NEWS

Formula 1, poche penalità

30 aprile 2010

I commissari sportivi da quest’anno usano la mano leggera nei confronti delle azioni dei piloti in pista durante i Gran Premi. Scopriamo il perché.

I PROFESSORI TRISTI - C’era un  tempo in cui, se un pilota abbozzava un sorpasso al limite disegnando traiettorie fuori dalla norma, tagliava una chicane anche solo per avere commesso un semplice errore, veniva severamente punito dai commissari sportivi con un “drive through” (passaggio ai box). Quattro persone chiuse in una stanza, davanti ad alcuni televisori, con poca esperienza di corse automobilistiche (come spesso è stato appurato) sparavano sentenze che il più delle volte si rivelavano controproducenti per la Formula 1. Sembravano quei professori un po’ tristi che con sorriso sadico trovano godimento nel punire gli alunni.

GIUDICI EX PILOTI - Non per niente a dettare questo clima di “terrore” era Max Mosley. Quest’anno Jean Todt, nuovo presidente FIA, ha cambiato in meglio questo aspetto affiancando ai commissari suddetti un pilota, o ex, esperto. Prima Alain Prost, poi Tom Kristensen, Johnny Herbert e infine Alex Wurz. Sono loro che nei primi quattro GP hanno fermato gli eccessi dei commissari spiegando loro perché un pilota a volte è costretto a operare particolari manovre. Da qui la decisione di non punire Hamilton per gli zigzag di Sepang in quanto Petrov non aveva mai tentato una chiara manovra di sorpasso, oppure di non penalizzare sempre Hamilton o Vettel per la bagarre in pit-lane a Shanghai. Un arbitraggio all’inglese che ha contribuito ad aumentare lo spettacolo, a rendere più vere le corse, che a volte richiedono lo “scontro” fisico.

Aggiungi un commento
Ritratto di Sprint105
30 aprile 2010 - 18:11
concordo con quanto scritto nell'articolo, però gli eccessi vanno puniti. Il tentativo di sorpasso fra Vettel e Hamilton ai box è stato troppo pericoloso. Entrambe le auto hanno sbandato. Questa volta è andata bene perché i piloti le hanno tenute, altrimenti sarebbero finite addosso ai meccanici con conseguenze immaginabili....
Ritratto di Francesco T
30 aprile 2010 - 19:26
ALMENO CI DIVERTIAMO UN PO'.................PERO' OCCHIO..................COMMISSARI TROPPO CONCEDERE PUO' PORTARE SERI DANNI...............
Ritratto di GL91
1 maggio 2010 - 11:18
Beh, anche lo zigzag di Hamilton è stato palesemente scorretto.
Ritratto di Niko46
3 maggio 2010 - 00:28
3
Ok tutto, va bene essere un po' meno fiscali e concedere un po' di più... ma perché gli episodi di mancato rispetto delle norme vengono sempre da Hamilton? Se non ricordo male pure l'anno passato (e quello prima) i commissari hanno sempre avuto la manina di velluto con lui... va bene non punire ad occhi chiusi, ma se qualcuno se ne sbatte e abusa di questa loro indulgenza direi che non va ugualmente bene... lo spettacolo non deve compromettere il rispetto delle norme, altrimenti è inutile farle queste norme; facciamo come il far west, aggiungiamo un paio di cecchini nelle curve veloci e se c'è qualcuno di fastidioso gli si buca una ruota e lo si archivia come incidente di gara... tanto vale... anche così si avrebbe lo spettacolo ed anzi, si aggiungerebbe l'adrenalina della roulette russa...

PROSSIMO GP

Yas Marina Circuit F1 2018
Yas Marina Circuit
ORARI
Venerdì 23 Novembre
Prove 110:00 - 11:30
Prove 214:00 - 15:30
Sabato 24 Novembre
Prove 311:00 - 12:00
Qualifiche14:00 - 15:00
Domenica 25 Novembre
Gara14:00

NEWS FORMULA 1