NEWS

Sky "tradisce" i fans della Formula 1

28 dicembre 2009

La pay-tv non ha rinnovato il contratto per trasmettere il mondiale nei prossimi anni. E lo ha fatto senza comunicarlo ai propri abbonati, che ora sono in rivolta.

SKY NULLA COMUNICA - La mancata comunicazione della cancellazione dalle reti di Sky, nel 2010, del mondiale di Formula 1, e di conseguenza anche delle altre categorie come la GP2, la nuova GP3, la Formula BMW Europe e la Porsche Supercup, ha sollevato un polverone tra i tanti abbonati alla pay-tv.

Solamente indiscrezioni giornalistiche hanno potuto mettere a conoscenza gli abbonati di Sky del vuoto che l’emittente lascia per quanto riguarda le corse.  In tantissimi, dal 2007 (quando è tornata a trasmettere la Formula 1) e negli ultimi mesi, hanno fatto l'abbonamento a Sky, non senza qualche sacrificio proprio per poter assistere alle belle dirette dei vari weekend del mondiale.

IL VUOTO CHE LASCIA SKY
- Le prove libere del venerdì, il terzo turno del sabato mattina, poi la qualifica e la gara, queste ultime proposte in diretta anche dalla RAI. Ma ai fans piaceva anche la GP2. Sky ne trasmetteva la qualifica in diretta ed entrambe le corse. La RAI, solo la gara sprint della domenica mattina. 

LA RAI ULTIMA SPIAGGIA - La speranza è che ora la RAI, sempre presente con un esercito di inviati sulle piste della Formula 1, offra un servizio più ampio trasmettendo anche le tre sessioni di prove libere. E anche la GP2 in forma integrale, magari sul canale Rai Sport Più. Ma c’è la volontà dell’emittente nazionale? Secondo le ultime notizie, la RAI potrebbe girare le briciole a Sky, ovvero la GP2 e proprio le libere del venerdì.

L’ERRORE DEL MARKETING DI SKY - Si dice anche che Sky si sia resa conto dell’errore commesso e stia cercando di riparare. Infatti, il 2010 rischia di essere il più interessante da qualche tempo a questa parte: è l'anno del ritorno in Formula 1 di Michael Schumacher, dell'arrivo in Ferrari di Fernando Alonso, della sfida tutta inglese in McLaren tra il campione del mondo Jenson Button e Lewis Hamilton, della scomparsa (o quasi) dei grandi Costruttori e del ritorno delle piccole scuderie.

Probabilmente, sarà il campionato mediaticamente più seguito dell'ultimo decennio, ma Sky ha deciso di non esserci preferendo investire sulle imminenti Olimpiadi Invernali. E sui mondiali di calcio del prossimo anno.

 

 



Aggiungi un commento
Ritratto di Alfonso_
28 dicembre 2009 - 16:52
la telecronaca rai è FANTASTICA sono bravissimi, pertinenti, preparati e non mancano mai di criticare le tv locali se non inquadrano determinate cose.....dovrebbero andare tutti sull'ottimo sky!!Non rimanere alla rai!! come ha fatto giorgio piola, un idolo!!...certo che, la rai fa un ottimo lavoro con la f1 e se la merita.....la vera vaccata è lasciare il motogp solo ad italia uno!!!! una tv completamente di parte e oscena!!! ricordo ancora cosa dicevano della ducati quando vinceva su rossi.....vergognosi!! ma scommetto che quando rossi sarà alla ducati diranno che è la migliore.....ma vabè......sky ha sbagliato alla grande, ma la rai è la migliore nella f1!!! certo speriamo non lo mettano nel pacchetto del digitale rai!!! CHE PALLE STI DIGITALI!!! SI FREGANO TUTTO A VICENDA E NON POTREMO MAI PIù VEDERE F1 CHAMPION E MOTOGP SENZA PAGARE!!! o paghiamo tutte e tre o ciccia....cmq meglio sky alla grandissima in generale (informazione, documentari, fiction ecc ecc)
Ritratto di _gabri_
28 dicembre 2009 - 17:33
No dai adesso dov'è che la telecronaca Rai è fantastica?! Mazzoni ha una media di sparate a telecronaca che è da record, Capelli e Bruno sono certamente più tecnici ma anche loro a volte sbagliano l'interpretazione della gara. L'unico che si salva senza appunti è Giovannelli dai box. Sono certo che l'effetto sonno puntualmente presente ad ogni gara è legato anche al pessimo servizio di telecronaca della Rai. La telecronaca Mediaset di MotoGP è di parte? Verissimo, però anche nelle gare noiose di moto (e ce ne sono) non ci si addormenta...
Ritratto di Sprint105
28 dicembre 2009 - 19:06
dai, dire che la telecronaca Rai è fantastica è troppo. Bene i commenti di Capelli, di Bruno e di Giovannelli, ma Mazzoni dice sempre le stesse cose e anche terribilmente banali. Per non dire della deleteria trasmissione Pole Position pre e post gara dove l'unico che si salva è Cesare Fiorio (ed è solo per lui che la guardo). La moviola è roba da bar che non aggiunge nulla a quello che si è visto in gara e gli altri ospiti non dicono mai niente di intereressante. Qui si che ci sarebbe da lavorare per fare un programma da veri appassionati.
Ritratto di Polar90
28 dicembre 2009 - 17:12
Grazie! E' il primo giornale che dà questa notizia. Tutti gli appassionati di automobilismo si debbono organizzare. CANCELLIAMOCI DAL PACCHETTO SPORT DI SKY
Ritratto di El bocia
28 dicembre 2009 - 18:15
sinceramente penso che la messa in onda della rai sia più che sufficiente...poi se uno vuole sapere quante volte va in bagno alonso per me è un po troppo maniacale...de gustibus...
Ritratto di jJacopo
28 dicembre 2009 - 18:17
LA RAI è UN OTTIMA EMITTENTE TELEVISIVA, IL CANONE LO DOBBIAMO PAGARE, MA PENSATE QUANTI CANALI MA ABBIAMO? PAGARE MENO 200 EURO ALL' ANNO è GIUSTO. CI TRASMETTE LA FORMULA 1, CON UNA TELECRONACA ADEGUATA(SE LE AVETE VOTATO CONTRO XKé NN CI INQUADRA LA FERRARI, RICORDATEVI CHE DOVETE ACCUSARE BERNY HECLESTON), CON MENO DI 200 EURO, SKY VI DA CA 3-4-5 MESI. pENSATECI SU!
Ritratto di El bocia
28 dicembre 2009 - 18:25
bhe, qui si entra su un terreno delicato...renditi conto che tu paghi il canone e poi i capoccia rai prendono 10.000 euro al mese e viaggiano con l' autista privato...e durante i film c'è pubblicità...mediaset propone di tutto e non ha mai fatto pagare un lira...
Ritratto di daddy98
28 dicembre 2009 - 21:35
però é anche vero che mediaset fa molte più pubblicità di rai. Ad esempio, in un film rai fa 2 intervalli da 1 minuto, mentre mediaset ne fa sempre due da un minuto, più l'intervallo tra il primo e il secondo tempo (che ultimamente fanno alla fine del film proprio sul più bello) che tra pubblicità, tg com e meteo se ne vanno minimo 6 minuti. Quindi più che vedere più pubblicità che programmi preferisco pagare poco più di 100€ all'anno e vedere sani programmi con poca pubblicità.
Ritratto di Felix69
29 dicembre 2009 - 19:53
ricordati che la rai spende soldi lì dove solo mediaset può spendere senza essere criticata: i reality! chi paga tutta la produzione dei reality? noi! e non tutti gli italiani li vedono o meglio a non tutti piacciono! la rai se vuole il canone non dovrebbe minimamente mettere la pubblicità! anche perchè dire che è la televisione pubblica è sbagliato perchè se no i palinsesti dovremmo deciderli noi! e ti dirò di più: la rai prendendo soldi dalla pubblicità e dal canone crea una sorta di concorrenza sleale con mediaset e le altre reti visibili sul territorio nazionale come la7 ecc. ecc.
Ritratto di Al86
28 dicembre 2009 - 20:30
mi è capitato di vedere su raidue alla mattina qualche gara di GP2, tutta un'altra cosa rispetto alla F1, e sulla F1 ritengo che la noia mortale sia dovuta alla gara non ai commenti, è ovvio che se la gara è monotona e lineare i commentatori non hanno nulla da dire se non sparare vaccate sul primo inquadrato dalla telecamera. Piuttosto perchè non si riesce a ritagliare uno spazio anche per altre corse automobilistiche ugualmente importanti e/o belli da vedere come il campionato FIA GT, il WTCC, i rally, la Parigi-Dakar (anche se non parte più da Parigi e non arriva più a Dakar)? No, aspettate mi rispondo da solo, il campionato di calcio è fondamentale e sono molto più importanti le chiacchere sul calciomercato uguali da due settimane che sapere qualcosa sulla Parigi-Dakar che dovrebbe partire a breve (e su cui, come per le altre che ho nominato, non sapremo mai nulla), detesto il calcio, mi annoia molto più che la formula 1, non guardo nemmeno i mondiali, e l'unico sport che ci rifilano le varie tv è calcio, calcio e ancora calcio, e mi devo accontentare di qualche intermezzo di barbosa F1, eppure mi ricordo che da bambino facevano vedere le gare di sci e si ricordavano sia della Parigi-Dakar che del Camel Trophy (ormai defunto) e dei rally, quindi volendo riescono a trovare uno spazio per almeno parlarne, ma forse è chedere troppo al 99% degli italiani di lasciare un buco per parlare di altro che non sia calcio. Primo comandamento dei programmi sportivi: "Non avrai altro sport al di fuori del calcio"
Pagine

NEWS FORMULA 1