L'Audi porta a Detroit un'evoluzione del prototipo e-tron

11 gennaio 2010

La Casa dei quattro anelli ha presentato un secondo prototipo della sportiva elettrica e-tron, più piccolo, leggero e altrettanto veloce.

L'Audi porta a Detroit un'evoluzione del prototipo e-tron

CI RIPROVA - Dopo aver presentato al Salone di Francoforte dell'anno scorso la sua prima sportiva elettrica, la e-tron (la vedi qui), l'Audi ne propone un'evoluzione a Detroit.

Lunga solo 393 cm, 33 cm in meno del prototipo presentato al Salone tedesco, la nuova e-tron prefigura la futura sportiva elettrica che l'Audi ha già dichiarato di voler produrre in serie. Ma non solo, secondo alcune indescrezioni, la Casa tedesca sarebbe intenzionata a creare un'intera famiglia di sportive elettriche.

 

Audi e tron detroit 2010  05Audi e tron detroit 2010  04
Nonostante le pesanti batterie, l'Audi e-tron pesa solo 1.350 kg. Merito del telaio in alluminio e della carrozzeria in materiale composito.

 

VA FORTE - Grazie alle dimensioni più compatte, è larga 178 cm e alta 122 cm, questa e-tron è più leggera di 250 kg rispetto al precedente prototipo. Un dettaglio non da poco: nonostante i “soli” 204 CV erogati da due motori elettrici, la e-tron sarebbe in grado di raggiungere i 200 km/h autolimitati e scattare da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi. Prestazioni che metterebbero la e-tron allo stesso livello della Porsche Cayman.

La trazione è solo sulle ruote posteriori, mentre il telaio è in alluminio e la carrozzeria in materiale composito. Dotata di batterie al litio, che da sole pesano 399 kg, secondo l'Audi, la e-tron avrebbe un'autonomia di oltre 250 km e richiederebbe circa 11 ore per fare un pieno di energia. Un tempo che si potrebbe ridurre a sole due ore se venisse collegata a una rete da 400 Volts e non 230.

Aggiungi un commento
Ritratto di El bocia
11 gennaio 2010 - 20:45
che spettacolo di macchina...c'è poco da dire, sono troppo avanti!
Ritratto di pietro 9
12 gennaio 2010 - 10:48
è un'auto favolosa....un ottimo progetto.....
Ritratto di Franc-one
12 gennaio 2010 - 16:28
bella niente da dire molto più bella dell' r8 secondo me....comunque vediamo come sarà la versione di serie e soprattutto il prezzo (magari sparano un 150.000 € allora ci sarà da ridere)
Ritratto di komoguri
13 gennaio 2010 - 12:08
Spettacolare è dir poco. Si vede che i tedeschi sono nati per fare le auto comuni. Noi italiani ci distinguiamo per le auto sportive, mentre per quelle normali stiamo guadagnando terreno. Ma di fronte a questi progetti è come se fossimo sempre fermi.
Ritratto di krippo
14 gennaio 2010 - 20:14
molto bella anche se non mi piacciono molto i cerchi così chiusi ma per il resto è meravigliosa!!!
Ritratto di Fede97
17 gennaio 2010 - 21:39
Ho sentito da qualche parte che le batterie costano come quasi 2 Matiz a GPL con rottamazione!!!!!!!
Ritratto di Nicknos
20 gennaio 2010 - 21:55
§I cerchi sono anche spettacolari...mi auguro k se la metteranno in produzione non la modifichino...
Ritratto di Rory
23 gennaio 2010 - 10:37
Una bellezza di tecnologia e ambiente!
Ritratto di KP
19 maggio 2010 - 09:09
Alla fine a pagare questo <a href="http://www.real-testking.com/certification/Exin-ITIL.htm">testking itil v3</a> accordo saranno la storia, il prestigio delle macchine italiane e tutto il made in Italy, oltre ai lavoratori naturalmente... Alfa, Lancia ed ora Maserati, snaturate e "derubate" agli italiani. Orgoglio <a href="http://www.real-testking.com/certification/MCDST.htm">mcdst training</a> e vanto per il mondo intero, simbolo di sportività e italianità progettate e costruite fuori dall'Italia su pianali di una ditta che era (è lo sarebbe se <a href="http://www.real-testking.com/certification/MCP.htm">mcp dump</a> non ci fosse stato il prestito del governo americano) sull'orlo del fallimento. C'è da chiedersi chi vorrà una Maserati, simbolo del made in Italy sportivo e lussuoso, costruita su un pianale qualunquista americano <a href="http://www.real-testking.com/exam/1z0-146.htm">1z0-146</a> in america... Speriamo cambino idea!