NEWS

Formula 1 2019: la Ferrari brilla nei test

20 febbraio 2019

Il team di Maranello fa segnare il miglior tempo dei primi due giorni di test a Barcellona. La Mercedes, pur girando molto, si è nascosta.

Formula 1 2019: la Ferrari brilla nei test

DEBUTTO CONVINCENTE - Sulla pista di Barcellona sono in corso i test pre-campionato della stagione di Formula 1 2019. Sono quattro giorni intensi (18-21 febbraio), dove tutte le squadre si trovano per provare le nuove monoposto in vista della prima gara di campionato, che si terrà il 17 marzo in Australia. I risultati dei primi test vanno sempre analizzati con cautela, perché i team rispettano programmi di lavoro diversi e talvolta mettono in secondo piano la ricerca del miglior tempo. Ma dopo i primi due giorni è emerso però che la Ferrari ha iniziato la stagione con il piede giusto, perché sulla pista di Barcellona la Rossa è stata fra le prime scuderie sia per i tempi sul giro che per la distanza percorsa, segno che la Ferrari F90 va molto veloce fin dalle primissime uscite e non ha accusato problemi di affidabilità.


Hamilton sulla Mercedes. Nella foto sopra Vettel sulla Ferrari.

IL MONDO FERRARI - Sebastian Vettel ha “macinato” 169 giri il 18 febbraio, registrando a fine turno un crono di 1’18”161 minuti: il migliore della giornata. La Mercedes invece ha percorso 19 giri in meno, accontentandosi di tempi superiori alla Ferrari: Valtteri Bottas al mattino e Lewis Hamilton nel pomeriggio hanno registrato tempi di 1’20”127 e 1’20”135 minuti. Le due Frecce d’Argento montavano però gomme più dure rispetto alla Ferrari, quindi il lavoro svolto era in funzione della gara e non delle qualifiche. Il muretto di Maranello deve aver accolto con ottimismo anche il terzo posto di Romain Grosjean e il quinto di Kimi Raikkonen, rispettivamente sulle Haas e Alfa Romeo Racing motorizzate Ferrari. Secondo Carlos Sainz Jr sulla McLaren che ha tanto bisogno di risultati dopo le ultime quattro stagioni davvero disastrose per un team così titolato.


Verstappen sulla Red Bull.

MERCEDES NASCOSTE - La situazione è rimasta quasi invariata ieri, martedì 19 febbraio, anche se al volante della Ferrari c’era il secondo pilota Charles Leclerc: il giovane monegasco ha percorso 157 giri e stabilito il tempo 1’18”247. Nessuno è riuscito ad avvicinarlo, tanto è vero che il secondo miglior crono della giornata è stato peggiore di oltre 300 millesimi (lo ha stabilito Lando Norris della McLaren). Terzo Kevin Magnussen, sulla Haas, mentre i due piloti della Mercedes hanno percorso 163 giri senza far registrare tempi record, prova che la scuderia non vuole scoprire al momento le proprie carte. La Red Bull ha alternato un lunedì convincente a un martedì opaco, mentre la Renault deve ancora prendere le misure all’auto: ieri Daniel Ricciardo ha perso tempo dopo un’uscita di pista causata dalla rottura dell’ala posteriore.


Ricciardo sulla Renault n.3.
 
LA WILLIAMS IN RITARDO - I test pre-campionato hanno emesso però una sentenza, purtroppo negativa nei confronti della Williams: il team inglese non è riuscito a preparare in tempo la monoposto e ha saltato le giornate di lunedì e martedì. La scuderia dovrebbe essere in pista oggi, anche se questi rallentamenti non fanno presagire nulla di buono in vista del campionato, a maggior ragione considerando che la Williams è arrivata ultima nel 2018.

Foto credit: PLAN Image



Aggiungi un commento
Ritratto di 11kar11
20 febbraio 2019 - 13:26
Maledetten Ferraren!!! :-)
Ritratto di Ercole1994
20 febbraio 2019 - 15:27
Meglio non rallegrarsi troppo. Ricordo che, la Ferrari in questi ultimi anni, ha cominciato ottimamente, salvo poi perdersi dalla seconda parte del campionato...
Ritratto di Reallyfly
20 febbraio 2019 - 16:38
infatti, sempre partiti a mille e poi disastri su disastri
Ritratto di Gordo88
21 febbraio 2019 - 00:36
Se il campionato finisse sempre al termine dei test a jerez la ferrari avrebbe vinto gli ultimi 4 mondiali... comunque si vede che la sf90 è nata bene
Ritratto di Gordo88
21 febbraio 2019 - 01:08
Ops volevo dire montmelo
Ritratto di Ercole1994
22 febbraio 2019 - 12:02
Ovviamente, spero in un campionato continuativo per la Ferrari, ma ci vado cauto; questa volta, lascio fare alla casualità...
Ritratto di Prrrrr
20 febbraio 2019 - 15:42
2 Secondi più lenti della Pole dell'Anno scorso non me pare un gran Tempo.... ma ragazzi vedere il Circuito Catalano "castrato" in quel modo, nun se po guardà... che Sport assurdo!
Ritratto di Pavogear
20 febbraio 2019 - 18:56
Per quanto riguarda i due secondi più lenti della pole dell' anno scorso non mi pare affatto male visto che, con la modifica al regolamento per quanto riguarda l' aerodinamica, si prevedevano dai 2 ai 3 secondi in più al giro, senza contare che siamo solamente ai test e quindi non sappiamo ancora le reali prestazioni delle vetture. Non capisco invece perché affermi che il circuito venga "castrato" quando ci corre la formula 1
Ritratto di Prrrrr
20 febbraio 2019 - 19:48
Saranno anche più lente ma stica.... il Circuito è castrato si, se non conosci la configurazione originale io che ce posso fa, le 2 curve velocissime che immettevano nel rettilineo vengono castrate da una S ORRIBILE... ci corre la Formula 1? Avessi detto... la maggior parte dei Circuiti sono ridotti a Kartodromi e ti stupisci se uno usa il termine "castrato"? Sono tutti Circuiti ridicoli, si salvano Monza e SPA, gli altri fanno ridere.
Ritratto di Pavogear
20 febbraio 2019 - 22:37
Conosco la configurazione originale, che veniva usata in MotoGP fino a qualche anno fa. Ti dirò, sarei d'accordo anche io nel lasciare le due curve veloci ma personalmente non mi dispiace nemmeno in questa variante con la S. Detto questo ripeto che per me non è castrato dato che alla fine mantiene molto le sue caratteristiche di circuito veloce. Per i circuiti, sarei per rimuovere tutti i circuiti cittadini ad eccezione di Monaco che è storico, e rimettere nel calendario circuiti degni di essere chiamati così come il Fuji, Imola, Brands Hatch ed altri. Poi sul regolamento e sul fatto che le auto siano state rese più lente rispetto all' anno scorso se ne può discutere finché si vuole, ma secondo me è già un ottimo risultato essere a due secondi dalla Pole dello scorso anno durante i test quando si parlava
Pagine

PROSSIMO GP

Bahrain International Circuit F1 2019
Bahrain International Circuit
ORARI
Venerdì 29 Marzo
Prove 112:00 - 13:30
Prove 216:00 - 17:30
Sabato 30 Marzo
Prove 313:00 - 14:00
Qualifiche16:00 - 17:00
Domenica 31 Marzo
Gara17:00

NEWS FORMULA 1