Audi A8: arriva il restyling

21 agosto 2013

Con alcune modifiche esterne, l’ammiraglia dell’Audi arricchisce ancora i suoi contenuti, offrendo comfort e prestazioni al top.

Audi A8: arriva il restyling
A NOVEMBRE - A cominciare dalla Germania, a novembre sarà in vendita l'Audi A8 restyling, che per il mercato tedesco avrà prezzi a partire da 74.500 euro. Intanto l’Audi ne ha diffuso le immagini e la descrizione tecnica che testimonia l’ulteriore crescita del modello in termini di efficienza e dotazioni.
 
 
AMMIRAGLIA LEGGERA - Le dimensioni sono immutate rispetto all’edizione precedente dell'Audi A8: 514 cm di lunghezza, 195 di larghezza e 146 di altezza sono le dimensioni esterne, con il passo di 299 cm. La versione “L” aggiunge 13 cm alla lunghezza e al passo. Tali misure rendono sorprendente il peso contenuto della nuova A8: la versione 3.0 TFSI non va oltre i 1.830 kg, che è un dato record per un’auto a trazione integrale. Tutto ciò è merito dell’ampio ricorso all’alluminio per la realizzazione sia della carrozzeria che dell'ossatura Audi Space Frame, che pesa solo 231 kg.   
 
 
MODIFICHE DISCRETE - Gli interventi esterni non sono vistosi. Nella parte anteriore dell'Audi A8 è cambiato l’insieme mascherina-gruppi ottici, con il cofano motore un po’ più scolpito mentre un profilo diverso lo hanno anche i paraurti. A proposito delle luci, la nuova Audi A8 propone di serie fari a led su tutte le versioni con motore V8. E c’è poi l’optional del sistema a tecnologia a led Matrix, in cui ogni proiettore comprende 25 fonti luminose che vengono gestite elettronicamente tenendo conto delle vetture che si incrociano in senso opposto e delle curve, così da avere sempre la migliore illuminazione. Oltre a ciò è possibile avere anche il sistema che connette i fari con il sistema di navigazione per avere la regolazione delle luci più adatta al tipo di strada che si sta percorrendo. Novità ci sono anche per le luci posteriori, a led, mentre i terminali di scarico sono di forma romboidali.
 
 
ANCHE IBRIDA - La gamma motori dell'Audi A8 (quanto meno per il mercato tedesco, il primo in cui la rivista ammiraglia Audi verrà venduta) comprende diversi livelli di potenza e diverse soluzioni tecniche. Ci sono due unità a benzina 3.0 Turbo e 4.0 TFSI rispettivamente con 310 e 435 CV, e i turbodiesel 3.0 TDI da 258 CV e 4.2 TDI da 385 CV e 850 Nm di coppia. Ci sono poi la A8 L W12 quattro con motore 12 cilindri di 6,3 litri capace di fornire 500 CV, e l’Audi S8 su cui il motore 4.0 TFSI eroga 520 CV. E nella gamma A8 ci sarà anche una versione ibrida, con motore a benzina 2.0 e un motore elettrico che complessivamente forniranno 245 CV e 480 Nm.  La sola unità elettrica è in grado di far raggiungere alla vettura la velocità di 100 km/h e permette una autonomia “100% elettrica” di 100 km. Il consumo medio di omologazione per questa A8 ibrida è di 6,3 l/100 km (15,9 km/l) con emissioni di CO2 pari a 147 g/km.
 
 
RICCAMENTE DOTATA - Inutile dire che la dotazione della nuova Audi A8 comprende tutto lo stato dell’arte in materia di sistemi e dispositivi di assistenza alla guida. Novità è il Lane Assist che oltre ad avvisare se si sta uscendo dalla propria corsia interviene anche sullo sterzo correggendo la traiettoria. Quanto ai sistemi di informazione e intrattenimento è prevista la connessione Internet e telefonica, con ampie possibilità di regolazioni. La nuova Audi A8 è proposta con una gamma colori composta di 12 tinte e con cerchi da 21”. 
Audi A8
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
87
62
61
37
56
VOTO MEDIO
3,3
3.28713
303
Aggiungi un commento
Ritratto di Williams
21 agosto 2013 - 12:23
il griglione single frame è stato un successo, ma mi auguro che lo mandino in pensione prima o poi e che De Silva si inventi una soluzione più elegante.
Ritratto di Andrea Ford
23 agosto 2013 - 15:20
Mi sono sempre piaciute tanto le ammiraglie Audi, ricordo ancora con grande piacere la V8 dell'89 e anche la penultima A8 è stata bellissima (non mi piaceva tanto la prima serie perché aveva i fari posteriori dell'Audi 80. Inoltre è l'unica rimasta tra le ammiraglie dotate di linea discreta, l'ultima ad esserlo insieme all'a8 era la LS ma ora che Lexus ha perso la testa dietro un design sempre piu' aggressivo anche quest'ultima ha cambiato nettamente look e nonostante il model year 2013 sia solo un restyling sembra quasi un altra auto dal tanto che l'hanno resa cattiva, a mio avviso un po'troppo trattandosi di un ammiraglia di grande prestigio, pur continuando a trovarla molto affascinante.
Ritratto di fabri99
21 agosto 2013 - 12:50
4
Devo ammettere che la Audi A8 non mi è mai dispiaciuta: non è una delle auto più belle in circolazione, anzi è tra le più anonime e sproporzionate, ma ha un'aria così imponente e maschile, non è niente male. Tecnicamente è davvero valida, sorprendentemente leggera e curata, la solita Audi insomma. Non è cambiato molto, le linee si sono un po' aggiornate e l'auto è stata accessoriata con le ultime tecnologie, nient'altro. Rimane la solita ammiraglia tedesca, oscurata, come le rivali dalla Classe S: Serie 7 e Audi A8 non possono niente contro la Classe S, così come la RS5 e la C63 AMG non possono niente contro la M3... Sono ottime auto, ma rimangono delle copie rispetto alla migliore della categoria, in questo caso l'affermata Classe S. Saluti!
Ritratto di Boost
21 agosto 2013 - 17:15
Sono d'accordo sul ruo fiudizio sulla A8; è un ottima macchina ma molto "anonima". Sono un po' in disaccordo Sulla presunta supremazia Della S sulle altre auto del segmento "ammiraglie": Alle auto di Stoccarda mancano i "favolosi" motori Diesel prodotti a Monaco, che non fanno rimpiangere gli altrettanti favolosi motori ciclo Otto della Mercedes. Poi sulla tecnologia siamo quasi alla pari (nota che BMW si fa l'elettronica "in casa" mentre Mercedes compra molto da BOSCH. Se rifletti sulle auto "nel complesso" serie 7 e classe S dovrebbero essere alla pari.
Ritratto di fabri99
21 agosto 2013 - 18:51
4
Sì, anche le avversarie sono ottime, ma la Classe S ha sempre avuto una marcia in più, forse perchè puntano di più sulla tecnologia e sul confort, forse perchè la Classe S è L'Ammiraglia da cent'anni a questa parte, mentre le avversarie sono relativamente più giovani. Non è che abbia qualcosa più delle avversarie, probabilmente è solo una sensazione, forse è perchè siamo abituati alla Classe S da più anni, le rivali sembrano solo delle copie.... Fatte bene certo, ma copie rimangono. Un po' come la M3 e le sue rivali... BMW è arrivata prima e seppur le altre siano altrettanto buone, sembrano delle copie...
Ritratto di osmica
21 agosto 2013 - 20:16
Comfort ad un livello nettamente superiore. Segue qualità di materiali e assemblaggio ed anche affidabilità.
Ritratto di golfista97
9 settembre 2013 - 18:07
ma io preferirò sempre l'A8, ha qualcosa che mi colpisce, la sento adatta a me, nn so perchè, molto di più di una classe s o di una Quatttroporte per esempio
Ritratto di fabri99
9 settembre 2013 - 18:44
4
La A8 ha linee davvero maschili, ma non mi piace molto, è poco filante, troppo presidenziale, imponente. Bella, ma preferisco qualcosa di più slanciato che nasconda bene le sue forme, non mi piacciono le cose imponenti... Ciao!
Ritratto di golfista97
9 settembre 2013 - 20:35
trovo più imponenti gli interni di una classe s per esempio
Ritratto di Boost
21 agosto 2013 - 17:17
Sono d'accordo sul ruo giudizio sulla A8; è un ottima macchina ma molto "anonima". Sono un po' in disaccordo Sulla presunta supremazia Della S sulle altre auto del segmento "ammiraglie": Alle auto di Stoccarda mancano i "favolosi" motori Diesel prodotti a Monaco, che non fanno rimpiangere gli altrettanti favolosi motori ciclo Otto della Mercedes. Poi sulla tecnologia siamo quasi alla pari (nota che BMW si fa l'elettronica "in casa" mentre Mercedes compra molto da BOSCH). Se rifletti sulle auto "nel complesso" serie 7 e classe S dovrebbero essere alla pari.
Pagine