Audi A1 Sportback: la piccola con due porte in più

18 novembre 2011

La versione a cinque porte della A1 non cresce in lunghezza e non perde un litro di baule, ma migliora l’accessibilità al divano. È previsto anche un nuovo motore, dotato di due cilindri “disattivabili” per consumare meno. Le consegne avranno inizio la prossima primavera.

Audi A1 Sportback: la piccola con due porte in più

MAGGIORE PRATICITÀ - Della Audi A1 “normale”, la Sportback mantiene non solo muso e coda, ma anche la lunghezza di 395 cm e il passo (la distanza fra il centro delle ruote anteriori e di quelle posteriori) di 247 centimetri. Quasi immutate, rispetto alla versione a tre porte, anche larghezza e altezza, cresciute, entrambe di 6 mm. A fare la differenza è la facilità di accesso al divano, che con due porte in più cresce sensibilmente. Oltre che per le cinque porte (con le maniglie bene in evidenza, al contrario di quanto visto in altri modelli che le hanno “invisibili”), la vettura si riconosce per il lunotto più “in piedi”, per il piccolo terzo vetro laterale e per lo spoiler sul tetto, che nella A1 Sportback è più avvolgente; diverso anche il taglio delle porte anteriori (che ovviamente sono più corte). Invariata, invece, la possibilità di avere gli archi del tetto verniciati in una tinta (tre i colori disponibili) a contrasto col resto della carrozzeria. Già ordinabile, con un sovrapprezzo di circa 700 euro rispetto alle A1 “normali”, la Sportback arriverà nelle concessionarie nella primavera 2012.

Audi a1 sportback s line 05

QUATTRO O CINQUE POSTI? - Se la plancia e i posti anteriori di questa piccola Audi rimangono immutati (escludendo la cintura di sicurezza, più vicina e facile da afferrare perché fissata a un montante in posizione più avanzata), dietro si ha la sensazione di maggiore “aria” e luminosità. Merito dei finestrini abbastanza ampi (e apribili, anche se per non più del 70%) e dei pannelli porta incavati, che riprendono la forma di quelli anteriori. Sul divano trovano posto solo due passeggeri, ma fra di loro c’è un pratico portabottiglie. Chi ne avesse la necessità, potrà comunque ordinare l’auto con il quinto posto. Invariato, rispetto a quello dell’Audi A1 a tre porte, anche il baule: sempre da 270 litri, che diventano 920 ribaltando lo schienale posteriore (frazionato in maniera asimmetrica e dotato di poggiatesta a scomparsa).

Audi a1 sportback s line 18

UN NUOVO MOTORE - Le due porte in più non appesantiscono la linea (che, anzi, appare più equilibrata di quella dell’A1 “normale”) e neanche la vettura, per lo meno non in misra significativa: infatti, questa Audi pesa appena 25 kg in più della sorella a tre porte, con la quale condivide meccanica e allestimenti. Ciò fa sì che prestazioni e consumi dichiarati peggiorino solo marginalmente per la Sportback. Per quanto riguarda i motori, oltre che sui conosciuti 1.2 TFSI e 1.4 TFSI a benzina, la A1 Sportback potrà contare sui turbodiesel di 1,6 o due litri. In un secondo tempo arriverà un nuovo 1.4 TFSI da 140 cavalli (leggi qui per saperne di più) capace, al fine di consumare meno, di disattivare due cilindri su quattro quando non sono necessari. Secondo la casa, con questo motore l’A1 Sportback scatta da 0 a 100 km/h in 8,1 secondi e tocca i 212 km/h, mentre la percorrenza media sarebbe di ben 21,3 chilometri con un litro di benzina.
 

Audi a1 sportback concept 2008 1Audi a1 sportback concept 2008 2
La versione di serie della A1 cinque porte differisce, soprattutto nella parte posteriore, dal prototipo Sportback (qui sopra) presentato a fine 2008.

 

Audi A1 Sportback
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
49
59
65
57
128
VOTO MEDIO
2,6
2.564245
358


Aggiungi un commento
Ritratto di supermax63
18 novembre 2011 - 04:29
Insignificante in tutte le salse e versioni per giunta carissima solo perchè ha i quattro anelli
Ritratto di m1a2
18 novembre 2011 - 07:40
È costosa, ma costa comunque parecchio meno della A3: non vedo dunque perché chi intende usare l'auto prevalentemente in città e non abbia alcun interesse per bagagliaio o passeggeri posteriori debba preferire una A3 ormai alla fine del ciclo vitale, più costosa, con meno optional, tecnologicamente più antiquata, meno scattante (a parità di motori/consumi) e più ingombrante.
Ritratto di DaveK1982
18 novembre 2011 - 09:23
7
però potrebbe pensare alla polo che costa meno ed è la stessa macchina
Ritratto di m1a2
18 novembre 2011 - 13:44
Beh, Polo e A1 sono differenti più o meno quanto lo sono Skoda Fabia e Polo... hanno ognuna un livello di rifiniture differenti, la A1 è sicuramente più tecnologica e personalizzabile e ha piccoli affinamenti qua e là anche nella meccanica (principalmente nell'assetto e nello sterzo) e in generale un'impostazione leggermente più sportiva. Per non parlare delle motorizzazioni: la A1 ha il 1.4 T(F)SI che è sulla Golf e il 2.0 della Polo GTI, nonché l'apprezzatissimo 1.2 che ora la Polo italiana, per inspiegabili motivi (forse proprio per non competere con A1) non ha più. Dunque la Polo è certamente un'alternativa alla A1 (Lo sarebbe più la mini, ma costa uguale...), ma allo stesso modo in cui Ibiza e Fabia sono alternative alla Polo: costano meno (un buon allestimento della Polo Highline comunque raggiunge tranquillamente i 20.000€), ma qualcosa si perde per forza. Per questo mi sembrava più onesto paragonarla con un'auto dello stesso livello, ovvero la A3.
Ritratto di Bracalone
18 novembre 2011 - 19:49
Le finiture sono esattamente le stesse, le plastiche,gli assemblaggi, di una Polo e non basta una striscetta d'alluminio per poter definire un auto "premium",e'una presa per i fondelli e basta.
Ritratto di m1a2
18 novembre 2011 - 20:07
Mah.. se davvero tutti questi dettagli non contano nulla, allora rinuncio a spiegarmi. Altrimenti io direi che è evidente come la A1 abbia una cura maggiore, impiegando, ad esempio, materiali più costosi come plastiche morbide e leghe di alluminio in misura molto maggiore. Inoltre ha elementi decisamente più elaborati, come le bocchette d'areazione che io trovo siano fantastiche: una sola manopola per orientarle e aprirle chiuderle, in un sistema molto complesso ma apparentemente più semplice. O il volante che è diverso e cambia conseguentemente il modo in cui si percepisce l'automobile. E potrei andare avanti a a lungo, senza contare che, come detto, una rifinitura migliore dell'abitacolo è solo una parte delle cose in più che offre la A1.
Ritratto di money82
19 novembre 2011 - 12:38
1
Non c'è peggior sordo di colui che non vuole sentire...qui purtroppo parla spesso gente che sulle auto non ci è nemmeno mai salita o peggio non ha nemmeno la patente...salite su una fabia e poi su una a1, dire "diverso" è imbarazzante perchè siamo di fronte a due auto completamente opposte.
Ritratto di DaveK1982
20 novembre 2011 - 14:09
7
e ci mancherebbe! anche tra polo trendline e comfortline c'è differenza a livello di qualità di materiali, e non poca. Però io sono uno che guarda più alla sostanza che alla forma e visto che a1 e polo condividono gli stessi motori e la stessa meccanica la differenza di prezzo mi sembra eccessiva, anche perchè la polo ha già ottimi materiali e finiture (trendline esclusa). Ho parlato di polo perchè più confrontabile con la a1, ovviamente ibiza e fabia sono senza dubbio un gradino sotto.
Ritratto di money82
20 novembre 2011 - 19:17
1
Ma infatti la differenza c'è, è assodato, rimane impossibile farlo capire a chi parte con il pregiudizio che pianale uguale = stessa auto...peccato che in un' auto ci siano migliaia di componenti...inoltre la differenza di prezzo non è di certo abissale, quando c' era la polo 1.2 tsi il prezzo era di 16.775 euro, ora la a1 1.4 tsi viene 19.900 euro...sono poco più di 3000 euro in più ma la vettura ha decisamente un' anima più sportiva e oltre ad avere un motore più grande aumentano anche i cavalli...ci sono 1.000 euro in più perchè c'è il marchio audi? Stanno solo attuando la strategia di tutti...se audi abbassa i prezzi lo devono fare anche tutti gli altri...
Ritratto di m1a2
21 novembre 2011 - 01:09
Si, infatti io cercavo di capire chi dice che Ibiza, Fabia, Polo e A1 sono auto uguali... mi pare un'affermazione davvero priva di fondamento. Comunque per me anche dire "io bado più alla sostanza" "i motori sono uguali" è un'affermazione frutto di questa filosofia e non la condivido per niente: ogni dettaglio conta, sono proprio i dettagli anzi a fare la differenza tra un'esperienza utente piacevole e una spiacevole. Si può non farci caso, possono sembrare dettagli banali, inutili e scontati. Possono sembrare sciocche raffinatezze, ma i dettagli contano. Van Der Rohe diceva "God is in the detail" e io credo che avesse tremendamente ragione. La differenza tra un buon prodotto e un prodotto scadente è nei dettagli: nella forma del sedile, nel materiale del volante, nella forma del cambio, nel meccanismo di controllo delle bocchette di areazione, nella semplicità dei comandi, nel suono che emettono i pulsanti quando premuti, nel numero stesso dei pulsanti, nella tonalità delle luci d'ambiente, nella nitidezza del quadro, nel suono che fanno i vetri quando si aprono, nella chiusura delle porte, nel meccanismo di apertura del bagagliaio... potrei andare avanti a lungo. Ma il concetto fondamentale è che si, la Polo è un'auto fantastica, fatta molto bene, ma la A1 offre qualcosa di più a un prezzo maggiore e dire che quel qualcosa che offre in più non è importante, per me, è sbagliato perché conta e anche se non lo noti quando ci sali per la prima volta, lo noti quando, dopo averci fatto l'abitudine torni su un'auto meno curata. Magari si può dire che non è essenziale, ma se si cerca l'essenziale per muoversi... basta un'Ape. Capisco perfettamente chi trova la A1 fuori budget e sceglie la pur ottima Polo ma non chi dice che la A1 costa più di quel che offre, che è tutto marchio, che neppure chi può permettersela dovrebbe comprarla, che è un'auto stupida. Riguardo ai motori comunque non sono affatto gli stessi: la A1 offre motori che la Polo non ha. Il top benzina della Polo finora è stato l'ottimo 1.2 TSI 105CV, ora è rimasto solo il 1.4 da 82CV, non proprio lo stesso... La A1 invece, oltre al 1.2 TFSI ha il 1.4 TFSI (lo stesso della Golf Highline) e il 1.4 TFSI da 185 CV che per averlo sulla Polo (nella versione da 180CV) bisogna sceglierlo sulla GTI, versione decisamente eccessiva e costosa. Il diesel base, da 90 CV della A1 corrisponde al top della Polo, mentre quello da 105 CV non è disponibile.
Pagine