NEWS

La Pirelli annuncia i pneumatici per la Formula 1 del 2017

29 maggio 2016

Saranno più larghi e soddisferanno le nuove richieste aerodinamiche delle monoposto, che saranno a loro volta più larghe.

La Pirelli annuncia i pneumatici per la Formula 1 del 2017

PICCOLA RIVOLUZIONE - La Formula 1 del 2017 sancirà l’esordio di novità tecniche e regolamentari molto significative, destinate a rendere la disciplina più coinvolgente e spettacolare: il comitato tecnico della Formula 1 ha approvato lo scorso febbraio migliorie alla parte aerodinamica e novità in termini di pneumatici, che renderanno le monoposto ancora più veloci e stabili. Il fornitore unico di pneumatici, la Pirelli, ha mostrato ieri le coperture destinate alle automobili in gara nel 2017 (guarda i video qui sotto): le gomme saranno più larghe e consentiranno ai piloti affrontare le curve a velocità più sostenuta, assicurando benefici stimati in 3-4 secondi al giro. In questo modo, è la previsione dei tecnici, sarà più facile sorpassare e duellare con i piloti avversari.

I CERCHI RESTANO DA 13 - La sezione dei pneumatici anteriori crescerà da 24,5 cm a 30,5, mentre le coperture posteriori si allargheranno di 8 cm (da 32,5 cm a 40,5 cm). Il diametro delle ruote passerà invece da 66 cm a 67 cm. La misura dei cerchi resterà invariata: i cerchi continueranno ad essere da 13 pollici e renderanno le monoposto più somiglianti a quelle degli anni ’70 ed ’80, che utilizzavano pneumatici molto larghi in rapporto alle dimensioni complessive. Questo perché la maggior larghezza assicura un’aderenza superiore con l’asfalto. La Pirelli aveva testato anche pneumatici montati su cerchi da 18 pollici, ma l’idea non è stata ritenuta valida. L’incremento delle misure sarà valido per le gomme da asciutto, bagnato e per quelle da utilizzare in condizioni miste, ma non è chiaro se verranno mantenute le cinque mescole attuali. I test delle nuove coperture sono già iniziati ed entreranno nel vivo da inizio agosto, quando la Ferrari, la Mercedes e la Red Bull inizieranno a macinare chilometri in pista.

APPENDICI PIÙ LARGHE - Le tre scuderie dovranno lavorare con automobili degli anni scorsi, modificate per assomigliare a quelle che saranno in pista nel 2017, molto diverse a livello di appendici esterne e profili aerodinamici: la larghezza dell’ala anteriore crescerà da 165 cm a 180 cm, la larghezza del corpo centrale potrà raggiungere i 160 cm (ora sono al massimo 140) e la larghezza dell’ala posteriore aumenterà da 75 cm a 95 cm. In questo modo il carico aerodinamico a terra crescerà fra il 15% ed il 20%, rendendo le auto molto più stabili e veloci. I critici ipotizzano che questi interventi possano non fornire i benefici sperati, perché un generale aumento della stabilità potrebbe complicare i sorpassi.

Aggiungi un commento
Ritratto di Gordo88
29 maggio 2016 - 21:26
Più belle e veloci le f1 lo saranno di sicuro ma ho qualche perplessità sullo spettacolo.. la velocità potrebbe essere controproducente per la bagarre in pista
Ritratto di v8sound
29 maggio 2016 - 21:28
Tutto ciò renderà le monoposto più belle, e ovviamente la cosa e' positiva. Aumentando il carico aerodinamico, invece di agevolare i sorpassi è probabile che li penalizzi, chi segue avrà ancora maggiori difficoltà a star vicino a chi lo precede e che dovrebbe superare. Il problema dei sorpassi è che i regolamenti hanno troppo standardizzato le monoposto. Comunque avremo delle formula 1 più belle, chissà che un giorno si torni a sentirle cantare come nell' era degli aspirati.
Ritratto di AlphAtomix
30 maggio 2016 - 09:48
Alèè, già ora non si supera...
Ritratto di ALDONE66
30 maggio 2016 - 11:03
macchine più larghe, circuiti come Kartodromi, piloti teleguidati..........farebbero prima a scavare due bei solchi nell'asfalto, fissare un bel perno verticale sotto le auto e poi via che si gioca con l'autopista della Carrera.......tra l'altro nelle autopiste ci sono tra gli optional le tribune con incollati gli spettatori.....possibile che in una formula 1 costantemente rivoluzionata a favore dello spettacolo nessuno noti le tribune sempre più vuote ???? Non sarà il caso di farsi delle domande ???
Ritratto di Strige
30 maggio 2016 - 11:22
le vetture di formula indy sono leggermente più larghe, corrono nei kartodromi eppure fanno sorpassi. Anche la Formula E fanno più sorpassi, ma le vetture sono più strette.
Ritratto di Claus90
30 maggio 2016 - 13:48
È corretto dire "gli pneumatici" o "i pneumatici"? Caterina D. È corretto dire e scrivere "lo pneumatico" e "gli pneumatici" (e, con l'articolo indeterminativo, "uno pneumatico" e "degli pneumatici") ma va avvertito che siamo in presenza di una situazione in cui la regola grammaticale si vede contesi primato e autorità dall'uso vivo. L'uso, infatti, nel caso di pneumatico -ci propende nettamente per la coppia di articoli determinativi il/i e indeterminativi un/dei. La preferenza per tali coppie è in espansione nel corso degli ultimi decenni. Scorrendo l'annata 1995 del «Corriere della Sera», le forme corrette lo/uno pneumatico risultano sì attestate, ma in netta minoranza rispetto a il/un pneumatico (5 esempi contro 36). Non è facile prevedere una "rimonta" della norma grammaticale, in questo caso. Ricordiamo che, davanti ai nessi consonantici complessi (dal diffusissimo st- di stato al rarissimo ft- di ftalato, passando attraverso gli iniziali z, s palatale [sci- e sc(e)], n palatale [gn-], x-, pn-, ps-, pt-, ct-, mn-), la norma prescrive l'uso di lo/gli e di uno/degli. Converrà non stupirsi per l'oscillazione in atto nel caso di pneumatico: davanti a s complicata e a z-, ancora in testi letterari del Novecento (Cesare Pavese: «i scivoloni»; Matilde Serao: «un zittìo») si trovano casi di mancata stabilizzazione della regola, con il riemergere di il/i, coppia spesso usata in vece di lo/gli nell'Ottocento. E, in usi popolari ben diffusi, è ben noto a molti parlanti d'oggi l'uso di il/i davanti a gnocco/gnocchi.
Ritratto di Goly
30 maggio 2016 - 15:48
Su una qualsiasi testata giornalistica (come in un qualsiasi libro stampato) mi aspetterei di leggere la forma corretta. A scuola la insegnano fin dalla prima elementare. Non pensate che continuando in questo modo, più "parlanti/ignoranti" ci saranno in giro e più l'italiano andrà nella loro direzione ? finiremo per accettare la "e" senza accento e "a" senza acca. Teniamoci l'italiano vero ben stretto!
Ritratto di lordpba
30 maggio 2016 - 16:55
7
Ma a fare il monomarca Pirelli ci abbiamo davvero guadagnato?

PROSSIMO GP

Circuit of the Americas F1 2018
Circuit of the Americas
ORARI
Venerdì 19 Ottobre
Prove 117:00 - 18:30
Prove 221:00 - 22:30
Sabato 20 Ottobre
Prove 320:00 - 21:00
Qualifiche23:00 - 00:00
Domenica 21 Ottobre
Gara20:00

NEWS FORMULA 1