NEWS

Audi A6: l’ibrido plug-in anche per la Avant

Pubblicato 12 maggio 2020

Il sistema ibrido da 367 CV, basato sul 4 cilindri 2.0, arriva anche sulla A6 station wagon: già ordinabile con prezzi da 75.200 euro.

Audi A6: l’ibrido plug-in anche per la Avant

PER L’EFFICIENZA - Per migliorare le percorrenze chilometriche e ridurre le emissioni delle sue auto di maggiori dimensioni, l’Audi ha deciso di puntare sui motori ibridi con batterie ricaricabili dall’esterno, che in alcuni frangenti di guida arrivano ad azzerare il consumo di carburante e l’anidride carbonica. E così, dopo le versioni plug-in delle berline A6, A7 Sportback e della suv Q8, arriva anche la prima wagon: è l’Audi A6 Avant 55 TFSI e quattro S tronic, già disponibile a partire da 75.200 euro. 

DUE MOTORI - L’Audi A6 Avant 55 TFSI e ha il motore turbo benzina 4 cilindri 2.0 TFSI da 252 CV, al quale si abbina l’elettrico da 143 CV (è integrato al cambio robotizzato S tronic a 7 marce). Il motore elettrico è alimentato da batterie agli ioni di litio di 14,1 kWh, che limitano la capacità del bagagliaio (sotto al cui pavimento sono alloggiate): con il divano in uso, passa dai 550 litri delle A6 Avant standard a 405 litri. L’ibrido plug-in eroga complessivamente 367 CV e 500 Nm di coppia, disponibili fin da 1.250 giri: la casa tedesca dichiara 5,7 secondi per lo scatto ‘0-100’ e 250 km/h di velocità massima. 

CI PENSA L’ELETTRONICA - La gestione dei motori è affidata all’elettronica, ma il guidatore può scegliere come farli operare attraverso tre modalità di guida. Nella Ev, l’Audi A6 Avant 55 TFSI e marcia in elettrico per un massimo di 51 km. Il motore termico entra in funzione superati i 135 km/h o quando il guidatore preme con decisione sull’acceleratore. Nella modalità Auto, invece, i due motori lavorano in simbiosi per massimizzare la resa energetica: è in questa modalità che la wagon arriva a percorrere 55 km/l partendo con batterie cariche. In Auto si ottengono anche le massime prestazioni. In modalità Hold, viene preservata la carica della batteria e opera maggiormente il motore termico.

DOVE RICARICARLA - Le batterie si rigenerano completamente attraverso una sorgente esterna, come la rete elettrica di casa o una colonnina pubblica: nel caso più favorevole, ovvero tramite un impianto in corrente alternata da 7,4 kW, la batteria si rigenera completamente in 2,5 ore (ne servono 6 dalla rete domestica). Una parte dell’energia si recupera anche nei rallentamenti e nelle frenate. La trazione della Audi A6 Avant 55 TFSI è integrale, ma l’invio della coppia al retrotreno avviene solo quando necessario in modo automatico seguendo una logica d’intervento sia reattiva sia predittiva.

Audi A6 Avant
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
64
34
19
21
32
VOTO MEDIO
3,5
3.45294
170


Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
13 maggio 2020 - 12:13
Consideriamo che poi a questo livello di prezzo 75.000 Euro è solo la base, se guardiamo la maggior parte delle A6 su strada hanno costato anche quasi il doppio del prezzo di listino tra optionals e pacchetti, in quella categoria di solito uno non si fa mancare niente.
Ritratto di Hypercar_
13 maggio 2020 - 12:51
Hanno costato????? Che orrore della grammatica. Comunque concordo, come per tutte le tedesche, vanno sempre messi in conto migliaia di euro di optional
Ritratto di Giuliopedrali
13 maggio 2020 - 17:58
Si sono costate, è che avevo scritto una cosa poi ho cambiato e non ho riletto, scusate, cioè il concetto è che se una Panda di listino costa che so 12.000 Euro è tanto se uno paga 14.000 con tutti gli optional, o una Clio costa 20 la prende quasi full optional a 22, in questa categoria qua gli optional pesano spesso per 1/4 o 1/3 del prezzo, cosa impossibile per le utilitarie a meno di non farle placcare in oro...
Ritratto di supermax63
13 maggio 2020 - 12:38
Il costo è folle...sarà pure Audi sarà pure Premium sarà pure Tecnologica... ma una base di partenza da 75200 Euro per un L4 2000cc è pazzia allo stato puro.
Ritratto di Hypercar_
13 maggio 2020 - 12:49
Finalmente è arrivata, però questo prezzo... la V90 costa meno ed è un altro mondo
Ritratto di Giulio Menzo
13 maggio 2020 - 16:34
2
Per quanto plug-in i prezzi per un 2.0 4 cilindri sono veramente esagerati. E senza considerare optional e pacchetti... La cosa che proprio no mi va giù di un marchio come Audi e che devi tenere in conto migliaia i euro di optional irrinunciabili.
Ritratto di Giuliopedrali
13 maggio 2020 - 18:03
Io ieri l'unica auto di lusso che ho visto passeggiando quasi in centro è stata proprio una A6 berlina nuova evidentemente modello base o quasi a giudicare anche dai cerchi da media, la plancia pur con un design corposo aveva dei materiali appunto da media, le tedesche a differenza di un tempo se non ci aggiungi optionals su optionals veramente hanno interni base di una tristezza... E c'è chi sostiene che le Skoda sono ottimamente rifinite: se già un A6 standard è inguardabile pur costando di base come 2 Octavia...
Ritratto di bellaguida
13 maggio 2020 - 18:57
Che le Audi siano rifinite in modo eccellente concordano tutte le riviste serie. E sono premium. Che le Skoda siano rifinite bene, da generaliste, concordano tutte le riviste serie. Voglio tuttavia essere magnanimo. Posti il link di un articolo in cui si dice che le Audi o le Skoda hanno, tra i difetti, le finiture. Altrimenti,si limiti a esprimere le sue libere opinioni personali, senza pontificare o addirittura tirare in causa le opinioni, peraltro fondate su numerosi articoli di riviste di settore. Saluti
Ritratto di Giuliopedrali
14 maggio 2020 - 08:38
Ma ci sei entrato in una Octavia anche seminuova e una VW di quelle da fico ce l'ho. Se c'è una cosa che limita l'appeal di Skoda e Seat sono proprio gli interni che sembrano semnpre almeno di una generazione precedente, entra in una Kia Xceed poi ne riparliamo.
Ritratto di bellaguida
14 maggio 2020 - 09:44
Fico?Una Kia? Faccia così, eviti di commentare i miei post. Parliamo lingue diverse, evidentemente.
Pagine