NEWS

La mini-Aston in vetrina da Harrods

15 novembre 2010

Deriva da una Toyota iQ, ma la Cygnet è una “vera” supercar, anche nel prezzo: 40.000 euro. Arriverà nel 2011 però si può già ordinare, e i primi a vederla dal vivo saranno i clienti dello storico grande magazzino londinese.

 La mini-Aston in vetrina da Harrods

PER LA PRIMA VOLTA - La prima citycar della Aston Martin è stata esposta nella vetrina di Brompton Road di Harrods. Nel celebre “magazzino” londinese, nato nel lontano 1849, la Aston Martin Cygnet rimarrà esposta fino al 18 dicembre, in quella che è la sua prima “uscita pubblica”. In Italia, invece, la vedremo solo ad aprile, a un prezzo “base” attorno ai 40.000 euro.

CUORE GIAPPONESE - Basata sulla Toyota iQ (che costa molto meno della metà; vedi qui il listino), la Cygnet viene personalizzata direttamente dalla casa inglese: cambiano i fascioni paracolpi anteriori e posteriori, oltre alle maniglie delle portiere, che sono ora a scomparsa come sulle supercar della casa. Inoltre, “spuntano” degli estrattori d’aria sul cofano e delle aperture sui parafanghi.

UN “PIENO” DI PELLE - Anche dentro, ovviamente, i cambiamenti non mancano. L’intero abitacolo è rivestito con pelle e il volante porta il logo alato della casa inglese. Ancora nessuna certezza sulla meccanica che, però, dovrebbe ricalcare quella della “cugina” Toyota. Il motore più probabile, comunque, è il 1.3 a benzina da 101 CV, abbinato al comodo cambio automatico (visibile nelle foto ufficiali) a variazione continua di rapporto.

 

Aston Martin Cygnet
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
20
2
7
15
99
VOTO MEDIO
1,8
1.804195
143


Aggiungi un commento
Ritratto di bravehearth
15 novembre 2010 - 14:21
che altro dire? una aston martin con un 1.3. non c'è limite al peggio...
Ritratto di giuggio
15 novembre 2010 - 14:23
è la logica del downsizing, caro bravehearth
Ritratto di liinkss
15 novembre 2010 - 16:57
9
€40.000 per una IQ, con sedile in pelle e due o tre restyling qua e la. Altro che downsizing, qua è un vero e proprio oversizing del prezzo! ;)
Ritratto di cavalierebianco
15 novembre 2010 - 14:49
In omaggio al prestigio sportivo dell'Aston Martin, avrebbero potuto tirare fuori qualche cavallo in più, in fondo persino la smart ha una versione brabus; qui niente: il motore è quello di serie. Boh?!
Ritratto di Al86
15 novembre 2010 - 16:23
Buona solo per ridurre le emissioni globali del marchio, e non prendere le multe della comunità europea, per il resto sarà un flop
Ritratto di NITRO75
15 novembre 2010 - 16:57
e poi tutte diverse. MA CHE BRAVI.....TUTTE ANGOLAZIONI DIVERSE!!! Direi che ne bastava una no............tanto per una notizia del genere una era persino troppa......
Ritratto di Flaney
15 novembre 2010 - 17:27
A me piace...
Ritratto di bombolone
15 novembre 2010 - 23:55
Nitro75, è vero, le foto sono tutte prese dallo stesso lato. Si vede che è come per le signore, sarà il suo lato migliore...
Ritratto di giovanni b 87
16 novembre 2010 - 15:19
a me piace molto,peccato x il motore da 101 cv rimasto invariato...in fondo è un aston martin,è assurdo mettere lo stesso motore cella toyota IQ!!!meriterebbe una manciata di cavalli in più appunto per distinguersi...
Ritratto di xmarcox
16 novembre 2010 - 15:52
Si dice che nel 2012 l'Unione Europea introdurrà una legge che obbliga tutte le case automobilistiche ad avere una media di emissioni di CO2 più bassa di un certo livello. (Per esempio la Bugatti la possiede la Wolkwagen e quindi è a posto). Ma la Aston Martin non la possiede nessuno quindi per abbassare la sua media di emissioni ha dovuto creare questo modello.
Pagine