NEWS

Audi A3: quasi pronta la nuova generazione

Pubblicato 15 luglio 2019

La nuova Audi A3 del 2020 sarà rivoluzionata esteticamente (ricorderà le Q3 e A1) e tecnicamente vedrà l'arrivo dei motori ibridi.

Audi A3: quasi pronta la nuova generazione

VUOLE ESSERE LEADER - Dopo sette anni di onorata carriera dell'attuale Audi A3, a settembre, al Salone di Francoforte, debutterà la quarta generazione, il cui arrivo nelle concessionarie è previsto per primi mesi del 2020. Una vettura che si troverà ad affrontare le due rivali di sempre, la BMW Serie 1 e la Mercedes Classe A, appena rinnovate e ricche di nuovi contenuti tecnologici e con un design accattivante, indirizzato al pubblico più giovanile. Ed è proprio su questi due fronti che, secondo le indiscrezioni, l'Audi ha lavorato con l’obiettivo di introdurre sul mercato un modello che diventi il riferimento di questa categoria in termini di guidabilità e qualità. 

MQB EVOLUTA - Un obiettivo decisamente ambizioso che si fonda su una "solida" evoluzione della piattaforma MQB, utilizzata anche dall'attuale generazione, la quale è stata irrigidita e resa più leggera mediante l’utilizzo di alluminio, il tutto a vantaggio della riduzione delle vibrazioni e del rumore. Gli ingegneri tedeschi sono intervenuti sul pianale dell’Audi A3 per attualizzarlo alle nuove esigenze legate all'adozione delle nuove tecnologie ed in particolare ai motori ibridi.


In alto un'Audi A3 Sedan fotografata di recente da Autoblog.com. Qui sopra un'immagine spia degli interni di Carscoops.

TUTTE IBRIDE - Secondo le indiscrezioni, nuova Audi A3 sarà offerta con il 4 cilindri a benzina 1.5 in versione mild-hybrid dove un motore elettrico a bassa potenza aiuta il motore termico in determinate situazioni, alimentato da una batteria supplementare collegata ad un impianto elettrico a 48 Volt che si affianca a quello tradizionale. Successivamente arriverà anche una versione ibrida plug-in, erede della A3 E-tron. Secondo le indiscrezioni il motore diesel 2.0, sempre a 4 cilindri, dovrebbe disporre in un sistema mild-hybrid a 12 Volt. Non mancheranno successivamente anche le versioni sportive S3 e RS3.

SI ISPIRA A Q3 E A1 - Lo spazio interno, grazie all’aumento del passo e della carreggiata, dovrebbe essere maggiore e anche la capacità di carico aumenterà. Gli interni dell’Audi A3 riceveranno un corposo aggiornamento sia in termini qualitativi che tecnologici: aspettiamoci un’impostazione che mescola quanto visto sulle recenti Q3 e A1. Anche per la carrozzeria la nuova A3 prenderà ispirazione della Q3 e dalla A1, come si vede dalle foto spia. La nuova Audi A3 sarà inizialmente prodotta solo con carrozzeria berlina a cinque porte e berlina a quattro porte con la coda. Più avanti potrebbe arrivare una versione Allroad con assetto rialzato e look da suv. Non sarà più prodotta la versione a tre porte.



Aggiungi un commento
Ritratto di Hondista99
15 luglio 2019 - 18:08
Si vede proprio che sarà completamente rinnovata, rifatta da zero, completamente differente dalla precedente generazione!
Ritratto di Metalmachine
15 luglio 2019 - 18:34
1
Vero , l’ho notato anch’io , Audi stravolge sempre le linee rendendo ogni suo modello unico ....
Ritratto di Gwent
16 luglio 2019 - 23:35
Ultimamente le ha stravolte (vedi a1 e a6) ma visti i risultati, soprattutto sull'a1, sarebbe stato molto meglio lasciare tutto com'era. Ai miei occhi il messaggio pare essere "confondo un po' le idee, in attesa di quelle memorabili". Le quali, forse, non arriveranno mai. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di Gordo88
15 luglio 2019 - 18:15
Il sottotitolo fa quasi ridere.. un' audi non verrà mai rivoluzionata
Ritratto di Fr4ncesco
15 luglio 2019 - 19:05
2
In questi anni ho apprezzato maggiormente l'A3 che concettualmente è restata sempre una tipica Audi, mentre A e nuova 1er un vorrei ma non posso, oltre che imitazioni del successo Audi.
Ritratto di Gwent
15 luglio 2019 - 21:00
Di certo con l'avanzare arrembante dei crossover e suv piccoli e medi saranno proprio questi segmenti a farne le spese e i numeri fatti dalla precedente generazione resteranno un lontano ricordo. Di certo se lo stile sarà quello poco convincente della nuova a1 si può tranquillamente affermare senza timore di smentita che il design tedesco, soprattutto di audi e bmw entrambe a segno meno costante da molto tempo un po' ovunque (fonte Matt's blog) non convince più come prima. Di questa situazione ne ha approfittato Mercedes che le ha entrambe eclissate come primo costruttore premium al mondo grazie a linee nettamente più azzeccate e, forse, grazie a un blasone più prestigioso di entrambe. Fatto sta che Mercedes comanda e loro inseguono ma i risultati non paiono eclatanti. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di Unknown
15 luglio 2019 - 21:07
Mercedes, più che altro, ha dimostrato di saperci fare molto bene con il copia-incolla. Una roba da rivalutare Audi...
Ritratto di Gwent
15 luglio 2019 - 23:59
Intanto è number one con BMW staccata abbastanza e audi eclissata. Forse il copia-incolla, se si perde la trebisonda, paga. In fondo anche negli anni 80 era difficile distinguere una W124 da una 190 o una 7 E32 da una 5 E34: tranne le dimensioni e piccoli dettagli erano identiche tra loro. E nessuno se ne lamentava. L' audi non la cito come esempio perché negli anni 80 era molto sottostimata e non reputata all'altezza di Mercedes, BMW e Volvo (al top prima con le Serie 200/700/900 e dagli anni 90 con la 850, mentre l'audi a parte la 80 faceva numeri deficitari su tutto il resto della gamma. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di Unknown
16 luglio 2019 - 00:06
Certo che è number one: c'è gente che sta in fila giorni interi per pigliarsi l'ultimo telefono, vuoi mettere avere l'Euronics direttamente in macchina, con magari qualche bel neon e Led che ti illumina piedi e braccia quanto entri?
Ritratto di german-
16 luglio 2019 - 09:36
boss, sempre con i tuoi discorsi da vecchio over 40
Pagine