Audi

Audi
A3 Sportback

da 25.650

Lungh./Largh./Alt.

431/179/143 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

380/1.220 litri

Garanzia (anni/km)

2/illimitati
In sintesi

La variante a cinque porte dell’Audi A3 non rinuncia all’aspetto grintoso; anzi, con il passo allungato di 3,5 cm e la lunghezza cresciuta di 7 (per 431 cm in totale) rispetto alla versione con due sportelli in meno guadagna ulteriore slancio. Ma è anche più spaziosa dietro: chi viaggia sul divano gode di maggiore agio per le gambe e il baule è più capiente (380 litri contro 365). Impeccabile al livello di materiali e finiture, offre una dotazione di sicurezza completa, con sette airbag (fra i quali quello per le ginocchia del guidatore) di serie. I 20-30 kg di peso supplementare dell’Audi A3 Sportback rispetto alla versione con due porte in meno non ne cambiano certo il comportamento: le sospensioni solide (ma non troppo rigide sulle buche) favoriscono agilità e tenuta di strada, e le prestazioni sono vivaci anche se si sceglie il motore meno potente e più sobrio, vale a dire il 1.6 TDI da 110 CV. Per avere più sprint, sempre turbodiesel c’è la 2.0 TDI, da 150 oppure 184 cavalli. Brillanti pure le versioni a iniezione diretta di benzina, anch’esse sovralimentate: 1.0 TFSI a tre cilindri da 116 CV,  1.4 TFSI a quattro cilindri con doppia alimentazione benzina/metano (g-tron) da 110 CV, che equipaggia anche la versione ibrida e-tron, dove in abbinamento al motore elettrico si raggiungono i 204 CV di potenza, 1.5 TFSI a quttro cilindri da 150 CV (“cylinder on demand”,  che quando si va piano esclude due dei suoi quattro cilindri per risparmiare carburante). Salendo di cilindrata, troviamo le 2.0 TFSI "normali" con 190 CV, che arrivano fino a 310 nella sportiva S3, per terminare con la supersportiva RS 3, che monta un cinque cilindri 2.5 da ben 400 cavalli.

 

Versione consigliata

Considerato il carattere dinamico dell’Audi A3 Sportback, il 2.0 turbodiesel da 150 cavalli rappresenta una buona scelta. Nel complesso, comunque, nessun motore delude; neppure il piccolo 1.0 a benzina né il super-economo 1.4 a metano.

 

Perché sì

Qualità costruttiva I materiali dell’abitacolo e la cura per i dettagli sono al livello di vetture di categoria superiore.

Estetica L’aggiunta delle portiere posteriori non ha penalizzato l’equilibrio della linea, anzi: la Sportback è slanciata e grintosa almeno quanto la versione a tre porte.

Guida Grazie allo sterzo preciso e alle sospensioni solide, fra le curve si viaggia spediti: la A3 è un’auto da famiglia, ma sa divertire.

 

 

Perché no

Quinto posto Il divano è sagomato per ospitare al meglio soltanto due persone: un eventuale quinto passeggero viaggia scomodo.

Visibilità posteriore In “retro” è meglio affidarsi ai sensori di distanza (che non sono di serie per tutte le versioni): il lunotto è piccolo e la visuale offerta dagli specchietti poco ampia.

Prezzo D’accordo che la A3 è una vettura ben fatta e in grado di mantenere il valore nel tempo, ma costa cara e di alcuni accessori è difficile fare a meno.

 

Audi A3 Sportback
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
159
139
129
75
117
VOTO MEDIO
3,2
3.239095
619
Photogallery