Audi TT Sportback: la famiglia si allarga

2 ottobre 2014

Coupé a quattro porte, riprende i tratti della TT di terza generazione, ma è più lunga di 29 cm. Il motore è un 2.0 da 400 CV. Sarà prodotta in serie?

Audi TT Sportback: la famiglia si allarga
DUE PORTE IN PIÙ - Esercizio stilistico? Per ora sì, ma sembra proprio che la concept Audi TT Sportback possa completare la gamma di Inglostadt, inserendosi tra la A3 e la A5 Sportback: coupé da famiglia di taglio parecchio sportivo. Il piano dell'Audi è quello di realizzare una famiglia di modelli TT, oltre alla coupé una suv sportiva e, appunto una berlina-coupé a quattro porte. L'Audi  TT Sportback esposto a Parigi è un prototipo basato sulla terza generazione di TT: lungo 447 cm, largo 189 e alto 138, ha un passo di 263 cm. Cambia quindi molto rispetto alla TT coupé: +29 cm in lunghezza, +6 in larghezza e -3 in altezza, senza dimenticare 12 cm in più di passo. Quest'ultimo cambiamento, decisamente significativo, trova la fattibilità tecnica nella piattaforma modulare MQB da cui nasce la TT, capace di sfornare anche un'auto come la Volkswagen Passat, di dimensioni alquanto abbondanti (477 cm).
 
POSTI SINGOLI - Il richiamo all'Audi TT coupé è forte nel frontale, un po' meno in coda (dove il paraurti e la disposizione degli scarichi riprendono piuttosto quelli della A3 Sedan e Sportback); gli interni presentano rivestimenti in pelle, inserti in alluminio e profili in nero lucido. I due sedili posteriori sono separati da una consolle centrale, a riprova che non è lo spazio l'obiettivo primario della Audi  TT Sportback.
 
 
200 CV/LITRO - Il motore della Audi TT Sportback è esuberante: si tratta di un 2.0 TFSI, turbocompresso e a iniezione diretta, che sviluppa 400 CV di potenza massima e 450 Nm di coppia. Degna di nota la potenza specifica: 200 CV/litro è roba da Formula 1 aspirata di inizio Anni 80, un valore impensabile fino a poco fa per un'auto di (quasi) serie. Il cambio è il doppia frizione S tronic a sette rapporti; la trazione - quasi scontato dirlo - integrale di tipo “Quattro”. Lo 0-100 dichiarato è da supersportiva: 3”9, mentre i consumi non appaiono proibitivi, con 14,3 km/litro.
Aggiungi un commento
Ritratto di NeroneLanzi
2 ottobre 2014 - 10:28
Un minuto di silenzio per solidarietà nei confronti di Freeman Thomas. Ma per il resto è in linea con l'immagine che è stata impostata per il marchio.
Ritratto di littlesea
2 ottobre 2014 - 10:42
2
...non se ne può più!...A5, A7 sportback...ora questa...fantasia ZERO?...e poi...cos'è questo obrobrio di mascherina?...Suvvia!
Ritratto di hulk74
2 ottobre 2014 - 10:51
Non ne trovo il senso, ma non è nemmeno orribile
Ritratto di Alibaba e i 40 ladroni
2 ottobre 2014 - 10:54
Mo state a vedere che ti tirano fuori il Suv TT, la Avant TT, il Pick up TT e ciliegia sulla torta la UP! TT …… Sono semplicemente ridicoli. E poi prendono per il cxx o FCA con la serie 500. Roba da nascondersi...
Ritratto di ivanvalenti
2 ottobre 2014 - 11:04
1
è orribile...
Ritratto di follypharma
2 ottobre 2014 - 11:11
2
saro' controtendenza ma non la trovo brutta... anzi...forse e' la prima audi da un po di tempo che dimostra anche un pochino di originalita' nelle linee pur rimanendo nel family feeling... non mi dispiace
Ritratto di mase88
2 ottobre 2014 - 11:24
Finalmente una vera coupè 4 posti. Certo, i posti dietro non saranno comodissimi.. però è sempre più comoda di una tt normale. Se non fosse per il prezzo soddisferebbe tutte le mie esigenze
Ritratto di zero
2 ottobre 2014 - 11:26
11
La coda dice finalmente qualcosina (qualcosina, nulla di più!) di nuovo dal punto di vista stilistico. Lo stile della vettura è comunque ben proporzionato e, nel complesso, gradevole. Bocciata su tutta la linea, invece, questa nuova interpretazione del single frame del frontale: quella griglia sembra tanto quella che i cultori del tuning fai-da-te (non me ne vogliano i cultori del genere...) appiccicano dietro ogni presa d'aria (vera o finta che sia). Per quanto il motore, 200 cv/litro sono un livello eccellente, ma piano con i paragoni irriverenti: gli aspirati di F1 erano appunto ASPIRATI. Al giorno d'oggi, la sovralimentazione rende facili (fin troppo facili!) cose per cui, fino ad una quindicina di anni fa, dovevi avere il gusto e la passione di studiare e affinare. Quanto al "senso" di questa ennesima crossover atipica - 1/3 coupé, 1/3 berlina e 1/3 wagon - nutro forti dubbi, ma ormai ci siamo abituati a questi incroci che non si sa bene a che servano, se non ad allungare ancora di più listini già di per sé pieni zeppi di doppioni. Comunque sia, finché dura, buon per loro: personalmente, io, nell'acquisto, mi orienterei su altri tipi di modelli.
Ritratto di M93
2 ottobre 2014 - 11:37
Non mi dispiace del tutto, posteriormente è abbastanza filante, ma la reputo praticamente inutile.
Ritratto di Necchi
2 ottobre 2014 - 12:06
Ennesimo capolavoro teutonico, l estetica e' un giudizio soggettivo, quindi va bene tutto e il contrario di tutto, ma come qualita' e affidabilita' e' INDUBBIAMENTE anni luce avanti alla concorrenza... TANTO PER CAMBIARE!!!
Pagine