Provaci ancora Audi Sport Quattro

4 settembre 2013

Il secondo prototipo ispirato alla gloriosa Sport Quattro Anni 80 è un’ibrida da 700 CV. La vedremo a Francoforte.

Provaci ancora Audi Sport Quattro
CONCEPT ATTO SECONDO - Sulla scia della Quattro Concept del 2010, la casa tedesca presenterà al Salone di Francoforte 2013 la Audi Sport Quattro Concept, prototipo per omaggiare il 30esimo compleanno dell’omonima vettura nata nel 1983 per partecipare al Campionato del Mondo Rally. Con i suoi 306 CV erogati dal cinque cilindri in linea, un design inconfondibile (passo corto e linee tese) e le diverse innovazioni tecnologiche, la Sport Quattro è divenuta un’icona nella storia delle corse automobilistiche. 
 
 
TUTTA SUA “NONNA” - La Audi Sport Quattro Concept è lunga 460 cm, larga 196 e alta solo 138 cm mentre il passo misura 278 cm. Le sue linee riprendono molte delle soluzione stilistiche adottate dal prototipo del 2010 (lo vedi qui) a cominciare dalla forma piatta dei montanti posteriori e dalle nervature immediatamente sopra i passaruota. I fari anteriori a led di tipo Matrix (al debutto su Audi A8) sono sdoppiati e rettangolari, la calandra esagonale single-frame è a sviluppo verticale con la sezione superiore che segue la linea del cofano motore mentre le prese d’aria laterali sono attraversate da grandi lame verticali. La coda tronca è dominata dai fanali posteriori rettangolari, dallo spoiler sul bordo inferiore del lunotto e dal diffusore in fibra di plastica rinforzata al carbonio che punta verso l’alto e dal quale fuoriescono due grossi terminali di scarico ovali. Superfici muscolose dunque, che poggiano su cerchi in lega da 21 pollici. 
 
 
SOLUZIONI FUTURE - L’abitacolo della Audi Sport Quattro Concept, dalle linee pulite ed essenziali e dai toni grigio scuro, è tutto focalizzato sul conducente. Il bel volante multifunzione a tre razze permette di gestire la strumentazione digitale dalle diverse modalità di visualizzazione; la gestione dell’aria condizionata è direttamente integrata nelle bocchette d’areazione. Gli inserti in fibra di carbonio e i sedili sportivi con appoggiatesta integrati e ripiegabili per dare accesso ai due posti posteriori di fortuna (è una 2+2), contribuiscono a creare un’atmosfera racing.
 
 
VELOCE E PARSIMONIOSA - L’Audi Sport Quattro Concept è una coupé ibrida plug-in. Il motore a combustione è un 4.0 V8 Twin Turbo con disattivazione dei cilindri capace di 560 CV e 700 Nm di coppia, il motore elettrico con batterie agli ioni di litio produce 110 kW e 400 Nm di coppia. La potenza combinata è pari a 700 CV e 800 Nm scaricata attraverso un Tiptronic a otto marce con differenziale “sportivo” al retrotreno. Secondo il dato dichiarato dall'Audi, la concept car sarebbe in grado di percorrere 40 km con un litro di carburante e fino a 50 km con il solo motore elettrico (tre le modalità di guida: EV, Ibrida e Sport). Degne del nome che porta le prestazioni: lo 0-100 km/h è coperto in 3,7 secondi, la velocità massima è di 305 km/h. Il peso è “limitato” a 1.850 kg, porte e parafanghi sono in alluminio, tetto, cofano motore e portellone posteriore sono in CFRP (plastica rinforzata con carbonio).


Aggiungi un commento
Ritratto di Porsche
4 settembre 2013 - 11:34
Il muso ed il profilo laterale mi sembrano troppo "americanizzati", gli interni sono assolutamente Audi, il posteriore mi ricorda una Jaguar ? Forse si. Comuque nel complesso bella, peccato che il giallo non mi piace assolutamente, di giallo amo solo i meloni e limoni.
Ritratto di Andrea Ford
4 settembre 2013 - 14:11
Questa cosa qui sembra una Brera vista di profilo e ha un frontale molto meno bello e aggressivo di quello del primo concept il quale, ironia della sorte, assomigliava tantissimo a quello della Lexus LFA.
Ritratto di supermax63
5 ottobre 2013 - 04:04
che ancora adesso risulterebbe bellissima ed attuale a scapito della "figlia" che mi auguro rimanga solo un prototipo che non andrà mai in produzione.Per quanto per il solo fatto di avere i quattro anelli troverebbe un sacco di gonzi con l'anello al naso pronti all'acquisto...se fosse stata una Lexus oppure una Infiniti sarebbe stata sommersa solo da critiche spietate
Ritratto di LucaPozzo
4 settembre 2013 - 16:47
In effetti anche a me é venuto da pensare "muscle car", ma a dire il vero non ne ho avuta un'imprecisione negativa. Mi ricorda tratti di Camaro e di Challenger. Speriamo solo che ne tirino fuori una versione di produzione in fretta (dopo tre anni sarebbe giusto) e che non la "sterilizzino" nelle forme, che per il momento trovo molto personali e distintive per essere un'Audi.
Ritratto di AyrtonTheMagic
5 settembre 2013 - 11:53
2
Se posso, anche la vecchia Quattro all'epoca risultava un po Muscle car "dell'epoca".. sgraziata e per nulla bella.
Ritratto di Gino2010
5 settembre 2013 - 13:02
Ogni volta che elogio la camaro qui c'è sempre qualcuno che mi prende per il c.u.l.o invece io la trovo un'auto riuscitissima.Unica pecca sarà il prezzo.Ha quasi il doppio dei cavalli della camaro ma non credo che costerà il doppio di quest'ultima ma almeno 5 volte quella cifra.
Ritratto di fabri99
5 settembre 2013 - 14:15
4
Sinceramente, il fatto di assomigliare ad una muscle non mi era nemmeno venuto in mente. Ho subito pensato, forse per via della generosa cavalleria, alla nuova supercar di Audi, un gradino sopra R8 per sfidare altre GT velocissime, tipo F12 Berlinetta... Certo, il look ricorda un po' le muscle cars, ma come collocazione in listino, credo che sarà un'avversaria delle più costose supercar... Saluti!
Ritratto di Paolo1973
5 settembre 2013 - 11:12
Secondo me dietro è più spiccicata all' Aston Martin piuttosto che alla Jaguar come dicevi tu,comunque concordo con te sul colore giallo....la preferisco nella livrea rossa delle altre foto
Ritratto di MatteFonta92
4 settembre 2013 - 12:03
3
Molto molto bella! I prototipi Audi sono quasi sempre bellissimi, peccato che poi i modelli di serie vengano uniformizzati troppo al resto della gamma e così perdono originalità. Mi piacerebbe comunque che questo concept venga prodotto in serie, almeno in edizione limitata.
Ritratto di Merigo
4 settembre 2013 - 12:37
1
Sarà anche cattivissima, ma nella parola quattro del titolo bastano 2 "t", altrimenti tanto vale metterne appunto 4: Audi quattttro!
Pagine