NEWS

L’Audi lancia il servizio di ricarica unico per le sue elettriche

2 febbraio 2019

Con e-tron Charging Service è possibile ricaricare la propria Audi elettrica in 72.000 colonnine in Europa.

L’Audi lancia il servizio di ricarica unico per le sue elettriche

RICARICA EUROPEA - L’Audi ha da poco aperto il configuratore della sua prima elettrica, la suv Audi e-tron, e parallelamente ha lanciato un servizio di ricarica, e-tron Charging Service, con il quale è possibile ricaricare la vettura in modo semplice. Il servizio è in funzione in dieci paesi europei, Italia compresa, ma verrà poi esteso ad altri sei mercati. L’e-tron Charging Service permette all’utente di scegliere tra due piani tariffari e, stipulando un solo contratto, permetterà di accedere all’80% delle stazioni di ricarica pubbliche in Europa.

I PIANI TARIFFARI - Il primo piano tariffario, denominato “City”, è destinato a tutti coloro che si muovono essenzialmente in città e prevede un canone fisso di 4,95 euro al mese, mentre per ciascun ciclo di carica è previsto un addebito di 0,45 euro al kWh a corrente alternata (AC) sino a 22 kW e di 0,55 euro/kWh a corrente continua (DC) sino a 50 kW. Per coloro che invece sono soliti percorrere lunghe distanze, la casa tedesca propone il piano “Transit” che prevede un canone fisso di 17,95 euro al mese, a partire dal secondo anno di sottoscrizione (il primo anno è gratuito per tutti gli acquirenti dell’Audi e-tron). Grazie a questo piano tariffario i clienti possono beneficiare di condizioni agevolate ai punti di ricarica veloci, come ad esempio le colonnine di ricarica Ionity, che hanno un costo di 0,33 euro/kWh, più un costo di 8 euro a sessione. La ricarica a corrente alternata (AC) a 22 kW anche per il piano tariffario Transit ha un costo di 0,45 euro/kWh.

UNA TARIFFA STANDARD - Grazie a questo servizio l’Audi, che prevede l’adozione di prezzi standardizzati, specifici per ciascun mercato, l’utente può accedere agevolmente anche alle colonnine di 16 paesi europei. I clienti Audi pagano sempre la tariffa standard locale stabilita dal programma e-tron Charging Service, indipendentemente in qualsiasi nazione si trovino, spendendo la stessa cifra di un utente locale che accedere alla rete e-tron Charging Service. Tutto il processo della ricarica è gestibile direttamente dall’applicazione myAudi o, in alternativa, utilizzando l’Audi charging card. Il navigatore della e-tron consentirà poi di localizzare le colonnine e pianificare i viaggi. La stipulazione del contratto del servizio di ricarica è effettuabile direttamente dal portale myAudi, previa registrazione. 

IN ITALIA - I clienti italiani, grazie all’accordo tra Audi e Enel X, possono beneficiare del sopralluogo domestico e della consulenza per l’aumento della potenza elettrica dell’impianto di casa, della predisposizione del sistema di ricarica e dell’accesso alla rete pubblica Enel X. Gli stessi clienti italiani di Audi e-tron beneficiano inoltre di un bonus gratuito di 3.300 kWh d’energia in due anni, che corrispondono a circa 14.000 km.



Aggiungi un commento
Ritratto di Agl75
2 febbraio 2019 - 22:23
Interessante, a parte i dati sui costi, la modalità con cui ci si muove: è la casa costruttrice a dare il servizio di ricarica.
Ritratto di otttoz
3 febbraio 2019 - 13:28
Cosa aspetta l`UE a legiferare per rendere omogenea la ricarica per tutte le vetture così come avvenuto per i cellulari?
Ritratto di Gwent
3 febbraio 2019 - 13:35
Perché i cellulari possono permetterseli tutti. Le auto elettriche in pochi. Fine della storia. Un saluto. Gwent.
Ritratto di Santhiago
3 febbraio 2019 - 15:14
Avvenuto per i cellulari? Non mi pare proprio....
Ritratto di Boys
3 febbraio 2019 - 13:41
1
Interessante che Audi proponga questo...peccato che le varie e future e-tron costano una tonnellata di euro e le ricariche un pochino meno...ci rivediamo nel 2030.........
Ritratto di Santhiago
3 febbraio 2019 - 15:15
Esatto
Ritratto di NeroneLanzi
3 febbraio 2019 - 15:50
Forse mi sfugge qualcosa. Grazie ad Audi posso ricaricare appoggiandomi alle colonnine enel-X 50 kWpagando un fisso di 4,95€ al mese e poi pagando 0,55 € m/kWh un servizio che Enel stessa vende a 0,5? Non ho ben capito dove stia l’affare.