Alfa Romeo 4C: prima foto dell’abitacolo

25 febbraio 2013

Cresce l’attesa per il debutto della sportiva compatta 4C, al Salone di Ginevra, dove vedremo anche altre novità.

Alfa Romeo 4C:  prima foto dell’abitacolo

RIFLETTORI TUTTI PER LEI - L’attenzione dei visitatori dello stand Alfa Romeo di Ginevra sarà catalizzata tutta sulla 4C, la nuova coupé a 2 posti che sarà commercializzata nel corso del 2013. Con buona pace delle pur apprezzate Giulietta e Mito che si limiteranno gioco forza ad un ruolo di comprimarie. In dettaglio saranno esposte una Mito Limited Edition Superbike da 170 CV (200 esemplari) e una serie speciale Superbike 1.4 da 135 CV con kit SBK, ispirate entrambe alla Mito safety car del mondiale per moto derivate dalla produzione di serie a suggellare una partnership che dura dal 2007. Quanto alla Giulietta, accanto alla Quadrifoglio Verde e alla Giulietta con il pack “Qv Sportiva”, debutterà la nuova versione Veloce caratterizzata da una serie di elementi sportivi. 

ACCESSORI MOPAR - Nello stand Alfa Romeo che si svilupperà come una strada sinuosa e dinamica, troverà posto anche uno spazio dedicato alla Mopar, la divisione di Fiat e Chrysler che si occupa dell’accessoristica e delle attività di assistenza al cliente. In occasione dell’anteprima mondiale della 4C, l’Alfa Romeo lancerà la collezione esclusiva di merchandising firmata Mopar ispirata nel design e nei materiali alla sportiva compatta. 
 
 
 
CARBONIO A PROFUSIONE - Tornando alla reginetta dello stand italiano, l’Alfa Romeo ha diffuso nuove fotografie ufficiali della 4C. Di particolare interesse il primo scatto degli interni, che pur non permettendo una visione d’insieme, mostra alcuni particolari interessanti. A cominciare dalla fibra di carbonio a vista sui longheroni e sui pannelli delle portiere e alla base del tunnel centrale. Materiale necessario per raggiungere il rapporto peso/potenza dichiarato, inferiore ai 4 kg/CV. I sedili sportivi in pelle con cuciture rosse a contrasto riportano il logo Alfa Romeo cucito sui poggiatesta integrati mentre sul tunnel spiccano il manettino del DNA con l’inedita modalità Race e i pulsanti per la gestione del cambio a doppia frizione TCT. L’impostazione generale dell’abitacolo ricalca quella mostrata dalle prime foto spia. Il motore, in posizione centrale, è il nuovo 1750 Turbo con iniezione diretta della benzina e basamento in alluminio. La trazione è ovviamente posteriore come si addice ad una sportiva. Ancora nessun dettaglio sui numeri che contano, ma l’attesa è ancora breve.
Alfa Romeo 4C
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
647
97
46
19
46
VOTO MEDIO
4,5
4.497075
855
Aggiungi un commento
Ritratto di Subaru_Impreza
25 febbraio 2013 - 14:36
Seduta bassa, sedili profilati in basso, volante piccolo e freno a mano meccanico bene in vista ... x ora promette benone.
Ritratto di osmica
25 febbraio 2013 - 14:36
Belli i sedili, ma il resto non si vede. E la portiera poteva essere fatta meglio, un appoggiabraccia negato.
Ritratto di CARFORA ANDREA
25 febbraio 2013 - 14:41
VERAMENTE BELLA
Ritratto di Andre91
25 febbraio 2013 - 14:43
Sembra davvero molto bella
Ritratto di ale-pescara
25 febbraio 2013 - 16:06
il posteriore è un po' troppo lotusizzato, ma per il resto è uno spettacolo che dire... bentornata alfa!!
Ritratto di ForzaPisa
25 febbraio 2013 - 16:16
Bella, ma guardacaso è ugfuale a quello delle foto spia che molti avevano criticato e che qualcuno aveva definito "provvisori": e ora che dite?
Ritratto di IloveDR
25 febbraio 2013 - 16:21
4
circa 10 giorni fa...interni semplici, minimalisti, si bada al sodo, alla pura sportività....buon lavoro Lotus con questa Ferrari in miniatura...ormai tutti vogliono fare auto x ricconi così guadagnano facilmente...
Ritratto di MatteFonta92
25 febbraio 2013 - 16:39
3
Non è che si capisca poi tanto, da questa foto. Si notano gli interni piuttosto minimalisti (un po' come sulla Lotus Elise, anche se non a quel livello), i profili dei sedili e le portiere, ma non si riesce a capire la qualità dei materiali usati. Aspettiamo foto migliori.
Ritratto di follypharma
25 febbraio 2013 - 16:54
2
avrei preferito un'auto concettualmente piu' vicina alla porsche cayman piuttosto che alla lotus (quindi magari 300 chili in piu' ma interni piu' lussuosi e attraenti) Ma nulla toglie al fatto che si tratta di una macchina daffero fuori dal comune, sicuramente sara' tra le piu' divertenti da guidare degli ultimi 20 anni (tipo appunto le lotus, o la vecchia Z3 M coupe' per capirci). Beati coloro che se la prenderanno come magari terza auto (gia' come seconda va un po stretta mi sa)
Ritratto di piccolo chimico
25 febbraio 2013 - 17:10
Una macchina da 40000€ nemmeno completamente rifinita? Che schifo la lamiera a vista!
Pagine