NEWS

Anche gli interni delle auto diventano sostenibili

Pubblicato 24 settembre 2021

Dall’abolizione della pelle animale, alla plastica riciclata, ai pannelli porta realizzati con la barbabietola da zucchero. La nuova frontiera è la sostenibilità dei materiali impiegati.

Anche gli interni delle auto diventano sostenibili

I MATERIALI SONO LA CHIAVE - La ricerca sull’eco-compatibilità da parte delle aziende automobilistiche non si ferma alle emissioni e quindi ai motori, ma i costruttori stanno riservando sempre più attenzione anche ai materiali impiegati per gli interni. Proprio su quest’ultimo aspetto si sta focalizzando la ricerca da parte delle aziende automobilistiche. Gli ultimi casi in ordine di tempo sono la Skoda e la Volvo.

LA SKODA - La Skoda, in collaborazione con l'università tecnica di Liberec, ha sviluppato un materiale sostenibile ed ecologico, ricavato dalla polpa di barbabietola da zucchero, e ne ha richiesto il brevetto. E sta studiando anche un altro materiale ricavato dal miscanto. Entrambi potrebbero essere utilizzati in futuro negli interni dei nuovi modelli e, nello specifico, per i rivestimenti delle porte e gli inserti decorativi del cruscotto. La Skoda sta inoltre concentrando la propria ricerca su materiali come le fibre di cocco o la lolla di riso. Attualmente la casa ceca adotta già delle accortezze per la realizzazione degli interni; ad esempio, il 30% dei sedili della Enyaq iV "lodge" sono realizzati in lana vergine al 100%; il restante 70% dal tessuto è realizzato in poliestere da bottiglie in pet riciclate.

LA VOLVO - Sulla stessa lunghezza d’onda è la Volvo, che punta al 25% di impiego di materiali riciclati e su base biologica. Come parte dei suoi piani d'azione per il clima, inoltre, mira a far sì che tutti i suoi fornitori utilizzino il 100% di energia rinnovabile entro il 2025. La compagnia svedese, inoltre, si è impegnata a mettere al bando l’impiego di pellame di origine animale. A partire dalla prossima Volvo C40 Recharge, tutti i nuovi modelli elettrici saranno realizzati con Nordico, un nuovo materiale che impiega tessuti prodotti con materiale riciclato da bottiglie in PET, foreste sostenibili in Svezia e Finlandia e tappi di sughero riciclati dall'industria del vino. La Volvo continuerà comunque a offrire opzioni di miscele di lana proveniente da fornitori certificati per l'approvvigionamento responsabile (l'azienda cerca di garantire la tracciabilità e il benessere animale).





Aggiungi un commento
Ritratto di Dr.Torque
24 settembre 2021 - 10:16
La Panda prima serie aveva già il cruscotto e i pannelli porta in tessuto. Less is more.
Ritratto di Andre_a
24 settembre 2021 - 10:31
9
I sedili in pelle non mi sono mai piaciuti: caldi d'estate, freddi d'inverno, rumorosi... molto meglio il tessuto, magari un tessuto di qualità.
Ritratto di Edo-R
24 settembre 2021 - 10:51
@Andre_a dipende dalla qualità, rumore non ne sento sinceramente.
Ritratto di Andre_a
24 settembre 2021 - 14:19
9
Qualche rumorino in più dalla pelle l'ho sempre sentito, e non solo in macchina, anche su sedie, poltrone. Magari a qualcuno piace, qualcun altro non ci fa caso, ma il tessuto è più silenzioso.
Ritratto di Pintun
24 settembre 2021 - 20:00
Concordo, mai piaciuti i sedili in pelle
Ritratto di Mc9
24 settembre 2021 - 20:01
Alcantara top. Ma alcuni ne contestano la pulizia
Ritratto di AndyCapitan
26 settembre 2021 - 20:55
1
C'è qualche parte costruita con gelato al pistacchio???....mi piace un sacco....ahahah.....ma....siamo sicuri che produrre i sedili di plastipelle della Tesla inquini meno che una pelle vera???
Ritratto di francyb11
26 settembre 2021 - 21:31
:)(
Ritratto di Verde Passero
24 settembre 2021 - 10:36
Il bello di tutti questi cambiamenti è che non portano mai a un risparmio produttivo, ma è sempre qualcosa che genera un aumento di costo dell'auto
Ritratto di Flavio8484
24 settembre 2021 - 15:25
Ho deciso che comprerò un cavallo
Pagine