per morbidezza, e le sospensioni rigide non sempre incassano a dovere rotaie e pavé. Bene la visibilità, “retro” escluse (di serie, comunque, i sensori di parcheggio). I consumi si mantengono bassi: 15,4 km/l.

Fuori città
La regolarità del motore permette di guidare in souplesse. Forzando l’andatura il tre cilindri sfodera una bella grinta, che (assieme allo sterzo preciso, ai freni potenti e all’elevata tenuta di strada) invita a divertirsi; non così i rapporti lunghi del cambio, pensati per contenere i consumi (davvero bassi: ben 20,4 km/l).

In autostrada
A 130 km/h, in quinta marcia, il motore lavora a un regime non elevato (2600 giri): la sua “voce” si avverte poco. Danno più fastidio i fruscii aerodinamici e il rumore di rotolamento dei pneumatici sull’asfalto. Stabile nei curvoni presi in velocità, dopo i rallentamenti la vettura garantisce riprese pronte. Più che ragionevole la richiesta di benzina: 14,7 km/l.

PERCHÉ SÌ

Freni
Sono potenti e, fino a 30 km/h, possono attivarsi autonomamente per evitare urti. 

Infotainment
Utili ed efficaci l’app e il supporto per connettere i telefonini all’auto. Nello schermo dello smartphone si possono tracciare col dito le lettere della destinazione per il navigatore.

Motore
Poco rumoroso, ha un bel brio, è regolare nell’erogazione e mette a segno bassi consumi.

Spazio
L’abitacolo e il bagagliaio sono grandi.

PERCHÉ NO

Insonorizzazione
Avvertibili i fruscii aerodinamici e il rumore delle gomme.

Posti dietro
Mancano le maniglie nel soffitto e, dietro, i finestrini si aprono a compasso: scomodi.

Solo per quattro
A differenza che in alcune rivali, il quinto posto non è previsto: certo, per tre il divano sarebbe stretto, ma negli spostamenti in città...

Sospensioni
Non sempre filtrano bene le asperità. E le ruote di 17 pollici (925 euro) non aiutano.

SCHEDA TECNICA
Carburante benzina
Cilindrata cm3 999
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 66 (90)/5000-5500
Coppia max Nm/giri 160/1500-3500
Emissione di CO2 grammi/km 108
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 360/164/150
Passo cm 241
Peso in ordine di marcia kg 925
Capacità bagagliaio litri 251/959
Pneumatici (di serie) 185/55 R15
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 4a a 4900 giri   178,8 km/h 185 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10,4   9,9 secondi
0-400 metri 17,3 128,2 km/h non dichiarata
0-1000 metri 32,1 157,8 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 34,9 151,8 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 34,6 138,5 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a 7,8   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 16,5   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   15,4 km/litro 16,4 km/litro
Fuori città   20,4 km/litro 25,6 km/litro
In autostrada   14,7 km/litro non dichiarato
Medio   17,0 km/litro 21,3 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   36,3 metri non dichiarata
da 130 km/h   60,7 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   135 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,0 metri 9,8

 

Volkswagen up!
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
77
54
49
83
269
VOTO MEDIO
2,2
2.223685
532
Aggiungi un commento
Ritratto di ardo
22 novembre 2017 - 17:00
secondo me se schianta st'aeroplanino. io pure ho guidato entrambe e comfermo quello che ho scritto. (sono 1.87 per 90 kili) . quindi tanto vale verificare sulle riviste specializzate e vedrai da quattroruote, ad alvolante,ad autoexpress.. esprimono la mia stessa opinione. grande abitabilitá e aerositá per il segmento. il resto son chiacchiere da bar. progetto del 2003, e sua vetustá, anche al crash test, dato di fatto. compreso anacronismo del diesel.altro che bimbi. e tra metano, benzina aspirato e sovralimentato, ed elettrico, carrozzeria tre, cinque porte, rialzata (cross), direi che la scelta è ampia e sensata visti i tempi che corrono. rimarrebbe la 4*4,(carissima), je concedo solo questo alla panda, ma è anche vero che una vettura rialzata con i pmeumatici invernali sui mille chili, sale un po' dappertutto... ciao, al prox aeroplanino ;-)
Ritratto di Vincenzo1973
22 novembre 2017 - 17:05
prendo nota..altrimenti non la finiamo piu. buona serata :)
Ritratto di Dirk
22 novembre 2017 - 20:59
Ma di cosa?? La UP! tricilindrica ha un motore più fluido e meno rumoroso della Panda a metano che è bicilindrica e questo è un dato oggettivo e non soggettivo, ardo, anacronismo a parte, ovviamente.
Ritratto di Vincenzo1973
22 novembre 2017 - 10:23
con J.D power ci faccio gli aeroplanini...mette insieme pere e mele. gli unici, che secondo me, contano sono i report degli autonoleggi, gli unici che permettono di standardizzare utenti, controlli periodici ecc ecc...e li, fidati perche e' cosi, VW e' sempre all'ultimo posto, prima praticamente sempre Honda.
Ritratto di Vincenzo1973
22 novembre 2017 - 16:23
come te ho espresso un parere personale. semplice. quello che fanno persone poco informate mi interessa poco. te lo spiego sono gentile oggi: io posso essere un pessimo manuntentore di auto, tu ottimo, un altro buono e via dicendo. come si fa a stabilire il nesso causa/effetto con le eventuali rotture delle auto? non e' possibile. quindi c'e' necessita' di standardizzare il piu possibile tali riscontri, ecco perche gli unici (e non lo dico io, fidati) che hanno valore come statistica sono quelli dei grandi autonoleggi. tutto qui. senza contare che la classifica di JD Power (Initial Quality Study) riguarda i guasti nei primi 90 giorni. stop...moooolto attendibile come statistica. quelle dell'autonoleggio si riferiscono al lungo affitto, quindi riferibili ad auto affittate dallo stesso utente per 2, 3 anni
Ritratto di Thresher3253
20 novembre 2017 - 19:20
Avesse il logo Fiat i commenti qui sarebbero ben diversi, ma é anche vero che la Fiat non avrebbe mai realizzato una Panda con questi contenuti tecnologici.
Ritratto di isi76
20 novembre 2017 - 22:22
Ultimamente la Panda la sto rivalutando (in peggio) proprio per il comparto infotainment, tuttavia tra questo e quello della Panda con lo uConnect non c'è molta differenza
Ritratto di ardo
21 novembre 2017 - 01:21
uahahahah
Ritratto di all'avanguardia della truffa2
21 novembre 2017 - 14:09
E' partita la centrifuga. Usare la up nelle ore notturne è conveniente, ma attenzione al fracasso, per non disturbare il vicinato.
Ritratto di abruzzesino
21 novembre 2017 - 14:32
all'avanguardia ma guardati allo specchio come tutti altri, non sapete fare che offendere, ce qualche auto migliore di questa? dimmelo che mi farebbe molto piacere
Pagine