A Francoforte l'Alfa Romeo 4C “nuda”

11 settembre 2013

Nello stand della casa milanese sono esposti il telaio e il motore della nuova biposto.

A Francoforte l'Alfa Romeo 4C “nuda”

ALLUMINIO E FIBRA DI CARBONIO - Continua a scoprirsi sempre un po' di più l'Alfa Romeo 4C che, presto, avremo modo di testare. Nell'attesa, al Salone di Francoforte è stato esposto il raffinato telaio di questa sportiva. È costituito da una “vasca” centrale (la base dell'abitacolo) in fibra di carbonio che pesa solo 65 kg, cui sono imbullonati due telaietti in alluminio (uno nella parte anteriore; l'altro in quella posteriore) e il roll-bar, posizionato dietro la testa dei due passeggeri.

AVANTRENO DA CORSA - Bene “in vista” anche le sospensioni del'Alfa Romeo 4C che, per l'avantreno, hanno uno schema a triangoli sovrapposti tipico delle auto da competizione mentre, al retrotrotreno, un più semplice e poco ingombrante architettura tipo McPherson (con la molla e l'ammortizzatore accoppiati, che assolvono alle funzioni smorzante e portante).

MOTORE DI ALLUMINIO - Anche il 1.8 turbo dell'Alfa Romeo 4C faceva bella mostra montato su un piedistallo. Si tratta di una sofisticata unità tutta in alluminio (per contenere il peso), dotata di iniezione diretta di benzina, variatore di fase per le valvole di aspirazione e di scarico (per ottimizzare le prestazioni cambia i tempi di apertura e di chiusura in base al regime di rotazione del motore) e forte di 240 cavalli. Secondo la casa, già a 1700 giri il 1.8 è in grado di erogare l'interessante valore di coppia pari a 350 Nm.

Alfa Romeo 4C
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
646
97
46
19
46
VOTO MEDIO
4,5
4.496485
854
Aggiungi un commento
Ritratto di fabri99
11 settembre 2013 - 18:04
4
Premetto che questa 4C mi sta davvero catturando. Sono partito piuttosto menefreghista, ma non appena Fiat ha avuto le pàllè di farla, ha cominciato a interessarmi di più. Ora non vedo l'ora che esca, sembra davvero buona... Vedremo, complimenti ad Alfa, quando si impegnano escono dei buoni prodotti. E' un po' triste il fatto che allo stand Alfa ci sia questa 4C, di cui si parla molto ultimamente, e poco altro, ovvero il restyling della Giulietta e la MiTo. Non vorrei ricominciare con la polemica dei modelli nuovi, ma secondo me avrebbero potuto, se non avevano proprio niente pronto da presentare, creare uno di quei concept non funzionanti, proprio solo esercizi di stile, piuttosto veloce, per anticipare o la SUV o la nuova berlina Alfa. Credo che avrebbe attirato un po' di interesse da parte della folla, che sicuramente anche la 4C ha attirato, e magari Alfa sarebbe un po' rinata. Comunque, bella questa 4C, non vedo l'ora di sapere come ne esce dal confronto con le rivali. Saluti!
Ritratto di AngelAventador
12 settembre 2013 - 10:53
ma le sue rivali quali potrebbero essere? La 911 forse?
Ritratto di fabri99
12 settembre 2013 - 13:37
4
Non è certo facile individuare delle rivali, questa è una sportiva vera, al massimo può rivaleggiare con Elise, Exige e, se proprio vogliamo esagerare, con auto più stradali e meno dure e pure, ma ammetto che si tratta di un paragone stupido: potrebbe confrontarsi con SLK, Z4 e TT, ma sarebbero auto diverse. Altre auto che ora mi vengono in mente, prima di arrivare alle vere bestie da track-day, quali Caterham, BAC, KTM, Vuhl eccetera, ci sarebbero la Porsche Cayman e, per un'eventuale versione senza tetto, la Boxster, ma anche queste sono molto meno dure e pure, sono più comode... Non ha vere rivali, direi che le più vicine sono le Lotus. Ciao!
Ritratto di AngelAventador
12 settembre 2013 - 14:50
ci avevo pensato forse xké adesso si parla soprattuto di lamborghin, ferrari e mclaren e nn ci si ricorda di case più piccole cm la lotus. Cmq spero ke la 4c si può utilizzare anke tutti i giorno.
Ritratto di fabri99
12 settembre 2013 - 16:09
4
Probabilmente, presto arriveranno anche le coupè sportive di Alpine e Caterham a fare concorrenza, vedremo. Per il confort, beh, non sarà proprio comoda, ma penso che non sia una cosa impossibile: anche le Lotus si possono usare tutti i giorni, certo, qualche comodità va sacrificata... Magari anche la 370z potrebbe essere una concorrente, anche se non così sportiva... Ciao!
Ritratto di Merigo
12 settembre 2013 - 21:14
1
La Redazione non dice che con ogni probabilità a Francoforte non c'è uno stand Alfa-Romeo, ma uno stand di Gruppo in cui, quindi, Mito e Giulietta non sfigurano. Ciò non di meno, in effetti che fine ha fatto il SUV? Ho già scritto in altri post di come vivendo io in alta Valle di Susa, sia abituale vedere le prossime uscite del Gruppo FIAT sviluppate in Italia su e giù per la Valle (non chiedetemi perché scorrazzino proprio per la Valle di Susa), e di avere visto per mesi l'inverno scorso il SUV Alfa sempre meno camuffato, anzi direi quasi definitivo, tanto da aspettarmi la presentazione a Ginevra. Invece siamo ormai a settembre e non se ne è più parlato, se non presentando il piano Mirafiori della scorsa settimana con l'annuncio della produzione della Maserati Levante cui, forse, si aggiungerà un SUV Alfa-Romeo, ma con un tono futuribile. Tra l'altro era molto carina, direi come una Giulietta gonfiata e rialzata. Personalmente non so neanche dove fosse allestita la linea di pre serie, che da qualche parte doveva essere perché quelle che si vedevano erano appunto pre serie e non concept, come dici, non funzionanti (LucaPozzo non ne sa niente?). Aggiungo che non so se avete notato che la Redazione nel titolo chiama Alfa-Romeo "casa milanese", quando questa ha lasciato il Portello da una quarantina d'anni e Arese da una ventina, e le sue tre auto di oggi sono costruite una a Torino (Mirafiori), la Mito; una a Cassino (Lazio, provincia di Frosinone), la Giulietta; e una a Modena, la 4C, mentre, come si sa, il timone è a Torino (Lingotto) dal 1986!
Ritratto di fabri99
13 settembre 2013 - 20:58
4
Appunto, addirittura lo avevo visto pure io in strada il muletto camuffato del SUV alfa, l'anno scorso, ma non si sa niente... Bah, misteri di Fiat.
Ritratto di eric80
13 settembre 2013 - 00:17
Questa e bella, e spero che a Bologna ci sia, cosi la posò vedere da vicino Spero anche di poter vedere delle concept perché a dirla tutta son curioso di veder l'esercizio di stile in qualunque forma e modello l'Alfa deciderà di far vedere e forse anche l'erede della 166 se sarò fortunato. Ciao
Ritratto di MatteFonta92
11 settembre 2013 - 18:22
3
Quest'auto tecnicamente è un vero gioiellino, e non lo scopriamo certo oggi. Basta dare un'occhiata alle specifiche tecniche per capirlo: "vasca" del telaio realizzata in un pezzo unico in fibra di carbonio dalla Dallara, motore centrale in alluminio da 250 CV, trazione posteriore e una massa complessiva di soli 895 kg. Sulla carta ci dovrebbero essere tutti gli ingredienti per una guida divertentissima; aspetto la prova di alVolante per vedere se queste ambizioni saranno confermate.
Ritratto di napolmen
11 settembre 2013 - 18:52
..non dimenticarti il TCT....diff elettrinico post...ed un comparto di assistenza alla guida modernissismo..
Pagine